Orlando Portento



24
marzo

DM LIVE24: 24 MARZO 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Dentiere bollenti

lauretta ha scritto alle 15:25

Dal trono over…dentiere bollenti! La love story tra Marisa e Armando è stata coronata dalla loro “luna di miele” a Roma rigorosamente seguita dalle attente telecamere di Uomini e Donne!

  • Ultima spiaggia

lauretta ha scritto alle 16:24

Luca Dorigo intervistato da Diva e Donna sulla presunta storia con la Ventura, risponde: “mi hanno imposto il silenzio stampa, mi hanno detto di non dire niente!”.

  • Bislaccate Quotidiane

lauretta ha scritto alle 18:39

Portento alla D’Urso: “prima hai detto di aver letto tutti i libri di Barbara Alberti, mi dici almeno tre titoli dei suoi libri?”. E lei, un pò imbarazzata: “sentiii Portento, siediti, va!”.




3
aprile

QUEL “PORTENTO” DI GRILLO: A VOLTE RITORNANO (…E SE NE VANNO)

Beppe Grillo, Ilaria D’amico, Orlando Portento, Barbara D’Urso

Nelle ultime 24 ore, il sonno di Ilaria D’Amico non sarà stato certo tra i più tranquilli. Ma non azzardatevi a offrirvi come possibili consolatori. Gli allarmanti sbalzi d’umore, celeri come i cali di temperatura di questi giorni, disturberanno ancora per molto tempo le notti della bella conduttrice. La giustificata euforia per essere riuscita a riportare in video Beppe Grillo nella sua trasmissione di La7, Exit, ha lasciato, ben presto, spazio al rammarico assoluto, che l’ha portata addirittura a pentirsi urbi et orbi a mezzo stampa, molto probabilmente inginocchiata sui ceci.

Causa di questo improvviso ravvedimento è stata l’ospitata, simile ad un’apparizione, del comico genovese che, inizialmente invitato per parlare della privatizzazione dei servizi pubblici, ha spiazzato tutti con un monologo corrosivo che non ha risparmiato nessuno, ospiti in studio compresi, terminato con un’uscita di scena tanto brusca, neanche gli avessero riferito dell’arrivo dei vigili per spostare l’auto in seconda fila.

L’argomento originario (la privatizzazione dei servizi pubblici) viene esaurito nello stesso tempo impiegato da Michael Phelps a percorrere i 100m farfalla, e nel successivo, e ben più lungo monologo, l’unico comune denominatore con la privatizzazione dei servizi pubblici è stato il bicchiere d’acqua tenuto in mano da Grillo. Dalla Parmalat alle borse, dai politici al caso Telecom; proprio durante il ”passaggio in rassegna” di quest’ultimo caso, la D’Amico tenta di interrompere il comico. D’altronde, si sa, La7 appartiene al Gruppo Telecom. Probabilmente il motivo principale degli incubi notturni della D’Amico potrebbe essere proprio questo.


24
febbraio

ORLANDO PORTENTO “TRICCHEBALLACCHE” QUESTO SCONOSCIUTO

Orlando Portento @ Davide Maggio .it

Quando essere di destra è scomodo!


Il marito, fino a qualche giorno fa sconosciuto, dell’Infermierona Angela Cavagna autore del tormentone del momento non è poi cosi’ sconosciuto.

Nel suo blog, tra una cammellata e l’altra, ritrovo la sua biografia. Mi è sembrata interessante :

“Orlando Portento nasce a Bagnara Calabra (RC) il 20/02/1947 sotto il segno dei pesci. Da oltre 50 anni vive a Genova, pertanto si sente un Calabro-italoGenovese dall’8 settembre del 2005 si sposa (dopo 18 anni di convivenza) con Angela Cavagna.

Ha vissuto per oltre trent’anni nel mondo del calcio, prima come calciatore, dopo come insegnante di tecnica calcistica nella Sampdoria. L’ambiente artistico lo assapora nel 1979 (dopo aver visto il successo di Grillo fatto di sue battute e modo di parlare) con radio Genova Sound (la più importante in quegli anni), poi le prime emittenti private (TeleGenova-TeleNord).

Conduce insieme a Walter Chiari “Ciao come stai” (1981) Antenna 3 Lombardia. Gianni Minà lo vuole per condurre gli esterni di “Blitz” (Rete 2), ma viene cacciato fuori da Enzo Tortora per una sua satira fatta sulla trasmissione “Portobello”. Tortora si scusò con lui solo dopo che venne scarcerato da quelle abominevoli accuse. Quell’anno viene premiato come miglior cabarettista Ligure. E’ con Federico Fazzuoli e Mario Marenco in “Tutto il mondo è paese”. Rai 1. Con Paolo Valenti sdrammatizza il calcio nel programma “Diretta Stadio” Rete 1 nel 1989 e sono dolori. Il mondo del calcio non era ancora pronto per essere preso per il culo! E viene dinuovo allontanato.

Nel 1994 conduce “L’Orlando curioso” (radio Rai). Dal 1995 per tre anni presenta “Sport…ento” sulla Rai 3 regionale dove viene contestato da alcuni sindacalisti, che come dei “Carbonari” mettono un volantino con la scritta “ecco la Rai come spende i suoi soldi per un fascista!”. E’ costretto ad andarsene, nessuno lo difende.

Nel frattempo è autore personale di Angela Cavagna a “Detto tra noi” Rai 2 attuale “Vita in diretta” dopo 80 puntate Portento denuncia gli intrallazzi di alcuni personaggi del cast e viene cacciato fuori assieme alla Cavagna, come sempre nessuno lo difende. Nel 1997 ritorna a TeleGenova con “A qualcuno piace il calcio” (trasmissione sportiva di grandissimo successo).

Nel 2002 Angela Cavagna ritorna sulla Rai 1 “Uno mattina” chiede e ottiene Portento come autore, altro schifo altra cacciata dalla Rai. Nel 2004 denuncia furti facendo nomi e cognomi a “Striscia la notizia”, vengono sospesi gli accusati per qualche mese e poi ripresi, ma per Portento niente da fare, in poche parole non lo caga nessuno.

Attualmente conduce su TeleNord “Zeneixi ghe nè ancon?” “Genovesi ce n’è ancora?”

Adesso, dopo un matrimonio arrivato dopo 18 anni al quale la Cavagna si è presentata con un bouquet di basilico e per il quale sono state utilizzate le cosiddette FEDI DEL DUCE (cioè le fedi che lo Stato dava a chi avesse donato oro alla Patria in sostituzione delle originali, sembra che le cose stiano prendendo la piega giusta!!!

Prima di chiudere pero’… una CURIOSITA’.

Ma BLITZ, il programma in cui il nostro TRICCHEBALLACCHE faceva l’inviato per Minà, non era mica lo stesso che costò a Leopoldo Mastelloni la CLAMOROSA CACCIATA dal mondo dello spettacolo per una bestemmia pronunciata in diretta!?!  Sembra proprio di si…