Focus



23
luglio

FOCUS E GIALLO ARRIVANO SU TIVUSAT

GIALLO

GIALLO

Discovery Italia, già presente con DMax, RealTime e Deejay TV, sarà ora presente anche con Focus e Giallo su Tivùsat, la piattaforma satellitare free che offre gratuitamente la possibilità agli utenti di ricevere la programmazione terrestre lì dove il segnale della televisione terrestre fa più fatica ad arrivare.

Focus, è il canale che accende la curiosità e la voglia di conoscere, attraverso contenuti che arricchiscono il telespettatore in maniera semplice, divertente, pop, non didascalica.

Giallo ha una programmazione dedicata al crime in tutte le sue sfaccettature: dai classici dell’investigazione alle nuove serie in prima visione, passando per Real Giallo, il ciclo dedicato a contenuti di factual-crime con storie ispirate a fatti realmente accaduti.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




19
giugno

FOCUS, PALINSESTO AUTUNNO 2015: SCONTRO FRA TITANI E MORNING GLORY. TORNA METTITI A FOCUS!

Mettiti a Focus!

Documentaristica ed intrattenimento factual per tutti. E per tutti i gusti. Focus mette al centro della propria programmazione la curiosità e la voglia di conoscere. Il canale, visibile al numero 56 del digitale terrestre (418 di Sky), nell’autunno 2015 è pronto a trasmettere contenuti nuovi, con l’obiettivo di informare il telespettatore in maniera semplice, divertente, pop, non didascalica.

Con un’attenzione particolare  rivolta al pubblico maschile, ma con programmi adatti anche a tutta la famiglia, il palinsesto di Focus prevede nuove prime tv (è in arrivo Scontro fra titani) e qualche ritorno, come il concorso Mettiti a Focus! Ecco cosa vedremo in onda il prossimo autunno.

Focus, palinsesto autunno 2015

METTITI A FOCUS! - Seconda edizione

Anche quest’anno Focus cerca volti nuovi per il canale attraverso l’iniziativa Mettiti a Focus!. La selezione è aperta anche agli under 18. Il concorso si apre ufficialmente a inizio settembre, quando sarà possibile caricare i video degli utenti sul sito di Focus. A dicembre una short list di 12 finalisti debutterà sul canale per la sfida finale. I 4 vincitori saranno in carica da gennaio e per tutto l’anno per raccontare temi ed argomenti legati alle quattro aree tematiche del canale e saranno i protagonisti del format “Domande & Risposte”. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Focus magazine e con la casa di produzione Hangar di Gregorio Paolini.

MORNING GLORY – Prima tv

Morning Glory, cinque episodi da un’ora per scoprire i segreti custoditi nelle prime luci dell’alba, quando la vita ricomincia il suo ciclo e si offre al mondo circostante. Puntata dopo puntata verranno svelate le varie fasi di risveglio della natura in alcuni dei biotipi più spettacolari del pianeta: dalle foreste equatoriali ai delta dei fiumi, dalla savana alle praterie, fino alle foreste temperate, tra Zambia, Brasile, Messico, Norvegia, Colombia.

SCONTRO FRA TITANI – Prima tv

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


11
maggio

THE SIXTIES: FOCUS RACCONTA GLI ANNI 60 CON LA SERIE PRODOTTA DA TOM HANKS

The Sixties

I ruggenti Anni 60 tornano d’attualità su Focus. La decade della Beatlemania, della minigonna e della rivoluzione pop sarà al centro di The Sixties, la serie documentario che il canale 56 del digitale terrestre (e 418 di Sky) trasmetterà da oggi – lunedì 11 maggio – alle 22.05. Lanciata nel novembre del 2013 dalla Cnn in occasione dei 50 anni dall’omicidio di J.F Kennedy, la serie vanta tra i produttori esecutivi Tom Hanks, Gary Goetzman e Mark Herzog.

In dieci episodi strutturati a mini-film, The Sixties ripercorrerà le tappe più importanti degli Anni 60 attraverso immagini di repertorio, interviste ad esperti e a personaggi protagonisti di quel decennio. Furono quelli gli anni della British Invasion, del protrarsi della Guerra Fredda, della esaltante conquista dello spazio, delle contestazioni di piazza, dei movimenti per i diritti civili e dell’affermazione dei diritti delle donne. Eventi storici, culturali e di costume che hanno cambiato profondamente la società americana ed occidentale.

Nel racconto trasmesso in Italia da Focus non mancheranno momenti cruciali come la diffusione della televisione o la trasgressione proposta dal fenomeno del “Sess0, Droga e Rock N’ Roll”. Ma ci saranno anche episodi storici come lo sbarco della Baia dei Porci, ossia il tentativo fallito di invadere l’isola di Cuba da parte di 1500 soldati cubani esuli negli Usa, l’invasione sovietica della Jugoslavia e le drammatiche ore di Dallas del 22 novembre 1963, quando fu assassinato il Presidente degli Stati Uniti Kennedy.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





4
aprile

JESUS CODE: FOCUS RISALE ALL’ORIGINE DELLE RELIQUIE DI CRISTO

Jesus Code

Da domenica 5 aprile alle 21:15 su Focus va in onda il documentario in prima tv assoluta Jesus Code (Finding Jesus, prodotto da Nutopia per CNN, UK 2014, 6 eps. x60’). La vita, come la morte, di Gesù sono da sempre oggetto di un dibattito intenso e mai concluso. Eppure Gesù, probabilmente l’uomo più famoso della storia, sembra non aver lasciato tracce fisiche del suo passaggio terreno. O no?

In sei episodi questa nuova serie, che mescola il linguaggio documentaristico-forense con quello della fiction, prende in considerazione 6 oggetti legati al culto del Cristo, per rivelare particolari inediti: dalla Sacra Sindone di Torino alle reliquie di Giovanni Battista, dal vangelo di Giuda ai frammenti della Vera Croce, dalla figura di Maria Maddalena a quella del misterioso fratello di Gesù. Il documentario è stato realizzato nell’autunno del 2014 coinvolgendo un pool di oltre 50 esperti di Storia Biblica e Archeologia della Terra Santa, provenienti dagli atenei di Harvard, Princeton, Oxford, Cambridge, Colombia.

Girato in Europa, Medio Oriente, Nord Africa, America, Jesus Code si avvale della consulenza editoriale della Grace Hill Media, l’agenzia che ha già lavorato a progetti hollywoodiani basati su storie religiose (Il Signore degli Anelli, Il Codice Da Vinci). Seguendo un percorso investigativo a ritroso, Jesus Code cerca di risalire all’origine delle reliquie giunte fino a noi, per scoprire il significato di molti culti legati a Cristo. Abbinando la ricostruzione archeologica all’investigazione scientifica e allo studio filologico delle fonti letterarie, arricchendo il racconto con ricostruzioni di grande impatto emotivo, interviste e filmati di repertorio.


28
dicembre

MEGATSUNAMI: DIECI ANNI DOPO. IL DOC DI FOCUS SUL PIU’ DEVASTANTE DISASTRO NATURALE DELL’ERA MODERNA

Megatsunami - Focus

Megatsunami - Focus

Megatsunami: dieci anni dopo

A 10 anni dal disastroso tsunami dell’Oceano Indiano che il 26 dicembre 2004 ha spazzato via la vita di 228mila persone, Focus (dtt free canale 56 | Sky canale 418) ricorda la tragedia con lo speciale “Megatsunami: dieci anni dopo” (produzione Drive TV, 1×90’), in prima tv assoluta domenica 28 dicembre alle ore 22:05.

Lo tsunami asiatico è stato il disastro naturale più devastante dell’era moderna. Lo speciale di Focus ripercorre i momenti salienti di quelle giornate di emergenza, aprendo uno squarcio inedito su come il mondo ha gestito un evento di tali proporzioni. Gettando luce soprattutto sulle indagini forensi che sono seguite al disastro – condotte da una task force di specialisti di più di 30 paesi – per recuperare, identificare e riportare a casa le spoglie delle vittime.

Dopo le prime ore, quando i thailandesi iniziano ad accatastare i corpi delle vittime presso i cortili dei loro templi buddisti, appare chiaro che la situazione sarebbe degenerata. Dopo 60 ore mettono piede nel paese i corpi speciali dell’intelligence australiana guidata dall’agente federale Karl Kent, che aveva già lavorato in quel quadrante all’epoca delle bombe a Bali nel 2002. Per lui, avvisato dalle autorità locali che si trattava di gestire qualche centinaia di corpi non identificati, trovarsi in quel disastro fu uno shock.





7
dicembre

YEARS OF LIVING DANGEROUSLY: SU FOCUS IL DOCUMENTARIO AMBIENTALISTA CON LE STAR DI HOLLYWOOD

Years of living dangerously, Harrison Ford

C’è anche il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama tra i protagonisti della grande campagna televisiva contro il riscaldamento globale. L’inquilino della Casa Bianca è tra i volti di Years of living dangerously, il documentario prodotto dal colosso Showtime e premiato dalla critica agli Emmy 2014. Il reportage, incentrato sul tema della salvaguardia ambientale e realizzato dal regista James Cameron con la partecipazione di alcune star di Hollywood, approderà stasera (7 dicembre 2014) sugli schermi italiani, trasmesso in prima assoluta alle 23.00 da Focus (canale 56 Dtt e 418 di Sky).

Years of living dangerously: i protagonisti vip di Hollywood

La produzione si articolerà in nove episodi dedicati ciascuno ad un aspetto del fenomeno “global warming” o ad un ecosistema a rischio. In ogni puntata, alcune celebrities del grande schermo si confronteranno con alcune realtà naturali da tutelare, in un viaggio in cui si affronteranno i temi della salvaguardia dell’ambiente, dei diritti delle popolazioni indigene, delle politiche energetiche. Tra i protagonisti che hanno aderito al progetto di sono Arnold Schwarzenegger, Harrison Ford, Matt Damon, Jessica Alba, America Ferrera, Michael C. Hall, oltre a giornalisti, esperti e ricercatori. Obama apparirà nell’ultima puntata del documentario con un’intervista interamente dedicata al tema dei cambiamenti climatici, ai sui risvolti sociali e politici.

Years of living dangerously: prima puntata

Nel primo appuntamento di Years of living dangerously, in onda stasera su Focus e intitolato Dry Season, l’attore Don Cheadle guiderà il pubblico nei territori del Sudovest degli Usa distrutti da siccità sempre più gravi. Harrison Ford si troverà invece in Indonesia per denunciare la scriteriata deforestazione dettata dagli appetiti commerciali di tutto il mondo, mentre il saggista premio Pulitzer Thomas Friedman spiegherà come le carestie abbiano influito sul conflitto in Siria.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


22
settembre

DM LIVE24: 22 SETTEMBRE 2014. BENEDETTA PARODI CUCINA PER GOOD DAY CAFE’ – AMORE OGGI IN PRIMA TV SU CIELO – WILD MENU’ SU FOCUS

Good Day Cafè - Benedetta Parodi

Good Day Cafè - Benedetta Parodi

Benedetta Parodi cucina per la tv USA

Benedetta Parodi sbarca in America per presentare il suo primo libro “Everyday Cooking” e fa visita al morning show di Fox Good Day Cafè. Ecco il video:

New York News

Amore Oggi su Cielo

Dopo il rinvio dello scorso 23 giugno, arriva questa sera alle 21, in prima tv assoluta in chiaro su Cielo (DTT canale 26, Sky canale 126 e TivùSat canale 19) Amore Oggi, il film prodotto da Sky e realizzato da due giovani filmaker nati artisticamente sul web, Giuseppe G. Stasi e Giancarlo Fontana. Una commedia dissacrante ad episodi che racconta con ironia e cinismo l’amore e le difficoltà che ne derivano ai tempi della crisi economica. Tra i vari temi affrontati anche la delicata tematica del pregiudizio nei confronti dei gay in ambito sportivo. Un tema quest’ultimo che, mai come oggi, è di forte attualità dopo che, anche l’Onu – nel corso dei Mondiali di Brasile 2014 – ha esortato i giocatori gay a fare coming out per aiutare altri omosessuali nel mondo ad essere accettati. Negli altri episodi del film si passerà dalle vicende che coinvolgono Andrea e Luisa, una coppia con seri problemi a mantenere un lavoro stabile e a concepire un figlio, a quelle del documentarista etnografico di Matera, Mimmo, che si innamora di una sconosciuta ad una festa di paese e che, per ritrovarla, si affida al web e alla televisione. Fino alla storia di Paride che, una volta lasciato dalla ragazza, si rivolge ad un personal trainer che promette di trasformarlo in un uomo nuovo.


3
agosto

IL DESTINO DEL PIANETA TERRA: LE INFLUENZE DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO DA STASERA SU FOCUS

Il Destino del Pianeta Terra

Il Destino del Pianeta Terra

Dal 3 agosto, ogni domenica alle ore 21:15, in prima tv su Focus (Canale 56 Digitale Terrestre Free | Sky canale 418) andrà in onda la nuova serie “Il Destino del Pianeta Terra”, un documentario che racconta come il cambiamento climatico stia influendo in modo sempre più incisivo sulla vita quotidiana del nostro pianeta.

Con l’aiuto del pluripremiato giornalista americano Tom Brokaw, si visiteranno i punti della terra dove il riscaldamento globale ha raggiunto un livello critico dal quale non si può più tornare indietro. Dopo aver esaminato i più recenti dati sul fenomeno responsabile dei repentini cambiamenti climatici, verranno date definizioni sull’effetto serra, le emissioni di anidride carbonica, il CFC e la causa dell’aumento del livello del mare con l’aiuto immagini incredibili, interviste ad esperti e ricostruzioni in computer grafica.