barbarossa



31
maggio

TELERATTI 2012: ECCO TUTTI I VINCITORI. BELEN E’ LA NUOVA REGINA DELLA PEGGIORE TV DELL’ANNO. IMMANCABILE LA REGINA MADRE BARBARA D’URSO. GF PEGGIOR PROGRAMMA

TeleRatti 2012 - vincitori

Capolinea! I vincitori ci sono e i TeleRatti sono pronti a raggiungere i protagonisti della Peggiore TV dell’Anno, decretata dagli internauti, unitamente ad una prestigiosa Giuria di Qualità e una spietata Web Academy.

Annunciati questa mattina a Buongiorno Cielo, i topi catodici sono pronti a svelarsi anche a casa loro, DavideMaggio.it. L’edizione in dirittura d’arrivo ha una nuova Regina, Belen Rodriguez (2 premi come personaggio), accanto all’immarcescibile Regina Madre Barbara D’Urso che ne porta a casa tre (ma solo uno come personaggio; gli altri due per i programmi condotti).

Grande predominio, comunque, delle donne: premiate, infatti, anche Domenica Cinque, condotto da Federica Panicucci su Canale 5, Simona Goes to Hollywood, condotto da Simona Ventura e andato in onda su Skyuno, e Tamarreide, presentato da Fiammetta Cicogna e trasmesso da Italia 1.

La Peggior Fiction è made in Rai: vince, infatti, la miniserie fortemente voluta dalla Lega, Barbarossa.

Manbassa di voti anche per Valerio Scanu che trionfa in ben due cateogorie (soffia persino il posto alla Farfallina di Belen nella categoria ‘Lo Scostumato dell’Anno‘); premiata per la prima volta anche un’emittente non generalista (con l’eccezione della categoria NanoRatto): 7Gold si aggiudica il TeleRatto per il Peggior Programma Sportivo con Il Processo di Biscardi.

Inaspettato, poi, il vincitore del TeleRattone 2012, ovvero il Peggior Programma dell’Anno, che per la stagione 2011/2012 va al Grande Fratello, condotto da Alessia Marcuzzi su Canale 5. Il Peggior Momento Televisivo dell’Anno, I 5 Minuti da Dimenticare, vanno invece a Pupo e alla sua perfomance al Festival di Sanremo 2012, in onda su Rai 1.

Ma abbiniamo nomi, cognomi e titoli dei programmi alle rispettive categorie. Ecco a voi tutti i vincitori dei TeleRatti 2012:




25
marzo

BARBAROSSA: QUESTA SERA E DOMANI SU RAI1 LA FICTION CALDEGGIATA DALLA LEGA

Kasia Smutniak e Raz Degan in Barbarossa

Definita da molti come una “fiction di regime”, va in onda questa sera e domani in prima serata su Rai1, la miniserie Barbarossa. La pellicola, incentrata sulle gesta della lega di Alberto da Giussano e realizzata in un doppio formato per cinema e tv, fu infatti, fortemente caldeggiata dal Senatore Umberto Bossi (presente in un piccolo cameo). Le intercettazioni audio tra Agostino Saccà, all’epoca alla guida di RaiFiction e il Premier Silvio Berlusconi, scossero non poco le fondamenta di Viale Mazzini, segnando la fine dell’era Saccà, e alimentando, se mai ve ne fosse bisogno, la lunga inchiesta sui presunti legami tra politica e tv pubblica.

Girata nel 2008 e finanziata per 4,5 milioni di euro da Rai Fiction e 2,6 da Rai Cinema, Barbarossa sbarcò nelle sale italiane il 9 ottobre 2009, totalizzando un incasso totale di 830 mila euro a fronte di un costo di ben 12 milioni. La miniserie, diretta da Renzo Martinelli, ha per protagonista Rutger Hauer, nei panni del cattivo Federico Barbarossa, e Raz Degan in quelli del prode condottiero Alberto Da Giussano.

Nel cast internazionale, anche Kasia Smutniak nel ruolo della bella Eleonora, Hristo Shopov (Rainaldo di Dassel), Cecile Cassel (Beatrice), Antonio Cupo (il Console dell’Orto), Angela Molina (Hildegard von Bingen), F. Murray Abraham (il Siniscalco Barozzi) e Federica Martinelli (Tessa).