Nora Mogalle



21
marzo

COLORADO: STASERA SU ITALIA1 L’ESORDIO DI ABATANTUONO E FRANCINI. ARRIVA L’IMITAZIONE DI MILEY CYRUS

Colorado - Abatantuono e Francini

Colorado - Abatantuono e Francini

E’ sempre più scontro tra Colorado e Made in Sud. Le reti “giovani” di Rai e Mediaset sembrano non poter rinunciare in alcun modo ai rispettivi show comici, anche a costo di mandarli in onda in entrambi i periodi di garanzia. Dopotutto gli ascolti sembrano ancora “reggere” e quindi tanto vale spremere il limone. Se la scorsa settimana Rai2 ha tenuto a battesimo la nuova stagione di Made in Sud, confermando tutto il cast di nuovo in prima serata dagli studi di Napoli, da stasera tocca invece a Italia1, che inaugurerà la 15esima stagione di Colorado, dalle 21.10.

La rete diretta da Luca Tiraboschi, in virtù del ritorno di Diego Abatantuono alla conduzione, ha voluto dare una decisa lucidata al programma, prima di tutto trasferendo l’intera baracca all’interno dello Studio 20 di Cologno Monzese, il più grande in dote al Biscione. Una sorta di promozione “dovuta” visti i buoni risultati fin qui ottenuti e l’interesse sempre più crescente nei confronti del format, che quasi rischia di essere più apprezzato di Zelig, talmente stantìo da richiedere una lunga pausa dagli schermi dell’ammiraglia.

Il fondatore del programma, che sostituisce Paolo Ruffini, verrà accompagnato da Chiara Francini, promossa dopo la conduzione dei non entusiasmanti Fashion Style su La5 e Aggratis! su Rai2. Quaranta sono i comici che si alterneranno sul palco, molti dei quali pescati direttamente dai laboratori dello show. Tra i volti storici ritroveremo Pino e gli Anticorpi e Paolo Casiraghi, nei panni di Suor Nausicaa, e sono confermati anche Pucci, Francesca Macrì con Max Pieriboni, Angelo Pintus, Marco Bazzoni con Baz e Barbara Foria.




9
gennaio

STASERA CHE SERA: MARIA CARMELA PORTERA’ A TERMINE CON SUCCESSO LA SUA NUOVA MISSIONE?

Barbara d'Urso

Quando il gioco si fa duro, la Bislacca inizia a giocare. Ormai siamo abituati alle sfide epiche di Barbara D’Urso. Piaccia o no, l’ex Dottoressa Giò in questi anni è stata innegabilmente la protagonista della Rivoluzione 5: dal mattino al pomeriggio per poi passare al contenitore domenicale. A gentile richiesta, non dei telespettatori, quest’anno ha rinunciato persino alle vacanze estive per tener compagnia nel preserale. Stavolta però la sfida è di quelle leggendarie. Talmente epica da far impallidire quelle precedenti: risollevare la domenica sera di Canale 5 con Stasera che sera. Non lasciatevi ingannare dal titolo: chi spera in un nuovo avvicente format sperimentale rimarrà decisamente deluso. Il programma non è altro che un’ennesima variante serale della mai così prolifica testata Videonews che ormai imperversa in ogni fascia oraria.

In barba ad ogni effetto saturazione, le bislaccate domenicali cambiano orario. Confermata la presenza della showgirl Nora Mogalle, che celebrerà in ogni puntata una diva del cinema del passato, e dei tre inviati Serena Garitta, Patrick Ray Pugliese e Veronica Ciardi. Il filo conduttore del programma sarà una lettera dell’alfabeto e per ogni lettera saranno selezionate tre parole che diventeranno il filo conduttore del talk, delle interviste e della puntata.  Ospiti della prima puntata Checco Zalone, reduce dal trionfo al cinema del suo ultimo film, ed Anna Falchi.

