bagaglino



24
febbraio

Matrix Chiambretti torna con uno speciale sul Bagaglino. In primavera la seconda stagione

piero chiambretti

Piero Chiambretti

Pierino la peste sta per tornare. Il conduttore è pronto a rimpossessarsi della seconda serata del venerdì di Canale 5, con Matrix Chiambretti, personalissima variante della versione classica del talk condotto da Nicola Porro. Piero Chiambretti stasera riaprirà al pubblico le porte dello studio capitolino con una puntata speciale interamente dedicata al compleanno del Bagaglino, che trent’anni fa debuttava in tv.




17
febbraio

Magnamose Tutto: il Bagaglino torna su Canale 5

Il cast di 'Magnamose Tutto'

Il cast di 'Magnamose Tutto'

Ad otto anni dalla chiusura anticipata di Bellissima – Cabaret Anticrisi e per festeggiare i 30 anni di tv, le telecamere di Canale 5 torneranno a far visita al Salone Margherita: il Bagaglino di Pier Francesco Pingitore è pronto per sbarcare di nuovo sul piccolo schermo, con la messa in onda di “Magnamose Tutto”, l’ultimo spettacolo in cartellone proprio in queste settimane. L’appuntamento è per domenica 26 febbraio, alle 23.15 e non in prima serata come accadeva abitualmente.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


27
aprile

RELATIVISMI: QUANDO UN 12% DI SHARE E’ UN FLOP (BELLISSIMA) E QUANDO E’ UN SUCCESSO (XFACTOR)

Bellissima / XFactor

Non è stata una sorte “bellissima” quella toccata al varietà del sabato sera di Canale 5, chiuso in anticipo e accompagnato da una pioggia di critiche, tutt’altro che esaltanti. E’ così che il Bagaglino è stato costretto ad archiviare lo show che ha registrato la peggiore performance in termini di ascolti della sua storia: un’impietosa media di poco superiore al 12% che ha bollato come un grandissimo flop l’ennesima produzione di Pier Francesco Pingitore.

Ma a guardar bene quel dato, viene in mente un altro programma che proprio su quella percentuale di share ha viaggiato per tante settimane: X Factor. Già, proprio quella che è stata spesso definita una trasmissione di successo, un fiore all’occhiello per la Rai e uno dei vanti di Simona Ventura. Perchè allora osannare il successo del talent di Rai Due e allo stesso tempo massacrare la debacle dello show di Pingitore?

E’ noto che gli obiettivi di rete siano diversi, che Rai 2 non possa permettersi di avere gli stessi ascolti di Canale 5, ma esistono altri fattori che vanno oltre questa semplice logica. Primo fra tutti è l’investimento economico alla base dello show, perché sarebbe troppo facile per un programma rispettare gli obiettivi in termini di share quando, per la sua realizzazione, venga richiesta una somma di denaro superiore alla media. A questo si aggiunga il battage mediatico, il cast, la disponibilità di eventuali ospiti e tutti quei “valori aggiunti” che trasformano una produzione da “seconda rete” in una da ammiraglia.





23
aprile

DM LIVE24: 23 APRILE 2009 [UNA SOPPRESSIONE... BELLISSIMA]

DM Live24 - 23 aprile 2009
Live Comment on davidemaggio.it

Non sai cos’è DM Live24? Leggi qui

Dal diario di ieri…

  • Soppresso “Bellissima“, il cabaret anti (?) crisi di Canale5

Sabato prossimo andrà in onda l’ultima puntata di Bellissima che visti gli ascolti imbarazzanti delle prime due puntate chiuderà i battenti questa settimana con la terza e ultima puntata. Sabato 2 maggio, al posto del programma di Pier Francesco Pingitore verrà trasmesso il film The Day After, il giorno dopo.

  • Tagli imbarazzanti

Mari 611 ha scritto alle 14:14

“Academy”. Tagli evidenti. Addirittura interruzioni mentre l’Agosti presenta: “Vieni, ti voglio al centro pal” Zac…cambio inquadratura… ballerina che già balla… e questa dovrebbe essere la risposta ad Amici..ah ah ah ah


2
aprile

BELLISSIMA, OTTO PRIMEDONNE MA MANCA LA PIU’ BELLA: LEONIDA!

Bellissima - Cast

Basteranno otto affascinanti soubrette, a contenere la spietata concorrenza di “Ti lascio una canzone” di Antonella Clerici e, soprattutto, a far risorgere il Bagaglino orfano di Oreste Lionello?

Il tentativo, l’ennesimo, è firmato Pingitore e s’intitola “Bellissima- cabaret anticrisi“, in onda dal prossimo 11 Aprile, per 4 puntate, in prime time su Canale5. Il cast dei comici è, come sempre, notevole: Pippo Franco, Martufello, Mario Zamma, Carlo Frisi, Manlio Dovì, Maurizio Mattioli, Salvatore Marino, Gianluca Ramazzotti, Giacomo Battaglia e Luigi Miseferi. Altrettanto invitante è quello delle primedonne: Valeria Marini, Justine Mattera, Angela Melillo, Manila Nazzaro, Pamela Prati, Antonella Mosetti, Silvia Burgio e Nina Moric. Ma in entrambe le categorie, è impossibile non notare l’assenza di uno dei capisaldi della storia del varietà del Salone Margherita: Leo Gullotta e, non da meno, la “sua” signora Leonida, intramontabile macchietta, nonchè vivace antagonista di ogni fortunata esponente del gentil sesso. Un vero e proprio giallo i motivi dell’inaspettato abbandono.

Negli scorsi giorni, erano trapelate indiscrezioni su un tentennamento dell’attore siciliano, seguite, successivamente, dall’arrivo del “supplente” Salvatore Marino. Oggi, sembra che la “fuga” di Gullotta sia una realtà dura da digerire per gli aficionados di una delle più longeve compagnie del piccolo schermo. Non resta che auspicare un ripensamento. Per il bene di telespettatori e ascolti.





23
marzo

ELISABETTA GREGORACI, DIETRO IL NO AL BAGAGLINO C’E’ MASSIMO BOLDI

Elisabetta Gregoraci

Che Elisabetta Gregoraci non dovesse più prendere parte al nuovo programma del Bagaglino, in verità, ve lo avevamo già annunciato qualche giorno fa. Mrs Briatore, infatti, dopo il forfait a “Bellissima”, nuovo programma firmato da Pier Francesco Pingitore in cui è stata sostituita dall’altrettanto avvenente Nina Moric, ha detto sì alla nuova fiction di Massimo Boldi. O meglio, si tratta di un impegno che la showgirl aveva preso in precedenza e i cui tempi di realizzazione coinciderebbero esattamente con quelli della serie tv, la cui messa in onda è prevista ugualmente sulla rete ammiraglia di Mediaset.

A svelarlo è la stessa Gregoraci che, al settimanale “Tv, Sorrisi e Canzoni”, ha dichiarato: ”Ebbene si. Ho rinunciato al Bagaglino perche’ durante le date della messa in onda del programma di Pingitore sarò sul set di un lavoro importante che avevo precedentemente definito”. Ma la dichiarazione, invece di chiarire una volta per tutti i motivi della rinuncia, si è scontrata con la versione rilasciata da “Gente”, secondo cui il suo noto consorte, il ricco imprenditore Flavio Briatore, avrebbe ritenuto poco gratificante la prospettiva di vedere Elisabetta mescolata ad altre sette donne.

Un’offerta, invece, tutto sommato invitante per un personaggio televisivo ancora in fase emergente che avrebbe dovuto dividere la scena con nomi del calibro, tra gli altri, di Pippo Franco, Valeria Marini e Pamela Prati. Se a ciò si aggiunge che negli ultimi tempi la Gregoraci ha goduto di una certa visibilità più per la sua vita privata che per meriti artistici, non si comprende neppure il motivo per il quale avrebbe rifiutato il ruolo di inviata a “La Fattoria 4”, poi assegnato a Mara Venier.


