Ninì



11
settembre

IL SEQUEL DI MILA E SHIRO E GLEE NEL NUOVO DAYTIME DI ITALIA 1

Mila e Shiro - Il sogno continua

Qualche novità, alcuni titoli già visti, cambi di collocazione e una mattinata completamente rinnovata e dedicata ai documentari in stile Real Time nel nuovo palinsesto autunnale di Italia1 in partenza domani. Non si può dire che Luca Tiraboschi non stia provando a dare un’identità a un canale con problemi di budget e impossibilitato a dar vita a produzioni autonome se non in prime time, pensate all’assenza di un game show in access, slot ancora occupato dalle repliche di CSI Miami.

A destare maggiore curiosità è il sequel del cartoon cult Mila e Shiro (sottotitolo: Il sogno continua). Le avventure dei due pallavolisti, declinate in 52 episodi, andranno in onda alle 17.25 introdotti dalla nuova sigla cantata dall’evergreen Cristina D’Avena. Si tratta di una produzione cino-giapponese creata in occasione delle Olimpiadi di Pechino del 2008 dove troviamo il giovane allenatore Shiro alle prese con l’arduo compito di condurre alla vittoria dei Giochi la squadra della Dragon Ladies avvalendosi dell’aiuto dell’amata Mila. L’anime cederà poi la linea allo storico Lupin che torna sugli schermi di Italia1 con il compito di trainare l’edizione pomeridiana di Studio Aperto dopo una vita trascorsa nel più semplice orario prandiale.

Nel primo pomeriggio, invece, confermatissimo il doppio appuntamento con I Simpson (alle 13.40 e alle 14.05) – anche in estate il programma più visto della rete – troviamo alle 14.35 il ritorno del cult What’s my destiny Dragon Ball seguito alle 15 dalla sit com made in USA The big bang theory. L’auspicio è che uno dei prodotti migliori della comicità americana di questi ultimi anni (dopo il semiflop dello scorso anno nella fascia preserale) trovi il successo che merita in una collocazione oraria che ha consacrato in primavera l’ottimo How I met your mother. Destinato al pomeriggio anche un altro prodotto che nella passata stagione ha faticato non poco nello slot tardo pomeridiano. Stiamo parlando del fenomeno internazionale Glee in onda a partire dalle 16.30 (preceduto da Chuck alle 15.35): previste le repliche della prima stagione che accompagneranno lo spettatore ai nuovi episodi ancora inediti sulla tv free dopo la messa in onda su Fox. Sarà la collocazione giusta? Noi siamo un po’ diffidenti, non sarebbe stato meglio mandarlo in onda alle 15 e – solo una volta terminati gli episodi – sostituirlo con The big bang theory?




12
giugno

ITALIA1: AL MATTINO ARRIVANO NINI’ E UNA MAMMA PER AMICA

Ninì

Sempre vincente nello slot pomeridiano – grazie a titoli di sicuro appeal come Gossip Girl, The O.C. e soprattutto la divertentissima sit com How I met your mother che è riuscita a toccare punte del 13% nella settimana appena conclusa – Italia1 prova a dare nuova linfa al mattino che nell’ultimo periodo ha visto avvicendarsi programmi inadatti al pubblico dello slot (Urban Legends, Real CSI) ma anche interessanti rivelazioni come il docu-reality Non ditelo alla sposa.

La nuova mattina della rete diretta da Luca Tiraboschi, che inizia come sempre con i classici cartoni animati come Tom e Jerry e L’ape Maia, è all’insegna del colore rosa probabilmente per evitare la cannibalizzazione di pubblico e di ascolti con la sorella minore Italia2, rivolta ad un pubblico maschile tra i 15 e i 35 anni, pronta a partire tra una ventina di giorni. Oltre al ritorno del cult Una mamma per amica, che riparte alle 11.25 con gli episodi della quinta stagione, c’è grande attesa per il debutto in chiaro della teen-novela argentina Ninì, la cui messa in onda su Disney Channel si è appena conclusa.

Si tratta di una serie di 137 puntate (9 in più della versione originale, nella quale però i singoli episodi avevano una durata maggiore) prodotta da Disney che racconta la storia di Nina Gómez (Florencia Bertotti), una ragazza che fa della innocenza, della spontaneità e della generosità i propri punti di forza. Unico legame con la famiglia è il rapporto con il nonno, giardiniere dell’ambasciata dove vivono. La vita di Ninì cambia con l’arrivo del nuovo ambasciatore, Tomas Parker (Federico Amador), che porta all’interno della villa l’ambiziosa segretaria Celina e la propria famiglia formata da quattro figli adottivi. Niní si affeziona subito ai ragazzi ma viene ben presto cacciata di casa dal freddo e distaccato Tomas. Sarà costretta così a cambiare sesso e identità, diventando Nicolàs, nuovo autista dell’ambasciatore pur di rimanere nella’nuova famiglia’.