Doccia



4
maggio

BIG BROTHER GERMANY 11: NUDI GIA’ AL PRIMO GIORNO (SENZA IPOCRISIA)

Jordan Big Brother Germany 11

Non sono ancora passate 48 ore dalla partenza del nuovo Big Brother Germany (format rivisitato in maniera innovativa e di cui vi daremo notizie più dettagliate nei prossimi giorni) e già la saga del nudo sotto la doccia può scrivere le prime pagine, interessanti quantomeno dal punto di vista sociologico con il loro aprirci a una dimensione della rappresentazione assolutamente sconosciuta in Italia, paese in cui anche un format di premessa estrema come Uman non va al di là di un’insaponata vagamente allusiva. Saranno più spudorati o semplicemente meno ipocriti questi Tedeschi?

In una casa che per vivacità di colori e ambienti può fare concorrenza seriamente a quella dell’edizione brasiliana la produzione ha installato un circuito vastissimo di telecamere che consentono agli spettatori una visione veramente a 360 gradi degli eventi, comprese le docce. Abbiamo assistito ieri infatti alla rottura del ghiaccio da parte di Rayo, il personal trainer che ha avuto pochi timori a mostrarsi come mamma l’ha fatto al bombardamento di occhi meccanici che lo ‘insidiavano’.

La telecamera ha percorso in lungo e in largo il corpo del baldo giovine, che ha come  segreto di gioco la convivenza con un angelo, con carrellate e panoramiche diffuse che non hanno lasciato nulla all’immaginazione del telespettatore. Seguendo il percorso delle gocce d’acqua dalla sorgente del getto all’infrangersi sul pavimento per un paio di minuti l’attenzione della regia è stata monopolizzata dal nudo di Rayo. Parallelamente il web è già in escandescenza per la doccia con tanto di mini bikini leopardato di un’altra concorrente: si tratta della prosperosa Jordan, di cui avrete già apprezzato le qualità nell’immagine di apertura.




9
ottobre

DE GRANDE FRATELLO HISTORIA UNIVERSALE/ 8: GERMANIA

Grande Fratello Germania

Obiettivo puntato su Big Brother Germany, oggi, per la prima tappa del mini-tour continentale che precede l’apertura dell’edizione celebrativa del nostro Grande Fratello 10. I teutonici vicini di casa hanno una storia mediatica molto simile alla nostra, avendo aperto anch’essi le loro frontiere al reality già nel 2000. Nove edizioni già alle spalle dunque, tutte trasmesse dalle reti RTL.

Gli autori tedeschi hanno lavorato molto sul continuo aggiornamento dei meccanismi per rendere sempre più stimolante il programma, e in particolare dalla sesta edizione hanno configurato in maniera abbastanza peculiare la location della reclusione creando il Big Brother Village, composto da cinque case e una fattoria. La critica si è espressa in maniera critica su questa scelta, vista anche la durata immane dello show, considerando questo meccanismo come nient’altro che la riproposizione, a tratti inquietanti, del villaggio in cui veniva intrappolato Jim Carrey in Truman Show

Il 2006 fu un anno rivoluzionario per l’audience tedesca che assistette anche a un’introduzione di non poco rilievo: i partecipanti durante la permanenza sono stati impegnati in lavori veri e propri che fruttavano guadagni da portare con sé all’uscita dalla casa (una sorta di campo lavoro in omaggio allo slogan Arbeit macht frei?). Un aneddoto particolare, riguardante sempre quest’ edizione, è la messa in onda con una formula aperta, che ricorda un po’ l’Unanimous defilippiano. La produzione non ha posto il classico limite di durata lasciando alla resistenza dei concorrenti il destino del gioco, fermatasi poi a 363 giorni. Hanno preso parte a questa speciale edition no limits più di 60 concorrenti con un’età compresa tra i 18 e i 41 anni.


17
gennaio

TRA REGGISENI XXL, DELIRI OMOFOBICI E COPIOSE LACRIME VOLGE AL TERMINE LA PRIMA SETTIMANA DEL GF9

Cristina Del Basso - Doccia @ Davide Maggio .it

Dove eravamo rimasti? Ma certo, come dimenticarlo, ci eravamo lasciati con la bella Marcuzzi che, decisa a uniformarsi al marcato esibizionismo che, da sempre, caratterizza la sua trasmissione, salutava gli italici spettatori mostrando, lasciva, tutto il suo “ministero”. Sembra che, da allora, si siano moltiplicati i casi di cronica insonnia in tutto il Bel Paese anche, a causa, va detto, della formosa Cristina che, da poco meno di una settimana, porta in giro, indisturbata, all’interno della casa, le sue esplosive “armi di seduzione di massa”. Orde di massaie frustrate dal decolletè inesistente pare stiano affollando gli studi dei chirurghi estetici, con scene di isteria collettiva del tutto simili a quelle del primo giorno di saldi da Harrods, mentre le più scaltre sembra si stiano muovendo per dimostrare che l’ingenua Del Basso non abbia provveduto a condonare il suo florido davanzale.

Mentre la nostra eroina con il suo abbigliamento ferragostano (che credesse, forse, di partecipare all’Isola dei Famosi?) ha provveduto a mantenere alto il morale, e non solo, dei suoi coinquilini, altri hanno cominciato, sia pur parzialmente, a raccontarci di loro. Esilaranti i ricordi scolastici della svitata Federica, alias citofono guasto, una donna che, con disarmante tranquillità, ha dichiarato di aver collezionato più bocciature lei che matrimoni Liz Taylor, pur avendo frequentato, rigorosamente, scuole private e dispendiosi centri di recupero scolastico. Chi avesse nutrito, ancora, qualche residua illusione sulla serietà del sistema scolastico italiano sarà rimasto basito di fronte ai suoi ricordi di docenti così moderni e sui generis da premiare l’impreparazione dei propri facoltosi studenti con un bel 6. Come se ciò non bastasse l’eccentrica Federica, dopo l’outing della tenebrosa Siria che aveva, serenamente, svelato il suo orientamento sessuale bisex, si era abbandonata a deliranti farneticazioni omofobiche, scagliandosi soprattutto con la pretesa, a suo dire assurda e inaccettabile, di una coppia gay di voler adottare un bambino. La povera Federica che dice sempre ciò che pensa ma che, altrettanto spesso, dice senza aver preventivamente pensato, (forse a causa dell’ossigeno a venti volumi che deve averle provocato irrimediabili danni al sistema neurologico), si avvia, così, a una scontata nomination. Speriamo, solo, che il pubblico a casa, con un pizzico di sadismo, capisca che per minare, seriamente, sanità mentale e resistenza psicologica degli altri concorrenti, e, dunque, per garantire sorprese e divertimento a tutti noi, sarebbe bene tenerla ancora un po’ in gioco.

Frattanto, sempre a proposito di rivelazioni piccanti e pruriginose, è stata resa nota l’omosessualità di Leonia, la macellaia panterona, pronta a sbarcare, lunedì prossimo, in quel di Cinecittà. In un documentario che potete vedere qui (“La sfortuna mi fa capoccella”), nel quale compare anche la madre della prossima concorrente del GF, la fidanzata di Leonia, Caterina D’agostino, racconta la loro felice relazione sentimentale, iniziata, per caso, anni fa, in un centro commerciale, grazie alla comune passione per la cartomanzia.