Cristiana Capotondi



17
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2014: TUTTI I PRESENTER

marco boci sanremo

Marco Bocci (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

Musica e spettacolo. Anche quest’anno, la formula targata Fabio Fazio non cambia. Nelle prime due serate del Festival di Sanremo 2014, i 14 Big in gara saranno affiancati dai cosiddetti “presenter“. Si tratta di personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura e dello sport, abbinati ciascuno ad un artista in concorso. A loro, il compito di annunciare quale dei due brani presentati dal cantante di riferimento proseguirà la gara. Come sempre, tale selezione sarà determinata dal televoto e dalle preferenze espresse dalla Sala Stampa.

I nomi dei presenter di questo Festival, in parte già trapelati nei giorni scorsi, sono stati annunciati nel dettaglio stamane dal direttore di Rai1 Giancarlo Leone, durante la conferenza stampa di inaugurazione della kermesse. Vediamone dunque l’elenco completo, assieme all’ordine di esibizione degli artisti in gara, diviso per serate.

Festival di Sanremo 2014: presenter prima serata

Nel primo appuntamento sanremese, in onda domani, si esibiranno Arisa, Frankie Hi-nrg, Antonella Ruggero, Raphael Gualazzi, Cristiano De André, Perturbazione, Giusy Ferreri. I presenter saranno:

  • lo storico giornalista Rai Tito Stagno
  • la coppia di tuffatri della Nazionale Italiana Tania Cagnotto e Francesca Dallapè
  • il pallanuotista Amaurys Pérez




15
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2014: TRA I PRESENTER ARRIVANO CRISTIANA CAPOTONDI E KASIA SMUTNIAK

Cristiana Capotondi nude look

Cristiana Capotondi (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images for Jaeger-LeCoultre)

La bionda e la bruna di baudiana memoria mancano sul palco dell’Ariston da ormai parecchi anni e c’è chi questa mancanza la sente davvero. E continuerà a sentirla. Ma anche se Fabio Fazio, al timone del Festival di Sanremo 2014, ha optato per la sola Littizzetto al suo fianco, ci si può illudere di fare un tuffo nel passato leggendo i nomi delle due attrici che sono state arruolate come presenter.

Kasia Smutniak e Cristiana Capotondi al Festival di Sanremo 2014

Ad annunciare quale canzone tra le due proposte da ciascun big accederà alla gara ci saranno, tra gli altri, Kasia Smutniak, l’algida bruna giunta dalla Polonia per stregare l’Italia, e Cristiana Capotondi, l’angelo dai riccioli biondi (ma non troppo) proveniente dalla Capitale. Le due, molto presenti sia sul piccolo che sul grande schermo, faranno dunque capolino sul palco più famoso della tv dove molto probabilmente non mancheranno gli adoranti commenti di Fazio e gli sguardi turbati della Littizzetto. Ma quali sono stati i più grandi successi delle due attrici? Ripercorriamoli insieme.

Festival di Sanremo 2014: Kasia Smutniak tra i presenter

La Smutniak fa il suo esordio nel film di Giorgio Panariello Al momento giusto, anno 2000, dopodiché colleziona vari ruoli tra cui quello di Iliana in Radio West, pellicola del 2003 sul cui set conosce Pietro Taricone, da cui avrà la figlia Sophie e di cui sarà la compagna fino alla morte dell’attore avvenuta nel 2010. Il primo ruolo da protagonista per la tv arriva invece nel 2006 con Questa è la mia terra cui fanno seguito La moglie cinese, Giuseppe Moscati, Rino Gaetano – Ma il cielo è sempre più blu ed ultima tra tutte Volare – La vera storia di Domenico Modugno, in cui interpreta la moglie del protagonista, Franca. Nel 2013 è stata nelle sale con Tutti contro tutti e Benvenuto Presidente! Dal prossimo 6 marzo sarà al cinema, al fianco di Francesco Arca, nel nuovo film di Ozpetek, Allacciate le Cinture.

Festival di Sanremo 2014: Cristiana Capotondi tra i presenter


27
maggio

L’OLIMPIADE NASCOSTA: QUESTA SERA SU RAI1 LA MINISERIE CON CRISTIANA CAPOTONDI E ALESSANDRO ROJA

Alessandro Roja in L'Olimpiade Nascosta

Nel 1940 e nel 1944, nei campi di detenzione militare di Langwasser, Woldenberg e Grossborn, ai confini di Germania e Polonia, si svolsero in maniera clandestina i Giochi Olimpici. Detenuti di diverse nazionalità europee, rinchiusi dai tedeschi, misero a rischio la propria vita per tenere alta la bandiera dello sport e della civiltà di fronte alle barbarie naziste. Due edizioni clandestine di competizioni olimpiche: la XII e la XIII Olimpiade che ufficialmente risultano come non disputate a causa della guerra.

Su questa vicenda è incentrata la miniserie L’Olimpiade Nascosta, in onda questa sera e domani in prima serata su Rai1. Il film tv - diretto da Alfredo Peyretti e prodotto dalla Casanova Multimedia - che la Rai propone al pubblico anche in vista della prossima edizione delle Olimpiadi di Londra 2012, racconta una storia d’amore, di sentimenti e di sport nel contesto storico difficile e conflittuale dell’ultima fase della seconda guerra mondiale.

Protagonista l’inedita coppia composta da Cristiana Capotondi, volto noto della fiction italiana, e Alessandro Roja, il famoso Dandy di Romanzo Criminale. Nel cast della miniserie a firma di Maura Nuccetelli, Fabrizio Bettelli e Francesco Miccichè, anche Andrea Bosca e l’attore britannico Gary Lewis.





2
marzo

L’ISOLA DELLE IENE IN LIBERA USCITA. LA CAPOTONDI, PRINCIPESSA CENERENTOLA. BRENDA LODIGIANI INFOIATA PER BOVA

Gabriella Sassone per Diva e Donna, in edicola domani.

Isola dei Famosi 7, la caduta di Simona Ventura1- E’ soddisfatto Mauro Perfetti, l’astrologo prediletto di Simona Ventura, con lei anche su RadioUno in “Ventura Football Club”. Lui, al grido di “le stelle indicano ma non determinano”, aveva predetto in tempi non sospetti, alla 1a edizione di X Factor, il successo del baby Tony Maiello. “Sei dei Pesci: vincerai Sanremo nel 2010”. La reazione della sua produttrice, la “pasionaria” Mara Maionchi? “Uhè, bello, io lo devo fa’ lavorà prima!”. “Sì, ma solo nel 2010 avrà il successo”, ribadì serafico Perfetti. Che ha già fatto l’oroscopo anche alla nuova Isola dei Famosi. “Sarà l’edizione migliore e più sofferta: lascerà il segno. I naufraghi s’ammazzeranno tra loro: sono delle Jene in libera uscita! Aldo Busi? E’ la pettegola che aizzerà uno contro l’altro”. Previsioni incoraggianti, non c’è che dire, visti anche gli incidenti della prima puntata. Chissà se il buon Mauro aveva previsto anche il capitombolo della SuperSimo e il maldestro lancio dall’elicottero dei morti di fama, vivi per miracolo?

2- La principessa Sissi Cristiana Capotondi, naso rosso dal raffreddore e mal di testa, esce di casa controvoglia per il compleanno di un press-agent. “E’ una festicciola tra amici al sushi bar Shinto”, le ha detto lui. Allora arriva in jeans e struccata, bellissima pure acqua&sapone. Ma trova super stuccate e in tiro la “Sophia Loren di Paternò” Margareth Madè, l’esile ex top Eva Riccobono e la procace Carolina Facchinetti. Le guarda, le saluta, fa gli auguri al festeggiato e poco dopo se ne va senza toccare cibo. Inviperito, il press-agent esce e urla ai paparazzi che presidiano il locale di andarsene: “Sennò la Capotondi va via, è senza trucco”. Bugia: Cristiana li aveva salutati educata, spiegando che sarebbe andata via presto perché non si sentiva bene. Immancabili i commenti maligni dei presenti: “Si è sentita a disagio in mezzo alle altre truccate e vestite da sera: sembrava Cenerentola, altro che Sissi!”. Brava Cristiana, così si fa: snobbali tutti che te lo puoi permettere! E poi scusa: se questi son gli amici, viva i nemici!


28
febbraio

SISSI: CRISTIANA CAPOTONDI VESTE PER FICTION I PANNI DELLA PRINCIPESSA ELISABETTA DI BAVIERA.

Sarà l’italianissima Cristiana Capotondi a vestire i panni della Principessa Elisabetta di Baviera, nota ai più come Sissi, nella miniserie in due puntate in onda stasera 28 febbraio e  domani 1 marzo su Raiuno in prime time. Si tratta di un vero e proprio colossal, frutto di una coproduzione internazionale, realizzata da Publispei, in collaborazione con Rai Fiction, Sunset Austria e EOS Entertainment, costata oltre undici milioni di euro.

E se non sarà facile ripetere il successo della trilogia scritta e diretta, dal 55 al 57, da Ernst Marischka  e risulterà difficile fare emozionare il pubblico come fece la grande Romy Schneider grazie alla sua sublime interpretazione, Cristiana Capotondi, scelta tra centinaia di pretendenti in tutta Europa, sembra idonea al ruolo che le è stato affidato.

Oltre ad una fisicità e ad un portamento che si prestano alla parte, l’attrice nostrana è nota per essere una “secchiona” tanto nella vita quanto sul set. Non a caso, anche al cinema, in “Notte prima degli esami”, tra compagni svogliati e con problemi scolastici, interpretava la parte della brava e matura figlia del prof. Martinelli.





23
novembre

I VICERE’: L’ITALICA VOCAZIONE AL TRASFORMISMO

I Vicerè @ Davide Maggio .it

Un film dedicato ai trasformisti di ieri e di oggi”: così Giancarlo Leone, vice direttore generale della Rai, parla, durante la conferenza stampa di presentazione, de “I vicerè”, in onda questa sera, domenica 23, e domani, lunedì 24 novembre, in prima serata, su Raiuno.

Prodotto da Jean Vigo Italia e Rai Fiction e diretto da Roberto Faenza, che lo scorso anno ne ha presentato anche una versione cinematografica, “I vicerè” è la storia tragica del finire di un secolo, di un’Italia in cui, in una fase di drammatica transizione, dominano, incontrastati, gretto trasformismo, cinico opportunismo e logiche di tracotante sopraffazione. Uno spaccato impietoso di una società costellata da personaggi equivoci e grotteschi: pseudorivoluzionari voltagabbana, aristocratici potenti e prepotenti, governanti corrotti e religiosi viziosi.

Il film, ispirato all’omonimo romanzo di De Roberto, narra la saga della famiglia Uzeda, nobile stirpe di origine spagnola, da secoli ai vertici del potere politico ed economico di Catania. È proprio attraverso il racconto del conflitto interno, aspro e dolorosamente lacerante di una famiglia, per così dire esemplare, che Faenza denuncia, con spietato realismo, il degrado morale, politico e sociale di un Paese, il nostro, intriso da una mentalità irrimediabilmente cinica ed egoistica secondo la quale: “ora che l’Italia è fatta, dobbiamo fare gli affari nostri”.