Cachet Sanremo



4
febbraio

Sanremo 2020: i compensi dei conduttori e degli ospiti

Diletta Leotta, Amadeus, Rula Jebreal

Quanto guadagnano i conduttori e gli ospiti del Festival di Sanremo 2020? Troppo, secondo i polemisti che da giorni – e come ogni anno – agitano la questione. Ma il direttore di Rai1 Stefano Coletta non è del medesimo avviso. “Abbiamo cercato di procedere con razionalità nell’assegnazione dei compensi” ha spiegato il numero uno della rete ammiraglia, manifestando invece l’obiettivo di arrivare al consuntivo finale con una quota di risparmio rispetto al passato. Ecco, tra indiscrezioni e propositi, i cachet della settantesima edizione della kermesse.




31
gennaio

Sanremo 2020: Tiziano Ferro devolve in beneficenza l’intero cachet

Tiziano Ferro

Tiziano Ferro

Nel clima delle polemiche che stanno accompagnando la vigilia del Festival di Sanremo 2020 non è stata risparmiata, come da tradizione, la questione compensi. Tiziano Ferro, invece, ha deciso di andare oltre e, fa sapere il suo ufficio stampa, devolverà in beneficenza l’intero cachet (si era parlato di quasi 250.000 euro), frutto della sua partecipazione alle cinque serate della kermesse canora condotta da Amadeus.


30
gennaio

Sanremo 2020, Matteo Salvini e la banale polemica sui cachet: «Mi sembrano cifre pazzesche»

Matteo Salvini

Matteo Salvini ‘citofona’ alla Rai per polemizzare – con un ritardo di qualche giorno – sui compensi del Festival di Sanremo 2020. Reduce dalle elezioni regionali che lo hanno visto vincitore in Calabria ma sconfitto in Emilia Romagna, il leader leghista è tornato ad occuparsi di cose fondamentali per il Paese ed ha posto l’attenzione sulle “cifre pazzesche” che verranno elargite al conduttore e agli ospiti della kermesse canora. Argomento assai banale, ma che tira sempre.





24
gennaio

Sanremo 2020: polemiche sui compensi di Benigni e Lady Ronaldo. Via libera per Albano e Romina

Roberto Benigni

Le canzoni, da sole, non bastano. Il Festival di Sanremo 2020 ha da sempre bisogno di argomenti che alimentino attese, curiosità e polemiche inerenti alla kermesse stessa. Come ogni anno, è arrivato il momento in cui a far discutere sono le indiscrezioni sui compensi che percepiranno i protagonisti dello spettacolo. In queste ore, nello specifico, le attenzioni sono rivolte alle richieste economiche avanzate da Roberto Benigni e Georgina Rodriguez per la loro annunciata presenza Sanremese.


5
febbraio

Sanremo 2019: ecco i compensi dei conduttori, i costi e i ricavi (record) della kermesse

Claudio Baglioni

Costi, spese, ricavi. Soldi sborsati ed incassati. Il Festival di Sanremo fa notizia anche quando a parlare non è la musica, ma sono i numeri. Come ogni anno, destano curiosità le cifre sostenute e ricevute (grazie agli introiti pubblicitari) dalla Rai per il popolare evento canoro e televisivo. “Il Festival costa molto meno di qualche anno fa” ha assicurato la direttrice di Rai1 Teresa De Santis. Mentre il Presidente e AD di Rai Pubblicità, Antonio Marano, ha parlato di “record assoluto” nella raccolta. Ecco i ‘valori’ della kermesse 2019.





17
gennaio

Sanremo 2019: la Rai svela il compenso di Baglioni. Ma noi abbiamo una domanda

Claudio Baglioni

non riceverà alcun aumento di cachet per il Festival di Sanremo 2019. Lo ha precisato la Rai a seguito delle indiscrezioni di stampa secondo cui il conduttore e direttore artistico della kermesse avrebbe ottenuto un incremento di stipendio per l’evento in scena dal 5 al 9 febbraio prossimi. Il compenso del cantautore, fanno sapere da Viale Mazzini, rimarrà invariato ed ammonterà a 585mila euro


17
gennaio

Sanremo 2019: in arrivo una sforbiciata sui compensi? Ecco quanto guadagnano Baglioni, Raffaele e Bisio

baglioni raffaele, bisio sanremo

Baglioni, Raffaele e Bisio

La sessantanovesima edizione del Festival di Sanremo è ormai alle porte e, come ogni anno, non mancano le polemiche legate ai compensi dei conduttori. Le news dell’ultima ora dicono che la Rai starebbe pensando di abbassare considerevolmente i cachet dei conduttori Claudio Bisio e Virginia Raffaele. La modifica non riguarderebbe, al contrario, il direttore artistico Claudio Baglioni. A riportarlo il Corriere della Sera.