Un’ancora di salvezza potrebbe venire dalla presenza di Aldo Busi. Dopo aver tentato inutilmente di diffondere l’amore per la lettura tra gli Amici di Maria e dopo una turbolenta permanenza nell’ Isola della Mona, come anticipato da DM, sta per formarsi una nuova coppia catodica celebrata ed esplosa proprio durante una recente ospitata dello scrittore a Domenica cinque. Bisognerà trovare un compromesso che permetta al pericoloso personaggio di potersi esprimere senza rischiare facili interventi censori. Ma il vero compromesso da ottenere sarà quello con il pubblico. Sulla carta, infatti, Stasera che sera parte con mille dubbi e interrogativi. Riuscirà un programma dal sapore diurno a riuscire a convincere i telespettatori della platea domenicale?


19
settembre

DOMENICA CINQUE: LA BISLACCA ACCOGLIE NEL CAST NORA MOGALLE. MARCO CARTA, ELEONORA PEDRON, FRANCESCA LODO OSPITI.

Domenica Cinque - Barbara d'Urso

Un pubblico parlante, dibattiti, interviste, ospiti a sorpresa, attualità, cronaca, costume: ormai, quando torna un programma del day time e viene presentato alla stampa , ci troviamo di fronte all’annuncio della stessa formula (o dovremmo dire solfa?) e l’unica differenza sta nel titolo del programma presentato. Mai come in questa stagione televisiva, l’offerta quotidiana delle reti generaliste si sta uniformando in maniera totalizzante e l’effetto saturazione è altissimo soprattutto per chi va in onda nel weekend, dopo un’intera settimana di ore e ore di talk e dibattiti di esperti, veri ed improvvisati. Ed oggi torna Domenica Cinque,  l’appuntamento domenicale condotto da Barbara D’Urso che ripropone la fortunata e strautilizzata formula dell’ infotainment targato Videonews.

Se la Toffanin ieri ha dato voce a Scanu, Maria Carmela risponde con Marco Carta che  regalerà un medley dei suoi successi e presenterà il suo nuovo singolo Niente più di me oltre che concedersi in una intervista esclusiva. Intervista-confessione anche per Francesca Lodo, pronta a un tour nei programmi Mediaset dato che presto sarà anche ospite al Chiambretti Night . Come se non bastasse, per contribuire all’effetto déjà vu,  anche la D’Urso punta su una “celebrity mamma”  invitando in studio Eleonora Pedron, mamma della piccola Inès, compagna del centauro Max Biaggi, e in attesa del secondo bambino. Inoltre, esattamente come nella prima puntata di Pomeriggio cinque, verrà affrontato un dibattito sui parti da incubo: i casi di donne morte di parto e di famiglie sconvolte da un lutto apparentemente inspiegabile verranno discussi con protagonisti, esperti e testimonianze esclusive.

La Bislacca ospiterà Carmela e Pino Mele, la coppia di Benevento che ha messo al mondo sei gemelli lo scorso gennaio e inoltre non rinuncerà ad un appuntamento fisso dedicato ai problemi e tematiche femminili. Ormai il femminismo dilaga nel palinsesto a tutte le ore e i veri discriminati e dimenticati tra un po’ saranno gli uomini. Dopo un esperimento estivo poco fortunato, torna lo spazio di A gentile richiesta dedicato agli inserzionisti che hanno voglia di mostrare in tv creazioni bizzarre o talenti particolari. Unica novità, in mezzo a troppe conferme, è l’ingresso nel cast di questa stagione della bellissima Nora Mogalle: direttamente dal Moulin Rouge e dalla scorsa edizione del Chiambretti Night.





