Giampaolo Morelli



27
maggio

EX: DOPO NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI, ANCHE LA PELLICOLA DI BRIZZI POTREBBE DIVENTARE FICTION

Ex

Colpa di un filone già usurato, o semplicemente dimostrazione che certi prodotti di successo sul grande schermo non necessariamente bissano gli stessi risultati in tv, la trasposizione televisiva di Notte prima degli esami, andata in onda lunedì e martedì scorso su Rai 1, si è rivelata a tutti gli effetti un clamoroso flop. A seguire Notte prima degli esami 82 è stata, infatti, una media di appena 4.000.000 di spettatori e del 15% di share. Un risultato inferiore alle aspettative che non ha però scoraggiato la Rai, a quanto pare intenzionata a portare sul piccolo schermo un altro film del regista Fausto Brizzi.

Prodotto anche in questo caso dalla famiglia Lucisano per Rai fiction, potrebbe, infatti, presto arrivare in tv il pilot di EX, la pellicola girata dal regista romano nel 2009. Il film record d’incassi, che vedeva. tra gli altri, attori come Alessandro Gassman, Claudia Gerini, Nancy Brilli e Claudio Bisio, narrava, in un complesso ed esilarante intreccio amoroso, le storie di 6 coppie, in un periodo compreso tra Natale e San Valentino. Del film tv non si conoscono ancora i possibile interpreti, né si sa se ricalcherà o meno la sceneggiatura della pellicola. Ciò che al contrario appare sin’ora assodata è senz’ombra di dubbio la crisi di idee che sembra aver colpito la fiction italiana.

In mancanza di soggetti originali e con l’esigenza di coprire centinaia di ore con la produzione di film tv e miniserie, si continua a saccheggiare abbondantemente dal cinema con risultati alterni. Se la serie Romanzo Criminale è riuscita a bissare e superare il successo della pellicola diretta da Michele Placido, diventando nel giro di pochi mesi, un vero e proprio serial di culto, meno bene è andata a Giampaolo Morelli e Andrea Osvart, protagonisti  lo scorso aprile della miniserie Rai La donna della domenica.




11
aprile

LA DONNA DELLA DOMENICA: SESSO E SANGUE, QUESTA SERA E DOMANI, PER GIAMPAOLO MORELLI E ANDREA OSVART.

La Donna della Domenica, Andrea Osvart

Reggere il confronto con attori del calibro di Marcello Mastroianni e Jacqueline Bisset, non sarà un’impresa facile per Giampaolo Morelli e Andrea Osvart, protagonisti della miniserie La Donna Della Domenica (questa sera e domani alle 21,10, Rai1). La fiction diretta Giulio Base dovrà inevitabilmente fare i conti con il celebre film diretto da Luigi Comencini che nel 1975 fu il primo a trarre ispirazione dal romanzo dal titolo omonimo della coppia Fruttero e Lucentini, realizzando una pellicola entrata nella storia del cinema.

La miniserie prodotta da Rai Fiction e Rizzoli Audiovisivi, che vedrà tra gli interpreti anche la showgirl Sara Tommasi nei panni di una prostituta (info qui), vanta tra gli  sceneggiatori uno dei padri della commedia all’italiana, Furio Scarpelli, scomparso un anno fa. Una firma di prestigio unita ad altri sceneggiatori di fama come Graziano Diana, Giancarlo De Cataldo e Giacomo Scarpelli.

L’azione si svolge a Torino, nel 1973, in una città in cui persiste ancora una netta divisione tra il ceto imprenditoriale e quello operaio. L’indagine del Commissario Santamaria (Giampaolo Morelli) prende il via dall’omicidio dell’architetto Garrone (Franco Castellano), un personaggio squallido che vive di espedienti e viene ucciso nel suo studio con un fallo di pietra. Per la volgarità e per la quantità di persone che molestava abitualmente, l’architetto  aveva parecchi nemici e molti di loro lo hanno minacciato di morte poche ore prima del ritrovamento del  suo cadavere. Nella rosa dei sospettati c’è anche la moglie di uno degli imprenditori più ricchi della città, Anna Carla Dosio (Andrea Osvart), seducente e misteriosa dark lady, coinvolta nel caso per aver scritto una lettera al suo amico Massimo Campi (Roberto Zibetti) in cui afferma di voler uccidere l’architetto Garrone.


