Gad Lerner



30
novembre

GAD LERNER FA L’INFEDELE. LA7 RISPONDE CON L’ATTUALITA’ ALLA SPALLATA DI VIENI VIA CON ME

Gad Lerner

Non di solo Fazio vive l’uomo. Eppure da quattro settimane il prime time del lunedì italiano fa binomio con Vieni via con me, il programma che ha smantellato a suon di ascolti lo stereotipo secondo il quale la tv impegnata non tirerebbe più. Alla faccia, 9milioni e rotti di telespettatori la Rai non li vedeva da tempo se non durante qualche partitona di calcio. Da quando è cominciata la trasmissione della premiata ditta Fazio&Saviano è stato subito amore, così nel turbinìo di elenchi e monologhi il pubblico è andato in estasi, riuscendo persino a scordarsi che il lunedì sera la tv di qualità esisteva da un pezzo. E ha continuato a farlo, se è per questo.

Se state pensando al GF siete un attimino fuori strada, perchè invece stiamo parlando dell’Infedele di La7. Il talk show condotto da Gad Lerner sulla rete cenerentola delle generaliste ha sempre costituito un apprezzabile approfondimento all’attualità, fatto con garbo e con l’accortezza di dare voce ad ospiti che non appartengano alla solita cricca incollata alle poltroncine dei salotti tv. Un programma con ritmi tutti suoi, ma evidentemente non così à la page da reggere all’ondata d’urto di Vieni via con me, lo spettacolo che tutti devono vedere. La divina liturgia di Raitre ha tirato una spallata all’infedele spazio di La7, facendogli dimezzare gli ascolti che fino a un mese fa navigavano oltre il 4%.

Nonostante lo scivolone, Gad Lerner non si è perso d’animo e in queste settimane ha allestito delle puntate di tutto rispetto quasi in risposta alle cannonate sparate dalla torre d’avorio della terza rete. Così, se Saviano parlava delle infiltrazioni mafiose al nord Italia scomodando la Lega (e facendo infuriare il ministro Maroni), su La7 veniva messo sotto torchio Marcello Dell’Utri, definito dal pm Antonio Ingoria la testa di ponte tra le cosche siciliane e “certi ambienti del mondo finanziario e imprenditoriale milanese“. Allo stesso modo, ai monologhi di Vieni via con me sulla cosiddetta “macchina del fango“, l’Infedele replicava intervistando Vittorio Feltri, considerato uno dei massimi esperti di quel meccanismo.




27
settembre

LUCIANO GAUCCI OSPITE ALL’INFEDELE DI GAD LERNER. STASERA L’INTERVISTA IN PRIMA SERATA SU LA7

Luciano Gaucci

Luciano Gaucci esce allo scoperto. L’anguilla mediatica più inafferabile delle ultime settimane stasera interverrà nel corso della trasmissione L’Infedele, su La7.  Un colpaccio giornalistico. Ad annunciarlo  lo stesso Gad Lerner, conduttore del programma: “Stasera intervisterò uno dei più celebri ‘navigatori’ italiani dei mari tropicali: Luciano Gaucci“. Da qualche tempo l’imprenditore è rincorso da cronisti che tentano invano di scucirgli di bocca scottanti rivelazioni sul patrimonio di famiglia dell’ex compagna Elisabetta Tulliani, ora compagna di Gianfranco Fini. Il suo nome è anche al centro delle dietrologie sul Montecarlo-gate, e in particolare su quel documento proveniente da Saint Lucia che incastrerebbe il cognato del Presidente della Camera. Stasera, dalle 21:10, Gaucci sarà ospite di Lerner e racconterà la sua versione dei fatti.

Le dichiarazioni dell’ex patron del Perugia calcio sono molto attese, anche perchè potrebbero  far luce su alcuni punti ancora poco chiari del caso Montecarlo ed avere significativi risvolti politici. Nelle scorse settimane Gaucci era stato invitato da Alessio Vinci per la prima puntata del suo Matrix, ma all’ultimo non se n’era fatto più nulla. Lo stesso è accaduto con i talk Rai In 1/2 ora e L’Ultima parola, che desideravano ospitarlo. L’anguilla Gaucci sfuggiva proprio quando lo scoop sembrava a portata di mano. Ora l’imprenditore sembra essersi deciso a parlare, scegliendo una trasmissione di La7 per farlo. Intanto Gad Lerner, che lo intervisterà, fa sapere che la sitazione è in continua evoluzione. Visti i precedenti, non potrebbe essere che così.

All’Infedele di stasera si commenterà la sitazione politica, alla vigilia della verifica parlamentare che misurerà la tenuta del governo dopo le spaccature interne al centrodestra. Berlusconi reggerà il colpo? E come se la caverà Mr. Tulliani, tra la guida del suo nuovo partito e le grane della casa di Montecarlo? Alla luce di questi interrogativi si guarderà con attenzione alla Sicilia, dove è nata una giunta anomala a cui aderiscono tutti gli avversari del premier.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


13
settembre

GAD LERNER TORNA CON L’INFEDELE E PUNZECCHIA: MINZOLINI FA SOLO BAU. SI PARTE STASERA CON IL ‘FUTURISTA’ FINI. MENTANA E NUZZI TRA GLI OSPITI

Gad Lerner, l'Infedele

Ora che “il terzo pollo è diventato un terzo poloGad Lerner può fare il galletto. La crestina gli si è alzata in automatico, da quando la buona onda degli ascolti estivi ha permesso a La7 di fare la voce grossa nella ‘vecchia fattoria’ dell’informazione televisiva. Oggi tocca a lui e c’è da scommettere che sfrutterà il momento d’oro della rete, mica scemo. In prima serata ritorna L’Infedele, il programma di approfondimento che il giornalista conduce ormai da nove anni sull’emittente di Telecom. Politica, attualità, costume e cultura: gli ingredienti del talk saranno gli stessi di sempre, con l’apprezzabile attenzione a mantenere civili i toni del dibattito, ad evitare i numeri da circo delle tele-risse.

Sul rispetto del pubblico Lerner si prende sul serio, vuole quasi il marchio di fabbrica. Alla conferenza stampa di presentazione del programma aveva dichiarato: “Il nostro successo, a La7, nasce dal fatto che noi consideriamo il pubblico più intelligente di quanto lo facciano gli altri, che pensano al telespettatore come a un minus habens”. Ogni volta Gad ce l’ha con qualcuno; l’anno scorso era toccato alle veline di Antonio Ricci, quest’anno chissà… Intanto stasera L’Infedele riparte dalla stringente attualità politica, con uno sguardo particolare alla figura di Gianfranco Fini, il “terzo incomodo” della maggioranza di governo. Chi è Mr.Tulliani? Un compagno mascherato o il leader di una nuova destra? Ne discuteranno in studio Annamaria Bernini, Fabio Granata, Mario Borghezio, Carlo Galli, Filippo Rossi e Maurizio Landini.

Tra gli ospiti pure il “mago” Enrico Mentana, già noto al pubblico per la lievitazione degli ascolti del suo Tg, che in una settimana ha raggiunto il 9% di share. In studio ci saranno anche due giornalisti che da quest’anno collaborano con L’Infedele: Maria Teresa Meli del Corriere e Gianluigi Nuzzi, firma di Libero e autore del best seller Vaticano Spa. Su di lui Lerner ha commentato: “E’ uno dei migliori giornalisti giudiziari d’Italia, la sua presenza e’ importante per avere un apporto culturale diverso. Andrà in video e farà inchieste”. Per lanciare la nuova edizione del suo programma Gad non si è fatto mancare niente, nemmeno una frecciata a Minzolini, che di questi tempi va sempre di moda.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





24
marzo

RAIPERUNANOTTE: SANTORO, LUTTAZZI E BENIGNI CONTRO LA CENSURA DELLA RAI

“L’informazione non si può interrompere, la stampa deve essere libera”. Con queste parole, semplici ma ad effetto, Michele Santoro, la Federazione Nazionale della stampa italiana e Usigrai (il sindacato dei giornalisti della Rai), sono riusciti a raccogliere 50 mila firme per dar vita a Raiperunanotte. Giovedì 25 marzo, alle ore 21, al Paladozza di Bologna, sarà trasmessa in diretta dal canale all news SKY Tg24, in streaming su SKY.it., La7.it, e su qualunque tv fosse disponibile a trasmetterla, una puntata speciale di Annozero.

La manifestazione è un movimento contro la “censura” della Rai finalizzata ad esprimere il dissenso verso quel regolamento della par condicio che ha sospeso i talk politici dalla televisione di Sato. L’iniziativa di Santoro si promette di essere sorprendentemente bipartisan

“Noi pensiamo di fare qualcosa che non è contro nessuno ma che è anche in favore di tutti, compreso il Pdl. Ci battiamo pure per loro ma soprattutto ci battiamo per essere quello che siamo. Noi rifiutiamo lo schema ideologico dell’informazione dove i diversi devono essere per forza uguali agli altri”.

Per l’occasione, il palazzetto si trasformerà in un mega studio televisivo. Tra gli ospiti ci saranno Gad Lerner, Giovanni Floris, Riccardo Iacona, Norma Arcangeli, Filippo Rossi (direttore di Farefuturo web magazine) e Milena Gabanelli. Assente, invece, Lucia Annunziata che negli Usa per motivi familiari farà solo un intervento telefonico. Accanto a Santoro ci sarà, ovviamente, la squadra di Annozero al completo con Marco Travaglio, il vignettista Vauro Senesi, Sandro Ruotolo. Non mancheranno, poi, i personaggi dello spettacolo, tra i quali: Antonello Venditti, Teresa De Sio, Nicola Piovani, Elio e le Storie tese e un “ospite d’onore” Daniele Luttazzi. Previste anche le parodie di Antonio Cornacchione e probabilmente un contributo-video di Sabina Guzzanti. Uno dei momenti più attesi della serata sarà l’intervista di Sandro Ruotolo a Roberto Benigni. 

In rete si è già diffuso un ironico e provocatorio spot del Premio Oscar (VIDEO DOPO IL SALTO) per dimostrare solidarietà e supporto a Santoro. Gag strepitose, in pieno stile Benigni, come ad esempio quella in cui l’istrione parlando con una turista dell’est dice:


8
ottobre

IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: 8 OTTOBRE 2009

Guida TV dell'8 Ottobre 2009

..:: IN EVIDENZA ::..

STASERA A STRISCIA: VIDEOMESSAGGIO DELLE VELINE  PER GAD LERNER

Stasera, a Striscia la Notizia un videomessaggio delle Veline Federica Nargi e Costanza Caracciolo che rispondono a quanto dichiarato nelle ultime due settimane da Gad Lerner (ribattezzato dal Tg satirico Gaf Lerner) nel corso della trasmissione “L’Infedele”.

Lerner, identificando nelle Veline lo stereotipo della volgarità in televisione, aveva dichiarato: “La controinformazione non ha necessariamente bisogno per esprimersi che si accoscino due Veline accanto a quelli che la fanno. Per fare l’alternativo, il contropotere, il coraggioso, il trasgressivo, ha bisogno di metterci sempre intorno quelle ragazze che seleziona a migliaia d’estate sempre davanti alla telecamera con gli spogliarelli del caso?”

Costanza e Federica aprono il videomessaggio facendo presente a Lerner che, quello che loro rivestono è un ruolo e che le Veline “ballano, sorridono, non possono parlare e si accosciano su una scrivania perché Striscia è un varietà e lo si capisce dal fatto che i due simpaticoni che lo conducono, sono dei comici e non dei giornalisti. E poi, pupazzi, tapiri e addirittura gente con lo sturacessi in testa…” (continua nei commenti)

..:: PRIME TIME ::..

Raiuno, ore 21.10: Don Matteo 7 - 1^ TV

Questione d’onore” (regia di Lodovico Gasparini): un uomo, un ufficiale dell’Esercito, giace esanime sul pavimento accanto alla moglie. La donna è sconvolta e ha le mani sporche di sangue. I due avevano deciso di separarsi dopo il rientro di lui dall’Afghanistan. Don Matteo intuisce che deve indagare nel passato “segreto” dell’uomo. Intanto, l’arrivo di Luca, un vecchio amico di Tommasi risveglia lo spirito goliardico del capitano e solleva le gelosie del maresciallo, che si sente messo da parte. A don Matteo che ha già un gran da fare con le indagini toccherà anche consolare Cecchini! “Mai dire trenta” (regia di Giulio Base): nella Locanda del Cervo ha luogo un’asta benefica. Quella notte, l’acquirente della tela più costosa viene ritrovato morto e l’omicidio sembra dipendere dalla maledizione di un’antica leggenda. Tocca a don Matteo ricostruire la dinamica dell’omicidio e liberare Cecchini dalle sue superstizioni.

La programmazione delle altre reti dopo il salto





28
settembre

GAD LERNER TORNA AD ESSERE L’INFEDELE, E RIPARTE DAL CORPO DELLA DONNA

l-infedele

FLASH! Mano al videoregistratore: stasera all’Infedele, da Bad/Gad Lerner, dovrebbe apparire la berluschina Francesca Pascale. Se non cambia idea all’ultimo momento (e sarebbe il caso: domani è il compleanno di Papi…) [via | Dagospia]

Lo spot per la nuova edizione de “L’infedele è divertente e un pò surreale: in compagnia dello scrittore Franco Bompieri nel ruolo di un disponibile “barbiere”, Lerner entra in questa bottega con la barba folta e chiede allo stesso di procedere con la rasatura. La scena si ripete per ben quattro volte e per ogni scena Lerner impersona stereotipi diversi che vanno dal musulmano al militante leghista passando per un moderno “garibaldino”. Dopo questa variegata carrellata di umanità, il giornalista finalmente si accomoda sulla poltrona del barbiere e promette: “L’infedele: per tutti i gusti!”.

Dare un punto di vista diverso, più libero ed eterogeneo rispetto agli altri programmi di approfondimento, la promessa di un giornalismo lontano dai meccanismi di “nazionalpopolarità” a cui lo share delle grandi reti obbliga: “L’Infedele” (in onda dal 2002) riprende stasera su La7 alle 21.10. Nelle intenzioni di Gad Lerner, forte di esperienze importanti come il Pinocchio made in Rai, la direzione del Tg1 (2000) e la collaborazione con Giuliano Ferrara per il programma “Otto e mezzo”, c’è il voler innescare sin dalla prima puntata “il meccanismo” di un’informazione trasversale e non-referenziale.

Topic dell’appuntamento di stasera sarà un argomento mediaticamente incandescente e di sicuro appeal: “Il corpo della donna divenuto merce di scambio negli affari e simbolo del potere nella politica“. Lo scandalo pugliese, le notti calde del Palazzo, l’immagine femminile degradata: attualità, politica e costume, in un complicato intreccio di interessi e punti di vista. Per innescare a dovere il meccanismo della promozione, Lerner non ha mancato di “dire la sua” su questioni di recente attualità, e se da un lato ha dato il suo appoggio a Claudia Mori per il recente incidente diplomatico che si è verificato ad “X-Factor” (leggi qui ulteriori info), dall’altro ha dato la sua stoccata contro il potente Antonio Ricci, reo di essere “padre della figura delle veline” nonchè “il Dante Alighieri del berlusconismo”. Non si è ovviamente fatta attendere la risposta di Ricci che ha ribattuto per le rime (fonte: dagospia.com): “Gad Lerner è il Petrarca di Telecom, il Brunetto Latini della famiglia Agnelli e il monsignor Giovanni della Casa dell’ex governatore della Banca d’Italia Antonio Fazio“.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


