Claudio Bisio



14
gennaio

ZELIG: CLAUDIO BISIO E LA NEW ENTRY PAOLA CORTELLESI ALLA GUIDA DI UN’EDIZIONE ‘TUTTA DA FESTEGGIARE’ DEL VARIETA’ COMICO

Zelig

Zelig

Zelig ne ha da festeggiare nel 2011. Con la nuova stagione in partenza questa sera alle 21.10 su Canale5 (che dovrà scontrarsi con la seconda puntata di un’edizione piuttosto fiacca de I Raccomandati), il varietà comico ideato nel lontano 1986 da Gino e Michele e Giancarlo Bozzo compierà infatti 25 anni di intensa ‘attività cabarettistica’ e ben 15 di televisione, prima su Italia1 e poi in prima serata sull’ammiraglia del Biscione.

Per l’occasione sono state varate diverse novità a partire dall’inedita coppia di conduttori che di volta in volta accoglierà sul palco del Teatro degli Arcimboldi di Milano i vari comici: Claudio Bisio, ormai volto “storico” del programma, e Paola Cortellesi, new entry (dal cachet “di peso”) in sostituzione di Vanessa Incontrada, che gli autori del programma non hanno dimenticato di ringraziare durante la conferenza stampa di presentazione. Proprio l’arrivo della Cortellesi ha invogliato gli autori a puntare ancora di più sulla satira politica: non a caso la conduttrice romana ci delizierà nella prima puntata con la parodia di Letizia Moratti mentre Ficarra & Picone vestiranno i panni dei due legislatori Angelino e Nicolò.

In totale saranno 35 i comici che si alterneranno sul palco di Zelig. Oltre allo zoccolo duro (che trovate dopo il salto), torneranno, come abbiamo già accennato, Ficarra & Picone e arriveranno Lella Costa, con il meglio dei suoi monologhi, e Paolo Villaggio, oltre che le svariate novità (in totale dieci) testate durante Zelig Off, di cui abbiamo già avuto un assaggio in seconda serata su Italia1.




4
gennaio

CANALE5 A TUTTO SHOW: A GENNAIO PROSEGUONO GF E PAPERISSIMA, TORNANO AMICI, ZELIG E LA CORRIDA, DEBUTTA STASERA CHE SERA

Claudio Bisio e Paola Cortellesi in Zelig 2011

Sarà un gennaio ricco di show e produzioni d’intrattenimento per Canale5. Visti gli scarsi risultati ottenuti con fiction e film, la rete ammiraglia del Biscione ha deciso di puntare per l’inizio del nuovo anno su alcuni cavalli di razza targati Mediaset. Sei sere su sette potremmo assistere a show che proseguono la propria corsa, che ritornano con una nuova edizione o che debuttano per la prima volta. Prendete carta e penna, e annotatevi il palinsesto di Canale5.

Partiamo da domenica 9 gennaio, data del ritorno in prima serata di Barbara d’Urso con un nuovo programma dal titolo Stasera che sera, che altro non dovrebbe essere che la sua Domenica Cinque spostata in prime time. Una sfida difficile per la Bislacca in una collocazione tendenzialmente favorevole alle fiction di Rai1. Il lunedì continuerà ad essere il giorno del Grande Fratello, che tra alti (pochi) e bassi (molti) proseguirà fino ad aprile (salvo cambiamenti). Martedì 11 sarà la volta della nuova edizione di Amici, la decima: 12 ragazzi, tra cantanti e ballerini, ammessi al serale, si sfideranno divisi nelle squadre Bianchi&Blu. Si attende lo sbarco da Maria De Filippi di Mara Maionchi (leggi qui).

Paperissima continuerà ad andare in onda il mercoledì sera, seguita dal fortunato Kalispera di Alfonso Signorini. Il giovedì sarà il giorno riservato alle fiction: a gennaio verrà trasmessa Al di là del lago. Venerdì 14 gennaio torna lo show comico Zelig: molto atteso il debutto di Paola Cortellesi al fianco di Claudio Bisio. Ce la farà la Cortellesi a far dimenticare l’irresistibile Incontrada?


23
giugno

ZELIG 2011: GEPPI CUCCIARI E PAOLA CORTELLESI IN POLE POSITION PER SOSTITUIRE VANESSA INCONTRADA

Geppi Cucciari (Zelig)

L’una proviene dalle calde terre sarde, comica, con tanto di laurea in giurisprudenza, scrittrice, attrice e da pochissimo anche conduttrice grazie allo zampino di Maria De Filippi che l’ha voluta al timone di Italia’s Got Talent al fianco di Simone Annichiarico. L’altra, “romana de Roma”, veterana dello spettacolo, attrice, comica e persino cantante, che vanta nel curriculum anche una co-presentazione al Festival di Sanremo. Stiamo parlando di Geppi Cucciari e Paola Cortellesi, due donne molto diverse che hanno in comune una naturale vis comica.

Oggi, ad accomunarle, oltre un curriculum di tutto rispetto, anche la corsa per la sostituzione di Vanessa Incontrada  nella prossima edizione di Zelig. Secondo “Tv Sorrisi e Canzoni”, infatti, le due sarebbero le candidate più accreditate per affiancare Claudio Bisio all’Arcimboldi di Milano.

Se sino a qualche giorno fa l’addio della conduttrice spagnola sembrava del tutto spontaneo, ora, invece, trapela la notizia - tutta da verificare – secondo la quale la Incontrada sarebbe stata messa alla porta dagli autori del programma Gino e Michele. Gli stessi autori che, adesso, sono già alla ricerca del nuovo volto femminile del programma che affiancherà e “sfiancherà” Bisio in spiritosi siparietti.





30
marzo

ZELIG: STASERA GRAN FINALE CON CHECCO ZALONE E LA SUA “BACIAMI ANCORA”

Ultima fermata per il treno di Zelig che porta con sé una vagone carico di risate. Per la decima e ultima puntata – accanto ai “capotreni” Claudio Bisio e Vanessa Incontrada – a completare il gran finale ci sarà, tra gli altri, Checco Zalone con un’esibizione tutta nuova.

Il comico votato alla canzone ha in serbo per i telespettatori di Canale5 grandi novità. Dopo l’esilarante parodia di Giusi Ferreri e tormentoni come Siamo una squadra fortissimi assisteremo ad una Baciami ancora del tutto inedita (un’anteprima del video è disponibile su QuiMediaset). Sulle note della colonna sonora del film di Muccino, la coppia Bisio-Incontrada non potrà fare a meno di lasciarsi andare ad un romantico lento, presto interrotto dallo stesso Zalone e dalla sua comica rivisitazione che un Bisio “infastidito” cercherà in tutti i modi di censurare.

Ma non è tutto: il repertorio comico-musicale di Checco spazierà anche dal Notturno di Chopin a Gigi D’Alessio, il tutto accompagnato dal pianoforte di Stefano Bollani.


3
marzo

ZELIG, LA MACCHINA PERFETTA

Ieri sera, mentre attendevo che iniziasse il programma, scorrendo con lo sguardo i titoli di testa, un fatto anomalo ha acceso la mia curiosità: tra le varie figure professionali compariva quella della “Vocal coach” Paola Folli. Ora, per chi non conoscesse Paola Folli, la suddetta è una delle più belle voci del panorama musicale italiano, corista in quasi tutti i cd più prestigiosi, voce solista insieme a Lalla Francia di “Domani”, un grande successo degli Articolo 31 di qualche anno fa. Ma non siamo qui ad esaltare l’excursus professionale della signora Folli. Il dato che più mi ha colpito è che abbiano collocato il suo ruolo nei titoli di testa, fatto direi insolito per qualsiasi programma televisivo (certi figure professionali seppur importanti, vengono collocate di solito nei titoli di coda), ma probabilmente non così strano per Gino, Michele e Giancarlo Bozzo, i tre ammiragli dell’Armata Zelig.

Credo di intuirne i motivi e proverò a spiegarveli: riconoscere l’importanza del ruolo, in una logica di meritocratica gratificazione, fa parte di un “modo di lavorare” che alla fine paga sempre: non prendersi solo i meriti del successo, ma condividerlo con tutti, in equa misura, è una prerogativa arguta mirata e funzionale ad una logica precisa, quella di saper lavorare “in squadra”. Tutto questo crea clima, coesione, complicità.

E che dire degli occhi, lo sguardo e la postura di Paolo Jannacci? Non più e non solo “figlio di” (Enzo, ndr), ma musicista di grande sensibilità, capacità e gusto, dagli arrangiamenti colti e “moderni”. Ecco, se vi capita, fateci caso: provate a guardarlo ora: non più ingobbito su quel piano ad accompagnare il padre nelle sue meravigliose, poetiche e surreali performances, ma finalmente con un’orchestra tutta sua ed un ruolo non più secondario. Anche i suoi occhi splendono di luce propria.





26
febbraio

DUE IMBROGLIONI E MEZZO 2: TORNANO DA STASERA LE “SOLE” BISIO E FERILLI

Torna stasera alle 21:10 su Canale 5 la miniserie Due imbroglioni e mezzo con una seconda stagione di quattro episodi nuovi di zecca. Claudio Bisio e Sabrina Ferilli tornano a vestire i panni di Lello e Gina, la coppia di bidonari che“pensavano al colpo della loro vita e si trovarono in ostaggio di un bambino!”. Il bambino in questione è sempre Nino (Gianluca Grecchi) il furbissimo undicenne, spericolato ma timido e affettuoso, presenza a volte scomoda a volte utile alle due “sole”. Alla base, una formula sempre vincente: due ladri che vogliono fregare il prossimo e rimangono fregati. A garantire la fregatura è Sabrina Ferilli in persona che dalle pagine de Il Giornale dichiara:

“[...] Le gesta di truffatori spericolati e pasticcioni, in fondo simpatici proprio perché innocui, sono una tradizione della nostra commedia: da Il mattatore a La banda degli onesti a I soliti ignoti. Noi l’abbiamo applicata con varianti insolite: qui la coppia non è costituita da ladruncoli qualsiasi, tutti maschi, ma da un uomo e una donna, dotati di sfrenata fantasia. E c’è un bambino che, onesto e innocente, li perseguita senza nemmeno accorgersene, rompendo loro ogni volta le uova nel paniere, e spingendoli regolarmente a emendarsi.”

E se i due ladri sono un efficiente e macchinoso Bisio e una bella ma goffa Sabrinona, le avventure o meglio le disavventure sono assicurate. Così come il divertimento. Li avevamo lasciati nel 2007, in costiera amalfitana, quando i due, cercando di mettere a segno un colpo, si ritrovarono a fare da baby sitter a Nino. Il bambino, che si trovava nella macchina che i due avevano rubato, sfruttò la situazione a suo vantaggio per simulare il suo rapimento con lo scopo di far riappacificare i genitori (Ruben Rigillo e Simona Borioni) che stavano per separarsi. E mentre un commissario (Carlo Buccirosso) e il suo collaboratore (Gianluca Ansanelli) gli davano la caccia, i tre furono protagonisti di una serie di peripezie. Alla fine i genitori del bambino si separarono e i due “Imbroglioni” trovarono un lavoro onesto come custodi di una villa.


20
gennaio

ZELIG 2010: PROMOSSI ALLA PRIMA, MA IL RISCHIO DEJA VU E’ DIETRO L’ANGOLO

La prima puntata di Zelig è stata battezzata con ottimi ascolti (oltre 6 milioni di telespettatori) e c’è poco da fare: il super-varietà di Canale5 rimane un prodotto ben confezionato, godibile e adatto ad un pubblico vasto e  alla ricerca di spensieratezza. Confermata la location degli Arcimboldi, confermata la coppia oramai storica Bisio-Incontrada, confermati la sigla e molti comici delle precedenti edizioni (con l’aggiunta di qualche nuovo innesto proveniente dal laboratorio di “Zelig Off”): tutto torna al suo posto eppure qualcosa che non quadra in  tutto quest’ordine c’è.

E’ infatti vero che “formula che vince non si cambia”, ma con tutte queste conferme il rischio di imbattersi in un dejà vù è piuttosto alto. I nuovi comici lanciati in prima serata per affermare i loro personaggi, sono spesso costretti a ripetere gli sketch meglio riusciti sul palco dell’ “Off” e di conseguenza, se uno spettatore ha già visto con piacere le puntate in seconda serata condotte dal duo Mannino-Basso, la propensione alla risata diminuisce e aumenta la tentazione di cambiare canale.

Anche il ruolo di Vanessa Incontrada viaggia oramai sulle onde della prevedibilità: il personaggio della brava ragazza della porta accanto, simpatica e “un po’ tonta” è stato interpretato con talmente tanta convinzione  nelle annate precedenti, che è impossibile pensare che ancora oggi la bella spagnola continui ad inciampare puntualmente negli stessi strafalcioni. Attrice oramai di esperienza al cinema e al teatro, sarebbe interessante vederla finalmente più spontanea, cimentandosi in un ruolo che è meno costruito a tavolino ed è invece più veritiero ed eclettico (come sarebbe opportuno per una vera conduttrice).


12
gennaio

ZELIG: PRESENTATA LA NUOVA EDIZIONE DELLO SHOW AL COSPETTO DI UN DONELLI IMBUFALITO

C’è poco da ridere, anche se il contesto è la conferenza stampa di presentazione della settima edizione di Zelig. Il direttore di Canale 5 Massimo Donelli è ancora incazzato nero per  lo “sgambetto” fattogli da Raiuno sabato sera. L’ammiraglia di Viale Mazzini ha fatto iniziare Ballando con le Stelle un quarto d’ora prima di Io Canto, assicurandosi così l’attenzione dei sei milioni di fedelissimi che hanno garantito al programma condotto da Milly Carlucci la vittoria sull’esperimento-clone presentato da Gerry Scotti

C’è voluta tutta la vena comica degli autori Gino & Michele, dei presentatori Claudio Bisio e Vanessa Incontrada e dell’intero cast della trasmissione per far tornare il sorriso al direttore Donelli, che si frega le mani (o lecca i baffi che di si voglia) al pensiero della macchina macina ascolti che si metterà in moto martedì 19 gennaio alle ore 21:00 su Canale 5. A dare i numeri, “perchè io e Bertolino abbiamo fatto la Bocconi e voglio dimostrarlo”, è stato Gino: Zelig è giunto alla settima edizione, la prima puntata della versione prime time è andata in onda su Italia 1 il 19 gennaio del 2003 e ha portato a casa 5.730.000 spettatori, l’ultima è quella risalente al 6 febbraio 2009 e ha capitalizzato l’attenzione di 7.448.000 spettatori. Il tutto per una straordinaria media di 7.322.000 spettatori per il 29% di share. 

Il sistema è collaudato e le dieci puntate che andranno in onda a partire da martedì prossimo non faranno altro che esaltare il successo già consolidato. Sul palco dell’Arcimboldi si alterneranno comici esordienti e vecchie glorie della trasmissione e della comicità made-in-Italy. Tornerà sul luogo del misfatto anche il fenomeno del momento, dopo il successo cinematografico di Cado dalle nubi, Checco Zalone. Confermati i fedelissimi di razza Enrico Bertolino, Enrico Brignano, Paolo Cevoli, Gioele Dix, Giuseppe Giacobazzi, Leonardo Manera, Raul Cremona, Mago Forest e Gabriele Cirilli. Le quote rosa saranno rappresentate da Teresa Mannino, Geppi Cucciari, Katia & Valeria (la prima ha presenziato alla conferenza a una settimana dal parto) e la new entry Debora Villa. Il pubblico potrà inoltre  nuovamente applaudire le due amatissime coppie Ale e Franz e Ficarra e Picone