Anticipazioni



1
marzo

UN MEDICO IN FAMIGLIA 8: LA VILLETTA DEI MARTINI RIAPRE I BATTENTI

Un medico in famiglia

15 anni, 208 episodi, 7 stagioni ma soprattutto un unico tetto, quello di casa Martini, che sin dal lontano 6 dicembre 1998 ha rappresentato il set principale di Un Medico in famiglia. Tra le pareti della villetta unifamiliare abbiamo, infatti, assistito alle gioie e i dolori, ai drammi e ai tanti amori, di quella che potremmo definire una famiglia allargata all’ennesima potenza, tanto grande quanto unita nel momento del bisogno.

Nuovi amori e altrettanti problemi terranno banco anche nell’ottavo capitolo della serie, pronto a partire da domenica 3 marzo alle 21,30 su Rai1. La famiglia Martini si ripresenterà al pubblico con diverse novità, alcune riconferme e un atteso ritorno, quello di nonno Libero. Di rientro dal soggiorno americano, l’amato personaggio interpretato da Lino Banfi tornerà a reggere le fila della famiglia, destinata nei nuovi 13 appuntamenti a crescere ulteriormente.

Nel corso dell’ottava stagione assisteremo, infatti, alla nascita dei figli di Lele (Giulio Scarpati) e Bianca (Francesca Cavallin), di Ciccio (Michael Cadeddu) e Tracy (Tresy Taddei), e di Dante (Gabriele Cirilli) e Melina (Beatrice Fazi). Ad aiutare nonno Libero nella gestione della casa troveremo ancora una volta nonna Enrica (Milena Vukotic). Maria (Margot Sikabonyi) sarà invece alle prese con l’organizzazione del suo matrimonio con Marco (Giorgio Marchesi).




28
febbraio

CHE DIO CI AIUTI 2: UNA GRAVIDANZA A SORPRESA NELLA PUNTATA DEL 7 MARZO

Che Dio ci aiuti 2

Terence Hill, impegnato nell’alternare la tonaca di parroco di campagna alla divisa di guardia forestale, e fare avanti e indietro tra Gubbio e San Candido, può finalmente tirare un sospiro di sollievo e rallentare gli intensi ritmi di lavoro. La Lux Vide ha, infatti, trovato in Elena Sofia Ricci, e nella sua Suor Angela, un nuovo volto sul quale puntare ottenendo eguale successo. Con un ascolto record di 7.681.000 spettatori (25,01%di share) per il primo episodio e 7.170.000 (28,01%) per il secondo, Che Dio ci aiuti 2, lo scorso 21 febbraio, non solo ha superato i risultati dell’esordio della prima stagione ma ha anche battuto in ascolti i debutti di Don Matteo 8 (autunno 2011) e Un passo dal cielo 2 (autunno 2012).

La serie diretta da Francesco Vicario, che vede nel cast anche Francesca Chillemi, Miriam Dalmazio e le new entry Lino Guanciale, Laura Glavan e Luca Capuano, complice una nuova linea narrativa meno incentrata sulle ormai logore storie gialle e poliziesche, ha conquistato il pubblico affrontando tematiche decisamente più attuali, di stampo sociale. Mentre si avvia alla conclusione il secondo appuntamento, scopriamo insieme cosa accadrà nel convento-convitto degli Angeli Custodi di Modena, nei due nuovi episodi in onda giovedì 7 marzo alle 21,10 come sempre su Rai1.

Nel quinto episodio dal titolo Le strade della vita, in seguito a un malore Chiara rivela al padre, il rettore Alfieri, e al fidanzato Riccardo di essere incinta. Ma Riccardo scompare nel nulla. Suor Angela e Guido, sulle tracce del ragazzo, iniziano a sospettare che abbia una doppia vita. Chiara, disperata, pensa di abortire. Ma la suora arriva alla verità su Riccardo. Intanto Guido deve prendere la patente per portare Davide a scuola e suor Angela chiede ad Azzurra di aiutarlo. Le lezioni di guida saranno terreno di focosi battibecchi tra la tata e il professore. Margherita riesce finalmente a conquistare l’affascinante professor Limbiati.


27
febbraio

MISTERO: MOANA POZZI COME MARILYN?

Moana Pozzi nel servizio di Mistero

Non solo oscure presenze aliene in grado di esercitare il controllo sulla psiche umana; non solo le predizioni del popolo Maya sulla fine del mondo, ma anche i risvolti inattesi e curiosi di una delle figure più enigmatiche degli anni Ottanta: Moana Pozzi. Dopo aver indagato nel corso della precedente puntata le misteriose cause della morte della pornostar più famosa d’Italia, Mistero torna ad occuparsi di Moana, delle sue speranze, dei suoi progetti e, soprattutto, dei suoi segreti.

A parlare è ancora Eva Henger che rivela, ai microfoni del programma di Italia1, la verità sul fratello di Moana, Simone. Stando alle dichiarazioni dell’ex conduttrice di Paperissima Sprint, Simone non sarebbe il figlio della pornostar come era stato rivelato nel 1999, bensì il figlio di sua sorella Tamiko, in arte Baby Pozzi. Una rivelazione inattesa, quindi, quella della Henger che continua a mettere in luce le ombre di un’icona dell’immaginario italiano, avvolta da misteri e intrighi pericolosi.

Infatti, il testimone anonimo di Mistero rivela che Moana, grazie ai rapporti intrattenuti con i servizi segreti, era al corrente di alcuni risvolti inediti sul rapimento di Aldo Moro facendone una testimone scomoda e da tener d’occhio. Questo avvicinerebbe Moana all’altrettanto enigmatica e seducente Marilyn Monroe, icona di stile e di bellezza soggiogata, anche lei, da una morte avvolta ancora nel mistero. Dai rapporti con i fratelli Kennedy alla minaccia di rivelare al mondo la sua relazione con l’uomo più potente d’America, molte sono le assonanze con la Pozzi la cui scomparsa, avvenuta il 15 aprile 1994, per alcuni resta ancora da verificare.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,





25
febbraio

GREY’S ANATOMY 9: L’OTTAVO EPISODIO IN MANO AI NUOVI SPECIALIZZANDI

Grey's Anatomy 9

Ormai lo sapete. Meredith aspetta un bambino e abbiamo davanti tutta una stagione davanti per scoprire come procederà la gravidanza e che impatto psicologico avrà su Derek e anche su Cristina, visto il rapporto un po’ morboso che ha con la sua migliore amica. Si svilupperà anche in lei l’istinto materno?

Vedremo. Intanto però dopo sette puntate concentrate sui guai dei protagonisti, l’ottava puntata di Grey’s Anatomy 9 è sembrata agli sceneggiatori quella giusta per focalizzare finalmente l’attenzione sui nuovi specializzandi e permetterci di conoscerli meglio. Meredith, Cristina, Alex e April sono per questi ragazzi quello che per loro sono stati la Bailey, Derek, il dottor Webber e la buonanima di Mark. Avendo visto quello che hanno combinato in 8 stagioni, fossimo in loro rifletteremmo bene prima di seguire i loro consigli e farsi coinvolgere nei loro piani che poi si risolvono sempre in impicci enormi

Gli specializzandi però sono ingenui ed evidentemente non hanno visto le puntate precedenti e così si ritroveranno coinvolti direttamente nei drammi del Seattle Grace. Per esempio, se voi foste Heather non accogliereste con le pinze la richiesta di Meredith di aiutare Derek con il problema alla mano che ancora lo tiene lontano dalla sala operatoria? Lo sa o no che Meredith è quella che ha contraffatto i risultati di una ricerca scientifica, si è fatta un intero corridoio dell’ospedale con la mano nello stomaco di un terrorista per non far esplodere una bomba e che si è sposata con un post it per evitare le paranoie affettive? O ancora se foste in Stephanie e Leah vi fareste coinvolgere da Cristina in una competizione sulla cura di un paziente? Da Cristina, quella che se un paziente muore non è certo perché il cuore che lei stava operando ha smesso di battere. E’ colpa della rotula.


