Monica Setta



23
novembre

RAIDUE 2010: LA SETTA SI ALLUNGA E RADDOPPIA. BELPIETRO RIMANDATO, LIMITI RIESUMATO, FACCHINETTI REINVENTATO. E LA SENETTE?

Monica Setta (Il Fatto del Giorno)Un talk al femminile condotto da Monica Setta al giovedì, in seconda serata, dopo l’Annozero di Michele Santoro; Gianluigi Paragone confermato al venerdì sera con Milano – Italia; il programma di Maurizio Belpietro rimandato a data da destinarsi. E ancora: un nuovo show per Francesco Facchinetti, il ritorno di Paolo limiti al sabato pomeriggio e l’incognita della disoccupata Francesca Senette. Sono questi i nuovi ingredienti della Raidue anno 2010 firmata Massimo Liofredi.

E’ il quotidiano Il Giornale a svelare nuovi tasselli del palinsesto del secondo canale dopo le prime informazioni di qualche settimana fa. Ma andiamo con ordine e partiamo da Monica Setta, protagonista de Il fatto del giorno: la procace giornalista, oltre all’impegno quotidiano col salotto politico (che da gennaio si allungherà), sarà al timone, da marzo, di un talk show di cronaca e politica declinato al femminile. Il titolo (non ancora definitivo) è La donna è mobile, e vedrà al centro delle chiacchiere notturne i sette vizi capitali. Il nuovo programma, prodotto da Endemol, andrà in onda il giovedì sera dopo Annozero per fare una sorta di controcanto a Santoro.

A proposito di trasmissioni d’approfondimento, è stato rimandato a data da destinarsi il nuovo talk di Maurizio Belpietro: strada spianata, dunque, per la settima edizione dell’Isola dei famosi che potrebbe tornare alla collocazione del lunedì, con data di partenza prevista per il 22 febbraio.

Gianluigi Paragone, vicedirettore di Raidue da gennaio sarà in onda il venerdì in seconda serata con Milano, Italia (la scorsa stagione si chiamava Malpensa, Italia) al posto dell’Era glaciale di Daria Bignardi, che tornerà comunque in primavera con le sue interviste. Al sabato pomeriggio, contro gli Amici di Maria, trova conferma il ritorno in video di Paolo Limiti con un programma che farà da ponte tra le varie generazioni e si intitolerà Futuro anteriore.

Dopo il salto le ultime su Francesco Facchinetti e Francesca Senette.




19
novembre

MONICA SETTA E IL SALOTTO POLITICO IN CUI SI DICE “TUTTO MA PROPRIO TUTTO”?

Monica Setta (Il fatto del giorno)

Se c’è un personaggio che fa parlare di sè in questo autunno televisivo senza naufraghi vip e senza primedonne assolute, è sicuramente la giornalista Monica Setta. Voluta fortemente dal direttore Massimo Liofredi nel primo pomeriggio di Raidue, di settimana in settimana sta fortificando la struttura e gli ascolti del suo Fatto del giorno, riuscendo a farsi voler bene anche dai politici più indisponenti, da ultimo il ministro Brunetta.

Sono lontani i tempi in cui la Setta si accontentava di uno spazio nel pomeriggio de La7 prima maniera o di un breve slot all’interno di Domenica In. E’ giunto il momento del riscatto, con un salotto politico a 360° gradi e in primavera con un talk di seconda serata sempre su Raidue (leggi qui). Ma in queste ultime settimane l’avvenente giornalista (cliccatissimi su YouTube i video con le sue generose scollature) comincia a montarsi la testa. Nulla a che vedere con l’aria da professoressa delle prime puntate (con lo share che non superava il 6%); ora, grazie anche a un gradimento del pubblico crescente (lo share si aggira intorno al 9%), la Setta si lascia andare e punta in alto, promettendo nei promo e ad inizio puntata di svelare tutta la verità sulle questioni più delicate, annunciando scottanti mini-inchieste e intervistando politici che diranno tutto ma proprio tutto.

E così Monica Setta ha promesso di snocciolare nomi sulla vicenda trans e politici e sulla questione cocaina e parlamentari, di mostrare la lista nera di “celebri” evasori e di vaccinare contro l’influenza suina un sottosegretario in diretta, ma spesso e volentieri al termine della puntata il telespettatore rimane a bocca asciutta, non aggiungendo niente (o quasi) a quello che aveva appreso dai quotidiani della mattina.


12
novembre

DM LIVE24: 12 NOVEMBRE 2009

DM Live24: 12 Novembre 2009

>>> Dal Diario di ieri…

  • Sgarbi zittito

lauretta ha scritto alle 14:34

Durante Il Fatto del Giorno Monica Setta ha fatto quello che tanti avrebbero dovuto già fare in altre occasioni… ha tolto l’audio ad uno Sgarbi che, in collegamento, urlava ed inveiva come al solito!

  • Cluster

stesc86 ha scritto alle 10:27

Avvistati i mitici Cluster di XFactor 1 ad UnoMattina… hanno detto che è uscito il loro nuovo cd.

  • Amici come il Grande Fratello

Marco ha scritto alle 10:37

Enrico Nigiotti (amico di Maria) nel daytime di lunedì, commentando le critiche rivolte ad un suo compagno di squadra, dice : “Non si puo permettere una persona di dire di tornare a fare il BARRISTA!”. Anche lui come i provinati del Grande Fratello… ah ah ah!

  • ForumFolies

lauretta ha scritto alle 14:39

A Forum, moglie che non riceve gli alimenti si prende il cane del marito. Naturalmente per Rita Dalla Chiesa è un rapimento e con riscatto, punibile anche penalmente! Io chiamerei i ros!

simonevarese ha scritto alle 11:16

Rita Dalla Chiesa oggi ha aperto Forum cantando: “Nanananananananana- nanananananananananana- nanananananananana!” (la canzone era “L’amore si odia” di Noemi e Fiorella Mannoia…)





10
novembre

DALLA PSICOSI PER LA SUINA ALLA PSICOSI PER IL VACCINO: IL SOTTOSEGRETARIO MARTINI DOPO LA PROMESSA DI VACCINARSI IN DIRETTA AL “FATTO DEL GIORNO” SACRIFICA LA SUA DOSE PER UN MALATO (VIDEO)

Il Fatto del Giorno (Vaccino in Diretta)

Un tira e molla senza fine. Purtroppo, anche quando c’è di mezzo la salute, non si riescono ad avere certezze. Informazione schizofrenica e punte estreme di panico: sono questi gli unici dati certi per la maggior parte degli italiani che non sanno a che santo votarsi, specie nelle zone più colpite. Oggi finalmente sembrava stesse arrivando una scelta di campo netta per dissipare ogni dubbio: il sottosegretario del ministero con delega alla salute, Francesca Martini, aveva annunciato di voler dare un segno forte vaccinandosi in diretta a Il fatto del giorno.

Sotto gli occhi, tra gli altri, di Monica Setta, Simona Izzo e Rosanna Lambertucci la rappresentante del governo si sarebbe dovuta sottoporre alla vaccinazione in tv, forse per la prima volta nella storia. Una sorta di bis ideale dopo il cult del pollo sgranocchiato in diretta al Tg5 da Sposini e  nei servizi dall’allora Ministro Storace, anch’esso presente in studio oggi:  la ribalta televisiva ancora come palcoscenico primario per una comunicazione il più possibile chiara.

Alla fine molto rumore per nulla. L’assist è fornito proprio dalla deputata radicale del Pd Coscioni, in digiuno da tre giorni per tutelare i diritti dei malati di sclerosi laterale amiotrofica, che chiede alla Martini di non sprecare la dose riservandola proprio ai malati, che in linea teorica ne avrebbero maggiore bisogno. E’ un pretesto ottimo per il sottosegretario che così, dopo un’inziale riluttanza, si cava dall’impaccio passando per persona professionale e sensibile. Un episodio però strano, ambiguo se valutiamo un po’ meglio, che  proprio non meritavamo.


