Pinocchio



11
ottobre

E INTANTO LUX VIDE NON SBAGLIA UNA FICTION

Cenerentola

Sarà l’intercessione di alcuni dei tanti santi che da sempre contraddistinguono le loro produzioni, o magari la voglia da parte degli spettatori di affidarsi, in un periodo di crisi e difficoltà generale, a fiction familiari e rassicuranti. Sta di fatto che Lux Vide, casa di produzione fondata da Ettore Bernabei, non sbaglia mai un colpo, ed è pronta a chiudere il 2011 con un bilancio assolutamente positivo.

Un anno aperto con il successo di Atelier Fontana – Le sorelle della moda,  la miniserie Rai interpretata da Anna Valle, Alessandra Mastronardi e Federica De Cola (7.986.929 telespettatori,  27,94% di share), proseguito poi con gli ottimi riscontri di pubblico di Un passo dal cielo (5.933.000 spettatori, 23.22% di share), la fiction con protagonista Terence Hill nei panni di una guardia forestale di un piccolo paese sulle Dolomiti. L’attore, a primavera impegnato sul set della seconda stagione della serie, condivide con Lux Vide, anche il decennale successo di Don Matteo, attualmente in onda al giovedì sera su Rai1, con medie d’ascolti superiori ai 6 milioni di spettatori e al 26% di share.

Le fiction di casa Bernabei sembrano dunque essere le uniche a non risentire del generale calo d’ascolti che ha colpito il piccolo schermo, costretto a fare i conti con un pubblico sempre più distratto, e a convivere con il continuo moltiplicarsi delle offerte televisive del digitale terrestre e del satellite. Accomunate da storie e linguaggi adatti a tutta la famiglia, spesso infarcite di un’eccessiva valenza morale, si rivelano puntualmente molto apprezzate dai telespettatori. Ed è proprio su questo filone vincente che la società, ora in mano a Luca e Matilde Bernabei, intende proseguire il fortunato sodalizio con la tv di Stato.




29
novembre

GRANDE SUCCESSO PER LA FICTION DI RAIUNO: NEL 2009 LO SHARE SFIORA IL 26%, GRAZIE A UN MEDICO IN FAMIGLIA E DON MATTEO. SODDISFAZIONE DI DEL NOCE

Un medico in famiglia

Con il grande successo dell’ultima puntata di Don Matteo, che ha realizzato oltre il 30% di share, si e’ conclusa la stagione di garanzia autunnale della Fiction Rai in prima serata. Una stagione davvero d’oro che ha consentito di risollevare una Raiuno partita con qualche difficoltà, pronta a vincere l’ennesima garanzia d’ascolti (terminata ieri e partita lo scorso 13 settembre). Piena soddisfazione del direttore di Rai Fiction Fabrizio Del Noce (sulla carica si interrogherà, nelle prossime settimane, il Cda) solerte a celebrare i prodotti realizzati e trasmessi in questa prima garanzia:

”Con questi risultati la fiction ribadisce di essere il macro genere piu’ seguito dai telespettatori. Rispetto agli anni precedenti (2007 e 2008) si registra un sensibile aumento non solo dello share e del numero di spettatori, ma anche del numero delle fiction trasmesse”.

Ed in effetti, dati alla mano, sia la lunga serialità che le miniserie hanno registrato risultati con ogni probabilità inaspettati: in primis Un medico in famiglia 6, rinato dopo una quinta stagione non brillante e abbracciato da tutte le fasce di pubblico, è riuscito nelle ultime puntate ad umiliare un cavallo di razza come il Grande Fratello. Con una media del 26.7%, la fiction ha superato di 3 punti percentuali la media del prime time della rete, toccando nell’ultima puntata un’audience media superiore agli otto milioni e mezzo e al 32%  di share,  confermando quasi gli stessi dati nel target commerciale tanto caro in quel di Cologno Monzese. Forte riscontro anche per la settima serie di Don Matteo (media attorno al 25.8%) che nella puntata di giovedi scorso ha totalizzato più di sette milioni e mezzo di spettatori e il 30% di share. Davvero risultati d’altri tempi.


2
novembre

IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: LUNEDI 2 NOVEMBRE 2009

Guida TV del 2 Novembre 2009

Prime time

Raiuno, ore 21.10 Pinocchio, seconda e ultima parte – 1^TV

Va in onda stasera la seconda parte della miniserie con Luciana Littizzetto e Violante Placido. Per maggiori info clicca qui

Raidue, ore 21.05   Voyager

Roberto Giacobbo ripercorre le orme di Rodolfo II e della sua ossessiva ricerca di trasformare i metalli poveri in Oro. Per questo motivo l’Imperatore spostò la capitale del Sacro Romano Impero da Vienna a Praga, costruendovi interi quartieri di vicoli strettissimi dove costrinse a lavorare gli scienziati migliori e le menti più brillanti del 1500. Ma quale fu il risultato raggiunto? Cosa è rimasto di quegli studi? E soprattutto: furono in grado di trasformare il ferro in Oro? Una storia misteriosa che ha lasciato alcune tracce nella Praga più occulta, ecco perché qui luoghi e persone hanno in comune oscuri e inconfessabili segreti. Ma non solo: nel 1816 il mondo visse un anno senza estate. Il freddo, la fame e le carestie decimarono la popolazione del tempo. Quale fu il fenomeno in grado di cancellare i mesi caldi dal calendario? Cosa potrebbe aver causato uno sconvolgimento del clima così profondo? Forse un’esplosione di portata nucleare. Un esplosione che potrebbe anche ripetersi in futuro cambiando così per sempre la nostra vita.

Raitre, ore 21.05 Chi l’ha visto?

Questa sera a “Chi l’ha visto?”due storie legate da uno stesso triste epilogo. Due donne, due città diverse, lo stesso destino: non sono scomparse, ma il loro uomo le ha portate via. Un amore malato che finisce nel peggiore dei modi. Per Francesca Ferraguto (sparita da Augusta, il 25 maggio scorso) e Maria Teresa Dell’Unto (scomparsa da Roma, il 29 marzo 2001) la verità è arrivata l’ultima settimana di ottobre con la confessione dei loro assassini.

Canale 5, ore 21.10 Grande Fratello

Dopo il boom dell’esordio si rinnova l’appuntamento con Grande Fratello. Per maggiori info sulla seconda puntata del reality show con Alessia Marcuzzi clicca qui.





1
novembre

PINOCCHIO: UNA SUPER FIABA PRONTA A CONTRASTARE IL GRANDE FRATELLO

Pinocchio (Luciana Littizzetto)

Stasera e domani, in prima serata, Raiuno si affida nuovamente alla fiction. E lo farà con una delle fiabe più famose e apprezzate dal grande pubblico: Pinocchio. La storia di un burattino che voleva diventare bambino (e figlio), la storia di un falegname che voleva imparare ad essere padre, e poi le bugie, gli ostacoli, i sentimenti e la redenzione. A 37 anni dal capolavoro di Comencini, con Nino Manfredi nei panni di Geppetto, Lux Vide e Power ritornano con una fiction “di punta” per la stagione Rai, schierando un cast stellare.

Bob Hoskins nel ruolo che fu di Manfredi, e il giovanissimo e bravissimo Robbie Kay nei panni di Pinocchio. Non mancano però molti volti noti del panorama italiano; su tutti: Luciana Littizzetto nelle verdi vesti del Grillo Parlante, Margherita Buy (La Maestra), Violante Placido nei panni della Fata Turchina (questa volta un pò più sexy e dispettosa rispetto alla tradizione), e Alessandro Gassman, nel ruolo di Carlo Collodi.  Tra gli altri vanno inoltre ricordati: Thomas Sangster (Lucignolo), Toni Bertorelli (la Volpe), Francesco Pannofino (il Gatto), Maurizio Donadoni (Mangiafuoco), Wenanty Nosul (l’Editore)  e Joss Ackland (nel ruolo di Mastrociliegia).

Interamente girata in inglese per la gioia della Littizzetto (“Il mio inglese è assurdo e incomprensibile, il protagonista Robbie Kay, mi guardava e gli facevo tenerezza, si vedeva che voleva aiutarmi. Morale, correvo per i boschi con le ghette e le antenne, rincorrendo un ragazzino e parlando una lingua ignota“), la fiction avrà un difficile compito: contrastare, negli ascolti e nella filosofia, la “corazzata Grande Fratello” (domani alla sua seconda puntata, probabilmente dedicata all’ingresso del trans di cui vi abbiamo svelato, in anteprima, l’identità).


16
ottobre

RAIUNO A TUTTA FICTION CONTRO IL GF10. L’ISOLA DEI FAMOSI POSTICIPATA A FINE FEBBRAIO

Grande Fratello 10

Non c’è stagione televisiva senza isole sperdute, case spiate, lotta alla sopravvivenza (e alla fama), ragazzi in cerca di successo e vip pronti a rimettersi in gioco. Sono i casi televisivi degli ultimi anni: da una parte il Grande Fratello pronto a festeggiare i dieci anni da lunedì 26 ottobre, dall’altra L’isola dei famosi, giunta alla settima edizione. Reality show di punta di casa Rai e Mediaset, ogni anno, grazie a personaggi interessanti e a storie nazional-popolari, riescono a tenere incollati allo schermo milioni di telespettatori, riempire pagine di giornali e impegnare anche gli opinionisti più restii al talk show. Ma quest’anno sono cambiate le carte in tavola: il Gf gioca d’anticipo coprendo così le due garanzie (autunnale e parte della primaverile) e l’Isola lascia la collocazione autunnale (in favore di un X Factor sottotono) per debuttare a inizio 2010.

Due produzioni così importanti richiedono una programmazione e una controprogrammazione adeguata. Lo sa bene Raiuno, la quale, visti gli ottimi risultati (Tutta la verità con il 27% di share), continuerà a puntare sulla fiction cercando di contrastare al meglio il decennale del Gf. Per il debutto del Gf10 Raiuno schiera la miniserie Le segretarie del sesto con Claudia Gerini, Micaela Ramazzotti, Antonia Liskova, Tosca D’aquino e Franco Castellano nel ruolo di Romeo, come accadeva qualche anno fa in Commesse. La fiction, prodotta da Edwige Fenech, ricorda proprio la “vecchia” produzione con Sabrina Ferilli e Veronica Pivetti che allora aveva sbancato l’auditel. Una storia sul mondo femminile in trasformazione, tra lavoro e vita privata.

Dopo le minierie Le segretarie del sesto (25 e 26 ottobre) e Pinocchio (1 e 2 novembre), e un probabile speciale Porta a porta previsto il 9, sarà la famiglia Martini di Un medico in famiglia a sfidare i nuovi concorrenti della casa più famosa d’Italia per due lunedì (16 e 23), pur mantendendo anche la collocazione al martedì sera (gran finale previsto per martedì 24). Quale casa, in entrambi i casi affollata (per il Gf si parla di 40 concorrenti), sceglieranno gli italiani? Come dimostrano i dati delle ultime settimane gli italiani sembrano avere un debole per la fiction, che secondo il parere di alcuni, potrebbe essere segno della mancanza del più grande romanzo popolare televisivo, vale a dire L’isola dei famosi.

Ma quale sarà il destino catodico dei naufraghi-vip e di Mona Nostra?





12
ottobre

UNA TRABALLANTE RAIUNO ANTICIPA LE MINISERIE E RIMANDA LO SHOW DI MORANDI. E I PACCHI?

Tutta la Verità (Vittoria Puccini e Daniele Pecci nudo)

Domenica 18 e lunedì 19 su Raiuno andrà in onda la miniserie Una sera d’ottobre per la regia di Vittorio Sindoni. Tra i protagonisti Vanessa Hessler, Gabriele Greco e Ottavia Piccolo. Una favola moderna, un sogno, una storia d’amore e di tribolazioni prodotta da Edwige Fenech.

La miniserie Pinocchio viene così rimandata a domenica 1 e lunedì 2 novembre (fonte Sipra).

In questo bizzarro inizio di stagione, con programmi soppressi (Tutti pazzi per la tele), in netta difficoltà (Da nord a sud; day time di Raidue) e addirittura neppure partiti (La Tribù), a farla da padrone sono le fiction made in Italy. Ecco che dopo i primi cambiamenti strategici con Un medico in famiglia fatto traslocare in fretta e furia al martedì sera, Raiuno ha messo a punto il palinsesto per le prossime settimane, anticipando le tanto attese miniserie, in origine riservate per il mese di novembre.

