Boing



22
giugno

PALINSESTI MEDIASET AUTUNNO 2009 PER I PIU’ PICCOLI. ITALIA 1, BOING E HIRO ALL’INSEGNA DELLE NOVITA’ PER RECUPERARE IL TARGET 4-14 ANNI

Boing Hero Italia Uno 2009 @ Davide Maggio .it

Fervono i preparativi di inizio stagione in casa Mediaset, e non poteva essere trascurata neanche la fascia ragazzi, per la quale, in queste settimane, si stanno mettendo a punto ben tre palinsesti relativi all’immancabile fascia cartoon di Italia 1, a cui recentemente si sono aggiunti i canali Boing e Hiro sul dtt. Ecco perché le nuove presentazioni di Publitalia del prossimo autunno per la fascia pre-scolare si preoccupano, diversamente dal solito, di mostrare i risultati, in termini di ascolti, anche dei prodotti offerti dai nuovi nati di casa Mediaset, cercando di spostare l’attenzione pubblicitaria sempre più sul digitale terrestre.

E si sa, il digitale terrestre di questi tempi è diventato fonte primaria di investimento per i network tv, con particolare attenzione ai canali tematici dedicati ai bambini, che ingolosiscono moltissimo gli inserzionisti. Per questo movito Mediaset si ritrova a dover fare i conti con ben tre palinsesti di “canali animati”, uno dei quali a pagamento, dove vengono trasmesse in anteprima le serie animate, e due free, dove riproporle successivamente. Tra le ultime due, spicca la rete giovane per eccellenza del biscione, Italia 1, la quale non vede più i lustri di una volta, come vi abbiamo già spiegato nel post di presentazione della scorsa stagione, proprio per la crescita della concorrenza della tv per ragazzi che si sposta in campo digitale e satellitare. Ma, in contro tendenza, Italia 1 è riuscita comunque a contenere le perdite, rispetto alla caporetto dello scorso autunno che aveva visto cali anche di ben 10 punti percentuali. Secondo i dati di Publitalia, la fascia ‘caffelatte’ della mattina infrasettimanale si mantiene pressoché costante, con uno scarto dell’1,2% nel target 4-14 anni rispetto all’autunno 2008 (dal 34,6% al 33,4% del primo semestre 2009). Ma le perdite più consistenti si hanno nel ‘weekend cartoon‘ della mattina, dove la rete giovane del Biscione arriva a perdere ben 4 punti, passando dal 40,5 al 36,6%. Mantiene, invece, la fascia ‘Bim bum bam’ del pomeriggio infrasettimanale, dove si registra il 33,3% a fronte del 32,6 dello scorso autunno, quando si era registrato un calo ben 10 punti rispetto all’anno precedente. Per quanto riguarda la seconda rete free per ragazzi, Boing, anche Publitalia non fa a meno di parlare del grande successo che  sta riscuotendo sul digitale terrestre: il canale ‘all cartoon’ di Mediaset e Time Warner continua la scalata dell’audience, arrivando in primavera addirittura a toccare il 5% dello share 4-14 anni delle 24 ore, e diventando il canale per bambini più visto in Italia, seguito dalle reti del gruppo Disney.




26
marzo

BOING AL PRIMO POSTO DOPO LE 7 RETI GENERALISTE

Boing @ Davidemaggio.it

Boing, il canale gratuito per bambini e ragazzi, in onda sul digitale terrestre, conquista l’ottavo posto assoluto tra tutte le reti italiane rilevate dall’auditel. Un risultato notevole: dopo le sette reti generaliste, il più visto è il canale dedicato ai cartoni animati e ai programmi per ragazzi. L’ascolto medio, nelle 24 ore, è  pari a 53.178 individui con uno share dello 0.48%. Ma nel target di riferimento (fascia d’età 4-14 anni), Boing diventa addiruttura sesta rete assoluta con il 3.69%, lasciandosi alle spalle Rete4 (3.57%).

Lanciato alla fine del 2004, Boing ha saputo colmare il vuoto lasciato dalle reti generaliste che hanno abbandonato la tv dei ragazzi, riuscendo così a conquistare i più giovani e le rispettive famiglie con cartoni, telefilm, documentari e film. Appartenente al gruppo Mediaset, è il primo canale gratuito con un’offerta dedicata esclusivamente al target di cui parliamo. Nel 2008 la raccolta pubblicitaria segna un +70% confermando il trend in crescita del canale. E con il passaggio al digitale di cinque regioni italiane nel 2009, le cose non potranno che migliorare.

Marco Paolini, direttore marketing strategico di Mediaset, commenta così i brillanti risultati: «Boing in poco tempo si è conquistata il gradimento di bambini e ragazzi, oltre alla fiducia delle famiglie, grazie a una programmazione brillante ma rispettosa e attenta alle esigenze dei più piccoli. E nei prossimi mesi, con la penetrazione sempre più estesa del digitale terrestre – entro il 2009 diventerà la piattaforma universale in Lazio, Campania, Trentino, Val d’Aosta e Piemonte Occidentale – il canale aumenterà la sua visibilità, presupposto per un’ulteriore crescita».


13
marzo

MEDIASET, VERSIONE TIMESHIFT: IN SARDEGNA (E PARZIALMENTE IN TRENTINO) ARRIVANO CANALE5 +1, ITALIA1 +1, RETE4 +1 e BOING +1

Mediaset +1

Sono partite il 23 Febbraio scorso le versioni timeshift dei tre canali generalisti Mediaset e del canale per ragazzi Boing. Ma la novità non è per tutto il territorio nazionale.

A beneficiare delle versioni posticipate di un’ora dei quattro canali Mediaset saranno soltanto i sardi all digital, mentre i 104 comuni trentini ”colpiti” dallo switch over di Rai 2 e Rete 4, potranno rivedere solo i programmi di Rete 4 e della tv per ragazzi, in joint venture con Turner, Boing.

I canali sono disponibili sui canali 34 per Rete 4 +1, 35 per Canale 5 +1 e 36 per Italia 1 +1, dopo aver attivato la funzione di ordinamento dei canali (LCN). Le versioni +1 vanno a completare l’offerta digitale del biscione nelle aree all-digital. Oltre ai canali trasmessi su tutto il territorio nazionale (IrisBoingBBC World, Class News, Coming Soon, Premium Gallery, Premium Fantasy, Premium Calcio, Premium Extra), in Sardegna e parzialmente in Trentino i canali generalisti Mediaset sono disponibili anche in Alta Definizione, con gli stessi programmi delle versioni standard ma con una maggiore qualità audio-video.





5
febbraio

REVIVAL ANNI 80 E NOVITA’ PER RAGAZZI SUL DTT: IL TULIPANO NERO SU RAI GULP E GUNDAM Z SU HIRO

Il Tulipano Nero @ Davide Maggio .it

Continuano a susseguirsi le novità sul digitale terrestre. Da domani Rai Gulp, canale dedicato ai bambini del mux Rai, trasmetterà per la prima volta una serie animata giapponese. Si tratta de Il Tulipano Nero (il cui titolo originale è ‘La Seine no hoshi – La stella della Senna’) ed andrà in onda da venerdì 6 febbraio, alle ore 18:20 e alle 23:20, e da sabato 7 anche alle 14:20. Il famoso cartone anni 80, trasmesso da Italia 1 nel 1984, rappresenta uno tra i primi tentativi della Rai di scalfire il monopolio Mediaset sull’animazione giapponese: dopo ‘Il castello errante di Howl’, andato in onda in prima serata su Rai Tre con un riscontro di pubblico non trascurabile, e il successo di Rai Gulp sul dtt, sembra che finalmente anche la tv pubblica si sia resa conto del grande potenziale delle serie animate internazionali.

Proprio a seguito del buon riscontro di Boing sul digitale, infatti, la nostra Tv di Stato ha deciso di seguire le orme del dirimpettaio di casa Mediaset, estendendo dapprima la programmazione di Rai Gulp anche alla seconda serata, e adesso, con Il Tulipano Nero, inserendo in palinsesto celebri serie anni 80. Non a caso la ‘febbre anni 80’ della seconda serata di Boing è riuscita a riscuotere ottimi risultati, anche in considerazione delle numerose serie di cui dispone il Biscione. 

