Giornalisti



13
novembre

M5S, Liguori sfotte Di Battista in tv. Lui sbotta: «Difesa corporativista». E fa l’elenco dei giornalisti liberi

Paolo Liguori

E’ partita la difesa corporativista, puerile, patetica, ipocrita…“. Alessandro Di Battista torna a prendersela con i giornalisti per la reazione di questi ultimi alle accuse da lui stesso lanciate dopo l’assoluzione del sindaco di Roma. “I pennivendoli hanno colpito Virginia Raggi come donna. Ma le uniche puttane sono loro” aveva dichiarato l’ex parlamentare, suscitando l’indignazione della categoria professionale. La controffensiva alle esternazioni del pentastellato, che oggi è tornato alla carica elencando su Facebook i giornalisti da lui ritenuti liberi, era arrivata anche dagli schermi televisivi.




27
aprile

Rai1: lo strano ‘nulla osta’ per le ospitate dei giornalisti all’interno dei programmi

Lente d'ingrandimento

Lente d'ingrandimento

Senza volermi addentrare nella delicata questione della libertà di stampa, c’è una notizia che credo sia necessario condividere perchè si capisca il modus operandi della tv pubblica e se ne comprendano, o si cerchi di comprenderne, le regole che la governano.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,