La Zanzara



5
luglio

GIUSEPPE CRUCIANI FIRMA CON RADIO MEDIASET, MA RADIO 24 LO RICONFERMA A LA ZANZARA!

Giuseppe Cruciani

Scoppia il caso Giuseppe Cruciani. Il giornalista è (anzi, sembra) conteso da due diversi gruppi con il suo programma radiofonico La Zanzara, il cui futuro per la prossima stagione è più che mai incerto o quasi. Se infatti fino a poche ore fa sembrava ufficiale il passaggio a Radio 105 (ora di proprietà di Mediaset), un comunicato del Sole 24 Ore ha ribadito e confermato la sua permanenza a Radio 24 rimettendo tutto in discussione. O forse no. Fonti Mediaset hanno, infatti, confermato a DavideMaggio.it che Giuseppe Cruciani ha firmato un contratto d’esclusiva con Radio Mediaset. La firma risale allo scorso giugno.




22
gennaio

LUTTAZZI E TRAVAGLIO ASSOLTI: NON DIFFAMARONO BERLUSCONI. FRECCERO: POTREMMO FARE ANCORA QUALCOSA INSIEME CON DANIELE

Carlo Freccero

Una vicenda chiusa e una storia che potrebbe ripartire. Carlo Freccero esulta per l’assoluzione in Cassazione di Marco Travaglio e Daniele Luttazzi dall’accusa di diffamazione ai danni di Silvio Berlusconi per l’intervista andata in onda il 14 marzo 2001 all’interno di “Satyricon”, su Rai 2. Freccero, che dell’emittente all’epoca era direttore, non nasconde la propria soddisfazione e annuncia la volontà di tornare a lavorare con il comico romagnolo.

“Qualcosa insieme si potrebbe ancora fare”, ha dichiarato su Radio 24 ai microfoni de La Zanzara. “Io e Luttazzi siamo quelli che hanno pagato di più per questa storia. Ho parlato con lui, l’ho trovato carico, pimpante, soddisfatto. Sono contento per lui, ha sofferto veramente”.

Il Cavaliere chiese un risarcimento di 20 miliardi di lire, in quanto “Travaglio, Luttazzi, in accordo con il direttore Freccero”, avevano “gravemente leso il suo onore, la sua reputazione, l’immagine di uomo politico e la sua stessa identità personale”.

“Allora tutti erano contro quel programma, anche a sinistra”, ha ricordato Freccero. “Le persone che sulla questione di Charlie Hebdo hanno gridato alla libertà d’espressione erano quelle più feroci contro di noi”.


7
marzo

CARLO FRECCERO: LA RAI E’ GIA’ RENZIANA. CON BERLUSCONI NON C’ERA QUESTO SERVILISMO

Carlo Freccero

Con Berlusconi non c’era tutto questo servilismo dell’informazione che c’è verso Renzi. E’ una cosa insopportabile“. La sferzata arriva via etere da Carlo Freccero, uno che – a proposito di liberà di parola – non le manda certo a dire. Ospite de La Zanzara di Radio24, ieri l’ex dirigente Rai e Mediaset ha commentato in tono polemico la situazione mediatica creatasi con l’ascesa politica di Matteo Renzi. Nel mirino sono finite le principali emittenti televisive, a cominciare dal servizio pubblico.

Carlo Freccero: Mentana? E’ abbastanza renziano

La Rai è già renziana ma si adegua sempre, a volte anticipa i tempi. Mi colpisce la stampa, è un inno continuo” ha dichiarato Freccero nel programma radiofonico condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo. “La7? Sì, Mentana è abbastanza renziano, senza dubbio” ha chiosato l’esperto di comunicazione, aggiungendo poi: “Renzi dà il cellulare a tutti. C’è una forma di cameratismo coi giornalisti che vuol dire tante cose. Con Berlusconi non c’era, non c’era. Ci deve essere un distacco“.

Su Radio24, Freccero ha espresso il proprio giudizio anche sulla visita del neo premier alla scuola Raiti di Siracusa, dove i piccoli allievi hanno accolto Renzi con un canto in suo onore. “Una cosa da regime. Renzi sta dimostrando chi è in brevissimo tempo. Mi ha messo tristezza vedere quelle maestre che trovano in lui un nuovo salvatore, è una forma di analfabetismo” ha detto il professore.

