Cucina



18
aprile

CUCINA CON ALE: ALESSANDRO BORGHESE TORNA AI FORNELLI PER REAL TIME

Alessandro Borghese

Su Real Time bolle sempre qualche novità in pentola. Si appresta a debuttare infatti per la gioia di tutti gli affezionati della rete della quotidianità un nuovo angolo cucina destinato ad appassionare aspiranti cuochi ed esperte mamme. Cucina con Ale, questo il titolo del programma, dove l’Ale del titolo è il famosissimo Alessandro Borghese, conosciuto nell’ambiente dei fornelli come cuoco e gentiluomo.

Per il figlio di Barbara Bouchet, Magnolia ha pensato ad un nuovo programma che andrà in onda dal lunedì al venerdì alle 18, 40 e in replica la mattina alle 11,00. Il nuovo tinello catodico arricchisce il lungo curriculum televisivo e culinario dello chef, già protagonista di trasmissioni come Fuori Menu’, Cortesie per gli ospiti, Chef a domicilio, Cuochi e Fiamme, L’Ost, Cuoco Gentiluomo. Ogni giorno tre ricette e un consiglio musicale finale. Inoltre una lezione settimanale sulle ricette tradizionali delle varie regioni italiane.

Per chi si volesse portare avanti il sito anticipa già il menu della prima settimana di messa in onda. Tra le leccornie che usciranno dalle manine d’oro di Borghese ci saranno polpette al lime, caramelle di pesce spada con melanzane e cavolo viola, girelle di coniglio alla mela, spuma di yogurt ai frutti di bosco. Sul sito del canale ci sono già gli ingredienti, per i consigli di preparazione invece bisognerà aspettare la mano del maestro.




4
aprile

RICETTE DI FAMIGLIA: DAVIDE MENGACCI SFIDA ANTONELLA CLERICI. DA LUNEDI PROSSIMO SU RETE 4

Davide Mengacci

Non si contano più i programmi di cucina che imperversano sul piccolo schermo. A tutte le ore, a piccole dosi, tutti dispensano consigli dietro i fornelli, anche se da anni lo scettro di programma leader della cucina lo detiene La prova del cuoco che proprio questa stagione ha visto il ritorno alla conduzione di Antonella Clerici. A sfidare la regina delle tagliatelle, ci prova Davide Mengacci, anch’egli esperto da anni di fornelli e ricette.

Dal lunedi a sabato su Rete4 alle 12.55 (dall’11 aprile), Mengacci parte alla ricerca della tradizioni culinarie italiane in compagnia di Michela Coppa in Ricette di famiglia. Dai luoghi più suggestivi d’Italia, un nucleo familiare diverrà un improvvisato gruppo di chef: nel corso di questa kermesse del buongusto, due membri dovranno cucinare altrettante pietanze che più rispecchiano la loro singolarissima storia e la tradizione del luogo che ospita, di volta in volta, la trasmissione.

Non solo cucina ma anche attrazioni turistiche e bellezze del Bel Paese, binomio vincente ancora dai tempi de La domenica del villaggio (che lanciò la ora ministro delle pari opportunità Mara Carfagna). Ricette di famiglia viaggia su una media del 5% di share: risultati mediocri ma che, fino alle 12:50, cercano di strappare qualche spettatore alla Clerici che al sabato, a onor del vero, non ottiene più gli ascolti di qualche anno fa. 


30
novembre

A CASA DI PAOLA, FEDERICA DE DENARO STRIZZA L’OCCHIO ALLA CUCINA DI BENEDETTA PARODI

Federica De Denaro

Se vi siete sintonizzati su Rai1 e avete visto pentole, verdure, sughi e fornelli nel bel mezzo del pomeriggio, non avete sbagliato orario. La Clerici con la sua Prova del cuoco e Alessandro di Pietro con Occhio alla spesa non hanno traslocato dalla fascia meridiana; in onda c’era proprio Se…a casa di Paola. Durante il programma di Paola Perego, tra un’intevista e un dibattito con gli ospiti del momento, si può assistere a un momento di cucina veloce ed economica. La giornalista, nonchè inviata de La vita in diretta, Federica De Denaro sguazza nella sua cucina tra facili ricette, anche per chi non sa mettere le mani in pasta.

Vedendo “le ricette di Federica“, come indica il crowl in sovraimpressione, si sente però puzza di bruciato. Non è il sugo della De Denaro che è rimasto attaccato alla padella, bensì la puzza di una bella imitazione di un fortunato spazio in onda sulla concorrenza. Come non può far ricordare l’ormai celebre Cotto e mangiato, che ha visto consacrare Benedetta Parodi regina dei fornelli. Partito come servizio di coda a Studio Aperto, è diventato un programma a tutti gli effetti, e negli ultimi mesi un incredibile fenomeno editoriale, con milioni di copie vendute.

A casa di Paola, si è quindi pensato di creare un Cotto e mangiato made in Rai. Ed ecco che Federica De Denaro saluta i telespettatori con “benvenuti nella mia cucina“, di Parodiana memoria, e dopo aver cucinato primi, secondi e dolci con nonchalance, conclude con il motto “serve poco tempo, passione, fantasia e un po’ de denaro“, sottolineando l’assonanza col proprio cognome. Riuscirà Federica a entrare nel cuore degli italiani come ha fatto Benedetta?





25
agosto

SONO PAZZO DI ALICE TV

Csaba Dalla Zorza

La cosa sta diventando preoccupante. Non riesco a fare a meno di trascorrere le mie ore notturne di lavoro senza che la tv sia sintonizzata su Alice TV.

Proprio così! Sono stregato da un’emittente satellitare che si occupa esclusivamente di cucina. Al canale 416 di Sky c’è un gradevole concentrato di programmi freschi e veloci, studiati ad hoc per soddisfare anche un telespettatore che abbia voglia di improvvisarsi cuoco senza poter fare affidamento su ingredienti ricercati e complicati strumenti di lavoro. 

Prodotti in parte ben confenzionati, che non hanno nulla da invidiare alla tv generalista. Come non appassionarsi, ad esempio, al raffinato stile della spocchiosetta e precisina Csaba Dalla Zorza (“colpevole” anche di product placement selvaggio per Ralph Lauren) o non sorridere col divertente Mattia Poggi, in questi giorni “on tour” alla scoperta dei piatti tipici di paesi stranieri. Il bello, però, è che anche prodotti decisamente più caserecci e che, con ogni probabilità, non potrebbero mai vedere la luce se non sul satellite risultano talmente semplici ed artigianali da colpire nel segno: far venire voglia di cucinare lasciandosi alle spalle paste asciutte troppo banali o surgelati pronti per l’uso troppo poco genuini. 


19
agosto

IN CUCINA LA TV NON HA FANTASIA…

La Cucina in tv (La Prova del Cuoco)

Con la nuova stagione la tv ci riapre tutte le sue camere migliori: ci accoglierà nei suoi salotti, ci farà spiare nelle camere da letto, e come d’uopo ormai da anni a questa parte, ci farà accomodare anche nelle sue cucine. Prendiamo così spunto da un gustoso articolo de La Repubblica di qualche giorno fa riguardo i programmi culinari della stagione televisiva a venire per fare il punto sui nomi delle trasmissioni in questione. Nomi (quasi tutti) a sbattimento zero.

Sì, perché se la fantasia ai fornelli è qualità non solo necessaria ma quanto mai indispensabile per fare la differenza, pare invece latiti quando si tratta di spremersi un po’ le meningi per dare un nome interessante o solo magari nuovo ad un programma. Tutto ha inizio con La Prova del Cuoco (da settembre il ritorno di Antonellona Clerici). Segue a ruota Cuochi senza Frontiere (su Retequattro, al sabato, con Davide Mengacci), altro gioco di parole sulla parola Cuoco. E infine si inserisce sulla fascia Cuochi e Fiamme, su La7d dal 30 agosto con il sempre più bravo e presente Alessandro Borghese.

Siccome sotto l’ombrellone non c’è mai molto da fare, i vicini solitamente sono sempre occupati a mangiare focaccia e i bambini si divertono ad innaffiare chiunque col Liquidator, divertiamoci anche noi a trovare altri nomi per i prossimi programmi “al fornello” della tv italiana. Altri nomi che declinino la parola Cuoco in altre salse. Fantacucina, chiamiamola così.





4
dicembre

BENEDETTA PARODI E IL SUO “COTTO E MANGIATO”: SU ITALIA UNO SI CUCINA ANCHE DI SABATO. CHECCO ZALONE OSPITE DELLA PRIMA PUNTATA

Benedetta Parodi e Checco Zalone, "Cotto e mangiato"

Gli spazi culinari in tv si dividono in due principali categorie: da un lato ci sono quelli dei grandi chef che propongono ricette difficilissime, con ingredienti introvabili e preparazioni estenuanti; dall’altro le rubriche per “piatti alla portata di tutti” condotte, e a volte improvvisate, da volti noti gentili e rassicuranti. “Cotto e Mangiato”, spin off dell’angolo culinario di Studio Aperto condotto da Benedetta Parodi, rientra sicuramente nella seconda categoria e riparte domani su Italia 1 alle ore 10.45.

Senza interrompere l’appuntamento all’interno del tg “ciovane“, la Parodi e i suoi fornelli vanno così ad occupare anche la mattinata del sabato, per la gioia di casalinghe e lavoratori a riposo. Sguardo sorridente, grembiulino da “self-made chef“, la giornalista in questo nuovo spazio si diletterà nella preparazione di un intero menù: antipasto, primo, secondo, dessert e un “tanti cari saluti” alle diete pre-natalizie.

Novità della versione “large” del sabato la presenza di un ospite fisso da intervistare e mettere alla prova con sue personali ricette. Ospite della prima puntata, lo stakanovista delle promozioni cinematografiche e volto semi-nuovo della satira politica nostrana, Checco Zalone. Continua infatti il suo mega tour promozionale del film Cado dalle nubi e nella tabella di marcia televisiva, dopo i vari “X Factor“, “Domenica in“, “L’era glaciale“, ecco che arriva anche la trasmissione culinaria in cui eseguire il pugliesissimo “riso, patate e cozze”.


17
ottobre

GAMBERO ROSSO CONFERMA TUTTI I SUOI SHOW E RESTA SU SKY. FRA LE NOVITA’ IN ARRIVO ANCHE UN REALITY.

GAMBERO ROSSO SKY NOVITA'

Noi di DM abbiamo ampiamente seguito la rottura fra Raisat e Sky, e l’  arrivo del boquet satellitare della tv di stato sul digitale terrestre. Quello che ci resta da osservare sono le conseguenze di questo piccolo terremoto mediatico.

Insieme agli altri sul DTT non è approdato il canale dedicato alla cucina e alla gastronomia internazione; Gambero Rosso, infatti, perduta l’etichetta “Raisat“, ed investito di un nuovo logo e di un nuovo slogan, “c’è più gusto in tv“, è rimasto nei cieli di Sky per continuare ad informare sui sapori e sugli esperimenti gastronomici dalle cucine di tutto il mondo, con qualche novità ma forte anche di tantissime conferme. Come si legge dal nuovo sito ufficiale, infatti, “l’apprezzamento per i risultati ottenuti nei 10 anni di programmazione è stato alla base della decisione di Sky e di Gambero Rosso di mantenere l’offerta di programmi di cucina e lifestyle, confermando anche la presenza di tutti i conduttori più noti“.

L’obiettivo principale è quello di accontentare gli affezionati al canale e di conquistare una nuova fetta di pubblico, “migliorando i format tradizionali e proponendone di innovativi” – ha spiegato Carlo Ottaviano, direttore esecutivo di Gambero Rosso Channel – “sempre con l’obiettivo di coniugare le tradizioni e le realtà enogastronomiche, sia di matrice italiana che estera, individuando e contribuendo a creare i trend del settore, pensando ad una distribuzione internazionale dei nuovi programmi.”