Caravaggio



4
febbraio

DM LIVE24: 4 FEBBRAIO 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • L’emblema dell’ingratitudine

lauretta ha scritto alle 09:42

Dopo le dichiarazioni del ballerino Leon Cino in merito alla sua non partecipazione ad Amici, arrivano le prime repliche della produzione del programma. Pare che il ragazzo, stando a quello che dicono, si sia dimenticato di dire che ad un mese dall’inizio del day time ha chiamato la produzione avvisando di non poter prendere parte al programma perchè aveva ottenuto un ruolo come protagonista in un film e questo l’avrebbe inevitabilmente allontanato da Amici. Parole testuali della produzione rilasciate su Dipiù da Sabina Gregoretti: “per noi uno come lui è l’emblema dell’ingratitudine”. Ormai credo non saranno mai più ‘Amici’.

  • 12 Milioni

busb ha scritto alle 18:15

I primi due episodi della Final Season di Lost andati in onda ieri sera sul canale americano ABC hanno ottenuto rispettiavamente 12.43 millioni e il 14% di share (5.7 di rating nella fascia 18-49), e 11.75 millioni con il 15% (5.5 di rating tra i 18-49). Rispetto alla season premiere della quinta stagione, LOST ha registrato un incremento di 740.000 spettatori. LOST è stato il secondo programma più visto della serata in valori assoluti, superato da NCIS Los Angeles e The Good Wife. Nello slot precedente, American Idol 9 ottiene 24,44 milioni.

  • I Round

lauretta ha scritto alle 18:26

I fans di Mauro Marin dovranno mettersi l’anima in pace. La Endemol ha emesso il suo verdetto: è tutto regolare. I due punti vengongono così smontati: non è detto che il preferito debba essere per forza immune dalle nomination (e comunque c’era stata la secca) e per quanto riguarda l’ex equo c’erano due nomi e questo basta. Il problema sarebbe nato solo se ci fosse stato solo un primo e gli altri secondi a parimerito. In quel caso sarebbero andati tutti in nomination. Fine primo round.

  • II Round

lauretta ha scritto alle 18:58

I fans di Mauro ribattono così alle dichiarazioni di Endemol: ”la scorsa settimana è stato aperto un televoto per il preferito della settimana (le nomination non c’erano). Ma a cosa è servito visto che all’inizio della puntata di lunedì la Marcuzzi ha aperto un nuovo televoto per decretare i primi 6 che servivano per la secca? Forse a far spendere soldi inutili ai telespettatori?”. Secondo round.

  • Redenzione repentina

lauretta ha scritto alle 20:11

Durante un intervento a Radio Gioventù, Morgan ha dichiarato di aver già intrapreso un percorso di recupero dalle droghe e che frequenta quotidianamente i narcotici anonimi.

  • ForumFolies

NicolaPG88 ha scritto alle 22:20

FORUM – DISCUSSIONE ACCESA SU GF, AMICI E XFACTOR

  • Un po’ come Morgan, un po’… così…

lca ha scritto alle 22:39

A Il più Grande Italiano di Tutti i Tempi Sgarbi afferma che Caravaggio non era omosessuale, era un pò come Morgan… un pò così diciamo. Subito Facchinetti correi ai ripari dicendo: “meglio non toccare argomento Morgan”.

  • Alessandra Amoroso

XxGiOsInOxX ha scritto alle 22:58

Tra gli ospiti di IO CANTO ci sarà Alessandra Amoroso.




26
gennaio

BREVEMENTE… 26 GENNAIO 2009

Sergio Friscia (Giuliano Sangiorgi) @ Davide Maggio .it

  • Scorie, arrivano Giuliano Sangiorgi” e l’avvocato Arnoldi: in terza serata, su Raidue 

Un appesantito Giuliano Sangiorgi (Sergio Friscia, nella foto) leader dei Negroamaro è tra i protagonisti di Scorie nella notte di Raidue. Il cantante si collega con Nicola Savino per parlare del suo progetto musicale e per presentare i nuovi brani del suo gruppo. Sempre per la musica proseguono i tentativi di Ariedo Quadrelli (Digei Angelo) di conquistare con i suoi esilaranti provini un posto tra i concorrenti di X-Factor. Problemi legali, dispute di condominio, eredità contese: Scorie si propone come tv di servizio con lo spazio affidato a Laura Barriales e all’avvocato Roberto Arnoldi (Antonio Ornano) che forniscono risposte “precise” agli spettatori in difficoltà. Divertimento e comicità con il Maestro Sergione (Rocco Tanica) e le sue ultime hit, la moviola variabile di Massimo Bagnato, il prato incantato della fatina Brenda Lodigiani e le taglienti vignette di Vauro (Giorgio Ganzerli). Per scoprire tutti i retroscena sulla puntata appena conclusa di X-Factor la linea passa all’inviato d’assalto Diego Passoni.

  • Otto e Mezzo, faccia a faccia con Francesco Rutelli: su La7 alle 20.30

Questa sera ad “Otto e mezzo”, alle 20.30 su La7, faccia a faccia con Francesco Rutelli, esponente del Pd e presidente del Copasir, Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica. Conducono Lilli Gruber e Federico Guiglia. All’interno, la rubrica “Il punto” a cura di Paolo Pagliaro, che firma il programma assieme a Lilli Gruber.

  • Caravaggio, l’eredità di un rivoluzionario: su La7 alle 23.30

Questa sera alle 23.30 su LA7 andrà in onda il nuovo documentario prodotto da Polivideo in associazione con La7 sulla figura del Caravaggio a pochi giorni dall’inaugurazione della mostra “Caravaggio ospita Caravaggio” alla Pinacoteca di Brera di Milano in occasione del suo bicentenario. “Caravaggio, l’eredità di un rivoluzionario” ripercorre la vita, le opere, e i misteri legati a questo straordinario artista, e ne identifica l’influsso su molti aspetti dell’arte contemporanea. Prezioso intervento del premio Oscar per la fotografia Peter Suschitzky, che ha ricreato in studio il celebre dipinto “La Cena in Emmaus” del 1906, con l’aiuto di comparse e ha descritto l’uso della luce utilizzato dal Caravaggio con l’ausilio delle luci del cinema. Autore e regista del documentario è Massimo Magrì, noto documentarista e docente all’ UAV di Venezia, la produzione esecutiva è di Alberto Osella.


17
dicembre

LA RAI CONQUISTA L’ORIENTE E FA MAN BASSA DI PREMI

Cavallo Rai - Viale Mazzini 14 @ Davide Maggio .it

Si è svolta ieri, a Roma, nella sede di viale Mazzini, la cerimonia di consegna dei prestigiosi premi internazionali conquistati dai programmi Rai nel corso di tutto il 2008. Naturalmente noi di davidemaggio.it non potevamo mancare. 109 festival di tv e radio, in 35 diversi paesi, 388 candidature e 60 premi ottenuti: ecco il più che lusinghiero bottino su cui ha messo le mani la nostra azienda di Stato. Un risultato straordinario, sotto molti aspetti inaspettato, un vero e proprio record che inorgoglisce il Presidente Petruccioli, primo rappresentante di un consiglio d’amministrazione che, come ha detto lui, usando un’efficace metafora calcistica: “ha abbondantemente superato i tempi supplementari e si trova ora a giocarsi tutto ai rigori”. Una dirigenza, quella Rai, insomma, ormai con le valigie pronte, e che alle tante, e spesso ingenerose, critiche che, da più parti le vengono mosse, oppone, fieramente, la forza dei risultati ottenuti.

“Una Rai che, presente in tutte le più importanti manifestazioni internazionali con prodotti di altissima qualità,” ha dichiarato Antonio Bruni, responsabile Rai dei festival internazionali, “si è mossa alla conquista di nuovi mercati promuovendo la diffusione della civiltà e della cultura italiana”. Europa dell’est ed Estremo Oriente: ecco le nuove aree strategiche colonizzate dai prodotti di maggiore pregio della Rai, pronta a sfidare e a invertire la tendenza di una programmazione globalizzata in cui i gusti tendono, pericolosamente, sempre più al basso.

Il dato di maggior rilievo di quest’anno è, senza dubbio, la massiccia affermazione di Rai Educational che, sotto la guida illuminata di Giovanni Minoli, ha portato a casa ben 15 premi, un quarto, dunque, di tutti i riconoscimenti ottenuti. Anche il settore fiction, su cui la Rai ha massicciamente investito, archivia un’annata più che positiva che ha visto premiati fra gli altri: “Caravaggio”, “Don Zeno”, “Raccontami”, “Don Milani”, “Agrodolce” e le produzioni partenopee “Un posto al sole” e “La squadra”. Ottimo il bilancio anche per Raitre cui sono andati ben 11 premi, tra cui quelli a “Report”, “Sfide olimpiche”, “Megalopolis” e “Le mani su Palermo”.