Mia Ceran



18
settembre

Quelli che il Calcio: il contenitore domenicale di Rai 2 è diventato un «mappazzone»

Luca e Paolo con Mia Ceran - Quelli che il Calcio

Luca e Paolo con Mia Ceran - Quelli che il Calcio

Se non fossimo a conoscenza delle ventiquattro edizioni passate, oggi saremmo qui a dire che Quelli che il Calcio non ha motivo di esistere. In una giornata di riposo come è da tradizione la domenica, il programma di Rai 2 condotto da Luca e Paolo diventa quasi ‘controproducente’ per la fatica che si fa nel seguire tre ore di totale confusione.




6
giugno

Estate in Diretta col giallo

Mia Ceran

Mia Ceran

Ma che succede ad Estate in Diretta? Non bastava la partenza posticipata a lunedì 19 giugno 2017 (in ritardo rispetto alle iniziali intenzioni). Ora ad accendere l’attenzione sul contenitore pomeridiano di Rai1 si aggiunge il fatto che, a meno di due settimane da quella data, non vi sia ancora l’ufficialità sui conduttori. Sebbene i loro nomi siano stati individuati da tempo e corrispondano a quelli dei giornalisti Mia Ceran e Paolo Poggio.


13
febbraio

Rai Dire Niùs senza news: video ‘riciclati’ dalla rete e poca attualità. Il debutto non sorprende

Rai Dire Niùs

Un tg senza notizie ha poca ragion d’essere. Anche se il notiziario in questione è dichiaratamente satirico. Rai Dire Niùs doveva essere una novità frizzante per l’access prime time di Rai2 e forse, col tempo, lo diventerà. La puntata di debutto del programma, tuttavia, si è rivelata al di sotto delle aspettative. Credevamo di assistere ad esilaranti battute sui fatti principali della giornata – come del resto era stato annunciato – ma ci siamo dovuti accontentare di video ‘riciclati’ dalla rete: di attualità se n’è vista e sentita poca.





24
gennaio

RAI DIRE NIUS: RAI 2 CI PROVA COL TG SATIRICO DELLA GIALAPPA’S. CONDUCONO MIA CERAN E IL MAGO FOREST

rai dire nius

Rai Dire Nius

Dopo l’esperimento fatto con Sbandati – portato dalla seconda serata all’access – Rai 2 continua ad investire sullo slot che introduce la prima serata con un nuovo formato, affidato a dei personaggi ormai di casa sulla seconda rete del servizio pubblico. Dal 13 febbraio, dalle 21.00 e per 15 minuti, la Gialappa’s Band animerà Rai Dire Niùs, una sorta di telegiornale alternativo e satirico che si propone di commentare i fatti principali della giornata col solito piglio ironico e tagliente del trio. Il ‘niùs’ nel titolo è ovviamente la trascrizione letterale di ‘news’, parola inglese che in italiano significa ‘notizia’.


6
agosto

INTERVISTA ALL’”AUTOREVOLMENTE PARACULA” MIA CERAN E AL “BALLERINO” ALESSIO ZUCCHINI





8
giugno

UNO MATTINA ESTATE: MIA CERAN E ALESSIO ZUCCHINI PERFEZIONISTI. MA MANCA UN PIZZICO DI LEGGEREZZA (CHE CON LA RINALDI ERA GARANTITO!)

Uno Mattina Estate, Mia Ceran e Alessio Zucchini

Per la sola levataccia andrebbero ammirati: ci vuole un fisico bestiale. Ogni giorno, Alessio ZucchiniMia Ceran si svegliano all’alba per aprire il palinsesto di Rai 1 e lo faranno per l’intera stagione canicolare. A loro, infatti, è affidata la conduzione di Uno Mattina Estate. Ad una settimana esatta dal suo debutto, l’inedita coppia televisiva appare ancora fase di rodaggio ma mostra già un buon affiatamento ed un equilibrio ideale. Forse fin troppo.

I due giornalisti in questione sono infatti bravi professionisti, molto attenti ad evitare sbavature e difetti di forma. Tale atteggiamento è sicuramente positivo ma alla lunga crea una conduzione monocorde, nella quale non si distinguono più le peculiarità di ciascuno e le potenzialità di un lavoro in tandem. Entrambi pacati, giovani e preparati, Mia ed Alessio raramente si lasciano andare a qualche fuori programma, che nel periodo estivo avrebbe pure un effetto refrigerante rispetto alle due ore di diretta. Forse sarà solo questione di tempo, del resto Uno Mattina Estate è appena iniziato.

Allo stesso modo, attendiamo che la Ceran abbandoni progressivamente quella sua parvenza seriosa (che avevamo notato pure a Millennium, su Rai3) in favore di un approccio ancora più morbido e femminile, che nulla toglierebbe alla sua professionalità. Anzi, sarebbe un valore aggiunto. Nel complesso il programma funziona, anche sulla scia di un format ormai comprovato che lo rende un magazine in cui confluiscono attualità, politica, costume e cronaca (quella non manca mai, nemmeno d’estate).


21
aprile

BOOM! UNO MATTINA ESTATE: ECCO I CONDUTTORI DELL’EDIZIONE 2015

Ceran, Zucchini, Rinaldi, Greco

Un’ondata di volti nuovi in arrivo nell’estate di Rai1. A poco più di un mese dal via, le caselle mancanti del nuovo mattino dell’ammiraglia della tv pubblica sono state riempite.

I giornalisti Alessio Zucchini e Mia Ceran, alla guida del canonico Uno Mattina, daranno la linea ad Effetto Estate, con Benedetta Rinaldi, Alessandro Greco e Rita Forte, reduci questi – questi ultimi due – dalla partecipazione all’ultima edizione di Tale e Quale Show.

L’ultimo segmento Mezzogiorno Italiano, dedicato all’Expo, sarà affidato ad Arianna Ciampoli, per anni volto del buongiorno di Rai3, Federico Quaranta, nella scorsa stagione alla guida di Estate in Diretta, e Serena Magnanensi, giornalista/ inviata di A Conti Fatti, fresca di promozione.


30
luglio

MILLENNIUM: MIA CERAN PRIMADONNA DEL TALK SHOW. IL BALLARO’ ESTIVO DI RAI3 NON OSA

Millennium, Rai3 - Aprile, Margonari, Ceran

Il Millennium bug non c’è stato. O se c’è stato non ce ne siamo proprio accorti. L’approfondimento estivo condotto su Rai3 da Mia Ceran, Elisabetta Margonari e Marianna Aprile non è infatti riuscito a resettare le dinamiche del tradizionale talk show, né ha aggiornato il sistema operativo che ormai da anni fa girare il racconto della politica in tv. Giunto ormai alla sua terza puntata, il programma si è presentato al pubblico come una specie di Ballarò dai toni più distesi, e con il vantaggio di una conduzione affidata a tre gentili (e preparate) signore.

Al di là dell’aspetto estetico, però, il tridente d’attacco al femminile non ha fatto faville. L’interazione tra le brave conduttrici, infatti, è ancora meccanica e legata al copione: ora parlo io, poi finisco e tocca a te. Al contrario, preferiremmo che le prime donne di Millennium palleggiassero più spesso tra loro – pur nella diversità dei ruoli assegnati – così da attribuire al dibattito un ritmo frizzante. Che i toni del confronto rimangano pacati è sempre positivo, per carità, ma un guizzo ogni tanto non guasterebbe. Ieri sera, ad esempio, in studio c’era una Daniela Santanché meno fumantina del solito: che il clima disteso della trasmissione abbia ammansito la Pitonessa?

Al momento, la capacità di sintesi della Margonari (in collegamento) e la precisione di Marianna Aprile non sempre si intrecciano al meglio con il piglio autonomo di Mia Ceran, la quale è certamente una prima inter pares. Nell’economia della trasmissione, infatti, l’avvenente giornalista italo-tedesca ha un’indipendenza superiore rispetto alle colleghe. Mia introduce gli ospiti, modera il dibattito, fa il contraddittorio e incalza l’interlocutore, chiama i “cartelli” in grafica proprio come Floris ai tempi di Ballarò. Non è un caso che su di lei vi siano certe aspettative, anche da parte del direttore di rete.


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »