Made in Italy



9
ottobre

Made in Italy: il Diavolo veste Krizia e Versace

Made in Italy

Made in Italy

Uno dei titoli di punta della nuova stagione di Canale 5 è Made in Italy, la fiction prodotta da Taodue e The Family che racconterà la nascita del pret-à-porter italiano. La moda è un argomento insolito per la serialità Mediaset, quindi la scommessa è delicata, e l’ammiraglia non potrà contare del tutto sull’effetto sorpresa, dal momento che il prodotto è già disponibile su Amazon Prime Video. Noi lo abbiamo visto per voi.




26
agosto

Mediaset fa cassa con Amazon per Made in Italy

made in italy bova e buy

Made in Italy: Bova e Buy

Made in Italy in mano ad Amazon. Presentata da mesi come fiore all’occhiello della nuova serialità Mediaset, la fiction che racconta l’esplosione della grande moda italiana sarà trasmessa in anteprima sul servizio streaming Prime Video e non su Canale 5 che l’ha commissionata. Mediaset e Amazon hanno firmato, infatti, un accordo in base al quale la multinazionale americana per la prima volta proporrà un contenuto seriale inedito tricolore. Da Mediaset fanno sapere anche che “per la prima volta Mediaset valorizza un proprio contenuto inedito favorendone la trasmissione online in anteprima su un servizio di video streaming di terzi“.


15
luglio

Palinsesti Mediaset 2019/2020: le fiction

Rosy Abate 2 - Vittorio Magazzù (Leonardino)

Rosy Abate 2 - Vittorio Magazzù (Leonardino)

Canale 5 lavora ormai da qualche stagione a crearsi un nuovo universo seriale, dopo la fine di un’era, che ha visto concludersi titoli storici e generi ormai superati, e dopo un periodo buio, in cui le nuove proposte sono state drasticamente bocciate dal pubblico. In palinsesto per la stagione 2019/2020 ci sono diversi titoli, alcuni dei quali porteranno sullo schermo i nuovi “eroi” della rete, ai quali i telespettatori hanno già avuto modo di affezionarsi, ed altri mai visti prima, che tenteranno di catturare la loro attenzione. Ecco quali sono.





24
ottobre

Made in Italy: Canale 5 lavora alla sua fiction sulla moda. Nel cast Margherita Buy, Fiammetta Cicogna e Marco Bocci

Greta Ferro

Greta Ferro

La fiction di Canale 5 punta sulla moda ma promette di andare oltre il Paradiso delle Signore Velvet. E lo fa con un ambizioso progetto che -volendo prendere in prestito la serialità di Rai 1- passa per Raccontami, Atelier Fontana e Luisa Spagnoli: sono partite oggi le riprese della nuova fiction Taodue e The Family intitolata Made in Italy, destinata all’ammiraglia Mediaset ed ambientata negli anni ‘70, quelli in cui si passò dall’haute couture francese al pret-à-porter italiano.


23
novembre

MADE IN ITALY: LIGABUE ACCENDE FOX LIVE

ligabue

Luciano Ligabue (foto di Jarno Lotti)

I canali Fox puntano tutto su Ligabue. Il noto rocker sarà, infatti, il primo protagonista di Fox Live con due produzioni in prima visione assoluta che saranno trasmesse da stasera alle 21,00 in contemporanea su Fox e FoxLife (canali 112 e 114 di Sky). L’idea è quella di raccontare le storie dei grandi nomi della musica italiana e chi meglio dell’amatissimo cantautore di Correggio poteva tenere a battesimo tale progetto?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





12
agosto

DM LIVE24: 12 AGOSTO 2012. LA ISOARDI RACCONTA LA QUALITA’ MADE IN ITALY

Diario della Televisione Italiana del 12 Agosto 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Elisa Isoardi made in Italy

Giuseppe ha scritto alle 17:47

Domenica 12 agosto ore 16,30 Elisa Isoardi racconterà alle telecamere di Rai 1, il Festival Internazionale dei prodotti di Qualità “Made in Italy”, un gustoso appuntamento che mette in risalto i cibi sani e genuini, cucinati da mani esperte con prodotti freschi dalle nostre campagne. (fonte Facebook)


8
agosto

LINO BANFI SI SFOGA SULLA FICTION RAI AMBIENTATA A TRIESTE: PERCHE’ LA GIRIAMO IN ARGENTINA?

Lino Banfi polemico sulla realizzazione di Tutti i padri di Maria

Lino Banfi si è “incazzèto” come una biscia, sul “made in Italy” non accetta compromessi. Altro che il bonario nonno Libero di Un medico in famiglia, sembra esser tornati ai tempi del sanguigno allenatore nel pallone. L’attore pugliese, infatti, ha riservato aspre critiche alla produzione della fiction Rai “Tutti i padri di Maria”, che ha da poco finito di girare assieme a Lino Toffolo. Il motivo scatenante è stato la scelta di realizzare in Argentina gran parte della miniserie ambientata a Trieste, per risparmiare sui costi. A riprese terminate (e cachet incassato), Banfi ha così detto la sua in difesa delle maestranze italiche.

Io capisco che in Italia c’è la crisi, ma perché togliere lavoro ai nostri? Capisco che si va in America Latina per risparmiare, ma c’è un limite a tutto” ha detto l’attore, che poi ha spiegato: “La prima fiction che ho girato a Buenos Aires aveva almeno una storia ambientata proprio lì, perché si raccontavano le avventure di due emigranti. Stavolta abbiamo dovuto fare i salti mortali per non far capire, attraverso le immagini, che ci trovavamo in Sud America”.

Con queste parole Lino Banfi ha idealmente ‘spezzato l’osso di capocollo’ ai produttori della fiction Rai, responsabili di una scelta che avrebbe penalizzato il made in Italy. Pronta la risposta del produttore Roberto Sessa, che “recidivo” in Argentina ha girato anche Le due facce dell’amore (a settembre su Canale 5); per la serie “ricchi, ricchissimi, praticamente in mutande” (citando il titolo di un film di Banfi), l’ex ad di Grundy ha candidamente ammesso:


24
novembre

L’ITALIA TRIONFA AGLI HOT BIRD TV AWARDS. SKYTG24, SKYSPORT24, YES ITALIA E TIVU’SAT PREMIATI.

Hot Bird Tv Awards - TivùSat, Yes Italia, Sky Tg 24, Sky Sport 24

L’Italia satellitare trionfa agli Hot Bird Tv Awards, i premi che riconoscono l’eccellenza e la qualità per i canali tematici trasmessi da Eutelsat. Ben 3 dei 9 canali proposti sono stati premiati e, a sorpresa, anche la nuova nata TivùSat ha avuto una menzione speciale. La giuria, composta da critici televisivi e da responsabili di tv satellitari, ha analizzato ben 150 canali di 20 nazioni europee selezionando i migliori per le 11 categorie presentate.

Iniziamo dagli italiani. A predominare è stata Sky Italia che con i suoi canali all news SkyTg24 e SkySport24 si è meritata il premio d’eccellenza nella categoria News (il primo) e nella categoria Sport (il secondo). Il miglior canale “vetrina nazionale” è stato assegnato, invece, al canale free prodotto dalla Rai, Yes Italia. Il canale, visibile anche al canale 818 di Sky, è nato per diffondere e rilanciare il made in Italy e per promuovere il turismo nella Penisola. Trasmesso tutti i giorni e talvolta anche con sottotitoli in inglese, accanto all’arte e al turimo propone anche le bontà gastronomiche e le bellezze culturali italiane, offrendo il meglio del folklore, dei teatri e delle fiere.

Accanto ai premi “tradizionali”, Eutelsat ha conferito tre Premi Speciali a tre realtà che si sono particolarmente distinte nella tv satellitare europea. Il primo è stato conferito al canale internazionale della tv di stato cinese CCTV 9, che, trasmesso in 46 paesi in lingua inglese, diffonde la cultura cinese nel mondo. Altro premio è stato conferito a Vesti, canale russo primo vincitore dell’award televisivo russo Golden Ray. Ultima menzione speciale all’italianissima TivùSat, nata lo scorso luglio per assicurare a tutti gli utenti la copertura del segnale digitale.


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »