Ornella Vanoni



22
luglio

NAPOLI PRIMA E DOPO: TORNA QUESTA SERA L’OMAGGIO ALLA CANZONE PARTENOPEA. SCANU E VANONI TRA GLI OSPITI

Napoli Prima e Dopo

Archiviata definitivamente l’idea di riportare in auge il Festival di Napoli, e accantonato da tempo lo show di Mike Bongiorno, Viva Napoli, la cui realizzazione negli studi di Cologno Monzese, con tanto di Vesuvio in versione cartonata, fece a suo tempo storcere il naso ai più, l’unica vetrina televisiva per la musica napoletana sembra essere rimasta la kermesse Napoli prima e dopo.

L’appuntamento che dal 1983 rende omaggio alla tradizione della canzone partenopea, giunto alla sua 29^ edizione, torna in onda dai giardini del Grand Hotel La Sonrisa di Sant’Antonio Abate, questa sera alle 21,10 su Rai1. Padrone di casa per il secondo anno consecutivo sarà Pupo, affiancato come di consueto dalla cantante Gloriana, moglie del patron della manifestazione Pino Moris. Quest’ultimo, durante la conferenza stampa per la presentazione della serata, ha lamentato la poca attenzione degli enti locali a sostenere programmi dedicati alla canzone classica napoletana ed ha annunciato che il prossimo anno, in occasione del trentennale, la kermesse potrebbe approdare nel celebre Auditorium della Rai di Napoli.

In attesa dei festeggiamenti per l’importante anniversario, già in questa edizione la manifestazione può vantare un cast di primo piano con ospiti del calibro di Ornella Vanoni, madrina della serata e interprete di Tu si ‘na cosa grande, e Lucio Dalla, bolognese di origine ma napoletano d’azione, che proporrà al pubblico una personalissima versione di Anema e core.




31
gennaio

AMICI: LA TORTA DI MARIA NON PIACE PIU’ A JURMAN. TROPPA PANNA MONTATA AD ARTE E I DUETTI CHE NON SONO LA CILIEGINA

Amici 10, Maria De Filippi con Antonella Lafortezza

Quella di Amici è come una torta a tre piani con la panna. Il colpo di teatro del secolo per lanciare la costola dissacrante (ma in fondo ancora più consacrante) del talent ci voleva proprio e la Castigatrice, da buona stratega del marketing dei suoi prodotti, l’ha organizzato per bene. Trovato un appiglio nel prossimo compleanno del sempre più amico Zerbi, la De Filippi dedica infatti tutta l’introduzione alla sfida della puntata ad una riedizione dell’Happy Birthday di Marylin interpretato da Diana Del Bufalo, ovvero la ventata d’aria più fresca di quest’edizione, che, come annunciato qualche giorno fa, farà compagnia alla Gialappa’s nella difficile sfida di un Mai dire Amici.

I duetti deludono, e anche tanto. La sensazione è che non solo Antonella, a causa dei suoi problemi di salute, avesse provato pochissimo. Convincente solo il duetto che ha avuto come protagonista Loredana Bertè, mina vagante degli studi televisivi a cui la De Filippi ha guardato con inquietudine fino a quando ha lasciato il palco. In tutte le altre esibizioni a due l’amalgama è stato scarso, le armonizzazioni poche e al limite del pericolo. Francesca, a parte il tentativo di essere rock replicando vuote stereotipie come quella dell’asta abbattuta, riesce a cavarsela meglio solo perché in linea con la bizzarria estemporanea della sua compagna di esibizione. Altrove non bastano l’estasiante soul di Mario Biondi, né la firma di garanzia di  Ornella Vanoni, né il grandissimo potenziale di Francesco Renga. E’ forse un problema di vestitini e cappottini vari che moltiplica le prove e riduce la qualità? Tenuto conto dell’evoluzione del programma non sarebbe preferibile vedere meno ma più a lungo? Meno tutine da scuola e più esibizioni-evento in stile Tommassini? Chissà che quell’asso pigliatutto di Maria non si stia già muovendo anche su questo mercato…

Una sfida più incerta che mai però, ma con il trend di sempre. Quando all’improvviso dalla regia viene detto di chiudere il televoto il fato tragico coglie un lieve superamento dei Blu rispetto ai Bianchi, risultato che ad un novello spettatore potrebbe apparire sorprendente nella dinamica della visualizzazione delle carte, ma che gli italiani, amanti della democrazia dell’alternanza, ormai accettano come dato immutabile. Dopo una buona ventina di minuti passata a martoriare i giudici esterni che in tutte le lingue della torre di Babele hanno fatto capire di non voler condannare né Gesù né Barabba si arriva finalmente al nocciolo della questione. A fare le spese del calcolo ergonomico della trasmissione è Antonella Lafortezza, il talento strenuamente difeso da Luca Jurman che istantaneamente annuncia le ‘dimissioni’. Nell’amarezza con cui declina l’invito di Maria a continuare la sua avventura nel programma si legge ancora una volta il suo garbato sospetto sull’involuzione del talent a succursale delle major. Ogni riferimento a Zerbi è puramente casuale.


27
gennaio

BOOM! DOMENICA AD AMICI SI BISSA CON I DUETTI. BERTE’, VANONI, BIONDI E RENGA ALLA CORTE DELLA CASTIGATRICE.

Amici - Valerio Scanu e Antonella Lafortezza

Bis. Domenica prossima ad Amici tornano i duetti. Dopo l’interesse mostrato dal pubblico (nel caso degli internauti si è trattato di un vero e proprio delirio), Francesca Nicolì, Virginio Simonelli, Annalisa Scarrone e Antonella Lafortezza si cimenteranno in nuove esibizioni a “due”.

Gli allievi della scuola degli Elios questa volta non avranno al loro fianco degli ex Amici di Maria ma dei nomi di spicco dela panorama musicale nostrano.

Ad arrivare in via Tiburtina saranno, infatti, Loredana Bertè, Ornella Vanoni, Mario Biondi e Francesco Renga che duetteranno rispettivamente con Francesca Nicolì, Virginio Simonelli, Annalisa Scarrone e Antonella Lafortezza. Ecco un prospetto riassuntivo:

Loredana Bertè – Francesca Nicolì

Ornella Vanoni – Virginio Simonelli

Mario Biondi – Annalisa Scarrone

Francesco Renga – Antonella Lafortezza

Amici 10: quale sarà il duetto migliore della puntata di domenica 30 gennaio?

Vedi i risultati

Loading ... Loading ...





25
novembre

DM LIVE24: 25/11/2010. LA D’URSO SCRIVE, LA FREDDI CONDUCE, CARELLI ACCETTA LA SFIDA E LA VANONI HA IL PIU’ BEL C**O D’ITALIA

Diario della Televisione Italiana del 25 Novembre 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • D’urso scrittrice

mats ha scritto alle 13:34

Da ieri è nelle librerie “Più forti di prima”. Voi direte “e quindi?”. Beh, l’autrice è Barbara d’Urso, che ha raccolto 15 storie tra quelle presentate negli anni a Pomeriggio 5, Mattino 5 e Domenica 5. A TV Sorrisi e Canzoni ha sottolineato che all’inizio non era interessata a quest’idea, propostale dalla Mondadori e Mauro Crippa. Non si tratta della prima opera letteraria della conduttrice: nel 1994 aveva pubblicato, per la Nuova Eri, “Debole è la carne”, raccolta di interviste da lei fatte per alcune riviste per cui scriveva tra gli anni 80 e 90.

  • Chi non muore si rivede

lauretta ha scritto alle 14:36

Tgcom rivela che saranno Walter Nudo e Laura Freddi a far da padroni di casa del Saturday Night Live che partirà a dicembre su Italia 1.

  • De Gustibus

Alessandro ha scritto alle 15:18

A casa di Paola, Wilma De Angelis racconta che negli anni 60 condivideva lo stesso parrucchiere con Ornella Vanoni. Durante una messa in piega questo parrucchiere candidamente disse a Wilma: “Ornella ha sempre il più bel c**o d’Italia!”.


24
ottobre

DM LIVE24: 24/10/2010. LA VANONI FUMA(VA), LA AMOROSO TAGLIA I CAPELLI (DAL PARRUCCHIERE DELLA D’URSO) E LA TOFFANIN IRONIZZA

Diario della Televisione Italiana del 24 Ottobre 2010

  • Avanti il prossimo!

lauretta ha scritto alle 14:20

Ornella Vanoni, durante un’intervista radiofonica al programma ‘Un giorno da pecora’ ha confessato: “Qualche canna me la sono fatta in passato, ma per dormire, non certo per vivere”.

  • Tagliare!

Francy_Ca ha scritto alle 15:50

La Amoroso da qualche tempo sembra si serva da Lucesio, il parrucchiere di Barbara d’Urso, perchè a qualche mese di distanza (una li ha tagliati il 9 gennaio l’altra verso aprile) si è fatta fare quasi lo stesso taglio…

  • Entrare dentro

lauretta ha scritto alle 16:27

A Verissimo, la Toffanin, parlando di quando aveva i capelli lunghi, chiede alla Panicucci: “Ma tu quando andavi al bagno come facevi? Non ti entravano dentro?”





14
settembre

IO CANTO: GLORIA GUIDA NEW ENTRY DELLA GIURIA. AMENDOLA, FERILLI, VANONI, TOQUINHO E ALBANO OSPITI DELLA PRIMA PUNTATA.

Io Canto, Gerry Scotti con il vincitore della prima edizione Cristian Imparato

Partirà questa sera la nuova edizione di Io canto, il popolare baby talent show condotto da Gerry Scotti. Nessuna particolare novità per il baby talent di Canale5 che secondo il conduttore presenta una formula, in tutte le sue varianti, talmente forte da non necessitare di grandi cambiamenti. Si registra soltanto una new entry: accanto a un confermato Claudio Cecchetto, troveremo la presenza fissa di Gloria Guida che ha letteralmente fatto innamorare il padrone di casa dello show nella scorsa edizione. 

Io canto è allestito quest’anno, come DM anticipato, in una grande tensostruttura collocata a Sesto San Giovanni, alle porte di Milano, capace di ospitare oltre 500 persone.  Ospiti della prima puntata: Claudio Amendola, Sabrina Ferilli, Ornella Vanoni, Toquinho e Al Bano. Insomma si punta a un target over e ad un pubblico trasversale che va ben oltre il target commerciale Mediaset.

Entreranno nel cast oltre ai nuovi concorrenti, anche parecchi talenti della scorsa edizione ancora in gara ad esclusione di Cristian Imparato, presente comunque in tutte le puntate del programma in qualità di super-ospite. Insomma, anche in questo, le differenze rispetto all’originale di Rai1 sono pari a zero.


20
febbraio

L’ARISTON TORNA TEMPIO DELLA MUSICA, STRAORDINARIA LA TERZA. ANIA VINCE SANREMOFESTIVAL.59, RIPESCATI AL BANO E SAL DA VINCI

Paolo Bonolis e Kevin Spacey @ Davide Maggio .it

Terza serata del Festival e l’Ariston torna ad essere finalmente il tempio della musica attraverso una notte ricchissima, in cui l’evento torna a riaffacciarsi nella cittadina ligure e le canzoni sono state le reali protagoniste. Una festa che si è aperta degnamente con quella che è, volendo usare un termine caro a Paolo Bonolis, una vera eccellenza della musica italiana, Giovanni Allevi. E fra le note del tema de “Il Pianista sull’oceano” e un doveroso omaggio ad Oreste Lionello, la Kermesse è ripartita più in forma che mai.

Al centro dell’attenzione le giovani proposte (nella seconda parte del post le nostre pagelle), in parte oscurate dai loro stessi mentori, big della musica italiana prestati a questi inediti progetti discografici, di cui si sono fatti portavoce. Numerose le standing ovation, ormai degradate quasi al rango di una Ola qualunque, tributate dal pubblico dell’Ariston agli artisti. Dalla voce intensa di Riccardo Cocciante, alla magia di Pino Daniele, passando per la musica di Burt Bacharach, non sono mancati lunghi applausi e momenti all’insegna del puro divertimento. Lo stesso Bonolis ha esclamato “Non sembra nemmeno di essere all’Ariston”, quando il pubblico si è alzato per ballare sulle note di un medley proposto da Zucchero, Maurizio Vandelli, Dodi Battaglia e Fio Zanotti, chiamati ad accompagnare la giovane Irene Fornaciari, unica “privilegiata” insieme a Malika Ayane a poter cantare con gli artisti “accompagnatori” anche dopo l’esibizione del brano in gara. A coinvolgere il pubblico ci hanno pensato anche Lucio Dalla, che ha fatto cantare la platea, arrivando a far intonare qualche verso anche ad un imbarazzato Del Noce, e Massimo Ranieri con la sua intramontabile “Perdere L’amore”.

Momenti intensi anche quelli che hanno visto sul palco Roberto Vecchioni, che ha lanciato un messaggio ai giovani attraverso la sua “Sogna Ragazzo Sogna”, Lelio Luttazzi, per la prima volta a suonare sul palco di Sanremo ad 86 anni, e Gino Paoli che si è esibito in diversi successi accompagnato soltanto da una chitarra. Unica donna mentore la bravissima Ornella Vanoni, che ha omaggiato Luigi Tenco con una “Vedrai Vedrai” rivisitata in chiave Jazz e Mino Reitano con “Una Ragione di più”, pezzo bellissimo di cui l’artista recentemente scomparso ha scritto la musica. (Sabato, nella serata finale, la moglie di Reitano ritirerà un prestigioso premio per la carriera del marito).

Dopo il salto le pagelle delle Nuove Proposte:


14
dicembre

CLAUDIO CECCHETTO, VALLETTO PER LA VANONI SU RAIUNO

Claudio Cecchetto @ Davide Maggio .it

Sarà Claudio Cecchetto, il celebre inventore del “Gioca Jouer”, ad affiancare la Vanoni nella serata-evento “Ornella ancora più di me“, in onda sabato prossimo, 20 dicembre, su Rai1.

Uno speciale, annunciato in anteprima assoluta su DM due mesi fa, che prevede la partecipazione di un nutrito cast di ospiti musicali: da Claudio Baglioni a Lucio Dalla, dai Pooh a Gianni Morandi, da Fiorella Mannoia fino alla rivelazione Giusy Ferreri. Filo conduttore dell’evento, tra autocelebrazione e tributi, i cinquant’anni di un’indiscussa signora della canzone italiana su cui Bibi Ballandi ha voluto confezionare un varietà che si preannuncia ricco di chicche e sorprese.

Non sembrerebbe casuale, inoltre, l’arruolamento di Cecchetto nell’inedito ruolo di “accompagnatore d’eccezione”. Da un pò di tempo, infatti, i rapporti tra l’artista e la tv di stato sono tornati rosei. Dopo la dimenticabile partecipazione a “Destinazione Sanremo“, in onda per dodici puntate su Rai2 nel 2002, quest’anno Cecchetto è stato prima chiamato a presiedere la giuria del Festival di Sanremo e poi quella del fortunato “Ti lascio una canzone“, condotto da Antonella Clerici.