Miguel Angel Munoz



11
dicembre

SENZA IDENTITÀ: TUTTI I PERSONAGGI

senza identità personaggi

Megan Montaner

La tv italiana continua a parlare spagnolo. Cavalcando l’onda lunga del successo de Il Segreto, da domani, in prima serata su Canale 5, prenderà il via la serie Senza Identità. Ad accomunare la nuova fiction in 6 puntate alla seguitissima soap opera è Megan Montaner, l’amatissima Pepa de Il Segreto che, nella serie prodotta da Diagonal Tv per il canale Antenna 3, dà il volto a Maria Fuentes. La giovane donna madrilena di ottima estrazione sociale, avvocato e informatico con un futuro molto promettente, scopre casualmente di non essere figlia biologica dei suoi genitori.

Dopo una ricerca segreta delle proprie origini, sentendosi ingannata e tradita dai genitori adottivi, si trasferisce in una cittadina andalusa dove entra in contatto con la propria famiglia biologica, che è l’esatto contrario di quella adottiva. Da questo momento, la giovane avvocatessa prova a venire a capo delle vicende del suo passato e soprattutto della sua adozione. Nel cast della fiction, oltre alla Pepa de Il Segreto, figurano numerosi volti noti dello spettacolo spagnolo come Victoria Abril, e altri ancora popolari anche nel nostro paese. E’ il caso di Miguel Ángel Muñoz che i più attenti ricorderanno per il ruolo di Alberto nella serie Paso Adelante (2002-2005). Vediamo nel dettaglio tutti i personaggi di Senza Identità.

Senza Identità – Personaggi e interpreti

Maria Fuentes (Megan Montaner)

Maria Fuentes è una giovane attraente avvocatessa dell’alta borghesia madrilena. Fin dalla nascita ha vissuto senza problemi in un ambiente gradevole e apparentemente privo di conflitti. Suo padre è un noto magistrato. La famiglia materna, formata per lo più da medici e giuristi, fa parte della borghesia più ricca e rispettata di Valladolid. Maria lavora come avvocato in uno studio prestigioso e ha davanti a sé un futuro promettente anche se si sente più realizzata in un altro tipo di occupazione a cui si dedica nelle ore libere: aiuta persone a rischio di esclusione sociale. A ventisette anni, Maria, scopre casualmente di non essere figlia biologica dei propri genitori. Superato lo shock iniziale la giovane avvocatessa decide di intraprendere una ricerca ossessiva delle proprie origini.