Ma il Tulipano Nero non è l’unica novità di questa settimana sul digitale terrestre: dopo decenni di contese sui diritti e problemi di trasmissione, è arrivato finalmente su Premium Fantasy Gundam Z”, il seguito della celebre serie animata anni 80 “Mobile Suit Gundam”. Hiro, infatti, trasmette dallo scorso lunedì (2 febbraio) gli episodi inediti di Gundam Z, che vengono proposti in ben tre fasce orarie: alle 11.10, alle 17.25 e in prime time alle 21.30.


29
dicembre

ANTEPRIMA DM : MEDIASET, LA RIVOLUZIONE DIGITALE (TERRESTRE) DI GENNAIO!

Joi Mya Steel @ Davide Maggio .it

Ce ne siamo occupati diffusamente nelle scorse settimane e proseguiamo quest’oggi aggiungendo ulteriori tasselli, in anteprima, a quella che ho definito la rivoluzione digitale (terrestre) di Mediaset, iniziata con lancio di Iris e che continuerà  nei prossimi mesi con l’arrivo di nuovi canali, free e a pagamento.

Prima di proseguire è opportuna una rettifica circa i nomi che avevo anticipato lo scorso 5 dicembre.

Non Joy, Maya e Still ma JOI, MYA e STEEL! L’unica certezza riguarderebbe l’ultimo dei 3 per il quale sembra che il nome sia definitivo. Il canale in questione, Steel, pare sia curato da Universal.

Non è più un mistero che ingrediente principale di questa nuova “ricetta digitale” saranno diritti. A farla da padrone troveremo, dunque, film, fiction, serie tv e sitcom. I 3 canali a pagamento avranno un target di riferimento ben preciso : famiglie, donne e uomini.

L’aggiornamento di quest’oggi riguarda il lancio e, più in generale, alcuni dettagli tecnici dell’intera offerta del DTT di Cologno Monzese

I nuovi canali dovrebbero vedere la luce nella prima metà di gennaio e, come avevamo avuto già modo di vedere, dovrebbe essere presente la versione “+1” di ciascun canale che proporrà la programmazione posticipata di un’ora. I 6 canali dovrebbero essere ospitati dal MUX “D-Free”, controllato dalla società di Ben Ammar “Prima TV”, e dovrebbero essere dunque totalmente indipendenti dalle reti Calcio e Extra che andremo a conoscere tra poco. La completa indipendenza non comporterà lo spegnimento di Joi Mya e Steel pur in presenza di trasmissioni contemporanee sugli altri canali del digitale terrestre targato Mediaset.

Qualora disponibile, Joi Mya e Steel trasmetteranno in 16:9 e con l’audio Dolby Surround 2.0. Non è prevista, per il momento, l’eventualità del 5.1.

L’arrivo di Joi Mya e Steel unitamente a quello di Iris e Bis! rende quasi indispensabile un restyling generale del Digitale Terrestre Mediaset che riguarderà anche le frequenze. 

Dall’8 gennaio la nomenclatura attuale dei canali a pagamento esistenti (presenti sul MUX Mediaset 1) cambierà.

Cesseranno di esistere i 7 canali Mediaset Premium e al loro posto nasceranno 7 canali chiamati Premium Calcio che si accenderanno soltanto in presenza di eventi da trasmettere ai quali si aggiungerano altri 2 canali chiamati, per il momento, Extra 1 ed Extra 2 che erediteranno le caratteristiche di quei canali del bouquet Mediaset Premium che trasmettevano film in anteprima a pagamento.

Attualmente, quando tutte le reti Premium trasmettono contemporaneamente, viene spento, per la durata dei programmi, il canale Boing. Da gennaio le cose staranno diversamente : quando tutte le reti trasmetteranno eventi in diretta, il canale spento dovrebbe essere Mediashopping che comunque continuerà regolarmente a trasmettere in simulcast sul satellite. Boing resterà, dunque, sempre in onda.

Per il momento è tutto. Con le novità del DTT ci si aggiorna a gennaio!

I 3 nuovi canali a pagamento (Joi, Mya, Steel) e le relative versioni “+1″ faranno parte del nuovo pacchetto PREMIUM GALLERY.