Annunciatrici



8
luglio

Rete4 congeda Emanuela Folliero. Ultimo annuncio per lo storico volto della rete

Ultimo annuncio di Emanuela Folliero

Ultimo annuncio di Emanuela Folliero

“Vi ringrazio per aver seguito i programmi della nostra rete, vi auguro una felice notte, un’estate meravigliosa e una vita piena di gioia. Ciao a tutti”

Con queste parole, dopo 28 anni di onorato servizio, Emanuela Folliero ha salutato la scorsa notte i telespettatori di Rete4, canale in cui aveva esordito come annunciatrice nel lontano 1990. La rete diretta da Sebastiano Lombardi, come anticipato negli scorsi giorni durante la presentazione dei palinsesti a Monte Carlo, sarà protagonista di un profondo restyling. Una rivoluzione che partirà dall’adozione di un nuovo logo, proseguirà con l’arrivo di nuovi volti come Piero Chiambretti, Nicola Porro, Roberto Giacobbo e Gerardo Greco (alla guida del Tg4), e con la proposta di ben cinque produzioni in prime time a settimana. L’opera di restyling ha visto inevitabilmente vittima Emanuela Folliero, ultima annunciatrice in forza, dopo la rimozione della figura della “signorina buonasera” di Italia1 nel 2002, di Canale5 nel 2005, e nel 2016 di tutte le annunciatrici Rai. Con l’uscita di scena della Folliero si chiude definitivamente un’epoca televisiva.




30
maggio

RAI DICE MESTAMENTE ADDIO ALLE “SIGNORINE BUONASERA” TRA ERRORI E ANNUNCI SALTATI

Claudia Andreatti - