Cosima Coppola



17
giugno

L’ONORE E IL RISPETTO: IN ATTESA DEL TERZO CAPITOLO, ARRIVANO SU CANALE 5 LE REPLICHE DELLA SECONDA STAGIONE

Gabriel Garko

Le riprese dell’attesissimo terzo capitolo partiranno a fine giugno, ma per il momento i tanti fan potranno consolarsi con le repliche della seconda stagione, in onda da questa sera alle 21,10 su Canale 5. Parliamo de L’Onore e il Rispetto, la fiction record d’ascolti con protagonista Gabriel Garko, nei panni del cattivo Tonio Fortebracci. La prima serie, premiata dal pubblico con ascolti record, andò in onda per la prima volta nel 2006 con la regia di Salvatore Samperi, mentre la seconda stagione arrivò in tv tre anni dopo, nel 2009, diretta ancora una volta da Samperi (morto prima della messa in onda) e da Luigi Parisi.

Sarà lo stesso Parisi, nato e cresciuto professionalmente nella “scuola” del compianto regista padovano, a dirigere L’Onore e il Rispetto 3, nella quale al fianco di Gabriel Garko ritroveremo ancora una volta Cosima Coppola nelle vesti di Melina. Nel cast farà inoltre il suo ingresso Giuliana De Sio nel ruolo di Alina Lo Cascio, una donna di mafia, crudele e malvagia, con tre figli maschi a carico, avuti da altrettanti uomini diversi.

In attesa di conoscere maggiori dettagli sulle nuove avventure della terza stagione, il pubblico si potrà rinfrescare la memoria con il secondo e altrettanto fortunato capitolo della serie che, come molti ricorderanno, si apre con Tonio Fortebracci che, creduto da tutti morto, è in realtà sopravvissuto ad una strage grazie a un giubbotto antiproiettile. Dopo essersi ristabilito, fugge in Svizzera alla ricerca di Olga (Serena Autieri), ma il destino lo riporta ben presto in Sicilia.




20
maggio

GABRIEL GARKO E MANUELA ARCURI: TRE NUOVE MINISERIE PER LA COPPIA D’ORO DELLA FICTION

Manuela Arcuri

Apprezzati e, a detta dei maligni, anche scritturati, più per l’indiscussa avvenenza fisica che per le reali doti recitative, Gabriel Garko e Manuela Arcuri continuano a monopolizzare  la fiction italiana. Piacciano o meno nelle loro performance sul set, ciò che non si può certo discutere sono gli ottimi risultati d’ascolto puntualmente raggiunti dalle fiction che vedono entrambi  come protagonisti. Da soli o in coppia, i due attori rappresentano una vera e propria garanzia sul fronte auditel.

Anche la prossima stagione tv vedrà la coppia d’oro della fiction italiana impegnata su più fronti. I due protagonisti di serie di successo come L’onore e il rispettoIl peccato e la vergogna, torneranno a recitare insieme in Sangue Caldo, miniserie in 6 puntate prodotta dalla Ares Film, che vedrà nel cast anche Asia Argento. La fiction andrà in onda in autunno su Canale 5.

Sempre sulla rete ammiraglia Mediaset, è prevista per la prossima stagione, un’altra produzione a firma Ares. La serie in 4 puntate dal titolo Viso d’angelo, vedrà Garko nei panni di Roberto Parisi, un commissario distrutto dalla tragica scomparsa della moglie, incinta di suo figlio. Il giovane vedovo, che dopo la morte dell’amata consorte si dedica anima e corpo alla sua professione, troverà un aiuto e anche un nuovo amore nella poliziotta Angela Garelli, interpretata da Cosima Coppola.


11
maggio

FICTION MEDIASET, PARLA SCHERI: “SARA’ UN AUTUNNO DI GRANDISSIMO PRESTIGIO”. DUE NUOVI TITOLI PER GABRIEL GARKO

Gabriel Garko senza veli

Mediaset affronta la Rai sul terreno più caro a quest’ultima, la fiction. Se, infatti, le produzioni d’intrattenimento non sempre vanno a segno, la serialità garantisce da sempre ottimi ascolti per mamma Rai. Canale5 non sta a guardare e per l’autunno prepara una “stagione di prestigio”, come l’ha definita il direttore Fiction Mediaset Giancarlo Scheri, a margine della conferenza stampa de I liceali 3 (in onda mercoledì prossimo dopo il rinvio di una settimana). E affinchè una stagione possa essere definita di prestigio, non possono mancare i volti più cari alla fiction nostrana.

Da settembre andranno in onda la miniserie in due puntate Il commissario Zagaria, con Lino Banfi, la seconda serie di Anna e i 5, in sei puntate con Sabrina FerilliDov’è mia figlia con Claudio Amendola, Serena Autieri, Giulia Bevilacqua e Nicole Grimaudo, in quattro puntate sulla scomparsa di una sedicenne, tema di strettissima attualità, e Il tredicesimo apostolo con Claudio Gioè (nei panni di un sacerdote) e Claudia Pandolfi.

Grandissimi titoli, grandissime star da mandare in pasto ai nostri telespettatori in autunno”, ha continuato Scheri.

E ancora, una nuova serie per Distretto di polizia, I cerchi nell’acqua con Vanessa Incontrada e due fiction con il re Mida degli ascolti di Canale5 (e lo spauracchio di Antonella Clerici), Gabriel Garko. Per il bello e tenebroso Garko due titoli nuovi di zecca: Sangue caldo con Manuela Arcuri e Asia Argento e Viso d’angelo con Cosima Coppola.





13
ottobre

IL FALCO E LA COLOMBA: DA STASERA SU CANALE 5 LA FICTION CON GIULIO BERRUTI. “MORTO” UN GARKO SE NE FA UN ALTRO

Il Falco e la Colomba

Storia di cappa e spada, passioni ed intrighi, ambientata nella Roma papalina del ‘500 e liberamente ispirata al racconto di Stendhal ”La Badessa di Castro”, Il Falco e la Colomba, nuova  fiction in costume di Canale 5 al via questa sera, sembra avere tutte le caratteristiche per far innamorare telespetattori ed auditel, visto l’impatto fortunato dei serial made in Italy in questo inizio di stagione.

I numeri  e le ragioni per sfondare ci sono tutti: nell’arco delle 24 settimane di riprese sono state utilizzati circa 2000 figurazioni in costume, 1000 presenze di cavalli, carrozze d’epoca, acrobati e controfigure per le scene d’azione. In particolare, per le numerose scene di battaglia presenti nella serie, è necessario sottolineare che è stata effettuata un’importante  preparazione sugli attori che hanno partecipato a lezioni di equitazione e addestramenti di gruppo. Importanti e suggestive anche le location scelte: l’Abbazia di S. Maria di Propezzano, per la prima volta utilizzata come set cinematografico, il Palazzo dei Papi di Viterbo, Palazzo Farnese a Caprarola, Villa d’Este a Tivoli, la splendida Villa i Collazzi di Firenze attribuita a Michelangelo, il centro storico di Pienza e particolari e incontaminati scorci della Val d’Orcia. Tutte perfette per valorizzare il contesto storico della fiction e, al contempo, non “inquinate” col passare del tempo.

Ed anche le facce giuste non mancano. Tra una Cosima Coppola ed una Anna Safroncik, nuove reginette degli sceneggiati del Biscione, c’è lui: Giulio Berruti, unico ed indiscusso protagonista de Il Falco e la Colomba ed il phisique du role giusto per diventare un nuovo Gabriel Garko ed avvezzo ai ruoli in costume, dopo le esperienze di La Freccia Nera e La Figlia di Elisa – Ritorno a Rivombrosa.

Dopo il salto, la trama della fiction.


8
settembre

L’ONORE E IL RISPETTO 2: IL RITORNO DEI FRATELLI FORTEBRACCI DA STASERA IN PRIMA TV SU CANALE5

L’Onore e il Rispetto, parte seconda (Gabriel Garko)

Gabriel Garko

La strabiliante media dell’11% di share (e oltre) su cui hanno viaggiato le repliche della prima serie appena trasmesse da Rete4 conferma quanto ormai si sia fatta spasmodica l’attesa della platea televisiva per il sequel de “L’onore e il rispetto“, la fiction che ha fatto dell’eterno dualismo tra bene e male, tra ragione e passione, e del mito immortale di Caino e Abele i propri punti di forza. Sarà morto davvero Tonio? Riuscirà a sconfiggere la cupola siciliana il virtuoso Santi? Quale il destino della tormentata Olga e della creatura che porta in grembo? In onda da stasera su Canale5, questa ‘parte seconda’ si ripromette di bissare il successo incontrato sugli schermi dell’ammiraglia Mediaset nel settembre di tre anni fa, quando i fratelli Fortebracci fecero il loro esordio da emigranti nella Torino pre-boom economico crescendo nella speranza di un riscatto sociale subito disillusa da un ambiente intriso di corruzione e illegalità; uno spaccato di storia italiana realmente accaduta e perciò vincente” come ha detto oggi Gabriel Garko a Il Giornale spiegando i perché di un riscontro tanto ampio tra il pubblico.

Da un’idea di Teodosio Losito (già “Io ti assolvo”, “Il sangue e la rosa”, “Mogli a pezzi”, per citare i lavori più recenti), prodotte da Alberto Tarallo per la Janus International, le sei puntate inedite de “L’onore e il rispetto – parte seconda” sono state appena presentate alla Mostra del cinema di Venezia come omaggio postumo al loro regista, Salvatore Samperi, scomparso sessantacinquenne nel marzo scorso: “Un amico che purtroppo ho perduto, un folletto, un uomo saggio e un bambino”, le parole commosse spese da Gabriel Garko per il maestro di “Malizia”; “Il mio nonnino: mi trattava come una nipotina e io lo ricambiavo con amore”, il ricordo affettuoso su La Stampa di Laura Torrisi, nuova entrata in un cast ancora una volta corale che comprende anche Alessandra Martines, Valeria Milillo, Angela Molina, Vincent Spano, Ben Gazzara e Paul Sorvino.

La gieffina penitente (leggete qui la sua crociata anti reality), vestirà i panni della sensuale Carmela Di Venanzio – e Diva e donna ce l’ha già mostrata come protagonista di una torrida scena d’amore con Garko, confermato nei controversi panni di Tonio Fortebracci. Altre conferme quelle di Giuseppe Zeno (Santi Fortebracci), Cosima Coppola (Melina) e Serena Autieri (Olga). Ma dove li avevamo lasciati?





17
agosto

IL FALCO E LA COLOMBA: LA NUOVA MINISERIE DI CANALE 5 SARA’ L’EREDE DI ELISA DI RIVOMBROSA?

Il Falco e la Colomba

Un cumulo di menzogne e una fitta rete di intrighi tali da mettere a repentaglio la più forte delle passioni. Un sentimento capace di resistere agli obblighi e alle convenzioni sociali, di rinnovare costantemente la sua fiamma e travalicare gli anni che passano. Due giovani, una nobildonna e il figlio di brigante, così diversi eppure accomunati da una dolce desiderio, sono i protagonisti de Il Falco e La Colomba; miniserie di Canale 5, in 6 puntate da 100 minuti l’una, che vedremo a partire da settembre, probabilmente di martedì.

La fiction in costume, ispirata al romanzo di Stendhal La Badessa di Castro, è prodotta dalla stessa casa di produzione, la Dap di Guido De Angelis, di Elisa di Rivombrosa con l’intento palese di ripercorrerne i fasti. Forse, dunque, non è un caso che il protagonista maschile, Giulio Berruti, abbia ricoperto lo stesso ruolo in La Figlia di Elisa. Qui, invece, l’attore veste i panni di Giulio Branciforte, un capitano di umili origini al servizio del Cardinale Pompeo Colonna. Protagonista femminile è Cosima Coppola (in onda anche ne “L’Onore e il Rispetto 2″, sempre a settembre) che presta il volto a Elena Campireali, una ragazza che si trova a lottare strenuamente per vincere sulle ipocrisie sociali. Elena è figlia del Signore di Campireali: appena uscita dal convento di Castro è promessa sposa del Principe Savelli, un potente banchiere.

Il resto del cast, poi, annovera vecchie glorie quali Fabio TestiFranco OppiniAdriano Pappalardo, attori navigati come Anna Galiena e Enrico Lo Verso, e giovani di belle speranze come Alessandra Barzagli. Ma tra un falco e una colomba spunta anche un’ape regina. Parliamo di Sabina Began, recentemente salita agli onori della cronaca per il suo coinvolgimento nella vituperata inchiesta di Bari su Tarantini. Per la donna, un ruolo molto complicato e chiave, la madre di Elena. La Began si è resa altresì protagonista di un singolare episodio, nel corso della presentazione della fiction al Roma Fiction Fest: tra lo stupore generale ha, infatti, abbandonato la sala in lacrime, offesa per il poco spazio riservatole nel promo che avevano appena proiettato. Infine, nel ruolo di Lisetta, una popolana romana, amica di Giulio e da sempre innamorata di lui, troviamo, un nome da tenere bene a mente perchè a breve potrebbe spiccare il volo, Anna Safroncik, ex fidanzata, nella vita, di Giulio Berruti.