Carlo Freccero sul Movimento Cinque Stelle





27
settembre

RADIO BELVA: GIUSEPPE CRUCIANI E DAVID PARENZO SBARCANO NEL PRIME TIME DI RETE4

Giuseppe Cruciani e David Parenzo

Radio Belva per Giuseppe Cruciani e David Parenzo

Update del 27 settembre 2013 – Lo show di Giuseppe Cruciani e David Parenzo andrà in onda su Rete 4 dal 9 ottobre e si chiamerà Radio Belva.

Giuseppe Cruciani e David Parenzo in prime time su Rete 4

Articolo del 4 settembre 2013 – “In due è meglio” devono aver pensato in quel di Rete4. Già, perchè le esperienze televisive in solitaria del duo più cattivo della radio italiana, quello formato da Giuseppe Cruciani e David Parenzo, non è che siano andate proprio benissimo. Così, in sede di presentazione delle proposte informative del canale diretto da Giuseppe Feyles, l’atteso annuncio: la coppia de La Zanzara approderà anche in tv, a partire dal mese di ottobre, con un programma in prima serata.

Si sa già che il giorno di programmazione sarà il mercoledì. Si attendono news sui contenuti della trasmissione che però sono ipotizzabili, d’altronde il successo del programma radiofonico condotto dal lunedì al venerdì su Radio 24 ha ormai lanciato il duo nell’orbita dei disturbatori/provocatori ed è difficile che un pubblico fidelizzato come quello de La Zanzara possa aspettarsi un cambiamento di stile.

Probabile che la coppia debba darsi una “ripulita” per il linguaggio adottato e per certe espressioni che in radio evidentemente possono utilizzare con una certa libertà. La tv richiede un linguaggio più consono. Anche gli ospiti con i quali interagiranno saranno con ogni probabilità più selezionati e meno folkloristici di quelli radiofonici. In attesa di saperne di più, comunque, bisogna apprezzare lo sforzo di Rete4 per aver concretizzato un progetto che era nell’aria già da parecchio tempo ma che non era mai stato compiutamente definito.


4
ottobre

LA MAMMA DI FIORITO, POMERIGGIO CINQUE E IL CAMIONISTA DI BARI. A LA ZANZARA IL TOP DEL TRASH

Barbara D'urso vs madre di Fiorito, Pomeriggio Cinque

Ora se ne sta in carcere ed è probabile che i magistrati, viste le accuse a suo carico, gli facciano il mazzo. Il mazzo Fiorito. Continua la saga dell’ex capogruppo Pdl alla Regione Lazio Franco Fiorito, agli arresti con l’accusa di peculato, la cui vicenda sta tenendo banco sulle prime pagine dei quotidiani e pure in tv. Le prodezze di Er Batman – come è stato soprannominato – hanno infatti trovato spazio anche nel daytime, con episodi diventati ormai un cult.

Tra tutti, spicca l’intervento telefonico di Anna Tintori, madre del Fiorito, alla trasmissione Pomeriggio Cinque. La signora ha difeso il figlio in diretta rimproverando alla conduttrice Barbara D’Urso di averlo offeso e deriso, anche per il suo aspetto fisico.

Lei è disumana, le auguro che le capiti ciò che è successo a me. Mio figlio è un puro. Finché la giustizia non dirà quello che ha fatto, lei non si può permettere di ridere sulle spalle di un ragazzo che sta soffrendo le pene dell’inferno”

ha inveito mammà l’altro ieri. Da parte sua, la povera Maria Carmela ha assicurato rispetto per la vicenda dalla signora Tintori, celando il suo stato d’animo dietro ad un’espressione contrita, forse innescata dai neuroni specchio. Un siparietto, questo, che il critico Aldo Grasso non ha esitato a definire di “trash tv“, e sul quale una parte del pubblico si è divisa, con reazioni talvolta sopra le righe. Ma reazioni ancora più accese sono arrivate a La Zanzara di Radio24.





1
ottobre

GABRIELE PARPIGLIA A LA ZANZARA DI CRUCIANI E PARENZO

Gabriele Parpiglia

Gabriele Parpiglia

Se sino ad ora lo seguivate su RTL 102.5, adesso dovete cambiare stazione. Gabriele Parpiglia in queste ore ha lasciato l’emittente radiofonica di Lorenzo Suraci, dove conduceva con Nicoletta De Ponti la trasmissione Password.

