classifica



7
aprile

AMICI 2013: SE NON C’E’ LA CLASSIFICA DEL TELEVOTO, ECCO QUELLA “SOCIAL”. MORENO SPOPOLA!

Moreno Donadoni - Amici 12 serale

Moreno Donadoni - Amici 12 serale

E se quest’anno ad Amici non conta il televoto almeno fino alla semifinale, forse forse (diceva il caro Luca Napolitano), il gradimento dei concorrenti sui social network, potrà fare la sua parte nell’evoluzione naturale del programma.

Perchè sì, Maria, i prof., i giurati e compagnia bella, eliminato il problema televoto, da molti criticato perchè “sfalzante” e poco incline a premiare il talento, potranno sempre, anche inconsapevolmente, provare a lanciare un concorrente piuttosto che un altro, ma la rete è (o prova a continuare ad essere) terreno di libertà. Per carità, il dubbio che le “macchine da guerra” che spingono la comunicazione e la visibilità di un concorrente piuttosto che quella di un altro siano attivissime sul fronte social network (in mancanza, appunto, di televoto) è lecito. Ma le conclusioni vengono spontanee: il televoto è funzionale alla corsa verso la vittoria, il numero di Like su Facebook e di Follower su Twitter no. Quello servirà dopo, parecchio dopo. E adesso bisogna solo “salvarsi la pelle” sabato dopo sabato.

Conclusione? La scelta libera. La stragrande maggioranza degli utenti che sceglierà da sé se “seguire” sugli account ufficiali un cantante o un ballerino piuttosto che un altro. Per scelta, per preferenza.

Ma andiamo al punto. Amici di Maria De Filippi dodicesima edizione farà il suo corso. E puntata dopo puntata, ci regalerà come spesso è accaduto gli altri anni uscite clamorose o percorsi lunghi da parte di concorrenti inaspettati. Il bello, per tornare ai social network, sarà vedere come cresce, o si arresta, il gradimento dei sedici su Facebook.




24
marzo

I MIGLIORI ANNI, CANZONISSIMA 2013: IL VINCITORE E’ MARCO MASINI

Marco Masini al pianoforte

Dopo settimane al primo posto, l’esito era un po’ scontato. Marco Masini è risultato il vincitore di Canzonissima 2013, all’interno de I migliori anni che ha chiuso ieri i battenti. Nove puntate, nove manche per gli otto concorrenti di Canzonissima che si sono “affrontati” in una competizione che si è svolta in sordina con tutta l’attenzione mediatica rivolta al competitor Italia’s got talent.

Per l’ultima puntata i cantanti si sono esibiti con i loro più grandi successi: Alexia ha sfoderato la sua grinta con “Dimmi come”, Luca Barbarossa ha portato sul palco “Portami a ballare”, Karima ha cantato “Come in ogni ora”e Marco Masini ha fatto ascoltare una versione inedita di “Ci vorrebbe il mare”. Mietta ha fatto cantare tutti sulle note di “Vattene amore”, Povia ha intonato “I bambini fanno oh”, Paola&Chiara hanno scaldato il pubblico con  “Vamos a bailar” ed Enrico Ruggeri si è esibito con “Mistero”.

La classifica finale (potete trovarla sotto) non ha riservato sorprese. Masini ha vinto con il brano “Cosa resterà degli anni ‘80” staccando i colleghi. Classe 1964, Masini arriva al successo con il Festival di Sanremo del 1990 con la canzone “Disperato”, arrivando primo tra le nuove proposte. Seguono pezzi come “Vaffanculo” e “Bella stronza” che lo impongono non solo in Italia. Dopo un periodo difficile, si presenta per la quarta al volta al Festival di Sanremo (quello targato Ventura) nel 2004, vincendo con il brano “L’uomo volante”. Ha appena pubblicato il suo nuovo album dal titolo “La mia storia piano e voce” da cui è tratto il primo singolo “Io ti volevo”.


17
marzo

I MIGLIORI ANNI, CANZONISSIMA 2013: MARCO MASINI IMBATTIBILE

Marco Masini - I migliori anni

Mentre l’Italia ha avuto l’ennesimo talento (qui il vincitore di Italia’s got talent 4) su Rai1 si consumava l’ennesima sfida di Canzonissima all’interno de I migliori anni, giunto all’ottava puntata. La celebre gara in musica di Mamma Rai, sicuramente sottotono nella riproposizione del 2013, si avvicina quindi alle battute finali. Karima si è esibita con “A chi” di Fausto Leali,  Enrico Ruggeri ha interpretato “My Way” di Sinatra, per gli anni ’70 con Luca Barbarossa ha dato voce a “Che sarà” dei Ricchi&Poveri e Povia a “Gianna” di Rino Gaetano.

Gli interpreti degli anni ’80 sono stati Alexia con la sensuale ed ironica “You can leave your hat on”, Mietta con “Diavolo in me” di Zucchero e Marco Masini con “La musica che gira intorno” di Ivano Fossati. Paola&Chiara, infine, hanno reso omaggio a Lucio Dalla con la sua “Canzone”. Questa la classifica al termine della puntata che vede ancora una volta in vetta Marco Masini, molto amato dal pubblico del web, mentre fanalino di coda questa settimana è Enrico Ruggeri che è comunque molto contento di aver partecipato al programma per la possibilità di esibirsi con canzoni molto diverse tra loro.

1. Marco Masini – 477 punti
2. Luca Barbarossa – 474
3. Karima – 443
4. Alexia – 438
5. Paola e Chiara – 435
6. Mietta – 390
7. Povia – 384
8. Enrico Ruggeri – 383





10
marzo

I MIGLIORI ANNI, CANZONISSIMA 2013: MARCO MASINI IN VETTA ALLA CLASSIFICA

Marco Masini - I migliori anni

Sono lontani i tempi d’oro di Canzonissima, storico programma di Viale Mazzini andato in onda dal 1956 al 1975, ma la gara è sempre gara ed eccoci pronti a darvi conto della Canzonissima moderna di Carlo Conti all’interno de I migliori anni. Anche nella settima puntata, tra un Pippo Baudo canterino e un Raoul Bova in promozione, gli otto protagonisti si sono esibiti con alcuni successi degli anni ‘60-’70-’80-’90. Alexia ha fatto molto “Rumore” con il brano di Raffaella Carrà, Marco Masini si è esibito in “Cosa resterà degli anni ‘80” mentre Mietta ha raccontato “Quando finisce un amore”, Luca Barbarossa ha cantato “La prima cosa bella” ed Enrico Ruggeri ha dato voce ad “Agnese”.

Povia si è esibito sulle note di “E tu come stai?”, Paola&Chiara hanno eseguito “Quizas, quizas, quizas” e Karima si è immersa nelle atmosfere soul di “Respect/Think” di Aretha Frankin. Questa la classifica al termine della puntata che vede saldamente in vetta Marco Masini, molto amato dal pubblico, mentre fanalino di cosa questa settimana sono le sorelle Iezzi:

1. Marco Masini – 537 punti
2. Luca Barbarossa – 418
3. Karima – 358
4. Alexia – 357
5. Mietta – 355
6. Enrico Ruggeri – 351
7. Povia – 314
8. Paola e Chiara – 277


3
marzo

I MIGLIORI ANNI, CANZONISSIMA 2013: MASINI ANCORA IN TESTA CON L’OMAGGIO A LUCIO DALLA

Marco Masini - I migliori anni

A un anno dalla morte, Marco Masini ha deciso di omaggiare Lucio Dalla e grazie a questa performance è ancora in testa nella classifica di Canzonissima all’interno de I migliori anni. Un risultato prevedibile anche se dai ragazzi in studio è stata molto apprezzata l’esibizione di Karima (qui una nostra intervista). Ma ricapitoliamo tutte le esibizioni.

Marco Masini ha dedicato un tributo al poeta della musica italiana, Lucio Dalla, con la sua personale rivisitazione di “Anna e Marco”, Povia ha reso omaggio invece a Lucio Battisti, con “Mi ritorni in mente” mentre Karima ha ricordato Mia Martini con “Piccolo uomo”. Alexia ha dato voce al grande successo di Jimmy Fontana “Il Mondo” e Luca Barbarossa al brano di Gianni Morandi “C’era un ragazzo”. Mietta si è esibita in “Adagio” ed Enrico Ruggeri nel successo di Lou Reed “Walk on the wild side”. Paola&Chiara hanno dato vista a una versione moderna di “Diamante”, oltre a essersi esibite nel loro inedito “Stai dove sei”. Al momento questa è la classifica provvisoria:

1. Marco Masini – 947 punti
2. Alexia – 646
3. Karima – 561
4. Enrico Ruggeri – 546
5. Paola e Chiara – 542
6. Mietta – 507
7. Povia – 447
8. Alexia – 378





24
febbraio

I MIGLIORI ANNI, CANZONISSIMA 2013: MARCO MASINI FA FAVILLE E RIMANE IN TESTA

Marco Masini - Canzonissima 2013

Marco Masini - Canzonissima 2013

Ne avete abbastanza di musica dopo la settimana sanremese? Rai1 no: è infatti ripartita la programmazione di garanzia e sono tornati quindi anche I Migliori Anni, nelle nuove vesti di Canzonissima 2013. Una ‘Canzonissima’ versione amarcord con un cast di cantanti di prim’ordine, per far breccia tra il pubblico ed evitare per quanto possibile il fuggi fuggi su Canale5. Anche in questa quinta puntata, a guidare la classifica provvisoria è ancora Marco Masini che si è esibito in Cinque Giorni, sempre più apprezzato a quanto pare da un pubblico trasversale che abbraccia i 100 ragazzi in studio (25%), la demoscopica dalla sede di Napoli (25%) e i telespettatori da casa (50%), che possono esprimere la propria preferenza tutta la settimana sul sito del programma. Ma vediamo come è andata la gara.

Alexia si è esibita con il brano “Because the Night”, Luca Barbarossa con “Tutta la mia città″ e ha raggiunto il primo posto tra i 50 giurati di Napoli, Karima ha cantato “Quello che le donne non dicono”, versione particolarmente apprezzata anche dal suo autore Ruggeri, mentre Marco Masini ha portato in gara “Cinque giorni”. Mietta ha cantato “Caruso”, Paola e Chiara si sono esibite sulle note di “E penso a te”, Povia su quelle de “Mille giorni di te e di me” di Claudio Baglioni ed Enrico Ruggeri con “Io che amo solo te”. Al momento questa è la classifica provvisoria:

1. Marco Masini – 406 punti
2. Alexia – 283
3. Luca Barbarossa – 280
4. Karima – 247
5. Enrico Ruggeri – 194
6. Paola e Chiara – 193
7. Mietta – 178
8. Povia – 175


15
febbraio

SANREMO 2013: LA CLASSIFICA, DI TALENT O DI NICCHIA?

Annalisa Scarrone

Stasera a Sanremo 2013 si fermerà la gara per lasciare spazio alla storia con Sanremo Story. I nostalgici avranno di lamentarsi davanti alla tv perché canzoni belle come quelle del passato non le faranno più. E perché non ci sono più le mezze stagioni. Comunque, la classifica provvisoria di ieri ha dato il suo primo responso. La nicchia non vota i cantanti di nicchia. D’altronde, non essere nella parte alta della classifica di Sanremo è un risultato di… nicchia dall’alta composizione intellettuale e mentale. Comunque, non sappiamo se perché il televoto sia troppo poco radical o troppo poco chic, ma gli intellettuali, quelli che la canzone sussurrata è meglio di quella vocalizzata, queli che poche note ma buone e quelli che meglio “onore” di “cuore”, il messaggino per votare i cantanti che tanto apprezzano non lo mandano.

Eppure comprendere il meccanismo di voto è senza dubbio più facile che comprendere le parole articolate dal cantante degli Almamegretta. Quindi, a sorpresa, alcuni tra i cantanti favoriti, come Elio e Le Storie Tese e Daniele Silvestri, si posizionano nella parte bassa della classifica e, matematica come un algoritmo, parte la campagna “togliamo il diritto di televoto ai bimbominkia“, categoria che comprende da un lato gli uomini che sentimentalmente hanno la maturità di una banana con la buccia verde e dall’altro i ragazzini, sia maschi sia femmine, che votano quelli dei talent durante Sanremo.

Nei prima 4 posti della classifica provvisoria troviamo Marco Mengoni (XFactor), Annalisa (Amici) e Chiara (XFactor). Tra di loro, al secondo posto, i Modà che comunque, visto il loro legame con Emma Marrone, hanno solo un grado di separazione dal talent, anche se poi Emma dopo aver vinto Sanremo l’anno scorso, a Kekko mica lo ha chiamato per ringraziarlo del pezzo. E il cantante questa cosa se l’è legata al dito, che il dito legato giustificherebbe anche tre quarti degli acuti di dolore che lancia durante il pezzo.


15
febbraio

SANREMO 2013: MENGONI PRIMO NELLA CLASSIFICA ITUNES, QUARTI GLI ELIO

Elio

Il Festival di Sanremo 2013 “chiama” la classifica provvisoria dei big e Itunes risponde con la classifica inevitabilmente provvisoria delle vendite. Marco Mengoni continua a piacere, a prescindere. Sia che si debba inviare un messaggio con il telefono sia che si debba procedere all’acquisto on line, gli utenti non hanno dubbi. E’ Marco Mengoni quello da votare ed è sempre Marco Mengoni quello da “scaricare”. L’essenziale è infatti prima in entrambe le classifiche. I Modà, che mantengono il primo posto nella classifica degli album più scaricati, tallonano in quella dei singoli Mengoni con un ottimo secondo posto.

Per il resto, la classifica Itunes si discosta da quella provvisoria del Festival. Elio e Le Storie Tese, snobbati dal televoto (solo ottavi) si rifanno su Itunes, dove sono al quarto posto con La Canzone Mononota (clicca qui per leggere il testo). Lo stesso vale per Malika Ayane che, con “E se poi”, è la sesta più scaricata e per Max Gazzè che, con Sotto casa, è ottavo.

Fuori dai dieci più scaricati, invece, Raphael Gualazzi, con Sai (Ci Basta un Sogno), e Daniele Silvestri, con A Bocca Chiusa, rispettivamente al quattordicesimo e al diciottesimo posto. Chiara e Annalisa nella classifica dei singoli più scaricati sono lontane dal podio, la prima è all’undicesimo posto con Il Futuro che Sarà mentre l’ex concorrente di Amici la precede all’ottavo con Scintille. Entrambe però recuperano nella classifica degli album, dove Chiara è seconda con la special edition di Un Posto nel mondo e Annalisa è quarta con Non So Ballare.