Fabio Testi



18
ottobre

LA DONNA CHE RITORNA: VIRNA LISI NEI PANNI DI UNA SMEMORATA DA QUESTA SERA SU RAI1

Virna Lisi in La Donna che ritorna

Squadra che vince non si cambia, ed è così che a tre anni dal successo di Fidati di me, Endemol e il regista Gianni Lepre sono pronti a tornare su Rai1 con La Donna che ritorna, nuova fiction scritta a quattro mani da Peter Exacoustos e Daniela Bortignoni. Protagonista della miniserie in 4 puntate, in onda a partire da questa sera alle 21, ancora una volta la straordinaria Virna Lisi, che smessi i panni dell’autorevole magistrato Elena Donati, interpreterà il ruolo di una donna che ha perso la memoria ed è ora alla ricerca della propria identità.

Tutto inizia in una fredda notte romana, quando viene ritrovata, mentre vaga senza meta per le strade del centro della città, una signora spaventata e sola. Indossa un vecchio cappotto da uomo, un elegante abito da sera e due grandi e consumate scarpe da ginnastica. Non ricorda il suo nome, non parla, non sa più nulla di sé. In questura c’è tensione: quella stessa notte, infatti, su una spiaggia del litorale romano, ad Anzio, è stato ritrovato il corpo senza vita di una modella russa, Katia Malick, uccisa per strangolamento. Forse un omicidio seriale.

Il giovane ispettore Marco Leoni, interpretato da Luca Bastianello, viene estromesso dalla squadra che si occupa del caso perché nel corso della notte, mentre la polizia tentava di salvare la ragazza, era irreperibile. Il commissario Duccio Mambor (Giancarlo Zanetti), quasi per punirlo ulteriormente, decide di affidargli il caso della signora senza nome. Marco è frustrato, vorrebbe continuare ad occuparsi del caso d’omicidio. Passano le ore, ma nessuno viene a reclamare la signora.




30
dicembre

AL DI LA’ DEL LAGO: IL FILM DIVENTA SERIE TV DA STASERA SU CANALE 5

Al di là del lago: Roberto Farnesi, Brando Pacitto e Gioia Spaziani

Il continuo scontro tra chi insegue una vita all’insegna dei valori familiari e dell’amore per la natura e chi invece pensa solo ad arricchirsi senza scrupolo alcuno; è questo il punto chiave su cui si basa la serie Al di là del lago, sequel dell’omonimo film tv trasmesso nel 2009, in onda da stasera alle 21,10 su Canale 5. Dopo il successo del film che portò a casa un discreto 22, 96%, la serie tv prodotta da Fidia Film per Rti porta la firma di Raffaele Mertes, che sostituisce Stefano Reali, regista del tv movie.

La prima delle 6  puntate (12 episodi totali) si apre con un colpo di scena: Barbara (Gioia Spaziani) ritrova suo marito Valerio (Roberto Farnesi), che pensava fosse scomparso. Per un amore ritrovato, però, un ex amore è destinato a perire: Barbara infatti dovrà decidere come comportarsi con Luca, ex-fidanzato e padre di suo figlio Lorenzo (Brando Pacitto). A mettere a dura prova gli equilibri non solo il ritorno di Valerio, ma anche l’arrivo di Patrizia (Martina Colombari), la bella veterinaria appena giunta in paese. Come se non bastasse, ricompare dal passato Luciano (Fabio Testi), il padre di Barbara che l’aveva abbandonata quando era piccola e con il quale la donna dovrà ricostruire il rapporto perduto. Tra i nuovi arrivi ci sarà anche Volturni (Lorenzo Flaherty), un uomo dalla personalità ambigua.

In una fiction in cui il sentimentale si mischia al giallo, a farla da padrone è ancora una volta lo spirito ambientalista e l’amore per gli animali. L’obiettivo del regista era, infatti, quello di raccontare i personaggi anche attraverso il loro rapporto con gli amici a quattro zampe. Da qui, l’arduo compito di lavorare non solo con attori ma anche con ogni tipo di animale: conigli, capretti, orsi, lupi e addirittura un lama.


2
aprile

CIAO DARWIN 6: STASERA TOCCA ALLA PADANIA CONTRO IL MEZZOGIORNO

Se non avete mai assistito ad un vero scontro tra denominazioni geografiche, non perdetevi il terzo atto di Ciao Darwin 6 – La regressione, in onda stasera alle 21:10 su Canale 5. Dopo il dominio incontrastato negli ascolti (la settimana scorsa ha totalizzato il 26.10 % di share), la corazzata guidata da Paolo Bonolis tenterà di ripetersi con una battaglia tra due categorie mai come ora attuali: Padania contro Mezzogiorno. Dalla ridente Peschiera del Garda,  Fabio Testi rappresenterà la squadra padana mentre a coordinare quella del Sud Italia ci penserà la napoletanissima Tosca D’Aquino. Con due capitani così emotivamente eccitabili non sarà un semplice gioco ma una battaglia senza esclusione di colpi, su di un campo infuocato dalle reciproche rivendicazioni.

A cinque giorni dalle elezioni regionali, dopo il successo della Lega Nord in Veneto e Piemonte, i gallo-italici scenderanno dalla pianura che abbraccia il Po e giungeranno negli studi di Cinecittà più agguerriti che mai, pronti a conquistare (seppur solo nel gioco) anche la capitale. Non facile compito spetterà ai meridionali, portatori sani della cultura della famiglia e del sacrificio. Le sfide di canto, di coraggio, di resistenza, gli originali neologismi di Bonolis, il viaggio nel tempo, le bellezze di Madre e Padre Natura nonché le incursioni del maestro Laurenti, faranno da cornice a questa prima serata certamente elettrizzante.

Sarà un sorprendente viaggio tra la cultura della Magna Grecia e quella Cisalpina, tra il fuoco e la neve, tra il latino e il dialetto barbaro. E la storia, come si suol dire, si ripete. Dopo la conquista romana del 51 a.C., riuscirà Tosca D’Aquino ad emulare l’impresa di Giulio Cesare e portare a casa la vittoria, sconfiggendo i supporters di Bossi?





17
agosto

IL FALCO E LA COLOMBA: LA NUOVA MINISERIE DI CANALE 5 SARA’ L’EREDE DI ELISA DI RIVOMBROSA?

Il Falco e la Colomba

Un cumulo di menzogne e una fitta rete di intrighi tali da mettere a repentaglio la più forte delle passioni. Un sentimento capace di resistere agli obblighi e alle convenzioni sociali, di rinnovare costantemente la sua fiamma e travalicare gli anni che passano. Due giovani, una nobildonna e il figlio di brigante, così diversi eppure accomunati da una dolce desiderio, sono i protagonisti de Il Falco e La Colomba; miniserie di Canale 5, in 6 puntate da 100 minuti l’una, che vedremo a partire da settembre, probabilmente di martedì.

La fiction in costume, ispirata al romanzo di Stendhal La Badessa di Castro, è prodotta dalla stessa casa di produzione, la Dap di Guido De Angelis, di Elisa di Rivombrosa con l’intento palese di ripercorrerne i fasti. Forse, dunque, non è un caso che il protagonista maschile, Giulio Berruti, abbia ricoperto lo stesso ruolo in La Figlia di Elisa. Qui, invece, l’attore veste i panni di Giulio Branciforte, un capitano di umili origini al servizio del Cardinale Pompeo Colonna. Protagonista femminile è Cosima Coppola (in onda anche ne “L’Onore e il Rispetto 2″, sempre a settembre) che presta il volto a Elena Campireali, una ragazza che si trova a lottare strenuamente per vincere sulle ipocrisie sociali. Elena è figlia del Signore di Campireali: appena uscita dal convento di Castro è promessa sposa del Principe Savelli, un potente banchiere.

Il resto del cast, poi, annovera vecchie glorie quali Fabio TestiFranco OppiniAdriano Pappalardo, attori navigati come Anna Galiena e Enrico Lo Verso, e giovani di belle speranze come Alessandra Barzagli. Ma tra un falco e una colomba spunta anche un’ape regina. Parliamo di Sabina Began, recentemente salita agli onori della cronaca per il suo coinvolgimento nella vituperata inchiesta di Bari su Tarantini. Per la donna, un ruolo molto complicato e chiave, la madre di Elena. La Began si è resa altresì protagonista di un singolare episodio, nel corso della presentazione della fiction al Roma Fiction Fest: tra lo stupore generale ha, infatti, abbandonato la sala in lacrime, offesa per il poco spazio riservatole nel promo che avevano appena proiettato. Infine, nel ruolo di Lisetta, una popolana romana, amica di Giulio e da sempre innamorata di lui, troviamo, un nome da tenere bene a mente perchè a breve potrebbe spiccare il volo, Anna Safroncik, ex fidanzata, nella vita, di Giulio Berruti.  


23
ottobre

LA TALPA DEGLI SCANDALI

Natalia Bush e Franco Trentalance - La Talpa @ Davide Maggio .it

Tittocchia, Bush, Trentalance protagonisti nel bene e nel male del reality game più misterioso della tv italiana. Per non smentirsi mai, gli autori sembrano essere all’opera per cercare in tutti i modi di creare situazioni imbarazzanti e mettere un po’ di peperoncino alla terza edizione de La Talpa.

Procediamo con ordine. L’ultima notizia che ci è pervenuta dal Sudafrica vorrebbe che Franco Trentalance (leggi qui la nostra intervista in esclusiva per il web) e la boombastica Natalia Bush abbiano trascorso una notte infuocata sulle rive di un fiume africano. Il pornodivo e la modella spagnola avrebbero intrecciato un’amicizia molto intima, tanto da destare sospetti negli altri concorrenti che li avrebbero visti defilarsi dal gruppo.

La spagnola caliente sarebbe rimasta folgorata dal macho romagnolo e dalla sua capacità di amare le donne e di capirle ma il dubbio è legittimo: “Sarà una trama ordita dalla Talpa o, come è già successo in altri reality, la mania di protagonismo insita nei partecipanti si è intrecciata ancora una volta col sesso?