Moige



20
gennaio

RTV, LA TV DELLA REALTA’ SECONDO LE SEXY MELITA TONIOLO E RAFFAELLA FICO

Raffaella Fico - RTV @ Davide Maggio .itE’ tornato ieri sera alle 22.50 su Italia 1 RTV, la tv della realtà, affidato quest’anno alle suadenti curve di Melita Toniolo e Raffaella Fico, entrambe ex star del Grande Fratello. Il programma andrà in onda ogni lunedì per dodici settimane, sempre in seconda serata.

Immutata la tipologia e lo scopo della trasmissione: mostrare filmati amatoriali di eventi eccezionali, imprese da brivido di fatti quotidiani di cronaca, salvataggi, incidenti che sono tutto tranne che “ordinari”.

Real TV promette di far stare tutti col fiato sospeso, ma saranno soprattutto le due conduttrici a generare autentici “attacchi di panico” tra gli spettatori. Come era già successo con la scorsa edizione, presentata da Cristina Chiabotto, infatti, anche quest’anno è stato confermato il taglio sexy delle presentazioni dei filmati, situazione che aveva generato non pochi problemi alla rete, per via di una protesta del Movimento Italiano Genitori (Moige), che accusava l’ex Miss Italia di adottare un look troppo sensuale per l’orario di messa in onda del programma (prima alle 20:30, poi alle 13:40).




22
agosto

TOM & JERRY CENSURATI

Tom & Jerry smoking @ Davide Maggio .it

Amici… non è uno scheVzo…

L’Ofcom (Office of Communications) ovvero l’ente britannico che vigila sui programmi radiotelevisivi ha disposto, ieri, una vera e propria censura nei confronti di uno dei cartoons annoverabili tra i cult di intere generazioni, Tom & Jerry.

La protesta è stata sollevata da un telespettatore che ha trovato diseducative due puntate del famoso cartone animato.

La cosa che lascia perplessi è che si tratta di episodi risalenti nientepopodimenoche al 1949 e al 1950 in cui le bionde facevano bella mostra di sè tra le labbra di Tom e del suo storico rivale.

La censura “accordata” dalla Turner (titolare dei diritti) andrà dunque a cancellare queste “scene di ordinaria follia” che, ree di far passare per normale una bella boccata di fumo, metterebbero a rischio la salute dei bambini.

A quanto pare, dunque, questo papà così premuroso l’ha avuta vinta.

Gli consiglio, tuttavia, di stare attento.

Se, infatti, il rischio di una salute cagionevole per i Suoi ragazzi sembra sventato, non credo che altrettanto possa dirsi della Sua.

Non sono forse ugualmente diseducative e pericolose scene storiche del telefilm in cui i nostri simpatici amici :

  • si divertivano a marcare, simpaticamente, a caldo, con un ferro da stiro, il viso di qualcuno intento a sentire l’inebriante profumo di un fiore?

  • giocavano allegramente a fare la staffetta con bastoncini di dinamite con degli sconosciuti?

  • provavano piacere a provocare tori con oggetti rossi?

  • scioglievano sadicamente veleno nel bicchiere di qualche ignaro bevitore?

  • mangiavano gustosamente cibo per comuni animali domestici?

  • sistemavano disinvoltamente per tutta la casa trappole per orsi?

  • si tiravano la coda l’un l’altro per poi ritrovarsi col sedere sul fuoco?

Attento papà! Fumare una sigaretta, è molto meno nocivo!

P.S.: apprendo con stupore che in uno tra i blog “televisivi” ritenuti più illustri, si paragona l’Ofcom (britannico) al Moige (italiano). Bene! A prescindere dalla settorialità del secondo che si occupa esclusivamente dei minori anche in relazione alle programmazioni delle tv italiane, c’è da dire che l’Ofcom è un ufficio governativo con poteri ben precisi inerenti la comunicazione; il Moige (Movimento Italiano Genitori), invece, è semplicemente una onlus che altro non fa, tra le altre cose, che monitorare “i palinsesti televisivi per un’ azione di controllo ed analisi della programmazione destinata ai minori” (con eventuali segnalazioni a chi di competenza). L’Ofcom potrebbe, tutt’al più e solo per alcuni aspetti, essere paragonato al Comitato Tv e Minori del Ministero delle Comunicazioni.