Fiction



26
maggio

UN MEDICO IN FAMIGLIA 7: IL MATRIMONIO DI LELE CHIUDE UNA STAGIONE DA DIMENTICARE. CI SARA’ UN SEGUITO?

Giulio Scarpati e Francesca Cavallin in Un Medico In Famiglia

Complice una doppia messa in onda settimanale, arriva prima del previsto il gran finale di Un medico in famiglia 7. Terminano, infatti, questa sera alle 21,15 su Rai 1, le avventure della famiglia Martini, che, in questa settima stagione, hanno appassionato una media di poco inferiore ai 5.000.000 di spettatori con il 20% di share. Ascolti in media con quelli di altre fiction, ma certamente più bassi rispetto al glorioso passato.

Un calo giustificato più che da un’eventuale crisi del settimo anno, da una vera e propria mancanza d’idee e da una realizzazione alquanto approssimativa. Intendiamoci non che in passato la serie prodotta dalla Publispei abbia mai brillato per cura nella stesura dei dialoghi piuttosto che dell’intera linea narrativa.

Pecche e lacune autorali, in parte giustificate da continui forfait dei vari protagonisti, hanno da sempre caratterizzato la fiction e portato gli sceneggiatori a scrivere i più assurdi adattamenti. Mai si era però arrivati alla stesura di una trama così aggrovigliata, con intrecci di storie e vicende, affrontati in maniera superficiale. Una confusione di ruoli, in grado di rendere il tutto troppo caotico e poco credibile.




25
maggio

I LICEALI 3: UNA CLASSE MODELLO O DI MODELLI?

I liceali 3, Ivan Olita

Secondo appuntamento questa sera alle 21.10 con I Liceali 3 che, scampati alla sospensione a seguito del basso riscontro di pubblico di mercoledì scorso (3.512.000 telespettatori, 13,34% di share), tornano su Canale 5, sperando in un improbabile ripensamento dei telespettatori. Riprendono dunque le lezioni del Liceo Colonna, un istituto superiore che, stando all’avvenenza degli alunni che lo frequentano, sembra in realtà un’agenzia di moda. Del resto una professoressa d’italiano bella come Christiane Filangieri, non potrebbe certo insegnare a una classe di ragazzini affetti da acne giovanile o con qualche problema di sovrappeso. I liceali di Canale 5 sembrano quasi usciti da una rivista di moda, tutti belli e attraenti, con sguardi magnetici e bocche sinuose.

Chi non avrebbe ad esempio voluto come compagna di banco la bella Giulia Elettra Gorietti, protagonista nella fiction nel ruolo della ricca e viziata Alice Lovatelli. La Gorietti, nata a Roma nel 1988, ha esordito al cinema nel 2003 con il film Caterina va in città di Paolo Virzì. La grande popolarità arriva, però, l’anno seguente grazie al film Tre metri sopra il cielo cui seguono a stretto giro le partecipazioni alle pellicole Ti amo in tutte le lingue del mondo e Ho voglia di te.

Altra studentessa modello, o ancor meglio modella, è Carlotta Tesconi, interprete dell’idealista e battagliera Chiara Morandini. Romana, classe 1988, la Tesconi debutta sin da giovanissima nel mondo dello spettacolo, prendendo parte a numerose serie tv come Caro Maestro, Lui e Lei e Valeria medico legale. Diventa popolare tra il pubblico televisivo a partire dal 2006, grazie alla  serie Raccontami, dove interpreta il ruolo di Titti Ferrucci.


23
maggio

NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI 82: ENNESIMO TUFFO NEGLI ANNI 80, QUESTA SERA E DOMANI SU RAI 1

Notte Prima degli Esami 82

Mentre a Canale 5, tra sospensioni annunciate e smentite, i Liceali si apprestano ad iniziare l’anno scolastico, su Rai1 i protagonisti della miniserie Notte prima degli esami 82, come facilmente intuibile dal titolo, si accingono a preparare il tanto temuto esame di maturità. La nuova fiction, in onda questa sera e domani alle 21.10, si ispira all’omonimo (o quasi) film di successo di Fausto Brizzi, che nel 2006, da regista esordiente, riuscì a sbancare i botteghini. Lo stesso Brizzi ha preso parte nelle vesti di sceneggiatore alla serie che, come nel film, è ambientata negli anni 80.

Un vero e proprio tuffo nelle atmosfere del 1982 tra dischi in vinile, jeans a vita alta, criniere cotonate e la febbre per i mondiali di calcio di Spagna, con il quale la fiction racconta la storia di 4 ragazzi: Luca (Francesco Mistichelli), Alice (Giulia Lippi), Riccardo (Alan Cappelli) e Massi (Matteo Ripaldi), legati da un’amicizia vera e profonda, alle prese con l’esame di maturità e con il complicato passaggio dall’adolescenza all’età adulta. I 4 amici vivono gli inevitabili problemi sentimentali, le difficoltà di concentrazione e  la paura di non farcela a prendere il diploma, ma soprattutto sognano di partire insieme per un viaggio in Europa, con immancabile tappa in Spagna.

[Sono in corso le votazioni per eleggere il Peggio della Tv

Clicca qui per votare i TeleRatti 2011]

La coproduzione Rai Fiction e Italian International Film, prodotta da Fulvio e Paola Lucisano, per la regia di Elisabetta Marchetti, vanta un nutrito cast d’attori e volti noti del piccolo schermo. Dalla ex miss Italia Francesca Chillemi nei panni della bella Claudia, a Marina Massironi che interpreta la professoressa Bianchi. Ricky Memphis, di recente alle prese con la maturità al cinema nel film Immaturi, rivestirà il ruolo di Achille, un padre giovane e apprensivo. Enzo De Caro sarà invece l’arrogante e perfido professor Martinelli. Nel cast anche Andrea MontovoliGabriele Cirilli, Paolo Ferrari, Maurizio Battista, Monica Scattini, Riccardo Rossi e Enzo Salvi.





22
maggio

TELERATTI 2011: PEGGIOR FICTION

TeleRatti 2011: peggior fiction

Al grido di …e mo so’ ratti, continuano con successo le votazioni per i TeleRatti 2011. Tra le tante categorie in gara, un posto di riguardo è occupato naturalmente dalla fiction, la grande macchina narrativa che ogni sera tiene con il fiato sospeso milioni di famiglie. L’Italia è tra i più importanti produttori mondiali, con una media di oltre 600 ore a stagione. Tra tante produzioni, può però capitare di non incontrare i gusti degli spettatori o, in alcuni casi,  trovare insieme al successo anche una scia di critiche legate alla sceneggiatura, piuttosto che alla regia o alla scelta dei protagonisti. Dopo La freccia nera (2007), La figlia di Elisa – Ritorno a Rivombrosa (2008), Il sangue e la rosa (2009) e Fratelli Benvenuti (2010), chi meriterà il Teleratto come peggior fiction dell’anno? Vediamo nel dettaglio le 3 nomination di questa edizione.

Numero 1: Il peccato e la vergogna. Con una media di 6 milioni di spettatori e del 26.85% di share, la fiction con protagonisti Gabriel Garko e Manuela Arcuri è stata uno dei più grandi successi dello scorso autunno. La serie in 6 episodi, prodotta dalla Ares Film e trasmessa da Canale 5, non convince del tutto il pubblico che, oltre a nutrire dei dubbi sulle reali capacità recitative dei due protagonisti, sembra non apprezzare pienamente neppure la formula del “fotoromanzo televisivo” tanto cara alla società di Alberto Tarallo. La fiction, ambientata nei primi anni ‘40, ha ricevuto inoltre numerose critiche dai telespettatori più esigenti che ne hanno contestato le ricostruzioni storiche, definendole piuttosto approssimative, i colpi di scena al limite dell’inverosimile, ed una trama nel complesso alquanto contorta.

Numero 2: Le due facce dell’amore. Prodotta da R.T.I. e realizzata da FremantleMedia S.p.A per la regia di Monica Vullo e Maurizio Simonetti, la versione italiana di Sin Tetas No Hay Paraiso è stata in assoluto una delle fiction meno seguite della stagione. Edulcorata e stravolta rispetto all’originale capolavoro colombiano, la serie in 6 episodi con Daniele Liotti, Nathalie Rapti Gomez, Lorenzo Flaherty e Lola Ponce, nel  suo primo appuntamento in onda mercoledì 6 ottobre 2010, ha ottenuto 3.692.000 telespettatori e il 14,11% di share. Ascolti piuttosto bassi, crollati ulteriormente, complice il boom di Chi l’ha visto in onda in contemporanea su Rai 3, la settimana successiva, arrivando a totalizzare appena 3.304.000 spettatori e il 12,66% di share. La serie,  che narra la storia d’amore all’apparenza impossibile tra Caterina, giovane studentessa universitaria, e Alessandro detto “il Duca”, boss malavitoso della periferia romana, dopo solo due appuntamenti, abbandona quindi la rete ammiraglia. Le 4 puntate rimanenti vengono mandate in onda su La5 con risultati record per l’emittente all digital. A non aver convinto il pubblico, oltre ad un cast in buona parte straniero e ben riconoscibile come tale, anche la coppia protagonista, con un Daniele Liotti decisamente troppo vecchio per interpretare il fidanzato della giovane e ingenua Caterina.

 ..:: PER VOTARE CLICCATE QUI ::..


21
maggio

FICTION: UNA NUOVA STAGIONE TUTTA D’AZIONE CON DISTRETTO DI POLIZIA 11, SQUADRA ANTIMAFIA 4, ULTIMO E LA NARCOTICI 2

Caccia al re

Una sfida all’ultimo spettatore, quella che vede protagoniste Rai e Mediaset, sempre più agguerrite sul fronte della fiction. In fase di scrittura o già sul set, sono numerosi i progetti pronti che terranno compagnia al pubblico nei prossimi mesi. Tra sparatorie, inseguimenti ed indagini serrate, una buona fetta dell’offerta sarà ancora una volta rappresentata da serie polizesche e d’azione, da sempre tra le più apprezzate.

A partire dal prossimo autunno tornerà su Canale 5 con l’undicesima stagione, Distretto di Polizia. La serie prodotta dalla Taodue si presenterà al pubblico di fedelissimi con numerose novità, a partire da un nuovo commissario interpretato da Andrea Renzi. Tra le new entry del cast anche Chiara Conti nei panni della moglie del commissario e Valentina Cervi nel ruolo di una escort.

Ma se le vicende del X Tuscolano, sembrano in questi ultimi anni aver perso lo smalto di un tempo, ad appassionare sempre più gli spettatori sono le avventure di Squadra Antimafia. La serie, sempre a firma Taodue, è giunta alla sua terza stagione, collezionando, ogni venerdì sera su Canale 5, ottimi ascolti. Risultati importanti che hanno portato la società di Pietro Valsecchi e Mediaset a premere il piede sull’acceleratore e lavorare sin’d’ora ad una nuova stagione, attualmente in fase di scrittura e da luglio sul set.





20
maggio

GABRIEL GARKO E MANUELA ARCURI: TRE NUOVE MINISERIE PER LA COPPIA D’ORO DELLA FICTION

Manuela Arcuri

Apprezzati e, a detta dei maligni, anche scritturati, più per l’indiscussa avvenenza fisica che per le reali doti recitative, Gabriel Garko e Manuela Arcuri continuano a monopolizzare  la fiction italiana. Piacciano o meno nelle loro performance sul set, ciò che non si può certo discutere sono gli ottimi risultati d’ascolto puntualmente raggiunti dalle fiction che vedono entrambi  come protagonisti. Da soli o in coppia, i due attori rappresentano una vera e propria garanzia sul fronte auditel.

Anche la prossima stagione tv vedrà la coppia d’oro della fiction italiana impegnata su più fronti. I due protagonisti di serie di successo come L’onore e il rispettoIl peccato e la vergogna, torneranno a recitare insieme in Sangue Caldo, miniserie in 6 puntate prodotta dalla Ares Film, che vedrà nel cast anche Asia Argento. La fiction andrà in onda in autunno su Canale 5.

Sempre sulla rete ammiraglia Mediaset, è prevista per la prossima stagione, un’altra produzione a firma Ares. La serie in 4 puntate dal titolo Viso d’angelo, vedrà Garko nei panni di Roberto Parisi, un commissario distrutto dalla tragica scomparsa della moglie, incinta di suo figlio. Il giovane vedovo, che dopo la morte dell’amata consorte si dedica anima e corpo alla sua professione, troverà un aiuto e anche un nuovo amore nella poliziotta Angela Garelli, interpretata da Cosima Coppola.


18
maggio

I LICEALI 3: NUOVO CAST E REGIA MA STESSI STEREOTIPI…

I Liceali 3

In quanto a tempismo, nelle ultime settimane, i responsabili dei palinsesti Rai e Mediaset sembrano avere più di un problema. Se il giorno di Pasquetta, i telespettatori di Un medico in famiglia hanno potuto curiosamente seguire le avventure della famiglia Martini alle prese con le festività natalizie, in quel di Mediaset le cose non vanno certo meglio. L’anno scolastico sta, infatti, giungendo a termine, ma non per I liceali di Canale 5, per i quali la campanella d’inizio lezioni è suonata questa sera.

Scelta alquanto curiosa, già sperimentata con tiepidi risultati nel maggio del 2008, quando la serie, già passata sul canale Joi di Mediaset Premium, approdò in prima visione free sugli schermi di Canale 5. Vuoi per l’imminente conclusione della stagione tv, o per il totale rifiuto da parte degli adolescenti di sentir parlare di scuola ad un passo dalle vacanze, la fiction nella sua prima serie portò a casa una media di appena 4.900.000 spettatori con il 19% di share. In realtà neppure la seconda serie, in onda tra il novembre e il dicembre del 2009, ad anno scolastico avviato, ottenne grossi riscontri di pubblico, calando addirittura a una media di 4 milioni di spettatori e ad un 16,50% di share. Insomma, programmazione a parte, la serie tv ambientata nel Liceo Colonna, non sembra aver conquistato i telespettatori. Risultati al di sotto delle attese, che non hanno però impedito la realizzazione di un terzo capitolo

Nelle intenzioni della Taodue, casa produttrice della serie, quella de I Liceali 3, più che una nuova stagione, appare come una vera e propria ripartenza con nuovi professori e una nuova classe di ragazzi. Un impegno notevole, dunque, nel cercare di rilanciare la fiction. Del resto raccontare il mondo della scuola in tv piuttosto che al cinema, non è mai stato semplice. Il rischio di proporre il racconto di una scuola farcita di stereotipi e luoghi comuni è perennemente in agguato. 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


13
maggio

MAGNOLIA: UN FUTURO SEMPRE PIU’ NEL SEGNO DELLA FICTION?

Anna e i Cinque

Tra le alterne fortune dell’Isola dei Famosi e la scommessa di una quinta edizione di X-Factor pronta a sbarcare su Sky, Magnolia sembra puntare sempre più il proprio raggio d’azione sul piano delle fiction. Sono, infatti, numerose le produzioni a firma di Magnolia Fiction che sbarcheranno nei prossimi mesi in tv. La divisione, nata nel 2006 con l’obiettivo di produrre serie tv di ogni genere (sketch-com, family, noir, dramedy) e formato (tv-movie, lunga serialità, miniserie), ha già al suo attivo diverse produzioni come: Il Coraggio di Angela, miniserie in due puntate del 2008 con Lunetta Savino e Andrea Tidona, in onda in prima serata su Rai1 (6.400.000 spettatori, 25% di share) e  Anna e i Cinque,  serie in dodici  episodi con in onda su Canale 5 sempre nel 2008 (intorno ai 5 milioni di spettatori, 20% di share).

La serie con Sabrina Ferilli tornerà sugli schermi Mediaset il prossimo autunno con una seconda stagione composta da 6 episodi che vedranno ancora una volta come protagonista principale Anna Modigliani. Smessi gli abiti di Nina Mon Amour, Anna andrà a Roma per stare accanto alla madre malata. Ferdinando (Pierre Cosso) e i cinque rampolli Ferrari non potendo stare senza la loro amata tata, si trasferiranno assieme a lei in una sfarzosa villa nel centro della Capitale.

In dirittura d’arrivo sugli schermi di Rai 1 è invece la miniserie Il segreto dell’acqua, drama in 6 puntate coprodotto da Rai Fiction. La serie, diretta da Renato De Maria con Riccardo Scamarcio, Valentina Lodovini e  Michele Riondino, racconterà la vita di Angelo Caronia, uno dei migliori elementi del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato. La sua vita è destinata a cambiare radicalmente quando il suo capo decide di mandarlo a dirigere un piccolo commissariato alla periferia di Palermo, la città da cui era fuggito da adolescente per sfuggire alla vita criminale.