24
giugno

LA7, PALINSESTO AUTUNNALE 2009: TRA CONFERME (D’AMICO, LERNER, PIROSO E CABELLO) E NOVITA’ (IN ARRIVO BARBARESCHI E COSTAMAGNA), SCOPPIA IL CASO CROZZA

La7 (Cabello, Crozza, D’Amico)

Quando si parla di palinsesti della prossima stagione, l’attenzione viene calamitata dai due poli Rai e Mediaset, tralasciando spesso programmi e personaggi della settima rete italiana, che in questi anni è riuscita a ritagliarsi una discreta fetta di pubblico. Tra molte conferme e qualche novità, La7 ha presentato il palinsesto per l’autunno 2009, sperando di confermare i risultati ottenuti in questo inizio d’anno (media del 3.1% di share) puntando sui volti “storici” della rete come Gad Lerner, Antonello Piroso, Ilaria d’Amico e con l’incognita Maurizio Crozza.

Attorno al comico è scoppiato un vero caso: lo show Crozza Italia non è previsto nella programmazione, se non per due puntate speciali verso Natale. Ridimensionato e decurtato, Maurizio Crozza ironizza sulla vicenda, e i dirigenti de La7 promettono per il comico apripista del Ballarò di Floris, un programma nuovo di zecca per la primavera 2010, budget permettendo. Meglio non questionare sui suoi orientamenti politici, anche se un sospetto viene quando si annuncia un nuovo show per Luca Barbareschi, deputato di centrodestra.

L’informazione resterà il cardine del palinsesto de La7: confermati Omnibus e la versione week-end (media oltre il 5% con punte di 6%), Reality, L’infedele (dal 28 settembre), Niente di personale (dal 25 settembre), Exit (dal 7 otttobre) e Otto e mezzo. Ad arricchire la proposta un programma di economia in seconda serata curato da Myrta Merlino e una fascia pomeridiana in diretta condotta da Luisella Costamagna (già vista nei programmi di Costanzo) dedicata a cronaca e attualità.


20
maggio

BREVEMENTE: ARGOMENTI ED OSPITI DEI PRINCIPALI PROGRAMMI DEL 20 MAGGIO 2009

Mara Venier @ Davide Maggio .it

Brevemente

Clicca qui per le info sulla puntata speciale di Che Tempo Che Fa

La riforma della Pubblica Amministrazione sarà al centro del dibattito di “Mapperò”, in onda alle 22.10 su Sat2000. Ospiti di Monica Mondo: l’economista Leonello Tronti e Salvatore Bosco, segretario generale UIL della PA.

Nell’irriverente salotto di Chiambretti il regista Abel Ferrara, intervistato dal Pierino nazionale sul suo docu-film “Napoli, Napoli, Napoli”.

Narratori di rango, come Sandro Veronesi ed Erri De Luca. Vincitori del premio Strega, come Domenico Starnone e Paolo Giordano. Affabulatori e divulgatori come Alessandro Bergonzoni e Valerio Massimo Manfredi. Sono alcuni dei protagonisti della puntata di domani de “La Compagnia del Libro”, il programma condotto da Saverio Simonelli, in onda stasera su Sat2000. A pochi giorni dalla conclusione della XXII Fiera Internazionale del Libro di Torino, il magazine darà voce, attraverso un ampio reportage, ad alcune delle firme più importanti della narrativa italiana e a quelle di giovani esordienti di grande interesse. E poi spazio poi ai temi trattati al Lingotto: un focus sull’editoria religiosa in Italia, con un’intervista allo scrittore Enrico Brizzi nei panni del pellegrino in Terra Santa e un’analisi sulle prospettive della scuola con il linguista italiano Luca Serianni.