22
luglio

DM LIVE24: 22/07/2010. NORA MOGALLE VA DA MARIA CARMELA, LADY TATA DA FACCHINETTI E LA DE PIN (CHI?) A CONTROCAMPO

Diario della Televisione Italiana del 22 Luglio 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Questa è b(u)ona!

lauretta ha scritto alle 10:35

Nora Mogalle, ex protagonista del Chiambretti night, il prossimo anno farà parte del cast di Domenica Cinque di Barbara D’Urso. La conduttrice si è già messa alla ricerca anche di un nuovo valletto, che l’affiancherà nel corso delle puntate. (Chi)

  • Lady Tata e il fenomeno

lauretta ha scritto alle 12:51

Francesco Facchinetti ha scelto quale sarà il tormentone della prossia edizione di Xfactor 4 e ha ribattezzato Anna Tatangelo “Lady Tata”. “Sarà la nostra Lady Gaga italiana” dice il conduttore. I giudici del programma Mara Maionchi., Elio, Enrico Ruggeri e la Tatangelo puntano su un giovane cantante napoletano di soli sedici anni. Pare si tratti di un vero fenomeno… (Chi)

  • Passaggio del testimone

lauretta ha scritto alle 21:46

Cristina De Pin, fidanzata del calciatore Riccardo Montolivo, appena tornata da una lunga vacanza alle Maldive, negli ultimi giorni è apparsa negli uffici Mediaset. La mora toscana, ex coniglietta di Playboy, è in pole position per prendere il posto di Melissa Satta a Controcampo. (Chi)


21
settembre

CHIAMBRETTI NIGHT: TORNA PIERINO ED E’ SUBITO QUESTIONE MORALE

Chiambretti Night (Dana Mattews e Fabio Capello)Pierino, dì qualcosa di sinistra! E invece: “A Mediaset godo della massima libertà”, “Mi sembra che la libertà di stampa in Italia goda di ottima salute”, e ancora, “La sinistra mi ha procurato uno sgretolamento progressivo delle palle“. Virgolettati pescati qui e là – La Repubblica, Quotidiano NazionalePanorama – lanciati da Piero Chiambretti alla vigilia della riapertura del Night ‘ciòvane’ di Italia1; ospiti delle prima puntata Alessia ‘Wüber’ Marcuzzi, Alfonso Signorini e il cardinal Ersilio Tonini a confronto sulla sìddetta questione morale (a Mediaset).

La questione morale a Mediaset? Quale ardire! Sicuri che Fidèl Confalonieri (el lìder màximo de Cologno, ndDM) gradirà? La questione morale a Mediaset: ma è “la notizia del secolo”, si stupefà Silvia Fumarola, l’intervistatrice di Repubblica; “E perché mai”, ribatte Chiambretti, già pasionario della gauche nostrana, “sono stato censurato in Rai, mica a Italia1. Si vede Mediaset come il diavolo tentatore del malcostume, ma se negli anni ‘80 è stata pioniera della tv scollacciata bisogna contestualizzare: erano gli anni in cui l’ombelico poteva essere motivo di contestazione”.

Quale affronto al quotidiano delle fatidiche dieci domande al Premier, che infatti cerca subito di riportare le fila del discorso sul giusto binario – il suo, nient’altro che il suo - chiedendo con malcelata malizia al conduttore torinese se avrebbe affrontato l’affaire escort se non avesse le ali tarpate dal nemico: “I programmi non possono diventare sedi processuali, io di escort ho parlato anche alla presentazione dei palinsesti, non è una parola che non si possa usare a Mediaset. Nessuno mi ha mai detto niente“. E allora cosa la frena, Chiambretti? – prova a incalzarlo un’ultima volta la povera Fumarola: “Il buongusto. Non mi ritengo né il portatore di un messaggio di cui non si può fare a meno, né il fustigatore dei costumi, né il leader di un partito sottotraccia”.





9
settembre

UNA CICOGNA IN ARRIVO PER CHIAMBRETTI

Fiammetta Cicogna

Alla fine la Cicogna ha detto “SI”. A sentir dire queste parole si potrebbe pensare che “Pierino la peste” abbia finalmente messo a posto la testa e rinunciato al ruolo di impertinente Peter Pan, ma la verità è che non è in arrivo nessun erede alla corte del nuovo “reuccio della rete ciovane“, ma solo una nuova avvenente figura femminile che accompagnerà le notti televisive di Chiambretti: trattasi di Cicogna (appunto!) Fiammetta, meglio come conosciuta come la “Fiammetta della Tim”, angelo biondo dell’ultima campagna pubblicitaria della nota compagnia telefonica, diretta dal Gabriele Muccino.

Contattata ad inizio estate dalla produzione dello show di Italia1, la ventunenne Fiammetta sembrava non particolarmente allettata dalla proposta, salvo averci poi ripensato nel corso della calura estiva e aver finalmente detto si: la Cicogna sarà ospite fissa della prossima edizione del Chiambretti Night, in onda su Italia 1 dal 22 settembre. Lo rivela la stessa interessata nel numero di Tv Sorrisi e Canzoni: ”Non so ancora cosa faro’ e che ruolo avrò” - dice – “ma sono molto curiosa di scoprirlo”. Voci di corridoio in realtà vogliono la biondina, abile pianista, nel ruolo di musicista che nella scorsa stagione era stato di Jonathan Kashanian, confermato anche lui nel cast, ma quest’anno per i collegamenti esterni.

In un’intervista ad “A” di luglio, “la risposta Telecom a Ilary Blasi“ ha regalato diverse perle: “Vorrei una legge sulle unioni civili, sul testamento biologico, invece… boh. Ho 21 anni, alla fine della vita non ci ho mai pensato”;Ha una collezione di 500 Barbie ma odio Winx e Bratz perché sono zoccolissime”; alla domanda: ”Per caso sta insieme a Silvio Muccino?“, risponde “No, se lo immagina? “Ciao sono Ssshilvio Muccino”… Oddio, mi è scappato. Non lo scriva, per pietà“; “I miei nipoti, da quando sono diventata famosa, fanno affari d’oro. Vendono i miei autografi agli amichetti e investono tutto in gormiti” e infine ”Mi piacciono i fricchettoni, subisco il fascino dell’hippy“.


2
settembre

CHIAMBRETTI NIGHT: NORA MOGALLE E’ LA NUOVA PRIMADONNA DI PIERO CHIAMBRETTI

Nora Mogalle nuova primadonna Chiambretti Night

Bellezza statuaria, fisico da ballerina e un passato al celeberrimo Moulin Rouge di Parigi, esattamente come Danah Matthews, di cui sarà l’erede primadonna a Chiambretti Night, lo show per numeri uno in onda in seconda serata a partire dal 22 settembre su Italia Uno.

Italia Uno si prepara ad accogliere fra le sue fila Nora Mogalle, bionda tedesca dagli occhi azzurri, pronta ad incantare gli italiani con le sue doti da ballerina e con il suo fisico da togliere il fiato; la Mogalle, infatti, è alta quasi un metro e ottanta e le sue misure rasentano la perfezione, 86-61-90. Siamo sicuri che la nuova compagna televisiva di Piero Chiambretti non farà rimpiangere la bellissima Danah, che nel talk di Italia Uno ha lavorato durante la passata stagione, facendo girare la testa a numerosi spettatori e ospiti, compreso l’allenatore dell’Inter, il burbero Josè Mourinho, che non risultò immune al fascino della bella australiana.

Dopo la mora, arriva dunque la bionda, come nel più classico degli stereotipi televisivi. E guardando alla nuova arrivata, così come a chi l’ha preceduta, è facile affermare che Chiambretti sia un vero e proprio scopritore di bellezze nascoste. Ma Nora Mogalle non sarà l’unica novità della nuova stagione del Chiambretti Night. Pare, infatti, che nel salotto del Pierino nazionale potrebbe approdare anche la tanto contesa Fiammetta Cicogna, che dopo aver inizialmente rifiutato la proposta di Chiambretti sembra aver avuto un ripensamento; che abbia scelto di tornare sui propri passi dopo aver analizzato anche la proposta di Brachino, che la voleva a Domenica Cinque?