Elsa Di Gati



10
agosto

MI MANDA RAITRE: DAL 6 SETTEMBRE LA NUOVA EDIZIONE CON SALVO SOTTILE

Mi Manda RaiTre

Mi manda RaiTre sta per tornare. Martedì 6 settembre alle 22,40 prenderà, infatti, il via la nuova edizione affidata a Salvo Sottile. L’ex conduttore di Domenica In, attualmente in video con Estate in Diretta, è già al lavoro al fianco di Elsa Di Gati, conduttrice delle ultime tre edizioni, ora passata dietro le quinte nel ruolo di capostruttura della trasmissione. Per il programma in difesa dei cittadini, che nella prossima stagione continuerà ad andare in onda anche quotidianamente al mattino, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 11, il debutto nell’inedita fascia di seconda serata appare una vera e propria scommessa.




8
ottobre

MI MANDA RAITRE: ELSA DI GATI PRAGMATICA, STRIZZA L’OCCHIO ALL’ATTUALITA’. E ARRIVA SILVIA MOTTA (MA CHE C’ENTRA?)

Elsa Di Gati, Mi Manda Raitre

A sentirle di mattina, certe storie di ordinaria ingiustizia ti mandano il caffè di traverso. Ma in tv c’è modo e modo di raccontare le cose, e in tal senso Mi manda Raitre segna un punto a proprio favore. Il programma condotto da Elsa Di Gati, infatti, presenta ogni giorno casi di furberie, vessazioni e truffe all’italiana, provando a tutelare i cittadini in modo concreto e senza spettacolarizzazioni. Per intenderci, non ci sono piazze urlanti o personaggi con la bava alla bocca, ma al contrario il vero protagonista è il confronto verbale tra le parti.

Il merito va attribuito al longevo format della terza rete, ma anche alle innovazioni ad esso apportate in occasione del debutto nel daytime, avvenuto proprio quest’anno. La nuova collocazione, dalle 10 alle 11, ha reso la narrazione di Mi manda Raitre più agile (le lungaggini del prime time avevano fatto il loro tempo) e la scelta di affidare la conduzione ad Elsa Di Gati si è dimostrata coerente in tal senso. La giornalista, infatti, possiede il pragmatismo adatto ai temi trattati e di recente – proprio quando i toni del confronto si stavano accendendo – abbiamo apprezzato il suo invito ad “abbassare i toni e trovare una soluzione concreta“.

Un po’ per tradizione e un po’ per necessità (la concorrenza di La7 di fa sentire), il programma mette spesso in scaletta vicende legate all’attualità. In una fascia oraria ormai conquistata dal talk d’approfondimento, Mi manda Raitre parla anche di crisi, redditometro, Imu, di indebiti pensionistici, stalking… I protagonisti delle storie e gli esperti presenti in studio a loro sostegno, tuttavia, non sono dei vip e questo punto segna la differenza con Coffee Break, il diretto competitor della rete terzopolista. Tra i due programmi la sfida è aperta e il duello degli ascolti è serrato.


12
agosto

MI MANDA RAI3 RINASCE IN VERSIONE QUOTIDIANA CON ELSA DI GATI

Elsa Di Gati

C’è chi le presenta come delle promozioni sul campo, chi come esplorazioni di nuovi territori nel palinsesto, ma guai anche solo ad accennare ad un riciclaggio di format e trasmissioni. Tra scarsità di idee e di mezzi, per soddisfare il continuo bisogno di materia prima da introdurre nel tritacarne della tv, si tende da sempre ad ottimizzare le risorse a disposizione. Come brave massaie in grado di servire per cena la minestra riscaldata del pranzo spacciandola per un prelibato consommé, i direttori di rete si sono da sempre cimentati con il riciclo di programmi tv. Una moda partita negli anni 90, quando tutte le trasmissioni più seguite e popolari del day time si vestivano a festa e si presentavano al pubblico in versione prime time. Da I Fatti Vostri a Forum, passando per La Ruota della fortuna e Domenica In, sino ai più recenti  Affari tuoi e I Soliti Ignoti, in tanti si sono rifatti il trucco, approdando in prima serata e contribuendo non poco al contenimento di costi e sopratutto alla penuria di idee.

Se prima gli avanzi del pranzo venivano serviti per cena, ora con i residui della sera c’è anche chi ci prepara la colazione. Intendiamoci, non è che sia per forza un male, meglio un bel programma vecchio che un brutto programma nuovo. Ne sa qualcosa Rai3 che, da qualche tempo a questa parte, ha deciso di riutilizzare marchi consolidati e amati dal pubblico della rete, per rianimare il palinsesto mattutino: dopo aver riproposto il programma di salute Elisir come rubrica quotidiana del mattino (prima era nel prime time domenicale), si appresta ora a fare lo stesso lavoro con lo storico programma Mi manda Rai3. La trasmissione in difesa dei cittadini, nata nel lontano 1990 con Lubrano, tornerà, infatti, dal prossimo 23 settembre in una versione da day time della durata di un’ora, dalle 11 alle 12. A condurre, un volto noto ai telespettatori del mattino della terza rete: la giornalista Elsa Di Gati, per anni al timone di Cominciamo bene, e la scorsa stagione già alle prese con i piccoli e grandi problemi della gente con la rubrica Codice a Barre.

La giornalista racconta all’ANSA di essere molto soddisfatta di questa nuova avventura professionale e si dichiara orgogliosa di essere la prima donna alla guida del programma.

“Sarò la prima donna a condurre Mi Manda Rai3 in 23 anni. È una soddisfazione. È stato lo stesso Andrea Vianello a chiedermi di riprendere la trasmissione. Ci tiene molto e io lo considero un segno di stima e di fiducia”.

La Di Gati metterà a frutto l’esperienza acquisita nel già citato Codice a barre, che nonostante gli ascolti oscillanti tra il 3 e 4% di share, considera un esperimento di successo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





21
giugno

RAI – PALINSESTI AUTUNNO 2013: CONFERMATO MISSION SU RAI1, RITORNA MI MANDA RAI3

Elsa Di Gati

Il direttore di Rai1 Giancarlo Leone su Twitter promette conferme, smentite e new entry per i nuovi palinsesti autunnali. Non resta che aspettare qualche giorno quando, lunedì a Milano e martedì a Roma, verranno presentati alla stampa e agli investitori. Intanto mentre il cda si è spaccato e si promettono griglie innovative, trovano conferma alcune indiscrezioni.

Tra le novità su Rai1 ci sarà Mission, reality a sfondo sociale; arriverà anche un talent musicale che dovrebbe coinvolgere la Fondazione Pavarotti. Confermato il cambio alla guida della seconda parte di Domenica In con Mara Venier al posto di Lorella Cuccarini. Non ci dovrebbero essere più dubbi neppure per la conduzione de La vita in diretta che verrà affidata a Franco Di Mare e Paola Perego, la quale ha voluto con sè l’autore Fabio Pastrello.

Su Rai2, intenzionata a puntare sull’informazione, dovrebbe essere confermato in autunno il talk serale di Nicola Porro, Virus – Il contagio delle idee, al via mercoledì 3 luglio e l’approfondimento di seconda serata 2Next – Economia e futuro, anche se al momento viaggia attorno al 4% di share. La terza rete, invece, pare si stia preparando al ritorno di Mi manda Rai3, affidato a Elsa Di Gati.


24
settembre

RAI3, MATTINA A TUTTA INFORMAZIONE: TORNA AGORA’, ELSA DI GATI DEBUTTA CON CODICE A BARRE

Andrea Vianello

Su Rai3 il buon giorno si vede (soprattutto) dal mattino. L’emittente diretta da Antonio Di Bella può infatti vantare un palinsesto che, a partire dalle ore 8.00, non molla un colpo in fatto di informazione ed approfondimenti. Provare per credere: da oggi, 24 settembre 2012, torneranno in onda le principali trasmissioni con le quali la terza rete dà la sveglia ai propri telespettatori e li traghetta fino all’ora di pranzo. Si comincia con Agorà e si finisce alle 12.45 con Le storie Diario italiano.

Ad aprire la giornata, come detto, ci sarà Andrea Vianello con il suo fortunato (e confermato) talk di politica e attualità. Quest’anno, al centro dell’attenzione, la crisi economica e l’avvicinarsi dell’appuntamento elettorale del 2013: proprio su questi argomenti si confronteranno Alex Zanardi, i giornalisti Lucia Annunziata e Mario Sechi, l’economista Loretta Napoleoni e l’imprenditore Giovanni Negri. A seguire, dalle ore 9, tornerà la rubrica di dibattito Brontolo, con Oliviero Beha.

Altra partenza da segnalare sulle frequenze di Rai3 è quella di Codice a barre, il nuovo programma condotto da Elsa Di Gati dalle 11 alle 12. Con inchieste ed approfondimenti (si comincia domani da auto blu e redditometro), la nuova trasmissione racconterà il percorso a ostacoli che i cittadini devono affrontare tra burocrazia, caro-vita, disoccupazione e precarietà, con un occhio alla salvaguardia dei consumi. Un format, questo, che sembra, almeno in parte, ricalcare quello proposto alla stessa ora da L’aria che tira di Myrta Merlino, che su La7 competerà in diretta con Elsa Di Gati.





20
settembre

CODICE A BARRE: ELSA DI GATI ‘LA MANDA RAITRE’ IN UNA NUOVA STRISCIA MATTUTINA

Elsa Di Gati- Codice a Barre

Lunedì 24 non sarà solo il giorno del grande ritorno di Striscia la Notizia nel suo consueto spazio su Canale 5. A denunciare tutti quei meccanismi che danneggiano in qualche modo i cittadini, raggirandoli o ingannandoli in qualsivoglia maniera, arriva, in una fascia completamente diversa della giornata, Elsa Di Gati con la sua striscia di servizio, dalle 11,00 alle 12,00 (durata solo provvisoria perché con l’arrivo di Elisir la conduttrice dovrà cedere la linea dalle 11.30 a Michele Mirabella).

Codice a barre, questo il titolo del programma affidatole nella mattinata di Rai3, erediterà l’arduo compito che negli scorsi anni era svolto da Mi Manda Raitre. Con i nuovi palinsesti si vira invece sulle prime ore della giornata, sperando di interessare tutta quella fascia di soggetti più deboli che a quell’ora sono in casa e che possono avere un interesse diretto a vederci più chiaro su alcune questioni che riguardano i loro diritti, e le loro tasche, più da vicino di quanto si possa pensare.

In un’intervista a Telesette la Di Gati spiega la soddisfazione di avere una ‘camera’ tutta per sé, dopo una lunga militanza di co-conduzione con tutti i volti che si sono avvicendati pian piano nelle rubriche antimeridiane del terzo canale. A proposito di questa emancipazione in solitaria confessa:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


8
luglio

DM LIVE24: 8 LUGLIO 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Talmente vecchie che erano in prima tv

Mattia Buonocore ha scritto alle 17:29

Marco Castoro scrive: PERCHÉ LOST? – Lost porta Raidue a picco. Deludente ascolto delle tre puntate andate in onda lunedì sera: solo il 7,82 di share, fanalino di coda della serata (vinta addirittura da una replica del Medico in famiglia). Viene da chiedersi a cosa serva mandare in onda puntate così vecchie del popolare telefilm, quando tutti gli appassionati hanno già visto (su Fox o scaricato da internet) le serie successive? Misteri Rai.

  • Amen

mcooo ha scritto alle 13:43

Alba Parietti: “La mia erede e’ solo Belen“.

  • Soddisfazioni

lauretta ha scritto alle 14:44

La conduttrice di Cominciamo Bene, Elsa di Gati, rimasta a spasso da quando la sua trasmissione (cambierà persino nome) é stata affidata ad Andrea Vianello, ha trovato una nuova collocazione: affiancherà Michele Mirabella ad Elisir. (Italia Oggi)

  • Beh, ora torna a casina tua!

lauretta ha scritto alle 20:33Claudia Mori a Tgcom: “Penso comunque che nella nuova giuria di Xfactor ci siano delle idee. La Tatangelo è un idea carina. La Maionchi rappresenta la continuità. Elio mi piace, é talmente bravo e intelligente che andrà bene anche lì. Hanno creato un cambiamento, mi pare giusto. Xfactor come talent per me è migliore, è ben fatto. Poi avete visto Morgan con quanta passione e competenza proponeva canzoni che in tv abitualmente non si sentono”.


13
maggio

COLPI DI TESTA (CHICCO) CONTRO MARIO TOZZI A COMINCIAMO BENE: “TI SPACCO LA FACCIA” – VIDEO

Tensione alle stelle negli studi di Raitre. L’aria è cosi pesante che la nube di cenere che sta tormentando gli aeroporti europei, in confronto è aria fresca. Così accade che anche la trasmissione Cominciamo bene che vanta uno dei più placidi e professionali conduttori della tv italiana, Fabrizio Frizzi, venga animata da una pseudo-rissa in stile Uomini e Donne.

“Galeotto” fu lo scottante tema dell’energia nucleare, capace di far infuocare gli animi degli ospiti Chicco Testa, ex leader di Legambiente, nonche’ ex Presidente di Acea ed Enel, e Mario Tozzi, geologo di casa Rai. Le opinioni sono agli antipodi: Chicco Testa è sostenitore dell’energia nucleare nonostante il suo passato da ambientalista convinto, Mario Tozzi, invece, è critico riguardo il ritorno delle centrali nucleari in Italia. Un dibattito come tanti, fatto di opinioni contrastanti entrambi rispettabili ed opinabili. Ma quando si lascia spazio ad un intervento telefonico, i due ospiti, in quel momento non inquadrati ma con i microfoni ancora aperti, si prendono (metaforicamente) per i capelli:

Testa, sottovoce, si rivolge al geologo: “Non ti permettere di dire che io guadagno dei soldi perché ti spacco la faccia, è chiaro?“. Tozzi risponde: “Qui c’è qualcuno che mi sta minacciando”. Dopo un primo momento di sconcerto, i due conduttori prendono in mano la situazione ed Elsa di Gati interviene: “Vabbè, quello che ho sentito non lo voglio più sentire. Mettiamola così, stop, basta!“.

VIDEO DOPO IL SALTO:


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »