Ivan Zazzaroni



5
maggio

Ballando con le Stelle 2019, Milly Carlucci: «Giuria confermatissima, compreso Mariotto»

Giuria, Ballando con le Stelle

La giuria di Ballando con le Stelle è “confermatissima”. Parola di Milly Carlucci. Nella semifinale dell’edizione 2018 del dance show, la conduttrice ha annunciato che i giurati Carolyn Smith, Ivan Zazzaroni, Fabio Canino, Selvaggia Lucarelli e Guillermo Mariotto manterranno il loro posto e faranno ancora parte del cast della prossima stagione.




1
aprile

Ballando con le Stelle 2018: Zazzaroni non ne vuole sapere e dà un altro zero a Ciacci-Todaro. La Guetta fa il miracolo, Eleonora Giorgi no e viene eliminata

Ballando con le Stelle 2018

Ballando con le Stelle 2018

Iniziata dal commosso ricordo di Fabrizio Frizzi, la quarta puntata di Ballando con le Stelle 2018 risolleva il polverone tra Ivan Zazzaroni e la coppia Ciacci-Todaro. Dopo essere ricorso ai ripari una settimana fa, il giurato torna a ribadire il suo pensiero: “Devono ballare di coppia”. Per questa ragione, il duo si becca di nuovo uno zero, a fronte degli altri (esagerati) voti dei colleghi di ‘bancone’, su tutti il 10 di Selvaggia Lucarelli, che sa tanto di ripicca nei confronti di Ivan – come lei stessa lascia intendere – anziché un premio agli sforzi di Giovanni.


20
marzo

Milly Carlucci sul ballo Ciacci-Todaro: «Tecnicamente Zazzaroni ha ragione». Poi ‘punge’ la Littizzetto

Milly Carlucci

Milly Carlucci

Sul caso Zazzaroni a Ballando con le Stelle 2018 interviene Milly Carlucci in difesa del giurato, accusato di omofobia dopo aver definito “totalmente fuori contesto” il duo tutto al maschile composto da Giovanni Ciacci e Raimondo Todaro. Sulla partecipazione di Luciana Littizzetto a C’è Posta per Te, invece, la conduttrice non risparmia una sottile battuta.





19
marzo

Ballando con le Stelle, Zazzaroni: «Voterò Ciacci-Todaro, se basta a fugare le accuse di omofobia»

Ivan Zazzaroni

Che il suo giudizio negativo fosse esclusivamente estetico, lo aveva precisato. Ma le intenzioni non sono bastate. Dopo essersi rifiutato di valutare l’esibizione di Giovanni Ciacci e Raimondo Todaro a Ballando con le Stelle, il giornalista è stato subissato di critiche e tacciato di omofobia. Quest’ultima accusa – da lui stesso ritenuta “intollerabile” – ha costretto il giudice della trasmissione di Rai1 ad un drastico cambio di rotta.


18
marzo

Ballando con le Stelle 2018, Ivan Zazzaroni smonta Giovanni Ciacci: «Totalmente fuori contesto». E gli dà zero

Giovanni Ciacci, Raimondo Todaro

Totalmente fuori contesto“. A Ballando con le Stelle 2018 un giudizio pesantissimo colpisce la coppia formata da Giovanni Ciacci e Raimondo Todaro. E si scatena la polemica. Ad esprimere la severa critica è stato durante la diretta Ivan Zazzaroni, che è tornato a manifestare le proprie perplessità di natura estetica sulla coppia di ballerini, rifiutandosi di giudicare la loro esibizione. I due si sono beccati uno zero.





15
aprile

Ballando con le Stelle 2017: Ivan Zazzaroni assente in giuria. Ecco perchè

Ivan Zazzaroni Ballando con le stelle

Ivan Zazzaroni

Turno di riposo. Quando la serie A chiama Ivan Zazzaroni risponde ed ecco perchè questa sera il giornalista non compare tra i giudici di Ballando con le Stelle 2017. Giuria a quattro quindi per l’ultima manche di ripescaggio, prima della semifinale di sabato prossimo, con Carolyn Smith, Fabio Canino, Guillermo Mariotto e Selvaggia Lucarelli.


26
ottobre

SMITHIAMOLA CON QUESTI VOTI!

Carolyn Smith e Rafael Amargo

Una cosa è certa: questa non è la stagione delle giurie in casa Rai 1. Dopo gli “svarioni” del trio De Sica-Goggi-Lippi a Tale e Quale Show, i giurati di Ballando con le Stelle 2014 hanno deciso di non voler essere da meno dei colleghi, dando il la ad una carrellata di voti gratuiti e giudizi insensati che farebbero scricchiolare anche le intenzioni peace and love di Joe Maska, che intanto è stato eliminato. Altro che fase di stanca dopo anni di palette alzate; qua ci vorrebbe il pensionamento immediato, con o senza il benestare della Fornero.

L’apice lo raggiunge la presidente di giuria Carolyn Smith, che regala nella prima e nella terza puntata due tesoretti a Joe Maska e, nella quarta, decide di ripescare la “ballerina” Marisa Laurito, salvo poi rifilarle un 4 subito dopo la riammissione. A farne le spese gli altri eliminati Vincent Candela e, soprattutto, Kelly Lang (meritevole di tornare in gara), che a questo punto ha tutte le carte in tavola per rafforzare il pensiero “ma chi me l’ha fatto fare?!”.

Ma la giurata, come detto, è in buona compagnia. Prendiamo Ivan Zazzaroni, che alza la paletta come fosse uno specchio per aggiustare il ciuffo (ma un’occhiata al numero, e quindi al voto, la vogliamo dare?): 7 alla ripescata Laurito, secondo lui migliore di Giulio Berruti, Giorgia Surina e Tony Colombo (per loro solo 6) e alla pari di Andrew Howe, che fin dalla prima puntata – parole unanimi dei giurati – “balla come se fossimo già in finale”. Marisa che, incredibilmente, trova gloria anche dagli altri (7 da Canino, 8 da Amargo e Mariotto), eccetto dalla Smith che, in un lampo di insolito genio, le rifila – come detto – un meritato 4 dopo averla riammessa in gara. Ha voluto la biciletta, ma non ha voluto pedalare.


20
ottobre

BALLANDO CON LE STELLE 2013, TERZA PUNTATA: SCOPPIA IL CASO ANNA OXA. ELIMINATO FEDERICO COSTANTINI

Ballando con le Stelle 2013, terza puntata: Anna Oxa

Una terza puntata di Ballando con le Stelle 2013 ricca di novità quella andata in onda ieri sera, sabato 19 ottobre 2013, su Rai 1. A cominciare dal look di Milly Carlucci, eccezionalmente in pantaloni, al ballerino per una notte della serata, ovvero il giudice Rafael Amargo (qui le sue foto nudo); dalla presenza del Settebello per una “carrambata” al compagno di squadra Amaurys Pèrez, fino al caso Anna Oxa sollevato da Ivan Zazzaroni. In mezzo, ovviamente, la gara  che ha decretato la terza coppia eliminata di questa nona edizione del programma.

Ballando con le Stelle 2013, terza puntata: Anna Oxa troppo ospite e poco concorrente?

La gara tra le undici coppie in pista si accende quando Anna Oxa e Samuel Peron si cimentano in un rivisitato charleston. La missione della cantante a Ballando con le Stelle 2013 ormai è chiara a tutti: lanciare messaggi positivi, talvolta anche incomprensibili, che facciano discutere, che suscitino nel popolo un sano ottimismo. Stavolta tocca la crisi bancaria del 1929, ma Ivan Zazzaroni è perplesso su questo suo approccio al ballo ed al programma in generale:

“Io non credo che questa sia la ribalta per destrutturare. E’ chiaro che Anna è fantastica, è brava e tutto, però qui siamo sul convenzionale. E il destrutturato a me non piace  [...] Questa è la sua cifra, però è troppo ospite e poco concorrente. E’ troppo distante dagli altri. Questo è un percorso di avvicinamento alla specialità; quello di Anna è un percorso di allontanamento dalla specialità. Per cui io non discuto i messaggi: a parte che i messaggi non devono essere spiegati, cioè deve essere molto chiaro anche dai tuoi movimenti. Però ti trovo troppo lontana dal contesto di Ballando. Ed è chiaro che uno che ama Anna Oxa s’aspetta questo, cioè non s’aspetta il convenzionale, non s’aspetta l’ordinario. Ultima cosa: adoro lo spiazzamento quando è una volta. La seconda volta mi spiazza di meno. La terza volta mi annoia.

E voi da che parte state?

Ballando con le Stelle 2013, terza puntata: la classifica della giuria


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »