Enrico Brignano



8
giugno

FRATELLI DETECTIVE, PROSSIMAMENTE IN ONDA MA “GIA’ VISTO”

Fratelli Detective (Enrico Brignano)

Single impenitente e  appassionato ispettore di polizia, Francesco Forti (Enrico Brignano) cambia improvvisamente quando, alla morte del padre (che l’ha abbandonato anni prima per farsi un’altra famiglia), si ritrova in “eredità” un fratellastro, Lorenzo (Marco Todisco), di cui ignorava l’esistenza. Quest’ultimo, però, non è un bambino qualunque, ma un piccolo genio che a soli 13 anni è già in procinto di iscriversi all’università e che è in grado di aiutarlo nella risoluzione dei più intricati casi di polizia. Questo, in sintesi, l’intreccio su cui si innescano le vicende di Fratelli Detective, puntata pilota per l’eventuale realizzazione di un progetto a lunga serialità, in onda questa sera, lunedi 8 giugno, su Canale 5. La serie è tratta dal format argentino Hermanos y Detectives e ha avuto altresì una versione spagnola, con lo stesso protagonista, in onda per sole 2 stagioni su Telecinco.

Fratelli Detective è prodotto, caso curioso che la dice lunga sul settore, da Eyeworks Cuatrocabezas Italia Srl società creata ad hoc nel febbraio del 2008 proprio per il beneplacito, avvenuto tre mesi prima, da parte di Mediaset alla produzione della fiction. Chiaramente, le produzioni dell’impresa non si fermeranno alla fiction in questione ma spazieranno dalle fiction ai programmi di intrattenimento e ai documentari, attingendo dal corposo catalogo Eyeworks Cuatro Cabezas, la multinazionale a cui l’azienda fa capo e che era già presente in Italia indirettamente grazie ad alcuni suoi format, come “Le Iene”, e “Test the nation” (Fratelli di test).

Commistione di generi unita a eccellenti perfomance attoriali, in particolare quelle dei protagonisti, sono a detta di Giulio Manfredonia, il regista di Fratelli Detective, gli elementi caratterizzanti di suddetto tv movie. Infatti, sempre secondo il regista, la fiction mescola il giallo classico, quasi enigmistico, alla commedia, lieve e sottile, mai volgare, capace di raccontare storie e sentimenti comuni. Sui protagonisti, invece, Brignano, qui presentato in una veste inedita, è capace di far ridere e commuovere, alternare momenti di tenerezza a momenti di ruvidità, rimanedo sempre credibilissimo. Anche Marco Todisco nonostante la giovane età riesce a calarsi perfettamente nella parte.




17
aprile

BREVEMENTE: ARGOMENTI ED OSPITI DEI PRINCIPALI PROGRAMMI DEL 17 APRILE 2009

Alfonso Signorini
brevemente2.gif

  • TG4: alle 18.55 su ReteQuattro

Dopo le polemiche su Annozero e dopo le dichiarazioni di Michele Santoro su Emilio Fede e il suo Tg4, poichè Santoro ritiene che Annozero è un Tg4 ma fatto meglio, Emilio Fede stasera nell’edizione del Tg4 delle 18.55 inviterà Santoro e Vauro a recarsi nell’unica chiesa non crollata dell’Aquila, così potrà verificare quanto c’è della sua credibilità e quanto apprezamento c’è da parte della gente.

A pochi giorni dalla Conferenza internazionale Onu sul razzismo che inizierà lunedì prossimo a Ginevra, Lilli Gruber e Federico Guiglia ospiteranno a “Otto e mezzo”, l’attrice Francesca Reggiani, tra le testimonial della campagna “Non aver paura” e gli scrittori Antonio Scurati e Francesca Di Martino. All’interno la rubrica “Il punto” a firma di Paolo Pagliaro.

Questa settimana si esibiranno insieme ai loro “Raccomandati” Orietta Berti, Nathalie Caldonazzo, Tosca D’Aquino, Giampiero Ingrassia, Adriano Pappalardo, Renato Pozzetto, Ivana Spagna, Little Tony. Continua anche l’attività della coppia di “Avvocati difensori” Maurizio Casagrande e Luca Giurato che sosterranno le coppie a loro assegnate. Presenti, come ogni settimana, il Maestro Pregadio e Gianni Ippoliti.