Dopo i flop targati Salemme e Clerici, non c’è tempo da perdere per non regalare troppo vantaggio alla concorrenza: così il direttore di rete Mauro Mazza è corso ai ripari programmando miniserie nuove di zecca che tornano alla collocazione storica della domenica e del lunedì. Si parte domenica 11 con Tutta la verità, diretta da Cinzia Th Torrini e con protagonista un’inedita (e hot) Vittoria Puccini, coinvolta in una passionale storia d’amore. Sulla concorrenza di Intelligence con Raoul Bova, la regista Torrini ha affermato: “Posso solo dire che la nostra storia in due puntate è avvincente e che vista la prima, non puoi perdere la seconda“. Il successo è dietro l’angolo anche perchè domenica su Canale5 è previsto l’ultimo appuntamento degli speciali di Zelig, dedicato a Checco Zalone, che fino ad ora non hanno entusiasmato il pubblico (media del 13.96%).

Si prosegue domenica 18 con la miniserie Pinocchio, che vede un ricco cast tra cui figurano Alessandro Gassman, Violante Placido e Luciana Littizzetto, e domenica 25 con Le segretarie del sesto, prodotta da Edwige Fenech con Claudia Gerini, Antonia Liskova e Micaela Ramazzotti (ricorda le “vecchie” Commesse), che si scontrerà lunedì 26 con la premiere del Grande Fratello 10. Per la prima domenica di novembre Raiuno potrebbe sfoderare la santa fiction Sant’Agostino, ma è ancora presto per le conferme. Con tutte queste miniserie anticipate, a farne le spese è stato lo show di Gianni Morandi, il cui debutto è stato rimandato a domenica 8 novembre.


16
giugno

PALINSESTI RAI 2009/2010, IL PRIME TIME DI RAIUNO: AFFARI TUOI AL SABATO CONTRO LA DE FILIPPI. SALEMME E MORANDI PROTAGONISTI A STAFFETTA DI DUE ONE MAN SHOW

RAI Palinsesti 2009/2010 - Prime Time Raiuno

Affari tuoi, abbinato alla Lotteria Italia, al sabato sera, e la staffetta tra i one man show di Vincenzo Salemme, Nord e Sud, e Gianni Morandi, La Nostra Storia (titolo provvisorio), al mercoledì, sono le uniche novità dei palinsesti autunnali di Raiuno. Programmazione autunnale che prende il via con Miss Italia in un’edizione che vede Milly Carlucci fermamente decisa a riscrivere lo show, in onda con tre puntate (anzichè le consuete quattro), a partire da sabato 12 settembre. Ma l’autunno di Raiuno sarà ricco di intrattenimento: ben quattro sono, infatti, le serate dedicate allo “svago”: si parte il martedi con Antonella Clerici al timone della seconda edizione di Tutti pazzi per la Tele, si prosegue con gli one man show di Salemme prima e di Morandi poi, al mercoledì. Il venerdi sarà la volta dei I migliori anni di Carlo Conti e chiuderà la settimana Max Giusti con Affari tuoi.

I restanti giorni della settimana (tre) saranno dedicati alla fiction, vero punto di forza della rete. Confermate per le serate di domenica, lunedì e giovedì, con miniserie come Pinocchio e Lo Scandalo della Banca romana, senza tralasciare la lunga serialità con Il Commisario Vivaldi, sèguito in più puntate della miniserie “Mio Figlio” con Lando Buzzanca, e le nuove stagioni di Don Matteo e Un Medico in Famiglia. Quest’ultimo di gran lunga il titolo più atteso visto il ritorno nel cast di Giulio Scarpati, protagonista indiscusso delle prime due edizioni del celebre serial.

Un palinsesto composto, dunque, da programmi colladauti e di successo che potrebbe dare non pochi grattacapi alla concorrenza con un’unica grossa incognitaAffari Tuoi nella serata del sabato. Una mossa che lascia interdetti in primis perchè il sabato è la serata tradizionalmente destinata ai varietà, in secondo luogo perchè appare già persa in partenza la sfida con C’è Posta per te. Il game show andrà, infatti, a scontrarsi con un programma che domina da anni lo slot ed avrà, per giunta, due grossi handicap: la durata (terminerà alle 22 e 30 per cedere la linea ad un ciclo di film) e la rigidità del format che, in quanto game, non si presta a modifiche ”salva share” in corso d’opera. Giova ricordare, inoltre, che, nonostante i risultati record dell’ultima edizione in prime time del game, in passato l’edizione serale di Affari Tuoi non sempre ha brillato in termini di ascolti. Ad ogni modo, lo show di Max Giusti si presenterà all’appuntamento serale in una veste rinnovata e andrà in onda in diretta in modo tale da consentire al pubblico di giocare da casa.


26
aprile

CANALE 5 GIOCA D’ATTACCO NEL FINALE DI STAGIONE: I CESARONI AL LUNEDI, PUNTATA SPECIALE DI MAI DIRE GF IN PRIME TIME. RAIUNO SULLA DIFENSIVA RIMANDA PINOCCHIO

I Cesaroni, Gialappa’s Band, Pinocchio

Manca poco più di un mese al termine del periodo di garanzia primaverile e così pur di raggiungere i famigerati obiettivi di rete i broadcaster nostrani compiono le ultime mosse a loro disposizione per cercare di sopraffare o difendersi dall’ agguerrita concorrenza. Si preparino, dunque, gli spettatori del piccolo schermo ad assistere alle ennesime variazioni di palinsesto e e a nuove produzioni in onda. Come spesso successo in questa stagione, è Canale 5 la rete maggiormente attiva dal punto di vista strategico. Sull’ammiraglia del Biscione, infatti, archiviato il Grande Fratello, il flop di Bellissima e il mezzo flop della Fattoria, entrambi accorciati di una puntata, troveranno spazio nel mese di maggio la nuova edizione dello Show dei record (qui le anticipazioni sulla prima puntata) dal 30 aprile, le miniserie in sei puntata Piper dall’ 8 maggio, L’Isola dei Segreti (quattro puntate) dal 12 maggio e una sorpresa che ha del clamoroso. 

Domenica 3, infatti, dopo anni di “gavetta notturna”, la Gialappa’s Band e il Mago Forest approdano in prima serata con Mai dire Grande Fratello che in puntata speciale tra filmati vecchi e inediti della casa più spiata del Belpaese ospiterà tutti gli ex reclusi. Scelta, questa, che appare azzeccata su tutti i fronti meno quello del giorno della messa in onda; Canale 5, infatti, avrebbe fatto forse meglio,  in una serata difficile come quella di domenica (da settembre la rete non è mai riuscita ad imporsi), ad affidarsi ad un programma sì di sicuro successo ma che potesse altresì coprire tutti gli slot domenicali fino al termine della garanzia. Le alternative avrebbero, a nostro parere, ben potuto essere rappresentate dallo Show dei Record (considerati anche gli ascolti non esaltanti del competitor del giovedì Butta la Luna 2) e i Cesaroni 3. Quest’ultima alternativa, però, non è più praticabile poichè per la fiction di Canale 5 è già in programma una variazione di palinsesto: dal 4 maggio, infatti,  dalla tradizionale collocazione del venerdì i Cesaroni si sposteranno al lunedì allo scopo di sfidare e vincere la temibilissima concorrenza di Raiuno che, come di consueto, proporrà la seconda parte della miniserie di turno.

Lo spostamento della serie ambientata nel quartiere romano della Garbatella, al fine di controprogrammare la fiction Rai, appare assai comprensibile pur destando un certo stupore, considerate le precedenti dichiarazioni del direttore di Canale5, Massimo Donelli, che solo pochi mesi fa, quando tutti credevano che la scelta di spostare Amici al martedì contro X Factor fosse dovuta alle necessità di arginare il talent di Raidue, il direttore si è giustificato dicendo “ Noi ci tariamo su Raiuno e la nostra regola è di non avere mai fiction contro fiction perché è un investimento importante da proteggere: così abbiamo spostato Ris e Maria”.


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »