errori



6
aprile

LA BIBBIA: UN SUCCESSO COLMO DI ERRORI?

La Bibbia - Satana

La perfezione non è di questo mondo, dicono. Evidentemente neanche dell’altro, se la miniserie La Bibbia – di cui vedremo questa sera la terza puntata in prima serata su Rete 4 (qui le anticipazioni) – pare essere piena zeppa di imperfezioni che riguardano la vita di Gesù e dei personaggi che gli ruotano attorno.

La Bibbia: in sceneggiatura necessarie modifiche del testo sacro

Due sono stati i “detrattori” che hanno condannato il grande successo di History Channel: lo sceneggiatore Jonathan Merritt e il teologo Peter Enns, che hanno sottolineato molti punti in cui lo show e il testo originale della Bibbia non combaciano. Gli ideatori della miniserie, Roma Downey e Mark Burnett, avrebbero ammesso gli errori affermando però che erano voluti nonché necessari a spiegare una storia così lunga e complessa in sole dieci ore totali di montato.

Alcuni dei dubbi sollevati sembrano in effetti strumentali e, se di imprecisione si tratta, i colpevoli non sono tanto gli sceneggiatori dello show quanto il comune sentire: per esempio, per quanto nella Bibbia non venga mai specificato quanti sono i Magi, per tutti noi e anche per la miniserie sono tre; se il re Saul viene mostrato nell’atto dell’urinare piuttosto che in quello del defecare, è forse per una questione di “decenza” scenica. Ma l’elenco è lungo, vediamolo insieme.

La Bibbia: tutti gli errori segnalati dai critici

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




16
giugno

DM LIVE24: 16 GIUGNO 2011. LA BBC IN CRISI, REAL TIME SBAGLIA, LA RAI CONTESTATA, SGARBI NON PRENDE UNA LIRA

Diario della Televisione Italiana del 16 Giugno 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • BBC in crisi

lele ha scritto alle 09:46

Anche la BBC è in crisi. Infatti, a causa dei tagli del governo, sarà costretta a vendere lo storico cptv di Londra (White City, comunemente chiamato “ciambella” per la sua forma). All’interno vi lavorano circa 5mila persone che si occupano della produzione di programmi come Top of the pops, Doctor Who e Ballando con le stelle. Il complesso sarà venduto a circa 300mln di sterline. Entro il 2015 l’edificio sarà svuotato.

  • Real Time sbaglia

tinina ha scritto alle 12:40

A Real Time è tutta la mattina che sbagliano i promo: annunciano in continuazione “Paint Your Life” e va regolarmente in onda un’altra cosa.

  • Rai contestata
lauretta ha scritto alle 19:05

L’antitrust ha avviato un’istruttoria contestando alla Rai “informazioni inesistenti o ingannevoli sulla copertura del segnale televisivo sia analogico che digitale”. In seguito a una segnalazione di Federconsumatori e ai primi accertamenti di alcune zone d’Italia in particolare in Toscana, i canali Rai non si vedono bene e il gestore pubblico avrebbe indotto ad acquistare antenne o decoder per avere una ricezione ottimale. (fonte Tgcom)

  • Sgarbi non pagato

lauretta ha scritto alle 21:10


2
luglio

DM LIVE24: 2 LUGLIO 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Svarioni

ester ha scritto alle 12:04

Svarione di Diaco stamattina. Rivolgendosi a Bruno Vespa: “Quando tu c o n o b b i Papa Giovanni Paolo”.

  • Errori… mondiali!

lauretta ha scritto alle 20:28

Secondo il Tg5 delle 20, sabato, nei quarti di finale, si disputerà Spagna Portogallo. Peccato che la partita sia gia stata giocata negli ottavi di finale e che il Portogallo abbia perso tornandosene a casetta.

  • Come ammazzare il tempo…

lauretta ha scritto alle 14:35

Antonio Dipollina per la Repubblica: “In assenza di partite, ieri, giornata di riposo per gli dei della nostra tv. Zazzaroni ne ha approfittato per farsi uno shampoo all’autolavaggio, come sempre, Galeazzi ha fatto uno spuntino e si è mangiato il Molise, Costanzo ha trovato un doppiatore e da stasera a Notti Mondiali si capirà cosa dice, Mazzocchi, che considerava i suoi occhiali poco vistosi, se n’è fatto prestare un paio da Elton John. Paola Ferrari ha acquistato il Faro di Genova per farsi illuminare e da stasera dimostrerà 22 anni ma solo ogni 5 secondi, Marino Bartoletti ha azzeccato una battuta, Santaguida Linda ha finalmente trovato un fidanzato calciatore e adesso sta con la primavera del Milan, Enrico Varriale è andato a comprare un carico di simpatia, ma ha trovato chiuso (…)”.

  • Classifiche FIMI





13
settembre

CI SIAMO!, LO SPOT PER IL LANCIO DEL DTT AMAREGGIA LA DALLA CHIESA E FA DIMENTICARE ALLA RAI LA SUA STORIA

gli spot per il digitale fanno discutere 

Lo switch off, che spegnerà dopo più di 50 anni di trasmissioni la tv analogica, incombe e le emittenti, per informare il pubblico e limitare un prevedibile calo d’ascolti, stanno programmando appositi spot dedicati allo spegnimento. Ma a volte qualcosa sfugge.

Iniziamo dalla campagna cardine dell’intera offerta televisiva digitale. Promossa da Tivù, società che riunisce Rai, Mediaset, Telecom Italia Media e vede affiliati anche altri piccoli gruppi, fa urlare a presentatori e presentatrici dei più importanti programmi della tv italiana, lo slogan “Ci siamo!”. Ci sono proprio tutti: dallo zio Gerry alla Bislacca, dal sempre più abbronzato Conti all’impegnato Gad Lerner, dalla Carlucci a Feltri e sono tutti impegnati con i rispettivi programmi, in prima linea nel passaggio al digitale. Ma qualcuno manca e lo fa notare sul numero in edicola di Sorrisi. Parliamo di Rita Dalla Chiesa conduttrice di Forum, l’unico programma bi-rete della tv che quest’anno compie ben 25 anni.

Con Mediaset ho ottimi rapporti - ha sottolineato la conduttrice - ma mi hanno amareggiata gli spot ‘Ci siamo’ del digitale terrestre, quelli con tanti personaggi. Forum non c’era, non sono stata chiamata. E forse avevamo più titoli di altri. Pazienza. [...] Forum a volte fa share di 30-32% su Canale 5 – ha aggiunto - siamo secondi solo al Grande Fratello.

Ma se c’è qualcuno che si lamenta, c’è qualcuno che sbaglia. Scopri chi: