Enrico Nigiotti



28
novembre

AMICI: IN BARBA ALLA CELENTANO, NICOLO’ SI SALVA DALLA SERIE B MA I PLAY OUT CONTINUANO. NELLY FURTADO RICEVE IL DISCO DI PLATINO

Amici di Maria De Filippi, Supercommissione (Nicolò)

[Per ripercorrere le tappe fondamentali della puntata di oggi di Amici, guarda il live blogging cliccando qui]

Nicolò alla visita di leva: se dovessimo dare un titolo al tema dominante dello speciale di oggi di Amici sarebbe proprio questo. Per il primo dei ballerini di serie B della scuola si tratta di una vera e propria vivisezione. Qualità di porteur, energia ed elasticità, improvvisazione ed espressività: niente rimane inesplorato agli occhi vigili dei tre commissari chiamati a giudicare (la ballerina Kolpakova e i coreografi Cannito e Bouy).




28
novembre

AMICI: LO SPECIALE DEL SABATO LIVE SU DM

Amici di Maria De Filippi, live

In diretta dal teatro 19 di Cinecittà in Roma, Maria De Filippi conduce il decimo appuntamento con lo speciale del sabato di Amici. Nuova sfida tra le squadre del sole e della luna ed esami per i “ballerini di serie B” giudicati da tre giudici esterni saranno gli elementi caratterizzanti della puntata. Come vi abbiamo anticipato sarà un sabato di passione per Nicolò, Michele, Maddalena, Gabriele e Grazia, etichettati da Alessandra Celentano come non idonei a proseguire il programma.

Si allunga la lista di star internazionali che scelgono lo studio di Maria De Filippi per esibirsi di fronte al pubblico italiano: dopo Shakira e Robbie Williams, l’ospite musicale di questo pomeriggio è la cantante canadese Nelly Furtado.

E noi, siamo pronti, in questo post, a commentare LIVE lo show a partire dalle 14.


23
novembre

AMICI: ENRICO VINCE MA LA SUA SQUADRA PERDE ANCORA. LA CELENTANO PROPONE IL RIMPASTO

Maria De Filippi (Amici)

Personaggi già marchio e personaggi ancora in cerca d’autore, una classe A e una classe B: l’ultimo speciale di Amici ‘costringe’ professori e discografici a calare la maschera. La caccia alle streghe contro gli invisibili della scuola è cominciata, e non poteva non essere la prof Celentano a spolverare i macchinari della tortura mediatica. Finiscono nel girone infernale di chi non può ambire alle borse di studio persino Grazia e Nicolò, un segno di onestà tutta protesa a riconoscere la meritocrazia che i puristi della danza e del canto pretendono ormai dall’accademia di Maria De Filippi. Bisognerà adesso vedere quanti professori accetteranno il rischio di rimettere in discussione l’assetto della classe, considerato che parte integrante del programma è diventata la strategia di marketing.





20
novembre

AMICI: MICHELE BARILE VINCE MA NON CONVINCE

Luca Zanforlin (Amici di Maria)

Tradizionale appuntamento di metà settimana con le sfide di Amici e un Luca Zanforlin sempre più a immagine e somiglianza della De Filippi. Alla prova, ieri, per la seconda volta, Michele Barile, chiamato a difendere il proprio banco nonostante la sua squadra abbia vinto nell’ultimo speciale.

A giudicare la sua sfida con Flavio non c’è lo spaesato Iancu ma il coreografo Massimo Moricone che non si dimostra però convincente e, soprattutto, convinto. E’ così polemico con i ragazzi al punto da non giudicare immediatamente determinante quella che lui definisce leggera superiorità di Michele.

In realtà il ballerino titolare, molto apprezzato anche dagli esperti esterni, ha danzato meglio in tutte le prove ma particolarmente nel suo cavallo di battaglia in cui sono venute fuori tutte le sue qualità di ballerino contemporaneo. Alla fine, i tentennamenti di Moricone prima di attribuirgli la vittoria (la messa in onda avverrà solo oggi) sembrano abbastanza immotivati. Michele rimane meritatamente nella scuola.


17
novembre

AMICI: CHARLIE RAPINO SALVA DAVIDE DALLA SFIDA. AL SUO POSTO S’IMMOLA ENRICO

AMICI SFIDA DAVIDE FLAUTO ENRICO NIGIOTTI

Colpo di scena che chiarisce tanti equivoci nati attorno al nome del prossimo alunno della squadra della Luna in sfida.

Sulla vicenda c’è ancora una volta lo zampino di Rapino che, confermando quanto pensavamo  a proposito dell’innovazione del voto anonimo, ne sa una più del diavolo ed entra in scena prepotentemente dettando legge, infischiandosene altamente del nuovo meccanismo anti-polemica che si propone di decidere democraticamente gli sfidanti della settimana. Davide Flauto era stato votato a furor di popolo dai compagni di squadra, chiamato finalmente a dimostrare una volta per tutte il senso della sua permanenza ad Amici. Ma una mano dal cielo torna a salvare di nuovo l’emo delle polemiche. Il suo prof ha osato come forse nessuno si sarebbe sognato, ribaltando di fatto il volere dei ragazzi.

Con il criterio della salvaguardia del ragazzo che più di tutti gli sta dando celebrità, Rapino toglie Davide dalla sfida. Sarebbe ancora troppo debole per affrontarla (in effetti lo è, ma da quanto abbiamo visto lo sarà sempre), quindi non ammette che di fatto lo si candidi all’eliminazione. Pare che Enrico, forse per ritornare nelle simpatie del manager, si sia proposto al suo posto. Un’autocandidatura che ha l’effetto di far tornare nell’area protetta, in una posizione di indubbio privilegio, il dark boy.





14
novembre

AMICI: E’ DELIRIO PER ROBBIE WILLIAMS E PER IANCU BORCHIATO. VITTORIA AL SOLE. STEFANO MANTIENE MIRACOLOSAMENTE IL BANCO

Robbie Wiliams e Maria De Filippi (Amici)

[PER IL LIVE BLOGGING DI AMICI, CLICCA QUI]

Puntata sui generis oggi ad Amici, con risvolti tanto esilaranti da far ridere veramente di gusto la stessa Maria De Filippi, moderatrice compiaciuta di dibattiti artistici sempre più peperini e molto generosa nel sopperire alle varie esigenze che si vengono a creare, vedi la necessità di fungere simpaticamente da leggio umano per Matteo Macchioni. A tratti, all’interno dello studio, si è creata una vera bolgia, tanto il delirio per l’arrivo di Robbie Williams; persino la regia e il servizio d’ordine sono stati travolti dalla festa d’eccezione per la popstar. Svenimenti a catena per chi ha avuto modo di toccare la rockstar, sommerso dagli entusiasmi, a tal punto da controllare con difficoltà la sua esibizione per cui ha scelto coraggiosamente la formula live.


12
novembre

DM LIVE24: 12 NOVEMBRE 2009

DM Live24: 12 Novembre 2009

>>> Dal Diario di ieri…

  • Sgarbi zittito

lauretta ha scritto alle 14:34

Durante Il Fatto del Giorno Monica Setta ha fatto quello che tanti avrebbero dovuto già fare in altre occasioni… ha tolto l’audio ad uno Sgarbi che, in collegamento, urlava ed inveiva come al solito!

  • Cluster

stesc86 ha scritto alle 10:27

Avvistati i mitici Cluster di XFactor 1 ad UnoMattina… hanno detto che è uscito il loro nuovo cd.

  • Amici come il Grande Fratello

Marco ha scritto alle 10:37

Enrico Nigiotti (amico di Maria) nel daytime di lunedì, commentando le critiche rivolte ad un suo compagno di squadra, dice : “Non si puo permettere una persona di dire di tornare a fare il BARRISTA!”. Anche lui come i provinati del Grande Fratello… ah ah ah!

  • ForumFolies

lauretta ha scritto alle 14:39

A Forum, moglie che non riceve gli alimenti si prende il cane del marito. Naturalmente per Rita Dalla Chiesa è un rapimento e con riscatto, punibile anche penalmente! Io chiamerei i ros!

simonevarese ha scritto alle 11:16

Rita Dalla Chiesa oggi ha aperto Forum cantando: “Nanananananananana- nanananananananananana- nanananananananana!” (la canzone era “L’amore si odia” di Noemi e Fiorella Mannoia…)


7
novembre

AMICI: PIERDAVIDE SUPERSTAR MANTIENE IL BANCO NELLA CLASSE DELL’AUTOGESTIONE

Pierdavide Carone, Amici

Puntata nel segno di Pierdavide Carone e della sua sfida, quella appena conclusasi di Amici di Maria De Filippi. Il cantatutore titolare non perde il suo banco, nonostante un brillante sfidante, e legittima il suo primato morale interpretando la propria musica un po’ alternativa che mancava nel profilo della trasmissione. E’ già sugli scudi dopo l’ottima riproposizione del cavallo di battaglia La ballata dell’ospedale, già cantata a furor di popolo nonostante la sua atipicità. Completa il capolavoro di Pierdavide l’esecuzione di Jenny e una bella vena intimistica in Anche per te di Battisti. Lo sfidante è più impreciso soprattutto per la metrica stringente dei testi che molte volte lo porta ad arrivare a corto di fiato e perdere la lucidità del pezzo.