2
novembre

RAI UNO E RAI DUE NEL 2010: DUE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA

Novità 2010 RAI

E’ ancora il Giornale di Vittorio Feltri ad anticipare, in un articolo di Laura Rio, le prime indiscrezioni sui palinsesti 2010 delle prime due reti Rai. Mauro Mazza e Massimo Liofredi avranno l’arduo compito di massimizzare gli ascolti e i guadagni pubblicitari con produzioni dal basso costo o dal successo assicurato, affinchè si argini il debito che incombe sull’azienda pubblica e che ha già influenzato il Piano di Produzione 2009 e 2010 di RaiFiction.

Tanti ritorni, molte conferme, poche facce nuove e nessun vero big: questo in sintesi il palinsesto di RaiUno che il neo Direttore sta definendo e che proporrà presto al DG Mauro Masi e al consiglio di amministrazione. A dicembre seconda sperimentazione per il talent lirico Mettiamoci all’opera, già visto la scorsa estate sulla stessa rete e apripista di un genere che piace a Mauro Mazza. I venerdì post-natalizi saranno in mano ai Raccomandati di Pupo, con la co-conduzione (in forse) di Valeria Marini ed Emanuele Filiberto, che lasceranno il posto, in garanzia, ad Eleonora Daniele (già alla guida di UnoMattina con Michele Cucuzza) e al suo show nostalgia Ciak si Canta!, vera rivelazione (in ascolti) dello scorso gennaio.  La discussa 60esima edizione del Festival di Sanremo, condotta dalla brillante Antonella Clerici (con le guest star non confermate Paolo Bonolis e Rosario Fiorello) avvierà ufficialmente a febbraio le danze degli ascolti.  Al sabato confermatissimo Ballando con le stelle, forte del successo riconquistato nel 2009, seguito – dopo la fatica sanremese – da Antonella Clerici e il  babytalent Ti Lascio una canzone. Pausa scontata per Affari Tuoi a marzo ma non per Endemol Italia che, in coproduzione con la Rai, riproporrà I soliti ignoti, alla cui guida si vocifera possa approdare Pino Insegno.

Max Giusti, ufficialmente nuovo volto di rete, sarà alla guida di un talent show sullo stile de I Raccomandati che contrasterà quasi sicuramente  l’adattamento italiano di Britain’s Got Talent firmato da Maria De Filippi e Gerry Scotti. Niente pausa in prima serata per Carlo Conti che,  forte del successo de I Migliori Anni, avrà campo libero e potrà coronare il sogno di uno spettacolo comico. Parlando di comici spicca ancora il nome di Pino Insegno a cui Mauro Mazza vuole affidare uno show sperimentale (fuori garanzia) in due puntate.





29
ottobre

MAURIZIO BELPIETRO, L’ANTI-SANTORO, VERSO UN NUOVO PROGRAMMA RAI

Maurizio Belpietro

I numeri parlano chiaro: Ballarò oltre il 16% di share medio, Annozero al 23%; più di un varietà vecchio stile, più di un talent show di fama mondiale. Mai come quest’anno i talk di approfondimento di prima serata stanno viaggiando a vele spiegate grazie a polemiche sulla libertà di informazione, confessioni di escort di lusso e scottanti rivelazioni sulla vita privata di importanti uomini politici. Da ultimo Piero Marazzo, sulle cui vicende Santoro è pronto a tuffarsi a bomba, questa sera, con interviste ai transessuali coinvolti e annesso dibattito in studio (leggi qui).

Inutile dirlo, al premier Silvio Berlusconi Floris e Santoro non vanno a genio, anzi gli fanno “venire la scarlattina”. Ribadito il concetto in collegamento telefonico al Ballarò di martedì scorso (leggi e guarda qui), Berlusconi è alla ricerca di un nuovo volto giornalistico che possa raccontare l’operato del governo senza i processi mediatici dei talk “sinistrorsi”. In pole position per questo ruolo sarebbe il direttore di Libero Maurizio Belpietro, da sempre difensore del premier. Ora il Cda di Viale Mazzini e i direttori sono al lavoro per trovare la giusta collocazione.

Sulla prima serata non si discute, ma ancora in dubbio è la scelta della rete: su Raiuno trovare una collocazione adatta non è cosa facile anche perchè bisogna fare i conti con Bruno Vespa che non gradirebbe un programma di approfondimento prima del suo Porta a portapreferibile una soluzione su Raidue (favorevole il direttore Liofredi) dove potrebbe farne le spese Annozero che però porta all’azienda ascolti e introiti notevoli. Per una situazione che si sbloccherà nelle prossime settimane, un’altra incombe e pesa sulle spalle di Liofredi e della sua Raidue.

Dopo il salto scopri le ultime su Paragone, Bignardi e Setta.


13
ottobre

PIU’ SETTA PER TUTTI: LIOFREDI PREMIA IL 5% DELLA SETTA CON UN NUOVO TALK SHOW IN SECONDA SERATA

liofredi_setta

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum“: questo concetto qualcuno lo ha mai spiegato al direttore di Raidue Massimo Liofredi? A quanto pare il novello dirigente continua a non voler cambiare strategia di volti e palinsesto per la seconda rete Rai e così ecco che giunge dal sito dagospia “la lieta novella”: un nuovo talk show in seconda serata per Monica Setta.

Orde di fans sono già scatenate, su Facebook proliferano gruppi come “Liofredi… Tu si che capisci le esigenze del pubblico” e “Più Setta per tutti” e gli indicatori auditel sono già pronti a registrare nuovi vertiginosi picchi di ascolto. “Forte” delle sue percentuali di share diurne che spesso non superano la soglia del 5-6%, Monica Setta annuncia trionfante la sua presenza nel palinsesto 2010 con un nuovo talk show.

Me l’ha proposto il direttore della rete Liofredi - afferma la conduttrice de ‘Il fatto del giorno’ - andrà in onda il venerdì e sarà dedicato all’attualità con un taglio al femminile“. A quanto pare, quindi, sarebbe già tutto pronto, almeno sulla carta. E indovinate che slot andrebbe a coprire la conduttrice de Il Fatto del Giorno? Proprio quello attualmente gestito da Daria Bignardi, sempre più defilata in una rete che probabilmente non la rappresenta più.


6
ottobre

ALLA FINE, HA RAGIONE MICHELE GUARDI’

Michele Guardì

Può piacere o non piacere, ma fatto sta che, dati auditel alla mano, Michele Guardì ha ragione. Quella televisione che non può certo essere definita innovativa, raccoglie consensi indiscutibilmente superiori ai tentativi, tanti, messi in atto sotto la direzione Marano, che si ponevano l’ambizioso obiettivo di svecchiare la seconda rete di Viale Mazzini.

Uno svecchiamento che aveva coinvolto anche il caro Guardì che, dopo tanti anni passati “in piazza”, aveva ceduto alle richieste del Direttore di rete mettendo in piedi un già dimenticato Insieme sul 2, salvo poi tornare alle origini con una nuova “frizzante” edizione de I Fatti Vostri. Ma non sono sono i fatti altrui a ristabilire il precario equilibrio della colonnina dell’auditel di Raidue: la rete 2 può, infatti, contare su tutto il “portafoglio” di Guardì che include anche il Mattino e il Mezzogiorno in Famiglia che, nel week end, totalizzano risultati eclatanti se confrontati con il resto della programmazione.

Il maggior gradimento del “vecchio sul nuovo” diventa imbarazzante se si confrontano i risutati della tv vecchio stampo di Guardi con tutto il “nuovo” day time di Raidue che altro non può fare che oscillare tra il 3 e il 6% di share. Briciole che non possono non smorzare qualunque entusiasmo e che rendono necessarie alcune riflessioni.