I Pilastri della Terra



2
febbraio

MONDO SENZA FINE: ARRIVA SU LA7 LA SERIE TARGATA KEN FOLLETT

Mondo senza fine, La7

Intrighi di corte, re, dame e cavalieri: il Medioevo, con tutto il suo decadente splendore, irrompe su La7. A partire da oggi, 2 febbraio, e per quattro settimane, la rete terzopolista trasmetterà prima serata e in esclusiva in chiaro Mondo Senza Fine, la serie televisiva basata sull’omonimo bestseller di Ken Follett. La miniserie, diretta da Michael Caton-Jones e prodotta da Ridley e Tony Scott, è il seguito ideale de I pilastri nella terra, altra opera del celebre scrittore britannico già proposta – nella sua trasposizione tv – da Rete4.

La7, Mondo senza fine: trama

Dalle vicende del primo romanzo sono passati circa 200 anni, ed il Mondo senza Fine riparte proprio da lì. La serie tv, in particolare, narra le vicende della città immaginaria inglese di Kingsbridge, teatro delle principali vicissitudini narrate. Siamo nel XIV secolo, durante l’inizio della guerra dei cent’anni e lo scoppio della peste nera. La serie tv, infatti, si apre con l’incoronazione di re Edoardo III da parte di sua madre, la regina Isabella di Francia. Potere, amore, fede, guerre e rivalità, nascita e morte: in questo contesto Caris, una donna dal carattere intraprendente, e il suo amante Merthin, creano una comunità che resiste alle contrapposizioni della Corona e della Chiesa.

La star di Mondo Senza Fine è Cynthia Nixon, alias Miranda Hobbes di Sex and the City, nel ruolo di Petranilla. Altri protagonisti sono gli attori Peter Firth, nei panni di Sir Roland, ma anche Tom Weston-Jones e Charlotte Riley, rispettivamente nel ruolo di Merthin e Caris. Come anticipato, le sorti dei due si intrecceranno, assumendo un ruolo centrale. Su La7 torna così il filone del romanzo storico, in prima serata e con una produzione inedita al pubblico generalista.




31
dicembre

DM CHARTS: GLEE E HOW I MET YOUR MOTHER SI DIVIDONO IL TITOLO DI MIGLIOR SERIE TV DEL 2011. SEGUE AMERICAN HORROR STORY

Glee e How I Met Your Mother sono le migliori serie tv del 2011

Per il popolo di DM sono GleeHow I Met Your Mother le due migliori serie tv del 2011. Il risultato dei voti raccolti nei due sondaggi (qui sul blog e sulla nostra pagina Facebook) decreta una secca parità nella sfida tra le dieci proposte della DM Chart. La popolare sitcom trasmessa negli Stati Uniti da CBS rimane al vertice delle preferenze nonostante le sue sette stagioni sulle spalle, affiancata dalla creatura di Ryan Murphy che conferma la sua enorme popolarità in rete più ancora che in tv. Proprio nel 2011, How I Met Your Mother ha avuto modo di conquistare il pubblico trovando spazio nel pomeriggio di Italia1 che ne ha trasmesso la quinta e sesta stagione in prima tv in chiaro.

Glee invece pur restando un pezzo forte del palinsesto di Fox Italia, è stata scelta sempre da Italia1 per riaccendere la fascia del preserale nei primi mesi del 2011, senza però sfondare negli ascolti come ci si poteva aspettare. La serie ambientata al McKinley High School, ha debuttato quest’anno al cinema e rimane un fenomeno televisivo per migliaia di appassionati anche in Italia. Resta un dato di fatto e cioè che nella classifica generale, How I Met Your Mother e Glee si portano a casa insieme il 42% delle preferenze, quasi la metà di tutti i voti pervenuti.

Terzo posto per American Horror Story: la terrificante serie creata da Ryan Murphy e Brad Falchuk conquista il 10% dei voti. Nonostante il recente debutto su Fox Italia e la collocazione in seconda serata, le vicende della famiglia Harmon hanno creato una platea di coraggiosi affezionati. Seguono a ruota tutte le altre: NCIS con l’8% supera di un solo voto The Mentalist, seguiti a breve distanza da I Pilastri della Terra (8%). Netta parità tra Game of Thrones e The Walking Dead: entrambe si accontentano del 7% nonostante il fiume di critiche positive che si sono garantite durante l’anno.

Dopo il salto la classifica completa.


30
dicembre

DM CHARTS, VOTA LA MIGLIOR SERIE TV DEL 2011

Vota la Miglior Serie Tv del 2011

Dai fasti di Friends, X-Files e ER, passando per Lost e Prison Break, fino ai più recenti successi: la storia della televisione e quella di molte generazioni passa anche per le serie tv che ancora oggi rimangono un’isola felice per chi non digerisce gli stereotipi della fiction italiana. Per premiare la miglior serie tv dell’anno, abbiamo selezionato i titoli più acclamati e quelli più popolari in rete ma soprattutto tra quelli che abbiamo ritenuto più meritevoli per senso critico, con un occhio di riguardo anche agli ascolti sia nel contesto italiano che internazionale.

Le votazioni sono aperte sia su DM che sulla nostra pagina Facebook. Per esprimere la vostra preferenza avete tempo fino alle 23.59 del 30 dicembre 2011. Ed ecco la Top 10 che abbiamo scelto per la DM Charts:

American Horror Story (FX) – Fox. Una coppia e la loro figlia adolescente si trasferiscono da Boston a Los Angeles, inconsapevoli che la loro nuova casa è stata in passato teatro di torture ed efferati omicidi. Creata da Ryan Murphy e Brad Falchuk, già autori del successo di Glee. Il pilot è colmo di urla e scene raggelanti, ma è lo stile uno dei punti di forza di questa serie coraggiosa almeno quanto i suoi intrepidi appassionati. E poi c’è Constance, la misteriosa vicina di casa interpretata da Jessica Lange. Ascolti: 229.000 spettatori per il primo episodio su Fox Italia.

Game of Thrones (Il trono di spade) (HBO) – Sky Cinema 1. Nel gioco dei troni, una guerra senza esclusione di colpi, si affrontano le dinastie dei Sette Regni di Westeros, dove le estati possono durare decenni e gli inverni un’intera vita. Nudi, sesso, violenza, tradimenti, sangue e decapitazioni: le scene crude, come i paesaggi in cui prendono vita, hanno fatto di questa serie uno degli eventi più attesi del 2011. La cura con cui sono stati realizzate le ambientazioni e l’abilità degli attori hanno garantito a Game of Thrones una pioggia di nomination e la vittoria, tra gli altri, di due Emmy Awards, tre Scream Awards e un Television Critics Association Awards come miglior nuovo programma. Ascolti: 358.000 telespettatori per i primi due episodi in onda su Sky Cinema 1.

Glee (FOX) – Fox e Italia 1. Alti e bassi per i talenti del Glee Club al McKinley High School. Un fenomeno non solo televisivo ma che è debordato nel campo musicale e ha addirittura invaso le sale cinematografiche. Lanciata da Fox, Italia 1 ha provato con evidente ritardo a farne uno dei suoi marchi di fabbrica per rilanciare la fascia del preserale, ma i risultati sono stati tutt’altro che incoraggianti. La critica è stata più tiepida nel giudicare gli episodi della seconda stagione, anche se non sono mancati nuovi riconoscimenti come le 12 nomination per i Primetime Emmy Awards 2011. Forse più all’estero che in Italia, Glee rimane una delle serie più popolari e ad alto tasso di affezione da parte del pubblico.

Qual è la migliore serie tv del 2011?

  • American Horror Story (10% con 74 Voti)
  • Game of Thrones (7% con 50 Voti)
  • Glee (21% con 145 Voti)
  • How I Met Your Mother (21% con 149 Voti)
  • I Pilastri della Terra (8% con 54 Voti)
  • Misfits (4% con 26 Voti)
  • NCIS (8% con 60 Voti)
  • The Mentalist (8% con 59 Voti)
  • The Walking Dead (7% con 50 Voti)
  • True Blood (6% con 39 Voti)

Voti Totali : 706

Loading ... Loading ...





9
novembre

I PILASTRI DELLA TERRA: ARRIVA SU RETE4 LA SERIE ISPIRATA AL ROMANZO DI FOLLETT CHE HA GIA’ SBANCATO SU SKY E IN DVD

I Pilastri della Terra - Donald Sutherland

E’ stata una delle sorprese dell’autunno televisivo 2010 ma il suo successo è passato ingiustamente sotto silenzio. Eppure nel suo primo passaggio televisivo a pagamento, nell’ottobre dello scorso anno su Sky Cinema 1, ha conquistato l’affetto del pubblico tricolore arrivando a sfiorare i 500.000 telespettatori. Stiamo parlando de I Pilastri della Terra, coproduzione tedesco-canadese in onda negli Stati Uniti su Starz (la stessa rete di Spartacus).

La serie riprende i contenuti dell’omonimo libro di Ken Follett (presente in un piccolo cameo nell’ultimo episodio) pur diversificandosi dalla trama del bestseller grazie alle modifiche che la produzione televisiva ha deciso di apportare ad alcuni personaggi. Si tratta di una trasposizione seriale che comunque ha entusiasmato lo stesso scrittore, il quale ha dichiarato che l’adattamento televisivo è stato: “esattamente come doveva essere“. La serie è ambientata in pieno Medioevo. Nell’Inghilterra del 1120, le vite dei protagonisti si svolgono intorno alla costruzione di una Cattedrale nella cittadina immaginaria di Kingsbridge.

Al centro della vicenda c’è la corsa per la successione al trono di Re Enrico – morto durante il naufragio della Nave Bianca – conteso fra la figlia Maude, il nipote Stephen e il figlio bastardo Gloucester. A complicare le cose il vescovo Waleran Bishop, supportato dalla famiglia Hamleigh, cerca di indirizzare il conflitto verso i propri interessi acuendo così il contrasto tra nobiltà e clero. Il debutto della serie su un canale free, segnato da una programmazione ad hoc che Rete4 dedica all’evento con uno speciale alle 15.10 nel quale verranno presentati backstage e contenuti inediti, sarà un occasione per appassionarsi a un prodotto di buon livello, apprezzato anche in versione homevideo.


18
settembre

EMMY AWARDS 2011: LA 63^ EDIZIONE STANOTTE SU SKY UNO. LA MINISERIE MILDRED PIERCE E MAD MEN I PIU’ NOMINATI

Jane Lynch

Puntuale come ogni anno, torna l’attesissimo appuntamento con gli Emmy Awards, ovvero i prestigiosi Oscar della tv americana assegnati alle migliori produzioni del piccolo schermo. L’edizione numero 63 sarà trasmessa in Italia da  SkyUno (canale 109)  nella notte tra domenica 18 e lunedì 19 settembre. Si  partirà all’1,00 con il red carpet commentato da Martina Riva e Francesco Castelnuovo, per proseguire poi alle 2,00, con la messa in onda in versione integrale della cerimonia di premiazione, condotta quest’anno dall’attrice Jane Lynch, la Sue Sylvester di Glee.

Tante le serie e i film tv in lizza per ricevere l’ambita statuetta. Record di nomination, ben 21, per Mildred Pierce, l’intensa miniserie targata HBO con Kate Winslet e Melissa Leo, in arrivo in Italia su Sky Cinema a partire dal 14 ottobre. 19 le nomination di Mad Men, la serie-capolavoro trasmessa in Italia sui canali Fox e Rai4 già premiata in passato con 13 statuette. Un’altra pioggia di candidature, ben 18, è arrivata a Boardwalk Empire, la gangster story targata HBO, prodotta da Martin Scorsese e interpretata da Steve Buscemi. In gara con 13 nomination ciascuna: Game of throne, serie fantasy in arrivo a fine ottobre su Sky Cinema, la serie comica 30 Rock con Tina Fey e Alec Baldwin, attualmente in onda su Rai4 e Modern Family, la serie con protagonista la famiglia più anticonvenzionale della TV, in onda su FOX e Cielo.

11 nomination sono andate al tv movie Too big to fail, cruda ricostruzione della crisi finanziaria del 2008 e del fallimento del colosso Lehman Brothers, diretta dal premio Oscar Curtis Hanson. Sono 9 invece le candidature assegnate a Cinema Verite, il film di HBO con Diane Lane, Tim Robbins e James Gandolfini, che ripercorre il dietro le quinte del docu-reality di PBS “An American Family”, che negli anni ’70 fece clamore come primo esempio di televisione-verità. Conquista 7 nomination la miniserie-evento I Pilastri della terra, tratta dal best seller di Ken Follett e prodotta da Ridley e Tony Scott.





1
luglio

RETE 4, AUTUNNO 2011: QUARTO GRADO, TEMPESTA D’AMORE, EUROPA LEAGUE E I PILASTRI DELLA TERRA. IN DAYTIME ARRIVA LA SIGNORA IN GIALLO

Emanuela Foliero

Spulciando nel palinsesto autunnale di Rete 4, la novità che balza subito all’occhio non è in prima serata ma nel daytime: sulla terza generalista del Biscione arrivano le indagini di Jessica Fletcher ne La signora in giallo, dal lunedì al venerdì alle 13.00.

Ma andiamo con ordine: la prima serata della domenica tornerà ad essere presidiata da Tempesta d’amore a cui seguirà in seconda serata il classico appuntamento calcistico con Controcampo. Il lunedì sarà dedicato ai film mentre al martedì troverà spazio una serie crime di importazione americana. Il mercoledì dal 6 Novembre andrà in onda la miniserie in quattro puntate I Pilastri della Terra, tratta dall’omonimo romanzo di Ken Follett e ambientata nel medioevo.

Nella serata del giovedì si alterneranno film e i quattro appuntamenti con l’Europa League. Al venerdì è confermato Quarto Grado, la trasmissione dedicata alla cronaca nera condotta da Salvo Sottile con Sabrina Scampini. Altri film sono previsti per il sabato.