Giuseppe Cruciani e David Parenzo se lo sono ‘accaparrati’ per La Zanzara, trasmissione cult di informazione e satira politica, in onda su Radio 24 dal lunedì al venerdì alle 18.30.

Parpiglia, per due anni autore dell’Alfonso Signorini Show su Radio Monte Carlo, ora si misurerà con due nuovi condottieri della notizia come Cruciani e Parenzo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


1
settembre

EMILIO FEDE: “LE PROSTITUTE GUADAGNANO PIU’ DI ME”. MA PRENDE 20.000 EURO NETTI AL MESE + AUTISTA + CASA + UFFICIO

Emilio Fede

“Nel contratto con Mediaset iniziato il primo giugno c’è autista, casa, ufficio e ventimila euro netti al mese ma neppure un euro di buonuscita dopo 24 anni. E devo fare un programma. Un contratto dignitoso, mi avrebbero dovuto dare molto di più dopo quello che ho dato all’azienda”.

Lo dice Emilio Fede, ex direttore del Tg4, a La Zanzara su Radio24. “Ventimila euro al mese sono niente per quello che ho fatto – dice ancora Fede – mica sono stato lì a rubare. Non è che navigo nell’oro, non ho un appartamento di lusso. Non trasformiamo ventimila euro in un fondo ricchezza. Non significa essere ricchi e poi un po’ di soldi li passo a mia moglie e a mia figlia. Non è un contratto sontuoso”. Ma sono una bella cifra, dicono i conduttori Giuseppe Cruciani e David Parenzo. “Ma non ditemi che sono la ricchezza – risponde Fede – io ho lavorato per sessant’anni fino a 81 anni, e nell’ultimo periodo senza prendere un giorno di ferie”. “Le prostitute? E’ un lavoro che va legalizzato, di sicuro guadagnano più di me”.

In relazione al movimento politico che vuole creare, dichiara: “Voglio fare un movimento, non un partito. E quando vedo che tutti fanno le liste e i politici si ripresentano senza aver risolto le cose allora ho pensato: adesso faccio qualcosa anch’io. E mi piacerebbe avere in lista Roberto Saviano, sì proprio lui. L’ho sempre criticato ma è uno che vale. Lo vorrei con me”. “Cosa farei? Legalizzerei la prostituzione, bisogna tornare alle case chiuse, per evitare lo squallore di quello che si vede in giro. Bisogna che le prostitute paghino le tasse, di sicuro guadagnano più di me”. “E poi farei una grande battaglia contro l’accanimento terapeutico”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


3
agosto

TGCOM24: ALESSANDRO CECCHI PAONE TORNA SULLA MACCHINA DEL TEMPO. LA ZANZARA INVECE VOLA VIA

Alessandro Cecchi Paone

La Macchina del Tempo tornerà a funzionare. Del resto è un usato sicuro: basterà una veloce spolverata e via, ripartirà. A metterla in moto ci penserà Mario Giordano, intenzionato ad accelerare sempre più le prestazioni del suo TgCom24. Il direttore del canale all news di Mediaset ha pensato di inserire il programma condotto da Alessandro Cecchi Paone nel palinsesto della ’sua’ emittente. A rivelarlo è il quotidiano Italia Oggi, secondo cui la trasmissione di divulgazione tornerà in tv a settembre.

L’approfondimento scientifico dovrebbe andare in onda in diretta nella prima serata del sabato e in replica alla domenica pomeriggio. A guidarlo, ovviamente, Alessandro Cecchi Paone. Il conduttore, distintosi negli ultimi mesi per la discutibile la polemica sulla presenza di calciatori gay in Nazionale e per l’annuncio del suo fidanzamento col giovane Claudio Viana Fernandez, tornerà quindi ad occuparsi di natura e storia.  Al riguardo, proprio in una nostra intervista Cecchi Paone aveva rivelato di essere al lavoro su una nuova serie di documentari riguardanti i dinosauri e le specie marine, in uscita a settembre.

Ma questa non è l’unica novità che Tgcom24 sta preparando per la sua programmazione. Il canale all news diretto da Mario Giordano ha innanzitutto confermato l’appuntamento con Top Secret, approfondimento sull’attualità curato da Claudio Brachino e in onda ogni domenica alle 21.30. Inoltre non rivedremo in onda La Zanzara di Giuseppe Cruciani e David Parenzo, il fortunato programma di Radio24 che l’emittente Mediaset trasmetteva in preserale.


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »