Fiction



31
ottobre

CENERENTOLA METTERA’ IN OMBRA IL GRANDE FRATELLO?

Grande Fratello 12, Alessia Marcuzzi

Dopo il testa a testa della scorsa settimana, che ha visto la premiere del Grande Fratello 12 duellare in prime time con la fiction Rai Dove la trovi una come me?, si replica questa sera col secondo atto dalla Casa di Cinecittà che se la vedrà con la seconda e ultima parte di Cenerentola, la fiaba moderna di Rai 1. Ma lo scoglio, per Marcuzzi & Co, stavolta sembra essere più arduo di quello della scorsa settimana.

Il successo della prima parte della fiction interpretata da Vanessa Hessler, in onda ieri sera, ha infatti interessato ben 6.390.000 spettatori, pari ad uno share del 26.18%. Vero è che la corazzata gieffina non è quella di Distretto di Polizia (ieri sera sceso ai minimi con appena 2.866.000 individui – 12.35% di share), ma come spesso accade per le minifiction Rai di successo, nella puntata del lunedì è lecito attendersi un fisiologico incremento.

Inoltre, a gettare più di una preoccupazione a casa Canale 5, è lo “scarso” appeal che da tradizione riscuote la seconda puntata del reality (rispetto alla prima). Lo scorso anno, infatti, dai 5.906.000 affezionati dell’esordio, si passò subito a 4.903.000 (21.36%), con un calo in valori percentuali di quasi 6 punti, mentre su Rai 1 Il Sorteggio con Beppe Fiorello chiudeva a 6 milioni. E considerando che il GF12 è partito sfondando il muro dei 5 milioni (un successone, visti i tempi che corrono), stasera il Biscione rischia di portare a casa una delle puntate del reality meno viste. Se a ciò s’aggiunge la serata festiva con Halloween alle porte…




31
ottobre

FICTION IN TV: COLIANDRO IN REPLICA SU RAI2 DAL 9 NOVEMBRE, BORIS APPRODA SU RAI3 E DISTRETTO DI POLIZIA RADDOPPIA

L'Ispettore Coliandro

La fiction di casa nostra soffre ma riempie comunque i palinsesti. In questo inizio di stagione, in cui le certezze si contano sulle dita di una mano, anche le serie made in Italy stanno combattendo con la crisi d’ascolto delle reti generaliste. E così un 18% di share diventa un successo anche per la domenica e il lunedì sera di Rai1, da anni presidio del genere con audience ormai lontane (anche se Don Matteo di giovedì supera i 7 milioni e ieri Cenerentola ha totalizzato il 26,2%). Nonostante i dati auditel non sempre brillanti, e per via della mancanza di valide alternative (è rischioso puntare sui film), le serie tv continuano ad abbondare e dalla prossima settimana assisteremo a ritorni, repliche e raddoppi.

Da mercoledì 9 novembre L’Ispettore Coliandro ritorna su Rai2, ovviamente in replica. Per i tanti fan di Coliandro, impersonato da Giampaolo Morelli, si riaccende la speranza che la serie possa vedere nuovi episodi, anche se si tratta di un’ipotesi remota visto che la fiction, quella in prima visione, ha lasciato da tempo il secondo canale. E sempre il 9, anche se in seconda serata, Boris sbarca su Rai3. Protagonisti della fiction, già vista su Sky e Cielo, Pietro Sermonti, Carolina Crescentini e Francesco Pannofino. La rete diretta da Di Bella, rinuncia così alle Storie del passato di Chi l’ha visto che nelle scorse settimane ha toccato ascolti record, superando Vespa e gli altri competitor.

Passando al Biscione, Distretto di Polizia 11 raddoppia andando in onda domenica sera, come di consueto, e martedì 8. Un raddoppio per far scorrere velocemente gli episodi della serie che nel dì di festa staziona su un misero 13% di share. Martedì prossimo Distretto si scontrerà con la fiction Rai La ragazza americana, che vede protagonista Vanessa Hessler, in onda anche ieri e oggi con Cenerentola. La storia narra di una ragazza americana che eredita un antico castello in rovina e conosce un ragazzo aggressivo e bisognoso di affetto, Giulio Berruti, appena visto in Sangue Caldo. La fiction è prodotta da Edwige Fenech e, nella migliore tradizione delle fiction con la Hessler, mescola amore e avventura, un mix garanzia di successo per il pubblico di Rai1.


31
ottobre

CENERENTOLA: CON LA FICTION DI RAI1 SI CONTINUA A SOGNARE, NONOSTANTE LA RECITAZIONE DA INCUBO DELLA HESSLER

Vanessa Hessler in Cenerentola

Una versione attualizzata, ambientata nell’’Italia del boom economico, della fiaba che più di tutte le altre ha alimentato negli anni i sogni di bambine e ragazze. Il tutto ambientato in una Roma degli anni 50, in pieno stile Vacanze Romane, dove i  protagonisti dalle personalità e i caratteri piuttosto estremi, si mantengono fedeli alla linea della celebre favola.

Erano queste le basi della Cenerentola televisiva di Rai1, interpretata da Vanessa Hessler e Flavio Parenti. Ma la storia, inevitabilmente surreale, è condita da dialoghi piuttosto scontati e una trama pronta a svilupparsi in maniera ancor più prevedibile di quanto ci si aspetti da una fiction ispirata ad una favola ben nota. Non migliora la situazione l’interpretazione di Vanessa Hessler, tanto bella quanto imbarazzante nella sua performance; impacciata e malamente doppiata (come tutto il cast),  la modella italo-americana, all’ennesimo banco di prova come protagonista di una fiction, continua a non convincere.

Grazie a un’accurata ricostruzione degli ambienti e dei costumi, caratteristica tipica di tutte le produzioni targate Lux Vide, la novella Cenerentola di Rai1 riesce tuttavia ad essere un prodotto gradevole, seppur di poche pretese. Una fiaba moderna, pronta ad emozionare il pubblico femminile più sensibile, e tutti coloro che per qualche ora vogliano mettere da parte la grigia quotidianità e tuffarsi nel dorato mondo delle favole, dove l’happy end è sempre garantito. Di questi tempi, neppure poco.





30
ottobre

CENERENTOLA: CON VANESSA HESSLER E FLAVIO PARENTI RIVIVE SU RAI1 LA CELEBRE FIABA

Vanessa Hessler in Cenerentola

Creare un momento di riaggregazione per tutta la famiglia, farla sentire coinvolta e in grado di riconoscersi e rispecchiarsi in un racconto capace di parlare da sempre sia ai bambini che agli adulti. E’ questo l’obiettivo di Cenerentola, la coproduzione Rai Fiction –Lux Vide – Beta Film, in onda oggi e domani in prima serata su Rai1. La fiction diretta da Christian Duguay, già regista di miniserie di successo come Coco Chanel e Sotto il cielo di Roma, farà rivivere in tv una favola senza tempo, ambientata per l’occasione tra le magiche atmosfere di una Roma anni ’50.

Una commedia sentimentale in cui le atmosfere tipiche della fiaba si fondono con il mito del cinema in stile Vacanze Romane. La miniserie in due puntate, con soggetto e sceneggiatura di Agatha Dominik e Lea Tafuri, vede la bella Vanessa Hessler rivestire il ruolo di Aurora, una moderna Cenerentola, e Flavio Parenti quelli del suo “principe” Sebastian. Nel cast anche l’attrice Ruth-Maria Kubitschek (Mrs. Cooper/Fata), Natalia Worner (la matrigna), Giulia Andò e Elisa di Eusanio nel ruolo delle sorellastre.

Aurora è una giovane e bella ragazza con la passione della musica. Suo padre è un famoso e apprezzato direttore d’orchestra che, alla prematura morte della moglie, decide di convolare a seconde nozze con Irene, la governante. Ma il matrimonio non si rivela una soluzione felice per Aurora che si ritrova ben presto a fare i conti con una matrigna cattiva e due sorellastre “degne” della madre. Le cose peggiorano drasticamente con la morte del padre. Irene si appropria, infatti, di tutti i beni di famiglia. Una volta in possesso del cospicuo patrimonio dei Montefoschi, la matrigna decide di apportare significativi cambiamenti nella gestione delle finanze e, neanche a dirlo,  di usare la mano pesante con Aurora.


28
ottobre

VIA POMA, IL TV MOVIE ANDRA’ IN ONDA IL 23 NOVEMBRE. L’AVVOCATO DI BUSCO SI RIVOLGE AI GIUDICI: “SIAMO ALLO SCANDALO”

Astrid Meloni è Simonetta Cesaroni nel film tv Via Poma

Il prossimo 24 novembre presso la Corte d’Assise di Roma prenderà il via il processo d’appello nei confronti di Raniero Busco, condannato in primo grado, lo scorso 26 gennaio, a 24 anni di reclusione per l’omicidio di Simonetta Cesaroni. La sera prima, con un invidiabile tempismo, Canale 5 manderà in onda Via Poma, il tv movie dedicato all’ormai tristemente noto delitto avvenuto nel quartiere Prati a Roma nell’estate del 1990.

Il film tv diretto da Roberto Faenza, le cui riprese sono partite lo scorso  7 agosto a 21 anni esatti dal giorno del delitto della giovane impiegata, vedrà protagonista Giulia Bevilacqua nei panni di Paola Cesaroni, la sorella della vittima, Fabrizio Traversa in quelli del presunto assassino Busco, Silvio Orlando nel ruolo di un investigatore, unico personaggio di fantasia presente nella fiction, e Giorgio Colangeli, nelle vesti del misterioso Pietrino Vanacore, il portiere dello stabile, trovato suicida nel 2010. Simonetta Cesaroni, presente solo in pochissime scene, avrà invece il volto della giovane attrice sarda Astrid Meloni.

Nella fiction, prodotta dalla Taodue di Pietro Valsecchi, verranno raccontati vent’anni di dubbi, sospetti, illazioni, colpi di scena, di un delitto che solo quest’anno, a sorpresa, ha trovato in Raniero Busco, all’epoca fidanzato della vittima, il colpevole. Una condanna sulla quale è prontamente arrivato il ricorso in appello da parte di Paolo Loria, l’avvocato di Busco.





25
ottobre

TUTTI PAZZI PER AMORE 3: DAL 6 NOVEMBRE LE NUOVE AVVENTURE SU RAI1

Ricky Memphis e Martina Stella in Tutti pazzi per amore 3

Riuscito nella non certo semplice impresa di svecchiare il pubblico di Rai1, Tutti pazzi per amore è pronto a tornare in onda con nuove avventure dal prossimo 6 novembre. Un’attesissima terza stagione nella quale, tra musica, sogni, sorprese e storie di ordinaria follia, sarà ancora una volta l’amore il principale protagonista.

Diretta da Laura Muscardin, già regista nelle precedenti serie della II unità, e ora ufficialmente dietro la macchina da presa al posto di Riccardo Milani, la fortunata fiction Rai si presenterà al pubblico in una versione ancor più rivoluzionaria rispetto al passato. La quotidianità della famiglia Giorgi e di tutti i numerosi personaggi che vi girano intorno, avrà un’inedita chiave di racconto, quella della vita di tutti i giorni, narrata “day by day”, per la precisione dal 7 dicembre al 1° gennaio. Un totale di 26 giorni, uno per ciascuno dei 26 episodi, per 13 prime serate alla domenica sera.

Ritroveremo Paolo (Emilio Solfrizzi) e Laura (Antonia Liskova), finalmente sposi, alle prese con i loro figli ormai diciottenni, Emanuele (Marco Brenno) e Cristina (Nicole Murgia), che hanno deciso di cambiare casa e andare a vivere insieme ai loro rispettivi fidanzati Viola (Claudia Alfonso) e Raoul (Gabriele Rossi). Per la piccola Nina (Laura Calgani), ormai cresciuta, i primi amori porteranno invece a un repentino cambiamento di personalità. Giulio (Luca Angeletti) e Stefania (Marina Rocco), con le gemelle e con il piccolo Yang, si trovano ad affrontare la crisi del loro matrimonio, mentre le zie, Sofia (Ariella Reggio) e Filomena (Pia Velsi), sfrattate dal loro appartamento, si ritrovano a vivere in casa Giorgi.


23
ottobre

DOVE LA TROVI UNA COME ME? PESSION E PECCI IN UNA “PRETTY WOMAN” MADE IN ITALY

Gabriella Pession e Daniele Pecci in Dove la trovi una come me?

E’ dedicata a Francesco Scardamaglia la miniserie diretta da Giorgio Capitani, Dove la trovi una come me?. Lo storico sceneggiatore e produttore di spaghetti western, polizieschi e fiction di successo, è venuto infatti a mancare improvvisamente lo scorso anno, proprio durante la lavorazione della commedia per la tv, in onda oggi e domani in prima serata su Rai1.

La fiction in due puntate, scritta insieme a Alessandro Fabbri e Ludovica  Rampoldi, vede protagonista Gabriella Pession nei panni di Sonia Colombo, una ragazza che sogna di fare la giornalista e che per mantenersi si arrangia lavorando per un ristorante cinese. La grande occasione della sua vita le si propone quando incontra casualmente Matteo Conti, un giovane imprenditore, interpretato dal bello e tenebroso Daniele Pecci. Aiutata dalla migliore amica Carla alias Caterina Guzzanti, e dal direttore di una rivista di attualità, Ruggero Fanti (Maurizio Marchetti), Sonia accetta di fingersi una squillo, per frequentare Matteo e indagare su alcuni affari top-secret, finendo poi per innamorarsene.

Il bell’imprenditore è costretto, però, a fare i conti suo cugino Giulio Monaco, interpretato da Giorgio Lupano, che cerca in tutti i modi di soffiargli sia la donna sia l’affare legato alla cessione di un importante gruppo editoriale appartenente ad un’anziana e ricca signora, Donna Anna, a cui presta il volto nientemeno che la rediviva Lisa Gastoni, tornata sul set dopo un’assenza di ben 27 anni.


18
ottobre

LA DONNA CHE RITORNA VS UN AMORE E UNA VENDETTA, SFIDA IN CASA PER ENDEMOL!

Un amore e una vendetta

Era già successo lo scorso autunno, quando al lunedì sera il Grande Fratello, in onda su Canale 5, fu costretto a deporre le armi di fronte al successo di Vieni via con me, il programma in prima serata di Rai3 ideato e condotto da Fabio Fazio e Roberto Saviano. Una sfida tra due produzioni rivolte a tipologie di pubblico sicuramente differenti, ma entrambe accomunate dal marchio Endemol.

Uno scontro in famiglia, dunque, pronto a ripetersi questa sera e domani con l’inedita sfida tra La Donna che ritorna, miniserie di Rai 1 con protagonista Virna Lisi, e Un amore e una vendetta, fiction di Canale 5 con Anna Valle e Alessandro Preziosi. Proprio quest’ultima produzione, a firma Mediavivere (società di proprietà Endemol e RTI), inizialmente prevista per le giornate di mercoledì e venerdì, è stata anticipata a questa sera, per poter contrastare sul nascere gli ascolti della miniserie Rai.

Da una parte le vicissitudini della “smemorata” Virna Lisi, il cui fascino non sembra soffrire il passare del tempo, dall’altra le avventure de Il Conte di Montecristo, rivedute e adattate ai giorni nostri. Una sfida a colpi di fiction tra Rai e Mediaset,  nella quale ad avere la meglio (e la peggio contemporaneamente) sarà in ogni caso la società di Paolo Bassetti. Piccole soddisfazioni per Endemol Italia, preoccupata in queste settimane dalla situazione della casa madre, impegnata a risolvere una partita di rilievo internazionale. Sulla società partecipata da Mediaset, pesano infatti ben 2,2 miliardi di debiti. Tre le possibili soluzioni all’orizzonte: l’arrivo di nuovi soci (Itv), la conversione dei debiti in capitale o l’acquisto degli stessi da parte di Mediaset.