Mi Manda Raitre torna in Abruzzo per dare voce alle richieste dei terremotati con servizi ed interviste realizzati a L’Aquila e negli altri centri colpiti dal sisma. Andrea Vianello si occuperà anche di scarpe prodotte in Cina. Alcuni cittadini lamentano di aver avuto problemi a causa di sostanze tossiche contenute nei prodotti acquistati. Chi effettua i controlli? Quali le tutele per i consumatori italiani? La trasmissione parlerà, inoltre, di previsioni meteo: il maltempo spinge molti a rinunciare ad un fine settimana fuori porta e a disdire le prenotazioni. Alle volte, però, capita che al posto della pioggia ci siano sole splendente e temperature miti. In questi casi turisti ed albergatori hanno diritto ad un risarcimento?


10
aprile

ESCLUSIVO! ECCO CONDUTTORI E GAME SHOW IN “NOMINATIONS” PER IL NUOVO PRESERALE ESTIVO DI CANALE5: TOTAL RECALL (Scotti o Marcuzzi), TIRA & MOLLA (Brignano e Coppa) E 1 CONTRO 100 (Liorni)

Preserale Estivo Canale5 

Tradimento! Evitate di dire ad Amadeus che nei giorni scorsi il produttore delle due prime edizioni di 1 Contro 100 ha pensato bene di realizzare in Scozia una nuova puntata zero del game, riveduto e corretto, con la conduzione di Marco Liorni (per dovere di cronaca Marco Liorni, sentito telefonicamente questa mattina, ci ha smentito la propria presenza in Scozia). Ma soprattutto non dite al conduttore ravennate che 1 VS 100 fa parte della terna di preserali tra i quali verrà scelto il nuovo game show estivo di Canale5. Una decisione che, stando ad indiscrezioni, potrebbe essere presa proprio quest’oggi a Cologno Monzese. Gli altri candidati? Semplice, Tira  e Molla e Total Recall come DM-anticipato (leggi qui e qui).

Per un quadro completo, oltre a quanto già scritto, si rende necessaria l’aggiunta di un particolare. In relazione all’ultimo dei format testati da Zio Gerry, infatti, la conduzione dell’erede di Mike non sarebbe affatto scontata. E’ opportuno sapere, infatti, che di Total Recall sarebbe stata registrata un’ulteriore puntata zero, presentata, udite udite, da Alessia Marcuzzi.

E se è vero che Alessiona potrebbe beneficiare e, contemporaneamente, sfruttare gli ascolti eccellenti del Grande Fratello per trainare un po’ di pubblico nel suo eventuale preserale, è altrettanto indiscutibilmente lapalissiano che, pur allettandoci l’idea di una donna al preserale di Canale5, la Marcuzzi, già poco disinvolta nel più celebre dei reality, alla prese con un game show, già di suo non propriamente esaltante, potrebbe mietere delle “vittime” più del tanto caro quanto dimenticato Amadeus. La seconda delle ipotesi è di rivedere alle prese con la “banca” dell’ammiraglia del Biscione Gerry Scotti. Ipotesi, questa, da escludere probabilmente a priori per due ragioni semplicissime: la prima risiede nella già citata non entusiasmante struttura del format, cosa che potrebbe far si che si reiterino i deludenti risultati di 50:50; la seconda, invece, è da rintracciare in una inopportuna sovraesposizione di Scotti che sia l’azienda che lo stesso conduttore dovrebbero avere tutto l’interesse a tutelare l’appezzata professionalità di uno dei volti di punta di Canale5. Interessante sarebbe vedere l’effetto “amarcord” che il tanto bramato ritorno di Tira e Molla potrebbe sortire sul pubblico. Giusta, tra l’altro, la scelta di affidare la conduzione dello show ad un comico: un game come Tira e Molla necessita gioco forza di un intrattenitore, se non addirittura di un cabarettista. Peccato, però, che la scelta sia caduta su Enrico Brignano che, pur essendo un volto familiare seppur vagamente fiaccio, conserva – ben chiuso – nel proprio armadio un dimenticatissimo flop come quello di Pyramid, chiara manifestazione della scarsa quiz-attitude del comico. Quasi certamente l’ipotesi più interessante resta quella di riproporre 1 Contro 100, quiz show già etichettato da chi vi scrive come l’unica valida alternativa a Chi Vuol Essere Milionario, e finalmente epurato, come apertamente e dichiaratamente sperato dal sottoscritto, da una conduzione monocorde come quella di Sebastiani. Conduzione che mai come in 1 Contro 100 si pone come essenziale per creare quel dialettico antagonismo tra concorrente e muro, assente nelle precedenti edizioni ed ottenibile solo grazie ad un conduttore padrone della scena, capace di “giocare” e di creare quell’atmosfera di sfida propria di un’arena come quella del game show di Endemol Italia.

La partenza sembrerebbe fissata per il 1° giugno prossimo.

Quale game show vorresti per il preserale estivo di Canale5?

  • 1 Contro 100 (25% con 223 Voti)
  • Tira e Molla (38% con 338 Voti)
  • Total Recall (Gerry Scotti) (10% con 89 Voti)
  • Total Recall (Alessia Marcuzzi) (27% con 246 Voti)

Voti Totali : 895

Loading ... Loading ...




1
aprile

FERMI TUTTI! REGISTRATE DUE PUNTATE ZERO DI TIRA E MOLLA

Tira e Molla (Enrico Brignano e Michela Coppa)

“Più sono strane, più sono vere” diceva Gerry Scotti ai concorrenti del celebre “Gioco dei 9” di alcuni anni fa. E questa notizia, decisamente “strana”, arriva come un fulmine a ciel sereno proprio quando un prematuro torpore mediatico inizia ad affacciarsi sugli schermi nostrani. E’ opportuno che i quiz-maniaci, frequentatori abituali di queste pagine, sappiano che ieri pomeriggio nello studio de La Corrida, agli Elios di Roma, sotto l’occhio vigile di Marina Donato, si sono registrate due puntate zero di Tira e Molla.

La novità del gioco, che nel meccanismo è rimasto sostanzialmente identico all’ultima versione dello show targato Paolo Bonolis, sta nella conduzione. A vestire i panni che furono di Bonolis e della Sellerona sono stati chiamati Enrico Brignano e Michela Coppa e, stando ad indiscrezioni, il programma potrebbe rappresentare il nuovo preserale estivo dell’ammiraglia di Cologno Monzese. Ma, per la verità,  c’è chi sarebbe pronto a scommettere anche su Italia1.

Certo, il crescente potere mediatico della Signora Mantoni, dovuto alle sue due inossidabili e fortunate produzioni (Forum e La Corrida), farebbe ritenere tutt’altro che azzardata l’ipotesi dello scongelamento di uno dei format ”ibernati” da Corima, questo il nome della sua società, per consentirne il ritorno alla prestigiosa fascia preserale di Canale5. Intanto, per consentire a chi di dovere di prendere le opportune decisioni, quest’oggi è prevista la registrazione di una terza puntata zero.

Dopo il salto i giochi nel dettaglio:   


22
ottobre

FRIZZI E BRIGNANO INAUGURANO LA CASA DI ANDREA

Fabrizio Frizzi @ Davide Maggio .itTalvolta il mondo della tv e dello spettacolo si coniugano amabilmente con quello della solidarietà per dar vita ad interessanti progetti a sfondo benefico che rappresentano un’importante risorsa per il miglioramento della qualità della vita.

L’Associazione “Andrea Tudisco” Onlus, che nasce dall’impegno di Fiorella Tosoni e Nicola Tudisco, inaugurerà domani, 23 Ottobre 2008 alle ore 14.30, il completamento della “CASA DI ANDREA e di Tutti i Fiorellini del Mondo”, una struttura all’interno del Parco Bellosguardo (Via degli Aldobrandeschi 3) per dare ospitalità e assistenza ai bambini con gravi patologie e ai loro genitori. Protagonisti indiscussi dell’evento, due “padrini” d’eccezione: Fabrizio Frizzi ed Enrico Brignano.

L’anno scorso era stato Fiorello a presentare la prima parte della casa di accoglienza. Lo showman siciliano è stato uno dei testimonial più importanti dell’Associazione grazie all’impegno dimostrato fin dall’inizio, in prima persona, per rendere possibile la realizzazione del progetto. Una struttura con il sapore ed il calore di una vera casa dove poter vivere con maggiore serenità e sostegno la malattia, con l’aiuto di assistenti sociali e mediatori culturali che agevolino la “relazione” con le strutture ospedaliere.





8
ottobre

VIP: I VANZINA E LA CUCINOTTA SI DANNO AL TV-MOVIE PER CANALE 5

VIP (foto di Francesca Martino) @ Davide Maggio .it

“Una commedia dei sentimenti, con l’immancabile happy end dove la realtà diventa finzione e la finzione diventa realtà. Nel cinema, come nella vita, i ruoli si confondono, tutto diventa vero e tutto è falso. Dipende dall’ottica e dalle prospettive.”


26
settembre

ZELIG RIAPRE DI LUNEDI E SFIDA LA VENTURA

Zelig Arcimboldi 2008 - Claudio Bisio e Vanessa Incontrada @ Davide Maggio .it

Tanti sono i programmi comici in televisione, pochi quelli veramente di successo che riescono a imporsi al pubblico diventando veri e propri fenomeni di costume. Quest’ultimo è il caso di Zelig. “Di questi tempi c’è poco da ridere, e quel poco è tutto a Zelig”, scrive Piero D’Antoni su il Giorno.

Il celebre programma di Canale 5 sta per ripartire, lunedi 29 settembre ore 21 e 10, con la formula di sempre arricchita tuttavia da qualche novità. La più rilevante è certamente il cambiamento del giorno di messa in onda: Vanessa Incontrada e Claudio Bisio passano dal venerdi al lunedi e dovranno vedersela da una parte con le fiction di Raiuno e dall’altra con  l’Isola dei famosi. Scelta rischiosa, quella fatta dai vertici Mediaset, che hanno fatto di necessità virtù. La serata del venerdi sarà, infatti, occupata da Paperissima e, per dirla con le parole dell’ autore Gino, ”chiunque fa televisione sa che non può fare la guerra ad Antonio Ricci. Quest’anno in autunno è prevista Paperissima e storicamente il giorno di messa in onda di quel programma, che è fra i più anziani e visti di Canale 5, è il venerdì. Non ci siamo messi neanche a discutere, sarebbe stata una battaglia persa e poi questa del lunedì è una bella sfida..”.

Il direttore di rete, Donelli,  dal canto suo, afferma in conferenza stampa che spostando Zelig dal venerdì al lunedì è stata fatta una scelta giusta, da leader. “Lo spettatore ha il diritto e la libertà di scegliere quali programmi vedere. Quando il direttore di Raidue Antonio Marano dice che se nella stessa serata si sovrappongono trasmissioni pensate per lo stesso tipo di pubblico si manca di rispetto all’audience, mi permetto di dissentire e di controprogrammare, come è giusto che faccia una rete attenta al risultato commerciale”

Scopri il cast della nuova edizione e vota il sondaggio dopo il salto:


22
aprile

ENRICO BRIGNANO SI POTREBBE FARE PRESTO GLI… AFFARI TUOI! MA…

Enrico Brignano (Affari Tuoi) @ Davide Maggio .it

“Anche le cose belle devono avere una fine”. Oltre al titolo dell’ultimo post di DM, è stata questa la frase semplice, ma allo stesso tempo esplicita, scelta da Flavio Insinna per raccontare alla stampa l’intenzione di concludere, il prossimo giugno, la fortunata avventura ad Affari Tuoi.

Una scommessa, tutto sommato, vinta nonostante qualche non ingiustificata polemica di troppo che recentemente non ha sicuramente aiutato i traballanti ascolti, lontani da quelli a cui ci aveva abituato Paolo Bonolis, antesignano alla conduzione dello show e, a suo tempo, non certo risparmiato da Antonio Ricci e Co. La scelta di Insinna, in realtà, non ha spiazzato (e, pare, neanche troppo dispiaciuto) i vertici di viale Mazzini che, a differenza del conduttore romano, non avrebbero alcuna intenzione di mandare in soffitta i dorati pacchi. E, come prassi, è già scattato il toto-sostituto.

Tramontata l’ipotesi Pupo, impegnato nella preparazione di un progetto discografico e nella sperimentazione di nuovi format, il sogno di Del Noce resta Bonolis il cui contratto con Mediaset scade il prossimo Agosto. Una soluzione sicuramente condivisa da Endemol, che certo non rinnegherebbe colui che ha trasformo un giochetto senza pretese in una gallinella dalle uova d’oro ma che non troverebbe conferme da persone assai vicine all’entourage di Arcobaleno Tre, società di Lucio Presta che rappresenta Bonolis.

Pur facendosi sempre più insistente il ritorno di Bonolis in Rai (si parla di un contratto a progetto), questo blog si svela un dietro le quinte di quelli succulenti.

Per scoprirlo,