Maresciallo Rocca



22
giugno

DEL NOCE SVELA NUOVI PROGETTI PER LA FICTION RAI TRA MOLTE NOVITA’, GRADITI RITORNI E IL “SOGNO” DI UN FIORELLO ATTORE

E’ stato l’uomo d’oro della prima rete italiana per ben sette anni prima di lasciare, esattamente un anno fa, la direzione di una Raiuno alla quale, innegabilmente, nel corso del tempo, ha dato un’impronta diversa rispetto ai suoi predecessori. Una direzione caratterizzata da scelte rivelatesi, nella maggior parte dei casi, vincenti; tra tutte Affari tuoi e le due edizioni di Sanremo targate Bonolis.

Ora Fabrizio Del Noce, alla direzione di Raifiction, è pronto a nuovi progetti e sfide professionali, che racconta dalla pagine di Tv Sorrisi e Canzoni in edicola oggi. La grande fiction targata Raiuno che vedremo nel prossimo futuro sarà all’insegna delle biografie di grandi personaggi del secolo scorso, prima fra tutte quella su Evita Peron, che sarà interpreta da Gabriella Pession.

Tramontata l’ipotesi Insinna, approdato ai lidi del Biscione dove, come da noi anticipato (leggi qui), dalla prossima primavera accompagnerà i dilettanti allo sbaraglio della Corrida, a vestire i panni del tenorissimo Pavarotti sarà Pierfrancesco Favino, mentre si affaccia l’ipotesi di Riccardo Scamarcio come protagonista di un’altra fiction in cantiere, quella su Domenico Modugno, anche se c’è già chi smentisce. Ma è parlando di un’altra miniserie sul cui progetto si sta discutendo in queste settimane che il direttore svela il suo più grande sogno:




25
agosto

UN VARIETA’ PER GIGI PROIETTI?

Gigi Proietti @ Davide Maggio .it

Un varietà per Gigi Proietti? Non è un’ipotesi poi così lontana dal futuro prossimo del celebre attore romano. Qualcosa bolle in pentola, ma è ancora presto per parlarne. Alla vigilia di una recente replica del fortunato show “Di nuovo buonasera!” dove, da poliedrico mattatore, rende omaggio ai grandi nomi dello spettacolo italiano mettendone al tempo stesso in luce gli aspetti meno positivi del presente, il buon Gigi si racconta con un mix di irresistibile umiltà ed ironia.

Uno spettacolo a 360°, con un notevole corpo di ballo ed attori proprio come come quelli del varietà vecchio stampo della Rai.

Che Gigi Proietti voglia riportare in auge in tv un genere sempre più agonizzante?

Qualcosa c’è, ci sono dei progetti. Posso anticiparvi che qualcosa è previsto, ma queste cose non si dicono fino alla firma del contratto. Intanto, nel mio ultimo show, sono accompagnato dai “boys” e da un’orchestra dal vivo con otto validi elementi scelti tra i migliori d’Italia. Omaggio il grande De Filippo poi ‘ndo cojo coio’ dal mio repertorio. Certo, negli ultimi anni ho fatto meno televisione ma adesso ho più tempo a disposizione“.

Si riferisce alla tanto discussa vicenda del teatro Brancaccio ed al suo non rinnovato coinvolgimento artistico?