elezione nuovo papa



16
marzo

ELEZIONE PAPA FRANCESCO: ASCOLTI TV DA GRANDE EVENTO MEDIATICO

elezione Papa Francesco

“Fratelli e sorelle, buonasera”. Ad ascoltare le prime parole pronunciate al mondo dal neoeletto Papa Francesco, c’erano oltre 20 milioni di persone (solo in Italia, s’intende). Tutte davanti al piccolo schermo e con gli occhi fissi su Piazza San Pietro, per assistere allo storico momento. L’attenzione mediatica, per la verità, aveva caratterizzato tutta la giornata di mercoledì scorso ed aveva raggiunto il culmine poco dopo le ore 19, quando il comignolo posto sulla Cappella Sistina ha iniziato ad emanare sbuffi di fumo bianco. Da quel momento, le principali emittenti hanno iniziato la loro diretta no stop per assistere all’Habemus Papam e al primo discorso da Pontefice pronunciato da Jorge Mario Bergoglio.

A catalizzare gli ascolti televisivi sono state le generaliste Rai, Mediaset e La7 con le edizioni straordinarie dei loro notiziari. Lo speciale del Tg1 è stato seguito da poco più di 10.086.000 spettatori, per il 34,27% di share. Il picco d’ascolto è stato registrato alle 20.32 (durante il primo saluto di Papa Francesco) con 11.888.000 telespettatori. Era dall’11 settembre 2001, con l’attentato alle Torri Gemelle, che il Tg1 delle 20 non raggiungeva il 42,27%. La diretta da Piazza San Pietro trasmessa dal Tg2 è stata invece vista da 2.428.000 spettatori, con il 8,16% di share, mentre quella del Tg3 da 2.900.000 di persone, share del 10,33%.

Lo speciale del Tg5 ha richiamato l’attenzione di 3.530.000 telespettatori (13,63%), mentre l’edizione delle 20 del notiziario di Canale5 ha totalizzato i 5.000.000 (15,56%). 1.300.000 persone (4,79%) hanno seguito il Tg4 delle 18.55, mentre su Italia1 l’edizione speciale di Studio Aperto è stata vista da un pubblico di 1.165.000 (4,15%). L’edizione straordinaria del TgLa7 di Enrico Mentana ha ottenuto invece 1.200.000 telespettatori (4,08%). Vediamo ora i dati d’ascolto dei programmi dedicati al Papa andati in onda nella prima serata di mercoledì 13 marzo, subito dopo l’elezione di Francesco.




13
marzo

IL NUOVO PAPA E’ JORGE MARIO BERGOGLIO, FRANCESCO

Bergoglio, Papa Francesco

Habemus Papam! Fumata bianca in Piazza San Pietro: la Chiesa Cattolica ha un nuovo Papa. L’elezione è avvenuta al quinto scrutinio dall’inizio del Conclave ed è stata annunciata alle 19.06 dall’inequivocabile sbuffo bianco emesso dal comignolo posto sulla Cappella Sistina. In questo momento il neoeletto Pontefice sta indossando l’abito bianco, dopodiché riceverà l’omaggio dei Cardinali. A Roma suonano campane a festa. Tra una quarantina di minuti si affaccerà dalla Loggia delle benedizioni della Basilica di San Pietro, e a proclamarne al mondo l’identità sarà il cardinale protodiacono Jean-Louis Tauran.

Intanto, l’evento di portata storica ha modificato i palinsesti televisivi: il Tg1, in onda in questo momento, proseguirà anche in prima serata con uno Speciale Porta a Porta condotto da Bruno Vespa. Salta così la diretta del Premio Tv 2013 da Sanremo. Le immagini da Piazza San Pietro stanno facendo il giro del mondo, e tutte le emittenti generaliste trasmettono in collegamento dal Vaticano. Ora ci siamo, in mondovisione il cardinale Jean Luis Touran si appresta a dare lo storico annuncio:

Il nuovo Papa è il cardinale Jorge Mario BERGOGLIO, eletto al Soglio di Pietro con il nome di FRANCESCO


13
marzo

CONCLAVE IN DIRETTA: LE FUMATE. “FASE DECISIVA, PRESTO L’ELEZIONE DEL PAPA”

Conclave, fumata bianca

L’attesa cresce col passare delle ore, e ormai gli occhi di tutti guardano direttamente lassù, al comignolo posto sul tetto della Cappella Sistina. E’ da lì che il mondo riceverà il primo segnale dell’avvenuta elezione del nuovo Papa. Al momento, però, i Cardinali non hanno ancora deciso chi sarà il successore di Benedetto XVI ed i primi tre scrutini dall’inizio del Conclave hanno dato esito negativo. Dopo la pausa pranzo – che solitamente funge anche da briefing informale tra i porporati – il Collegio cardinalizio tornerà a votare nel pomeriggio.

Ora l’attenzione è tutta rivolta al quarto scrutinio, quello che otto anni fa determinò l’elezione di Joseph Ratzinger: se la circostanza dovesse ripetersi, dalle 17.30 poi potremmo già avere la fumata bianca. Se invece non sarà raggiunto il quorum – fissato a 77 voti per un candidato - non ci sarà alcuna fumata fino alle ore 19 (maggiori info sugli orari delle fumate, qui). Stamane, durante l’incontro coi giornalisti, il direttore della Sala Stampa vaticana Padre Federico Lombardi, ha affermato che siamo in una ”fase decisiva”, spiegando che ”nei prossimi giorni o magari nelle prossime ore avremo l’elezione del successore” di Benedetto XVI.

Il sacerdote ha inoltre parlato del ”clima sereno” nel quale si starebbe svolgendo la consultazione. Intanto, per ingannare l’attesa, negli approfondimenti tv in onda in queste ore c’è chi prova a vaticinare il momento della fumata bianca, spingendosi a tratteggiare la personalità del futuro Pontefice (qui, il profilo di tutti i Cardinali favoriti dai media). Ma la questione che più tiene banco in tv è la seguente: sarà un Conclave breve o lungo?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





12
marzo

CONCLAVE IN DIRETTA: ANCORA FUMATA E’ NERA. ALLE 16.30 I CARDINALI TORNANO A VOTARE

Conclave, fumata nera

Inizia il Conclave: procediamo. In questi minuti, i 115 cardinali che eleggeranno il nuovo Papa si sono radunati in Vaticano nella cappella Paolina, con indosso la talare color porpora, il rocchetto, la mozzetta e il tricorno. Da lì, si dirigeranno con una solenne processione nella Cappella Sistina, intonando le Litanie dei Santi. Attorno alle 16.45, i componenti del Collegio cardinalizio saranno disposti sotto le volte di Michelangelo, dove canteranno l’invocazione del Veni Creator Spiritus e pronunceranno il giuramento. A quel punto, il Maestro delle Celebrazioni pontificie Mons. Guido Marini intimerà l’«Extra omnes», e il Conclave proseguirà in segretezza con la prima votazione.

Fino a quel momento, il rituale verrà seguito in diretta tv con approfondimenti e speciali. Le telecamere si accenderanno anche in occasione delle fumate, attese ad orari precisi (maggiori info qui). Anche noi seguiremo l’evento con aggiornamenti…

La prima fumata dal comignolo della Cappella Sistina, emessa alle 19.41, è stata nera. L’esito dello scrutinio è arrivato in ritardo rispetto all’orario previsto, forse a causa del protrarsi dei tempi tecnici di inizio Conclave. Il colore nero del fumo era in parte atteso, vista la difficoltà che i 115 cardinali elettori potessero individuare immediatamente il successore di Benedetto XVI. Già dalle 18.30, però, le telecamere dei principali network erano puntate verso l’alto, e Piazza San Pietro era stata invasa da una folla di fedeli e curiosi.


12
marzo

CONCLAVE IN DIRETTA: GLI ORARI DELLE FUMATE

Conclave, fumata bianca

Bianca o nera che sia, fa sempre un certo effetto. Fa subito notizia. La fumata che annuncia l’avvenuta (o la mancata) elezione del nuovo Papa appartiene ad un rituale antico e suggestivo, che da oggi rivivremo in diretta. Le telecamere di mezzo mondo inquadreranno senza sosta il comignolo posto sul tetto della Cappella Sistina, in attesa di catturare ogni sbuffo di fumo proveniente dal Conclave. I 115 cardinali elettori bruceranno le schede scrutinate ed azioneranno le stufe ad orari ben precisi.

Le fumate non verranno effettuate dopo ogni singola votazione, ma una la mattina alle ore 12 e una la sera alle 19. Tuttavia, se durante le votazioni intermedie un Cardinale avrà ottenuto almeno 77 voti a favore (pari alla maggioranza dei 2/3), il nuovo Papa sarà eletto e si procederà ad una fumata anticipata, necessariamente bianca. Ecco dunque lo schema degli orari in corrispondenza dei quali le telecamere spiegheranno i loro zoom verso la Sistina.

ore 10.30/11.00: eventuale fumata bianca di metà mattino.

ore 12.00 circa: fumata bianca o nera, dopo le due elezioni del mattino.

ore 17.30/18.00: eventuale fumata bianca di metà pomeriggio.

ore 19.00 circa: fumata bianca o nera dopo le due elezioni del pomeriggio.





12
marzo

CONCLAVE IN DIRETTA TV: GLI APPUNTAMENTI E GLI SPECIALI IN ATTESA DELL’HABEMUS PAPAM

Conclave

Extra omnes! Sarà il “fuori tutti” intimato dal Maestro delle celebrazioni pontificie a dare ufficialmente inizio al Conclave che consegnerà al mondo un nuovo Papa. Da quel momento, sotto le volte della Cappella Sistina rimarranno solamente i 115 Cardinali elettori, oltre al Cerimoniere e al predicatore incaricato di tenere l’ultima meditazione prima del voto. Anche le telecamere, che sino a quell’istante avranno ripreso lo storico evento, dovranno allontanarsi. Ma di certo non si spegneranno: il piccolo schermo proseguirà infatti il racconto del Conclave con dirette ed appuntamenti speciali, in attesa della fumata bianca. Eccoli.

Si comincia stamane, a partire dalle 9.55, quando il Tg1 in collaborazione con Rai Vaticano trasmetterà in diretta la Santa Messa “Pro eligendo Romano Pontifice“, presieduta dal Decano del collegio cardinalizio, Angelo Sodano. La celebrazione (seguita anche da Tv2000) darà inizio ai rituali che porteranno al Conclave. Alle 16.25 e fino alle 17.30, Rai1 seguirà l’ingresso dei porporati nella Cappella Sistina, fino all’Extra omnes pronunciato da Mons. Guido Marini. Rai2 e il Tg2, invece, da oggi apriranno un filo diretto con Piazza San Pietro attraverso due appuntamenti di “Conclave, tutti i giorni della Sistina“, in programma dalle 10.00 alle 11.00 e dalle 18.30 alle 18.55.

Negli studi della seconda rete ci saranno il vaticanista Enzo Romeo e la giornalista Federica Cellini, assieme ad alcuni ospiti e commentatori che approfondiranno i temi d’attualità legati all’elezione del nuovo Pontefice. Sul fronte Mediaset, alle 16.00 di oggi il Tg4 inaugurerà gli speciali “La grande attesa”, con notizie aggiornate e collegamenti da Piazza San Pietro. Il notiziario di Rete4 documenterà le varie fasi del Conclave con finestre straordinarie di un quarto d’ora, in occasione di tutte le fumate.