24
febbraio

TUTTA LA MUSICA DEL CUORE: APPUNTAMENTO FINALE MERCOLEDI’ 27 FEBBRAIO

Tutta la musica del cuore

Con una media nelle prime 4 puntate di circa 5.500.000 spettatori ed uno share del 20%, Rai1 può ritenersi soddisfatta di Tutta la musica del cuore, la miniserie diretta da Ambrogio Lo Giudice con protagonisti Francesca Cavallin e Johannes Brandrup. Nonostante qualche polemica di troppo, la fiction prodotta dalla Casanova Multimedia di Luca Barbareschi ha trovato, infatti, nell’unione tra la piaga della mafia e la passione dei giovani per la musica classica, una formula in grado di appassionare uno zoccolo duro di pubblico, pronto a seguire le vicende dell’irreprensibile (ma non troppo) ispettrice del Ministero dell’Istruzione e della Ricerca Angela Braschi. Pubblico che siamo sicuri non abbandonerà la fiction nemmeno nell’ultimo appuntamento in onda eccezionalmente mercoledì 27 febbraio alle 21,10 su Rai1.

Nell’episodio finale, la morte di Luigi ha spazzato via in un attimo tutti i sogni di riscatto e tutte le speranze che si erano fatte strada a poco a poco nel cuore degli abitanti di Montorso. E’ un momento nero per tutti. Angela sente che il senso di colpa, che l’ha accompagnata fin dalla morte di Giovanni, si inasprisce fino a farla litigare perfino con Mattia. E si traduce in un’apatia e in una rassegnazione che finisce per innervosire anche Tano, che in Angela ha sempre creduto fortemente. Tano ha perso Marina, ha perso Francesco, sente vacillare Angela e allora si rifugia nell’unico che non l’ha mai deluso: suo padre Libero.

Solo che Libero, quella notte stessa, durante il suo turno di lavoro in acciaieria, cade da un’impalcatura e si ferisce gravemente, probabilmente resterà paralizzato e come se non bastasse l’azienda lo accusa di essere caduto per colpa sua, perché ubriaco. In un istante il mondo di Tano va in mille pezzi e Marina, che nel frattempo aveva lasciato Francesco ed era corsa da lui per chiedergli di perdonarla, si rende conto di essere arrivata troppo tardi. Tano ormai è lontano da tutto e da tutti. Di fronte al dolore di Tano e di sua madre, a quell’ingiustizia terribile, Angela si scuote e, grazie al fondamentale intervento di Oreste, capisce che la battaglia iniziata va conclusa, non importa chi sarà il vincitore. L’importante è che i ragazzi non perdano la fiducia, non perdano la speranza.





22
febbraio

IL CLAN DEI CAMORRISTI: O’ MALESE SI DA ALLA POLITICA

Il Clan dei camorristi

Update:A differenza di quanto annunciato inizialmente la quinta puntata de Il Clan dei Camorristi andrà in onda regolarmente venerdì 1 marzo 2013. Dopo la pausa per il Festival di Sanremo Canale5 ha ripreso la propria programmazione e così questa sera alle 21,10 è andato in onda il quarto appuntamento con Il Clan dei camorristi, la fiction Taodue con protagonisti Stefano Accorsi e Giuseppe Zeno. Nella puntata, terminata da pochi minuti, abbiamo visto il giudice Andrea Esposito (Stefano Accorsi) indagare su della droga tagliata male che circola a Castello.

Anche ‘O Malese(Giuseppe Zeno) si sta occupando a suo modo dello stesso problema, scoprendo che il camorrista Benedio lo sta ingannando, spacciando a sua insaputa. Per di più il traditore ha deciso di collaborare con il giudice Esposito, provocando ‘O Malese, che per ripicca gli uccide la moglie e minaccia il figlio. La conseguenza è che Benedio ora non parla più.

Ma cosa accadrà nel quinto appuntamento in onda eccezionalmente martedì 26 febbraio alle 21,10 su Canale5? Un extracomunitario muore per intossicazione ed in seguito anche alcuni bambini di un asilo rimangono intossicati. Il giudice Esposito scopre e neutralizza un traffico di rifiuti tossici provenienti dal nord Italia. Invece O’ Malese si dedica alla politica e riesce a far eleggere un suo candidato.


21
febbraio

CHE DIO CI AIUTI 2: SBRONZE, AMNESIE E DOLOROSI SEGRETI ATTENDONO SUOR ANGELA

Francesca Chillemi in Che Dio ci aiuti 2

Si avvia alla conclusione in questi minuti il primo appuntamento con Che Dio ci Aiuti 2. In quel di Modena il convento degli Angeli custodi ha riaperto ufficialmente i battenti, mantenendosi ancor di più che nella prima stagione fedele al proprio nome. Suor Angela, il personaggio interpretato da Elena Sofia Ricci, ha, infatti, abbandonato la sua vocazione da detective per diventare un “angelo custode”, una presenza sicura in grado di riparare le ferite, dare consigli e portare speranza alle ragazze e ai ragazzi che abitano nel convitto-convento. Anche nel prossimo appuntamento, in onda giovedì 28 febbraio alle 21,10 su Rai1 Suor Angela avrà il suo bel da fare.

Nel terzo episodio dal titolo Il ricatto Margherita, in seguito a un incidente, è accusata di aver guidato in stato di ebbrezza. Ma suor Angela capisce subito che la ragazza sta mentendo e inizia a sospettare della dottoressa Clini, direttrice dell’ospedale, a bordo dell’auto con Margherita al momento dello scontro. La ragazza rischia di essere sospesa per sempre dall’albo dei medici, ma, grazie all’aiuto di Guido e del professor Limbiati, si scoprirà che la dottoressa Clini nasconde un doloroso segreto. Azzurra intanto, alla ricerca di un fidanzato milionario, inizia a uscire con un vecchio amico e rivale di Guido.

Il quarto episodio intitolato Io sono nessuno, vedrà Suor Angela e le ragazze del convitto alle prese con un uomo senza documenti colpito da amnesia a seguito di un colpo in testa. L’uomo, ribattezzato dalla suora Ulisse, viene ingaggiato come giardiniere del convento e aiutato a recuperare la memoria. Ulisse, per tutti un gigante gentile, scoprirà però di essere ben diverso e di avere un oscuro passato. Dovrà scegliere, così, se tornare alla sua vecchia vita o cambiare radicalmente.


21
febbraio

CHE DIO CI AIUTI 2: RIAPRE IL CONVITTO DI SUOR ANGELA

Che Dio ci aiuti 2

Questa sera alle 21,10 su Rai1 prenderà il via Che Dio ci aiuti 2 (qui tutte le info). La serie vedrà ancora una volta Elena Sofia Ricci nei panni di Suor Angela che, abbandonati i gialli e gli intrighi polizieschi, troveremo alle prese con problemi a sfondo etico e sociale. La fiction diretta da Francesco Vicario ha subito un forte rinnovamento anche nella composizione del cast. Non vedremo infatti più il commissario Marco Ferrari (Massimo Poggio) e Giulia (Serena Rossi). I due, infatti, con la piccola Cecilia (Laura Gaia Piacentile) al seguito, hanno deciso di abbandonare il convitto dove invece sono rimaste Azzurra (Francesca Chillemi) e Margherita (Miriam Dalmazio). A movimentare le puntate ci penserà un nutrito gruppo di new entry composto da Lino Guanciale, Luca Capuano, Rosa Diletta Rossi, Jgor Barbazza e Laura Glavan. Scopriamo insieme cosa accadrà nel primo doppio appuntamento.

Nel primo episodio dal titolo L’Angelo custode, Manuela, un’amica di suor Angela affetta da una malattia terminale, affida alla suora il suo bambino, Davide (Cesare Kristian Favoino), perché convinca il marito, Guido Corsi (Lino Guanciale), a prendersi cura di lui. Difatti il bambino è il frutto del tradimento che ha causato la separazione di Guido dalla moglie. Ma suor Angela è pronta a usare ogni mezzo per convincere il professor Corsi a prendersi cura del bambino e gli propone di diventare tutor della residenza universitaria che sta aprendo in convento. Guido Corsi accetta ma solo per il tempo necessario a trovare il vero padre di Davide.

Azzurra, intanto, ripetutamente licenziata, è in crisi, ma incontra un misterioso cavaliere che scoprirà poi essere il burbero Guido Corsi. Margherita invece, bocciata all’esame per la specializzazione, dovrà abbandonare i cadaveri e affrontare i malati. Il convento apre a due nuove ospiti: la scontrosa Nina (Laura Glavan) e l’angelica Chiara (Rosa Diletta Rossi), due praticanti dello stesso studio legale.