16
marzo

OTTO DONNE PER UN BAGAGLINO. “BELLISSIMA”, DALL’11 APRILE SU CANALE 5, SFIDA “TI LASCIO UNA CANZONE”

Bagaglino - Bellissima

Saranno ancora in otto ma, contrariamente a quanto annunciato dallo stesso Pingitore alcune settimane fa, non ci sarà Elisabetta Gregoraci nel cast di “Bellissima“. Ma la formazione tutta rosa non sembra perderne, visto che a rimpiazzare Mrs Briatore ci sarà un’altra regina della cronaca rosa, in questo momento, ancora più quotata: Nina Moric.

La modella croata, chiacchierata ex moglie di Fabrizio Corona, dopo il no a “La Fattoria“, prenderà parte allo storico programma in onda dal Salone Margherita di Roma su Canale5, la stessa rete ammiraglia di Mediaset datrice di lavoro sia dell’ex marito che della rivale Belen Rodriguez.

Quest’anno nell’uovo di Pasqua di Canale5 spiccheranno otto primedonne destinate ad accontentare anche i palati più esigenti dei portatori sani di dipendenza da “gnagna televisiva”. Ed il prelibato harem, manco a dirlo, viene messo a disposizione da un capostipite del varietà vecchia maniera, fatto di lustrini, pungente satira e belle donne: il Bagaglino di Pier Francesco Pingitore, “orfano” di Oreste Lionello.

E stavolta, ce n’è per tutti i gusti tra gradite conferme e inaspettati debutti. Se per Pamela Prati, Valeria Marini ed Angela Melillo si tratta quasi di un ritorno alle origini, per omaggiare quel trampolino a partire dal quale, tra alti e bassi, hanno costruito una consolidata carriera, invece, per Antonella Mosetti, Justine Mattera, Silvia Burgio e Manila Nazzaro la prospettiva, piuttosto speranzosa, è che ne possano bissare il successo di chi le ha precedute.

Ma l’unica sorpresa degna di nota sembra arrivare da una debuttante doc che, sul palco del consueto Salone Margherita, è già pronta per calcare la scena: Elisabetta Gregoraci. La signora Briatore, dopo i “nulla di fatto” con “Scherzi a parte” e “La Fattoria”, ha detto sì a Pingitore. Ed è lo stesso regista a motivarne l’ingaggio, raccontando a Cinzia Marongiu di “Tv, Sorrisi e Canzoni” che: “E’ una bellissima donna. Sa muoversi, ma ha anche la giusta dose di spirito. Proprio come le altre showgirl, tutte ragazze che sanno incarnare il glamour e l’ironia insieme”. Se lo dice lui.


19
febbraio

ADDIO A ORESTE LIONELLO, RE DEL BAGAGLINO. ECCO I RICORDI DEI COLLEGHI, IN ATTESA DEL TRIBUTO, QUESTA SERA, SUL PALCO DELL’ARISTON

Oreste Lionello @ Davidemaggio.it

Oreste Lionello è morto a Roma dopo una lunga malattia. L’attore era nato il 18 aprile 1927 a Rodi, in Grecia. Aveva 81 anni. 

La camera ardente per rendere l’ultimo omaggio al famoso attore, sarà ospitata da oggi in Campidoglio, nella Sala della Protomoteca: sarà aperta dalle ore 21 alle 23 di oggi e per tutta la giornata di domani, dalle 9 alle 23. La cerimonia funebre, invece, si svolgerà sabato 21 febbraio, alle ore 13, presso la Basilica di Santa Maria d’Ara Coeli in Campidoglio. Oreste Lionello sarà tumulato nel Cimitero Monumentale del Verano – si legge in una nota del Comune di Roma- “quale riconoscimento alla sua importante figura di artista poliedrico che tanto ha saputo dare alla nostra città, soprattutto con la sua attività al Teatro Bagaglino, e all’Italia intera”.

Lionello può, a ragione, essere considerato il re indiscusso della compagnia teatrale del Bagaglino. Fondata a metà degli anni sessanta, è stata protagonista di numerosi spettacoli e film per la televisione. Proprio tra poco più di un mese la compagnia doveva tornare in onda su Canale5 con un nuovo show in prima serata, slittato rispetto alla consueta collocazione invernale di gennaio/febbraio. E Lionello sarebbe stato uno dei protagonisti assoluti.

Dopo il salto la carriera dell’artista e alcuni ricordi dei colleghi:


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »