Chiara Francini



25
giugno

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (16-22/06/2014): PROMOSSI IL TRONO DI SPADE E TOP CRIME, BOCCIATI MORGAN ‘CHE LASCIA XFACTOR’ E CHIARA FRANCINI

Pif e Chiara Francini

Promossi

9 a Il trono di spade. Si è chiusa venerdi scorso, con l’immancabile colpo di scena, la quarta stagione di una delle serie più acclamate degli ultimi anni. Originale la sceneggiatura e anche la struttura narrativa che può contare su una miriade di personaggi e ambientazioni che si muovono su storylines differenti e ognuna con una propria linfa.

8 a Top Crime. Ad un anno dal lancio, il canale diretto da Giuseppe Feyles si conferma uno dei pochi esperimenti riusciti di Mediaset sul digitale terrestre.

7 agli Mtv Awards. Buona e, sotto molti aspetti, originale la realizzazione dell’evento, dal punto di vista tecnico e organizzativo. Tuttavia l’impressione è che la serata abbia del potenziale inespresso in termini di ospiti e appeal dei premi. Del resto, quando il titolo della trasmissione passa da Trl Awards a Mtv Awards, richiamando gli eventi kolossal organizzati dalla rete di Viacom, crescono anche le aspettative del pubblico.

6 alla seconda occasione per Timothy Cavicchini, rocker belloccio della prima edizione di The Voice che prenderà parte alla gara dei giovani del Summer Festival di Canale 5.




22
giugno

MTV AWARDS 2014: CHIARA FRANCINI NON SI DEFINISCE UNA CONDUTTRICE. E FA BENE!

Chiara Francini

Non mi faccio mancare niente, solo il mimo, e poi ho tutto!“. Attrice cinematografica e teatrale, conduttrice, Chiara Francini, poco prima della diretta degli Mtv Awards 2014 (qui tutti i vincitori), ha ironizzato sulla molteplicità di ruoli rivestiti in questa stagione nel mondo dello spettacolo. Il lavoro principale di Chiara, però, rimane quello di attrice tant’è che, per sua stessa ammissione, la definizione di conduttrice non la descrive appieno:

Conduttrice? Porto quella che sono. Studio, però credo di essere una conduttrice sui generis, sono forse un’attrice prestata alla conduzione.”

Chiara Francini: deludente la prova agli Mtv Awards 2014

E mai parole furono più profetiche, visto che, dopo la serata di ieri, facciamo fatica a definire Chiara una conduttrice. La sua performance è stata a dir poco deludente: non solo è mancata di spontaneità ma all’assenza di guizzi non è corrisposta una recitazione del copione all’altezza (come sarebbe lecito aspettarsi da un’attrice). La rossa toscana non ha (quasi) mai staccato gli occhi dal gobbo, risultando poi sin troppo protagonista negli ossimorici, per certi versi, panni di comica e fatalona.

Chiara Francini: “mi piace cimentarmi in progetti con una qualità”. Come Colorado?

L’”improvvisazione” più “esilarante” di Chiara risiede, invece, nelle dichiarazioni pre show quando ha svelato di scegliere i progetti lavorativi in base alla qualità. Peccato che per il piccolo schermo in questa stagione, oltre ad aver condotto gli Mtv Awards, sia stata la padrona di casa del dimenticabilissimo Fashion Style ma soprattutto di Colorado, programma di Italia1 che pure i fan più accaniti stenterebbero a ricondurre ad una televisione di qualità.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


21
marzo

COLORADO: STASERA SU ITALIA1 L’ESORDIO DI ABATANTUONO E FRANCINI. ARRIVA L’IMITAZIONE DI MILEY CYRUS

Colorado - Abatantuono e Francini

Colorado - Abatantuono e Francini

E’ sempre più scontro tra Colorado e Made in Sud. Le reti “giovani” di Rai e Mediaset sembrano non poter rinunciare in alcun modo ai rispettivi show comici, anche a costo di mandarli in onda in entrambi i periodi di garanzia. Dopotutto gli ascolti sembrano ancora “reggere” e quindi tanto vale spremere il limone. Se la scorsa settimana Rai2 ha tenuto a battesimo la nuova stagione di Made in Sud, confermando tutto il cast di nuovo in prima serata dagli studi di Napoli, da stasera tocca invece a Italia1, che inaugurerà la 15esima stagione di Colorado, dalle 21.10.

La rete diretta da Luca Tiraboschi, in virtù del ritorno di Diego Abatantuono alla conduzione, ha voluto dare una decisa lucidata al programma, prima di tutto trasferendo l’intera baracca all’interno dello Studio 20 di Cologno Monzese, il più grande in dote al Biscione. Una sorta di promozione “dovuta” visti i buoni risultati fin qui ottenuti e l’interesse sempre più crescente nei confronti del format, che quasi rischia di essere più apprezzato di Zelig, talmente stantìo da richiedere una lunga pausa dagli schermi dell’ammiraglia.

Il fondatore del programma, che sostituisce Paolo Ruffini, verrà accompagnato da Chiara Francini, promossa dopo la conduzione dei non entusiasmanti Fashion Style su La5 e Aggratis! su Rai2. Quaranta sono i comici che si alterneranno sul palco, molti dei quali pescati direttamente dai laboratori dello show. Tra i volti storici ritroveremo Pino e gli Anticorpi e Paolo Casiraghi, nei panni di Suor Nausicaa, e sono confermati anche Pucci, Francesca Macrì con Max Pieriboni, Angelo Pintus, Marco Bazzoni con Baz e Barbara Foria.





22
gennaio

DIEGO ABATANTUONO E CHIARA FRANCINI NUOVI CONDUTTORI DI COLORADO

Chiara Francini colorado

Chiara Francini

Aria di rivoluzione a Colorado. Il varietà comico di Italia1 torna, infatti, in primavera con importanti novità all’interno del cast. Il veterano Paolo Ruffini non ci sarà: l’ex conduttore di Mtv, succeduto a Nicola Savino, ha scelto di dedicarsi alla sua carriera d’attore. A maggio sarà sul set del suo secondo film da regista (prodotto sempre da Colorado film) mentre da febbraio sarà il “principe azzurro” del musical teatrale “AAA cercasi Cenerentola“.

Assenti con ogni probabilità anche i volti nuovi dell’edizione 2013: Lorella Boccia, talentuosa ballerina di origine partenopea ed ex concorrente di Amici, e Olga Kent, modella internazionale e protagonista femminile dell’opera prima di Ruffini, Fuga di Cervelli.

Colorado 2014: Diego Abatantuono e Chiara Francini nuovi conduttori

Chi ci sarà al loro posto? A svelare l’arcano ci pensa Tv Sorrisi e Canzoni (l’ufficialità arriverà questo pomeriggio) che annuncia la presenza dell’inedita coppia composta da Diego Abatantuono e Chiara Francini; i due hanno in comune proprio il palco di Colorado. Per Abatantuono sarà un vero e proprio ritorno a casa, dopo aver tenuto a battesimo nel 2003 l’allora Colorado Cafè, mentre l’attrice toscana era presente nel cast dell’edizione 2011. Resta da vedere come la verve “d’altri tempi” del mattatore d’origine pugliese si concilierà con la comicità 2.0 del programma di Italia1.


25
luglio

FASHION STYLE: IL TALENT MODAIOLO DI LA5 CON CHIARA FRANCINI, ALESSIA MARCUZZI E SILVIA TOFFANIN

Fashion Style

Siamo consapevoli che i format made in Italy dovrebbero essere tutelati a prescindere, perchè dimostrano che c’è ancora un minimo di creatività ad aleggiare nelle case di produzione e apprezziamo il tentativo di Colorado Film di aver finalmente deciso di investire idee sulla moda, uno dei settori per cui l’Italia è famosa nel mondo e che però trova pochissimo spazio in televisione. Dicevamo, lo apprezziamo, ma aspettiamo la prima puntata per esprimerci in maniera definitiva.

Parliamo di Fashion Style, che partirà a fine ottobre in prima serata su La 5. La giuria che voterà i talenti in gara sarà composta da tre personaggi fissi: Alessia Marcuzzi, Silvia Toffanin e il giornalista Cesare Cunaccia, la parte più tecnica della giuria. La Marcuzzi, ormai lanciatissima nel mondo dei fashion blog e creatrice di una sua linea di moda, e la Toffanin, sette anni di Nosolomoda alle spalle, dovranno dare prova di grande professionalità nel giudicare talenti in un settore, quello della moda, di cui non sono dei tecnici. La conduzione è invece affidata a Chiara Francini, una bravissima attrice con suo stile personale e riconoscibile, ma che ci viene difficile immaginare alla conduzione di un talent sulla moda. A meno che non ci sia voglia di ironizzare.

In Fashion Style  ci saranno 16 concorrenti provenienti dalle migliori scuole del settore. E questo è sicuramente un punto a favore del format. Si parte da un livello di qualità alto, che taglia fuori “gli improvvisati”, quelli che aprono un fashion blog, scrivono una frase su una maglietta e si definiscono stilisti o esperti di moda. I concorrenti non avranno però tutti le stesse competenze. Infatti, verranno divisi in squadre da 4, composte da uno stilista, una modella, un hair styilist e make up artist, che insieme dovranno affrontare prove ed esibizioni, per arrivare alla vittoria.





20
giugno

AGGRATIS: PUPETTA DIVENTA CHIARETTA, AMMAZZA CHE CORAGGIO

Chiara Francini è Chiaretta

Ormai parlar male di Pupetta è come sparare sulla crocerossa. La nuova serie di Canale5 è diventata un vero e proprio fenomeno di costume e, suo malgrado, di comicità. Dopo le nostre frasi cult (clicca qui e qui) anche ad Aggratis hanno deciso di prendere di mira la fiction con protagonista Manuela Arcuri. E così Pupetta diventa Chiaretta con Chiara Francini mentre il sottotitolo passa da Il coraggio e la passione a “Ammazza che coraggio“.

In Chiaretta troviamo tutti i marchi di fabbrica della Ares: si parte con delle scene sexy di Chiaretta con il partner interpretato da Marco Bonini per arrivare al momento dell’omicidio dell’amato con Chiaretta che impugna una pistola. Non poteva mancare la parlata del sud e i dialoghi tra i protagonisti vanno da “l’onore e rispetto” a “il peccato e la vergogna”, ovvero i titoli più fortunati della casa di produzione che ha sfornato anche Pupetta.

Al rientro in studio Fabio Canino rincara la dose: “Se all’Arcuri hanno dedicato una statua, a te (la Francini, ndDm) minimo per questa interpretazione devono fare un museo“. All’Arcuri saranno fischiate le orecchie, ma in barba ai detrattori, si starà godendo il grande successo della fiction (stasera l’ultima puntata), cosa che non si può dire di Canino & Co.


29
aprile

#AGGRATIS: CON FABIO CANINO E CHIARA FRANCINI SI RIDE SULLA CRISI A COSTO ZERO

#aggratis

#aggratis

Finché lo spread non va giù, meglio riderci un po’ su. Questo è l’obiettivo di #aggratis, il nuovo programma comico di Rai 2 che partirà da domani in seconda serata. Fulcro dello show sarà la crisi economica su cui riversa il nostro paese, cercando di alleviare con ironia l’opprimente problema di come arrivare alla fine del mese.

Alla conduzione una coppia inedita e tutta toscana: lo show infatti segnerà il ritorno sul piccolo schermo nelle vesti di conduttore di Fabio Canino. Al suo fianco Chiara Francini, una delle giovani leve della commedia italiana più apprezzate da pubblico e critica. La Francini non è nuova alla conduzione, infatti in molti ricorderanno la sua presenza nel cast fisso dell’edizione di Colorado del 2011. A proposito della nuova sfida l’attrice ha confessato a Il Mattino:

“Non vogliamo sembrare irriverenti, ma forse in questo momento può aiutare. E quando Gregorio Paolini mi ha proposto il programma ho accettato con entusiasmo anche perché bisogna sempre mettersi alla prova”.

Accanto ai due conduttori una nutrita schiera di attori tra cui Simone Schettino e il Trio Ardone, Peluso e Massa. Non mancheranno ovviamente gli ospiti, da comici a giornalisti, passando da deejay e gente del web, tutti rigorosamente “gratuiti”, per non smentire il titolo della trasmissione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


14
settembre

COLORADO, BELEN RODRIGUEZ E PAOLO RUFFINI AL DEBUTTO. LUI SOGNA DI FARE LA SPALLA, LEI DI DIVENTARE COME LA DE FILIPPI

Colorado, Belen Rodriguez nella prima puntata

Lei è argentina, lui toscano, per la precisione livornese: Belen Rodriguez e Paolo Ruffini promettono scintille alla vigilia dell’undicesima edizione di Colorado. Il varietà comico di Italia 1 si rinnova e punta tutto su una coppia inedita che almeno sulla carta sembra essere ancora più nelle corde del target giovane della rete. A sentirli parlare viene subito l’allegria: Belen si inceppa con il suo italiano sghembo e Paolo è pronto a prenderla in giro da buon toscano per la erre marcatissima: il rischio, come riconoscono loro stessi, è quello di dover andare in onda sottotitolati.

La showgirl argentina è già di casa: Luca Tiraboschi e Maurizio Totti di Colorado Film l’hanno voluta fortemente perchè potesse finalmente parlare al suo target ideale. A Colorado Belen porta la sua bellezza (nella prima puntata di venerdì si presenterà con una totale scollatura sui fianchi), ma anche le sue doti nel ballo e, forse più avanti, nel canto. Per ora si accontenta di mettersi in gioco con sketch comici e le inevitabili gag con Paolo Ruffini e i Fichi D’India. A chi le chiede se il suo arrivo a Colorado non rappresenti un passo indietro nella sua carriera dopo aver calcato il palco dell’Ariston, risponde:

“Sono ancora giovane, un giorno spero di arrivare ai livelli di Maria (De Filippi, ndr), Lorella (Cuccarini, ndr) o della Clerici. Colorado è un programma giovane, mi diverto. Ora in un programma istituzionale mi annoierei. Colorado mi fa più ridere di Zelig perchè è fatto per la televisione mentre Zelig è più teatrale. Io voglio fare simpatia, non voglio far ridere. In Rai sono più rigidi e schematici, a Mediaset c’è più libertà nelle battute“.

Anche per Paolo Ruffini Colorado è la grande occasione. Il passaggio dal cinema alla televisione non sembra spaventarlo, non teme di rovinarsi come altri comici che non sono riusciti ad affermarsi come conduttori. Anzi non si sente un comico e ammette che il suo sogno è sempre stato quello di fare la spalla: