Daniele Silvestri



12
febbraio

SANREMO 2013, TESTI: DANIELE SILVESTRI – A BOCCA CHIUSA

Daniele Silvestri

Alla sua quinta partecipazione al Festival di Sanremo, Daniele Silvestri ammette il gradito ritorno sul palco che gli ha conferito la notorietà e dove presenterà, nel corso di questa 63esima edizione, i brani “Il bisogno di te (ricatto d’onor)” e “A bocca chiusa”. Quest’ultimo è stato definito dal cantante come “un piccolo film con un finale a sorpresa”. Durante la quarta serata di venerdì 15 febbraio, dedicata alle canzoni che hanno fatto la storia del Festival sanremese, Daniele Silvestri proporrà il brano “Piazza Grande” che Lucio Dalla interpretò all’Ariston nel lontano 1972 e alla luce della sua scomparsa. Ecco il testo della canzone “A bocca chiusa”.

Testo di A bocca chiusa (di D. Silvestri)

Fatece largo che … passa domani, che
adesso non si può
oggi non apro , perché sciopererò
e andremo in strada co’ tutti gli striscioni
a fare come sempre la figura dei fregnoni
a me de questo sai , non me ne importa
niente
io oggi canto in mezzo all’altra gente
perché ce credo o forse per decenza
che partecipazione certo è libertà
ma è pure resistenza
e non ho scudi per proteggermi ne’
armi per difendermi
ne’ caschi per nascondermi o santi
a cui rivolgermi




12
febbraio

SANREMO 2013, TESTI: DANIELE SILVESTRI – IL BISOGNO DI TE (RICATTO D’ONOR)

Daniele Silvestri

Dopo il tormentone “Salirò” nel 2002 e “La paranza” nel 2007, Daniele Silvestri torna al Festival di Sanremo con le canzoni “A bocca chiusa” e “Il bisogno di te (ricatto d’onor)”. “Due canzoni molto diverse l’una dall’altra che rappresentano le mie due facce: quella seria e quella un po’ cialtrona”, parole dello stesso Silvestri. La canzone, al dire dei discografici e dei critici che l’hanno ascoltata, ha tutte le carte in regola per diventare la nuova “Salirò” del repertorio di Daniele Silvestri perchè è vivace e orecchiabile. Nel corso del Festival i suoi due brani saranno pubblicati in un mini cd che conteranno, anche, due inediti. Ecco il testo di “Il bisogno di te (ricatto d’onor).

Il bisogno di te (ricatto d’onor) (di Daniele Silvestri)

Sa sa prova 2, 3, sa prova prova sa sa prova, 2, 3, prova…
Ho provato per te
Un dolore che ormai
Ho capito cos’è
E che è sempre di più quando tu te ne vai
E’ il bisogno di te
Quello che non vorrei
E tu potrai non crederci
Ma io scommetterei
Che hai bisogno di me
Anche se non lo sai