10
aprile

LA SFIDA DELLA DOMENICA: TUTTI DALLA CUCCARINI PER PROMUOVERE FILM E FICTION, LA VENTURA INTERVISTA RENEE ZELLWEGER. CLAUDIA KOLL DA BRACHINO

Renee Zellweger

Renee Zellweger

Sarà una puntata all’insegna della promozione, quella nuova di Domenica In Onda. Lorella Cuccarini, preceduta come sempre da Sonia Grey che nel segmento Amori parlerà di Johnny Dorelli, sfida la sua collega d’agenzia Federica Panicucci dedicando la nuova domenica agli animali e ospitando tanti volti Rai.

Si inizia con Emilio Solfrizzi, tanto caro ai telespettatori di Rai1 grazie a Tutti pazzi per amore, protagonista – assieme a Belen Rodriguez – della pellicola “Se sei così, ti dico sì”, che si cimenterà in un’intervista ballata e cantata. Toccherà poi a Giampaolo Morelli e Andrea Osvart che, tramite un quiz, presenteranno la serie La donna della domenica e passeranno poi la palla a Terence Hill, protagonista della nuova serie in onda su Rai1 questa sera Un passo dal cielo, che ripercorrerà tutta la sua carriera. Altri ospiti saranno Elena Bonelli, nei cinema con A sud di New York, e Franco Mandello dell’Ail. Immancabile “Il club delle prime mogli” con Wilma De Angelis, Roberta Lanfranchi e Carolyn Smith con la cagnolina Micki.

A Quelli che il calcio su Rai2, oltre ai consueti collegamenti dagli stadi, saranno ospiti di Simona Ventura Francesco Pannofino e Paolo Calabresi, in promozione con Boris Il Film, e – per l’angolo dedicato all’Isola dei famosi – Cristiano Malgioglio, Francesca De Andrè, Magda Gomes, Abigail Balotelli, Walter Garibaldi e i due appena rientrati dall’Honduras Daniel McVicar e Raffaella Fico. Mona nostra intervisterà inoltre Renee Zellweger che molti conosceranno semplicemente come Bridget Jones. Ospite musicale: Giovanardi de La Crus.





3
aprile

FESTIVAL DELLA TV DI MONTECARLO: IN NOMINATION TERRA RIBELLE E BACIATI DALL’AMORE. LAURITO E AMARAL TRA TINA FEY E SOFIA VERGARA

Giampiero Morelli

Si chiama Festival della Tv, anche se a essere premiato è solo il mondo dei serial e delle fiction. Stiamo parlando del Monte-Carlo Television Festival giunto quest’anno alla sua 51esima edizione. L’evento, che si svolgerà nel Principato di Monaco dal 6 al 10 giugno, prevede due categorie principali: il Drama e la Comedy. Ogni categoria è a sua volta divisa in 4 sottocategorie che comprendono i titoli di Miglior Produzione Internazionale, Miglior Produzione Europea, Miglior Attore e Miglior Attrice. Tra i paesi in gara per ricevere tra le mani l’ambita Ninfa d’oro, riproduzione della Ninfa Salmace, opera neoclassica dello scultore monegasco François Joseph Bosio, c’è anche l’Italia, presente con ben 9 nomination.

Nella categoria Drama, tra le migliori produzioni internazionali in gara, troviamo Terra Ribelle, la fiction di Rai 1 diretta da Cinzia Th Torrini e prodotta dalla Albatross  Entertainement. Il protagonista Rodrigo Guirao Diaz, a breve sul set de La Certosa di Parma, concorrerà invece al titolo di Miglior Attore, mentre i due volti femminili della serie, Anna Favella e Sabrina Garciarena saranno in lizza per il premio come Miglior Attrice.

Sul fronte Comedy, le 5  nomination ottenute riguardano Baciati dall’amore, ovvero la fiction con protagonisti Lello Arena, Giampaolo Morelli, Marco Columbro e Pietro Taricone. La serie inizialmente intitolata Dio li fa e poi li accoppia e in seguito presentata come La Famiglia Gambardella e Una bella Famiglia, dovrebbe sbarcare con l’ennesimo nuovo titolo sulla rete ammiraglia Mediaset in tarda primavera o presumibilmente  nel prossimo autunno. In attesa del responso del pubblico di Canale 5, la risposta napoletana a I Cesaroni, è riuscita ad ottenere una nomination nella categoria Miglior Produzione Internazionale. Giampaolo Morelli e Lello Arena, saranno in gara per il titolo di Miglior Attore, mentre al premio come Miglior Attrice concorreranno Gaia Bermani Amaral e Marisa Laurito, protagoniste femminili della fiction.


1
aprile

SARA TOMMASI TORNA SU RAI 1 NEI PANNI DI UNA PROSTITUTA NELLA FICTION “LA DONNA DELLA DOMENICA”

Sara Tommasi

L’avevamo lasciata qualche settimana fa coinvolta nello scandalo del Rubygate, ora per Sara Tommasi è pronto il ritorno in tv, grazie alla miniserie La donna della domenica. La fiction diretta da Giulio Base, tratta dall’omonimo romanzo di Carlo Fruttero e Franco Lucentini, andrà in onda lunedì 11 e martedì 12 aprile su Rai 1. Nel film tv che vede Giampaolo Morelli nei panni del commissario Santamaria, Andrea Osvart in quelli di Anna Carla Dosio e Franco Castellano in quelli dell’architetto Garrone, la showgirl ternana interpreterà il ruolo di una prostituta di nome Dalia.

Per la Tommasi si tratta del secondo ruolo hot, dopo l’esperienza nell’episodio Neve sporca della serie Crimini, dove, con un nudo integrale, fu protagonista di una scena di sesso bollente, divenuta presto uno dei video più cliccati della rete. Viste le recenti vicende private della Bocconiana showgirl, il ritorno in vesti così provocatorie, per di più in prima serata su Rai 1, potrebbe non essere particolarmente pubblicizzato dalla tv di Stato.

Del resto, dopo che il nome della Tommasi è stato coinvolto nello scandalo del bunga bunga, in molti preferiscono prendere le distanze o quantomeno evitare di porre l’accento sulla presenza dell’attrice e showgirl nelle produzioni cui ha preso parte. E’ il caso ad esempio della fiction di Canale 5, Non smettere di sognare, nella quale la Tommasi ha recitato in alcuni episodi, ma il cui nome al momento non figura nella cartella stampa.





25
marzo

SKYUNO: AL VIA LADY BURLESQUE CON GIAMPAOLO MORELLI (FOTO)

Le Finaliste di Lady Burlesque

Da i locali più esclusivi di New York e Parigi, passando per il cinema, la burlesque-mania conquista anche la tv italiana. Parte questa sera alle 21.00 Lady Burlesque, il nuovo reality show di Skyuno. Dopo rigorosissime selezioni tra le oltre mille aspiranti eredi di Dita Von Teese, sono state scelte le 10 concorrenti a cui spetterà frequentare una vera e propria scuola di Burlesque. Un’accademia in cui seguire lezioni di ballo e recitazione, ma anche corsi di taglio e cucito, per poi arrivare alla scelta del proprio look, dei costumi, della musica, delle coreografie e naturalmente del nome d’arte.

Nel corso delle 10 puntate, le concorrenti saranno seguite e preparate da professionisti come Dixie Ramone, una delle burlesque-performer italiane più affermate, la stylist Alessandra Impalli, la Talent Coach Grazia Paolino Geiger e Alessandro Casella, pioniere del burlesque made in Italy, impegnato all’interno del reality nella tripla veste di giurato, direttore dell’Accademia e docente di storia e musica.

Tra le protagoniste di questo nuovo appuntamento targato Sky, mamme, studentesse, donne in carriera, casalinghe, ma soprattutto donne normali, dai 22 ai 51 anni, pronte a mettersi in gioco e valorizzare la propria femminilità a colpi di strip, davanti agli occhi stupiti di mariti e fidanzati. Tra pizzi, merletti e una buona dose d’ironia, a salire sul palco di Lady Burlesque saranno: Angelica Massafrà, restaurant manager pugliese di 35 anni; Claudia Letizia, mamma napoletana di 31 anni; Jamaica Corridori, 24enne di Grosseto con la passione per la pittura e l’arte in generale; Manuela Sessa, 26 anni di Macerata, single e disoccupata; Stefania Senesi, aspirante attrice di Prato di 28 anni; Benedetta Barlone, 22 anni, studentessa e modella di Gaeta; Giulia Di Quilio, attrice abruzzese di 30 anni; Maria Loana Gloriani, romana di 36 anni; Paola Nazzaro, costumista di Avellino di 51 anni e Sara Parigino, mamma ligure di 36 anni.


16
febbraio

NICOLA SAVINO UFFICIALMENTE FUORI DA COLORADO. CONVOCATO PER ‘I LOVE ITALY’ MA…

Nicola Savino

Adesso è ufficiale, almeno per quanto lo riguarda. Sembra infatti che ieri sia stata data comunicazione a Nicola Savino della mancata riconferma alla conduzione della prossima edizione di Colorado. Il comico, dunque, non ci sarà. La chicca, però, è che la direzione di Rai 2 avrebbe ccolto la palla al balzo contattando Savino, giovedi sera, per sondare il terreno su una ipotetica conduzione di I Love Italy, show della seconda rete Rai che ha ottenuto un buon riscontro di pubblico nel pilot condotto da Claudio Lippi e trasmesso lo scorso dicembre.

Se da un lato, infatti, c’è la voglia di svecchiare il programma affidandolo ad un conduttore diverso da Lippi, dall’altro la rete di Massimo Liofredi non aveva fatto i conti con gli impegni di Giampaolo Morelli, fortemente voluto per questo show celebrativo dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Impegnato su Sky con Burlesque, l’Ispettore Coliandro avrebbe dato forfait e la scelta sarebbe ricaduta sull’ex conduttore di Colorado. Quest’ultimo però pare sia fortemente indeciso.

La prima registrazione del programma è prevista tra l’8 e l’11 marzo ma al momento il padrone di casa ancora non c’è.


18
agosto

BACIATI DALL’AMORE: LA FICTION DI CANALE 5 FA RIVIVERE LA SPONTANEITA’ DI PIETRO TARICONE

Pietro Taricone in Una Bella Famiglia

Pietro Taricone tornerà a vivere in tv, in quel piccolo schermo che lo aveva consacrato come O’ guerriero e gli aveva dato celebrità. Il giovane attore, scomparso prematuramente lo scorso giugno a seguito di un incidente in paracadute, fa parte del cast di Baciati dall’Amore, la fiction in dodici episodi (sei serate) che Canale 5 trasmetterà in autunno.

In Una bella famiglia il pubblico potrà così rivedere O’ guerriero vestire i panni di un giovane cantante neomelodico. Nella fiction Taricone sarà il fratello di un fioraio (Giampaolo Morelli), padre single di cinque figli. Nella vicenda si inseriranno anche Gaetano Gambardella, il capofamiglia (Lello Arena) e l’affascinante biologa Valentina Trevisol (Gaia Bermani Amaral), figlia del magistrato Marco Columbo. L’insolito pm sarà alle prese con il processo contro il boss Gambardella, e possiamo già immaginare gli equivoci che saranno generati da questa omonimia.

Nella fiction prodotta prodotta per Canale5 dalla DAP di Guido e Maurizio De Angelis assisteremo quindi al confronto tra la napoletanissima famiglia Gambardella e quella ‘polentona’ dei Trevisol. I toni della vicenda saranno perciò quelli strappa risate della commedia televisiva. Taricone si inserirà nella trama con il personaggio del giovane Andrea, un ragazzo vivace e di belle speranze, a tratti comico. Un ruolo che restiturà agli spettatori tutta la spontaneità di Pietro.