Giuria Demoscopica



7
febbraio

Sanremo 2018, Nuove Proposte: la classifica della Giuria Demoscopica

Sanremo 2018 - Classifica Giuria Demoscopica per le Nuove Proposte

Sanremo 2018 - Classifica Giuria Demoscopica per le Nuove Proposte

La Giuria Demoscopia è protagonista al Festival di Sanremo 2018. Se, infatti, al termine della prima puntata sono stati svelati a grandi linee i suoi voti riguardo la prima esibizione dei venti big in gara (qui tutte le info), la seconda si è aperta con l’esibizione delle prime quattro Nuove Proposte e con la divulgazione della classifica stilata dai “fruitori abituali di musica” che compongono la demoscopica. Ecco come hanno votato. 




15
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2011: LA GIURIA DEMOSCOPICA

Gianni Morandi e Mauro Mazza

Una giuria demoscopica – selezionata e gestita da Ipsos – voterà nelle prime due serate del 61º Festival della Canzone Italiana, martedì 15 e mercoledì 16 febbraio, e sarà composta da 300 persone diverse in ciascuna delle due serate. I giurati – presenti in sala al Teatro Ariston – voteranno con il sistema del voto elettronico, attraverso l’attribuzione di un giudizio da 1 a 10, al termine di ogni esecuzione. I componenti della giuria demoscopica sono stati scelti tra persone realmente interessate alla fruizione attiva di musica leggera, in base ad almeno una delle seguenti condizioni:

  • Aver acquistato almeno 2 CD / DVD musicali/ Singoli/ MP3 negli ultimi 12 mesi, includendo tutti i canali: negozi-grandi magazzini, edicole, corrispondenza, internet.
  • Aver partecipato ad almeno un concerto negli ultimi 12 mesi
  • Suonare uno strumento musicale a livello amatoriale

Ipsos ha individuato, inoltre, undici regioni campione (che rappresentano circa l’86 per cento della popolazione Italiana) e ha reperito per ognuna delle due serate circa 40 giurati per ognuno degli undici punti campione. Questa scelta garantisce la presenza di un cospicuo numero di riserve. Dopo il salto tutti i dettagli sulla composizione della giuria.