Massimo Giletti



4
ottobre

DOMENICA IN: SI PARTE CON UN GILETTI POLEMICO E CON IL DUO VALERIA MARINI-SOFIA BRUSCOLI PER PIPPO BAUDO

Domenica In (Massimo Giletti, Pippo Baudo, Valeria Marini)

Dopo varie vicissitudini e modifiche di palinsesto (leggi qui e qui), tutto è pronto per il debutto di Domenica In. Una domenica al maschile, al via questo pomeriggio alle 14 con Massimo Giletti, che per il sesto anno torna alla guida dell’Arena, non senza polemiche ancor prima di cominciare. In conferenza stampa Giletti ha accusato la concorrenza di Domenica cinque di aver copiato il suo spazio di talk, nonostante nelle scorse settimane avesse dimostrato profonda stima per la conduttrice Barbara D’urso.

Giletti non ha tirato le orecchie solo alla Bislacca di Cologno, ma ha riacceso la polemica con la sua acerrima nemica Paola Perego, lamentando di essere stato diffidato, ancor prima di andare in onda, dal parlare del reality La tribù – Missione India, annullato ancor prima di vedere la luce catodica. Il giusto mix di polemiche e frecciatine per assicurarsi un ottimo debutto, in linea con gli ascolti della scorsa edizione che viaggiavano su una media del 24% di share (contro gli Amici di Maria). Il tema principale della puntata d’esordio sarà il gossip, attorno al quale discuteranno alcuni opinionisti fissi: Klaus Davi, Gianni Ippoliti (confermati) e lo psichiatra Luigi di Maio.

Alle 15.30 la palla passa a Pippo Baudo e alla sua Domenica In 7 giorni, che si allunga prendendo anche il segmento che inizialmente si era pensato di dedicare alla fiction, che per il direttore di rete Mauro Mazzaavrebbe spezzato il ritmo del pomeriggio“. Lo spazio di Baudo presenta molte novità: oltre alla durata maggiore (fino le 18.50 quando cederà la linea a L’eredità) e a una sigla nuova di zecca curata dal maestro Pippo Caruso, ad affiancare il conduttore di Militello ci saranno Valeria Marini, padrona di casa in un salotto tutto al femminile e Sofia Bruscoli, che darà voce a temi e problemi del mondo giovanile.




3
ottobre

DM LIVE24: 3 OTTOBRE 2009

DM Live24: 3 Ottobre 2009

>>> Dal Diario di ieri…

  • Claudia Mori non farà XFactor 4

Andrea Landi (aka Sanjai) ha scritto alle 00:16

Claudia Mori a Daria Bignardi durante l’Era Glaciale: Se ci sarà un’altra edizione di X-Factor io non ci sarò. X-Factor rimarrà un episodio isolato.

  • Gli uomini senza un lavoro sono dei perdenti

Mari 611 ha scritto alle 10:15

Federica Fontana a Mattino Cinque afferma che gli uomini senza un lavoro sono dei perdenti. La Panicucci: “permettimi di dissentire. Faremo una discussione su questo. Ci sono uomini validi che il lavoro non lo trovano.” Brava Panicucci!

  • Ma non era innamorato?

axer ha scritto alle 18:16

Ho letto sul web che Massimo Giletti ha detto durante la conferenza stampa di presentazione di Domenica in che una parte di Domenica 5 assomiglia molto alla sua “Arena”… Ma Giletti, da galantuomo quale si definisce non poteva evitare di dire questo, dato che non meno di 2 settimane fa rivelava alla stampa tutto il suo amore per Barbara d’Urso?!

  • La pippa… nel bosco!

Andrea Landi (aka Sanjai) ha scritto alle 19:18

[XFactor] Mara: “Io vado sempre nel bosco, perchè il lupo mi fa una PIPPA!”.


21
settembre

DOMENICA IN: VALERIA MARINI C’E’. E SI AGGIUNGE L’EREDITA’ DI CARLO CONTI

Valeria Marini (Domenica In)

L’avevamo annunciato una decina di giorni fa: la guerra degli ascolti della domenica pomeriggio era alle porte e un ciclone chiamato Valeria Marini stava per abbattersi sul contenitore domenicale di Raiuno (leggi qui). Oggi, dopo il debutto di Domenica Cinque, in casa Rai continuano i preparativi per la nuova Domenica In, al via domenica 4 ottobre, e arrivano le prime conferme. Come anticipa Tv Sorrisi e Canzoni, in edicola domani, il direttore di rete Mauro Mazza non solo ha pensato a uno spazio per Valeriona nazionale ma ha intenzione di regalare al Tg1 delle 20.00 un Eredità di tutto rispetto.

I lavori sono ancora in corso, ma l’idea della fiction in replica tra gli spazi di Giletti e Baudo pare essere stata accantonata e per battere la concorrenza bislacca di Canale5 il pomeriggio è stato “ristrutturato” rispetto alle idee iniziali: l’Arena di Massimo Giletti in partenza alle 14 (dopo il nuovo spazio-interviste del direttore Mazza) si allungherà di mezz’ora per cedere immediatamente dopo la linea a Pippo Baudo con Domenica In 7 giorni. E proprio all’interno della fascia baudiana si collocherà il nuovo spazio della Marini:

Per Valeria Marini abbiamo pensato a uno spazio all’interno del programma condotto da Pippo Baudo” annuncia Mazza. “Una sorta di salotto tv dove chiacchierare tra donne o, se si vuole, il classico tè con pasticcini del pomeriggio”.

Uno spazio al femminile, dunque, per accontenare le casalinghe all’ascolto. All’ufficialità manca solo la firma, ma i giochi sembrano ormai fatti. Mazza anticipa che Pippo Baudo avrà un programma rinnovato, strizzando l’occhio al talent show: “uno spazio veramente innovativo nel quale saranno protagonisti tanti giovani ricchi di talento”. Ma Baudo non cederà la linea direttamente al Tg1 poichè Mazza ha ben pensato di posizionare anche alla domenica L’eredità di Carlo Conti, facendolo scontrare direttamente col Milionario, che nella scorsa stagione spesso e volentieri superava Baudo in ascolti. Sarà contento Minzolini, visto che il suo Tg1 alla domenica sera soffre nei confronti del Tg5.





11
settembre

FERMI TUTTI! A DOMENICA IN SI INTRUFOLA VALERIA MARINI TRA GILETTI E BAUDO

Valeria Marini - Domenica In

Mentre Simona Ventura e Barbara D’Urso scaldano i motori in vista delle loro nuove avventure domenicali (leggi qui e qui), il direttore di Raiuno Mauro Mazza potrebbe sparare un’inaspettata cartuccia pronta a sconvolgere quelli che sembravano i già definiti equilibri domenicali della televisone italiana. Non pienamente soddisfatto delle linee guida dettate da Fabrizio Del Noce, che vedevano una versione ridotta di Domenica In, in partenza domenica 4 ottobre, il neo direttore starebbe lavorando in queste settimane per colmare quel buco di circa due ore tra i confermati Giletti e Baudo che avrebbe dovuto essere riempito con una fiction in replica, a tutto vantaggio dei conti dell’ammiraglia. Una scelta che, però, avrebbe potuto compromettere i risultati d’ascolto, favorendo nettamente la concorrenza.

Ecco perchè Mauro Mazza avrebbe ben pensato di ravvivare la fascia centrale ingaggiando l’esplosiva show girl Valeria Marini. L’accordo sarebbe vicino e mancherebbe soltanto la firma, stando a quanto scrive Marco Castoro per Italia Oggi. La Marini tornerebbe in tv da protagonista e non più come ospite d’eccezione tra i vari salotti o su un’Isola deserta. Ancora top secret il format con cui l’esuberante Marini si potrebbe cimentare.

Con l’arrivo della Valeriona Nazionale, Domenica In tornerebbe ad essere più competitiva e risulterebbe, il condizionale è d’obbligo, così strutturata: alle 14 gli incontri-intervista del direttore Mazza, si proseguirebbe con l’Arena di Massimo Giletti, poi lo spazio con la Marini e infine dalle 17.30 circa Pippo Baudo chiuderebbe il contenitore. La Ventura e la Bislacca di Cologno si preparino ad affilare gli artigli. La guerra degli ascolti della domenica pomeriggio sta per cominciare.


24
agosto

LA RAI NELL’ERA GRAZIALE /7: “I SOPRAVVISSUTI AL CICLONE FABRIZIO: MILLY CARLUCCI, MASSIMO GILETTI, PIPPO BAUDO E MICHELE CUCUZZA”

Rai (Milly Carlucci, Pippo Baudo, Masismo Giletti, Michele Cucuzza)

Sopravvivere ad un ciclone non è facile. Soprattutto se si è un vip, che, ad ogni folata di vento, è soggetto, più di un comune mortale, ad essere tristemente esiliato da ogni teleschermo (qui qualche esempio famoso e dis-graziato). Soprattutto se quel ciclone si chiama Fabrizio (Del Noce) e l’aria viene smossa in un’epoca particolarmente dura e rigida qual è quella che ha attraversato La Rai nell’Era Graziale. Alcuni, però, sono stoicamente sopravvissuti e noi, quindi, possiamo raccontarne oggi le gesta e le alterne fortune.

La prima ad avercela fatta è Milly Carlucci. Oggi nuovamente battagliera al motto di difficile interpretazione “la bellezza è già un talento” in un appuntamento forse ancora prestigioso come è quello di Miss Italia, ma che, per lunghi anni, ha trovato rifugio in balere e piste ghiacciate, salvo barcamenarsi pure tra i vari Premio Regia Televisiva, Premio IschiaTelethon ed un sonoro flop come Uomo e Gentiluomo.

Non che Ballando con le Stelle  sia stata una cattiva occasione; come il suo spin-off dalla vita breve e non memorabile: Notti sul Ghiaccio. Tutt’altro. E la conduzione di Milly, da gran cerimoniera come solo lei sa essere, ha saputo valorizzare al meglio il programma e dare alla stessa presentatrice un ruolo di primo piano nel palinsesto Rai, seppur per pochi mesi l’anno. A noi, però, sembra le sia mancata la grande occasione, quella che fa avvicinare a tutto il pubblico in una chiave più familiare e, al contempo, permette di potersi esprimere a 360 gradi. Come Domenica In, un contenitore che la Carlucci ha sognato per anni e che ancora, però, non è arrivato. Chissà che, in un futuro non troppo lontano, il nuovo direttore di rete non decida di darle questa occasione. Magari, dopo aver visto cosa riuscirà a fare di e con il concorso di Miss Italia.





17
luglio

LA DOMENICA POMERIGGIO CHE VERRA’: 90° MINUTO TORNA SU RAIUNO, NON ANCORA CONFERMATA LA SESSIONE DOMENICALE DI FORUM

Novantesimo minuto e Sessione domenicale di Forum

Lavori in corso per la domenica pomeriggio della prossima stagione televisiva. Spazi da riempire, fasce orarie da stabilire, obiettivi da raggiungere in termini di ascolto. In tempi di crisi e di riduzione di budget non è ammesso sbagliare. Ecco che in casa Rai la “nuova” Domenica In dimezzata voluta da Fabrizio Del Noce pare non convincere più il nuovo direttore Mauro Mazza, che in un primo tempo l’aveva approvata. La fiction tappabuchi tra “l’Arena” di Giletti e i “7 Giorni” di Baudo (confermati entrambi) potrebbe soccombere di fronte alla Bislacca di Cologno e la sua Domenica 5, in via di preparazione.

Una prospettiva poco entusiasmante per i vertici Rai che avrebbero pensato, stando a quanto scrive Marco Castoro su ItaliaOggi, ad un ritorno sulla rete ammiraglia di 90° Minuto proprio per scongiurare il pericolo. La storica trasmissione sportiva, che su Raidue in questi ultimi due anni ha viaggiato su una media del 18% di share, su Raiuno potrebbe incrementare gli ascolti fino a toccare un 22% abbondante, evitando concorrenza interna e con buone possibilità di battere la concorrenza. Se l’ipotesi 90°minuto andasse in porto, Baudo potrebbe anticipare o sdoppiare il suo spazio, andando in onda subito dopo il Tg1 delle 16.30 e dopo il programma sportivo, lasciando la linea alla redazione sportiva dalle 18.00 alle 19.00 circa. In questo caso basterebbe un solo episodio di fiction per coprire il buco dopo lo spazio talk di Massimo Giletti che dovrebbe terminare intorno alle 15.30.

Settimane decisive anche per la domenica di Canale5. Se Barbara D’Urso e Videonews stanno studiando il giusto mix tra intrattenimento e informazione leggera, ci risulta ancora in discussione la sessione domenicale di Forum. Rita Dalla Chiesa e la sua squadra, confermati in versione quotidiana, sembrerebbero non ancora certi alla domenica pomeriggio, nonostante Publitalia li confermi nel palinsesto. Che la D’Urso si prepari a cinque ore di diretta non stop.


13
luglio

LA RAI NELL’ERA GRAZIALE /1: “E TANTE GRAZIE! (LA GRAZIA REGINA)”

La RAI nell’Era Graziale
La Rai nell’Era Graziale

La Rai nell’Era Graziale entra nel vivo. Iniziamo, allora, il nostro tele-racconto in nove puntate parlando della più importante creazione avvenuta durante il mandato di Fabrizio Del Noce. Ci riferiamo a quattro giovani e (chi più, chi meno) promettenti ragazze, prontamente ribattezzate “le quattro grazie”, piazzate dall’ex direttore di RaiUno in ogni piega (o piaga?) del palinsesto: dal daytime, di cui detengono lo scettro indiscusso, fino ad incursioni (spesso disastrose) anche nel prime time. 

Partiamo, con colei che abbiamo rinominato la grazia regina: Caterina Balivo. Caterina Balivo è quello che si può definire un personaggio partorito da mamma Rai ed allevato dal suo pigmalione Del Noce. Napoletana, classe 1980, terzo posto a Miss Italia ‘99, qualche tentativo come attrice (anche a teatro), piccole conduzioni e timidi passi quale inviata (Miss Italia, Miss Italia Top e Miss Italia Notte).

Uno Mattina ed il suo spin-off estivo, la incoronano come “personaggio parlante”, seppur in limitati blocchi, assieme ad altre ragazze di belle speranze (di cui oggi si sono perse le tracce). Il grande salto avviene nel 2003, a Casa RaiUno, al fianco di Massimo Giletti, in uno spazio, quello del dopo caffè, che due anni dopo sarebbe diventata la sua casa.


25
maggio

L’AUTUNNO DI RAIUNO: (COME DM ANTICIPATO) GIGI PROIETTI SHOW, I PACCHI AL SABATO SERA E UNA “DOMENICA IN” DIMEZZATA

Raiuno - Autunno ‘09

Tra crisi in corso, tagli di budget e cambiamenti di direzione, prendono forma i palinsesti autunnali Rai che verranno presentati ufficialmente nella seconda metà di giugno. Novità in vista per Raiuno, secondo le ultime linee guida di Fabrizio Del Noce, che dovranno essere confermate o riviste dal neo direttore Mauro Mazza, sia per il day time domenicale sia per le produzioni di prima serata. Oltre alle conferme di Tutti pazzi per la tele con Antonella Clerici (la produzione inzierà i “lavori” dal prossimo 15 giugno) e I migliori anni con Carlo Conti, ci sarà spazio per un one man show targato Gigi Proietti, come solo noi di DM vi avevamo anticipato, e per un sabato sera inedito.

A dar filo da torcere al people show C’è posta per te, confermatissimo su Canale5, potrebbe esserci Affari tuoi – Speciale per due. Protagonisti della sfida del sabato sera saranno quindi Max Giusti, un volto nuovo per la rete ammiraglia e una veterana della concorrenza come Maria De Filippi. Il gioco dei pacchi potrebbe essere abbinato alla lotteria Italia, come rivela il quotidiano Il Giornale, così come era successo nel 2004 per l’edizione targata Bonolis, allora al mercoledì sera. Gli ottimi risultati degli speciali in onda in questo mese (quasi sette milioni di telespettatori con il 28% di share) avranno portato i dirigenti Rai a una promozione del game show, anche se una serie di oltre 12 prime serate, oltre al consueto access prime time, rischierebbero di spremere il format fino all’osso.

Tornando al one man show prodotto da Bibi Ballandi, se Proietti dovesse annullare la sua presenza, poichè già impegnato in una fiction, potrebbe trovare spazio un varietà corale con protagonista Vincenzo Salemme. Non sarebbe la prima volta che l’artista partenopeo approderebbe in prima serata: lo ha già fatto nel 2006 con “Famiglia Salemme Show”, senza lasciare il segno. Tra conferme e novità, il prime time autunnale di Raiuno sarebbe caratterizzato dunque da quattro produzioni di intrattenimento, oltre alle consuete fiction e partite della Nazionale.

Dopo il salto scopri la nuova domenica pomeriggio di Raiuno.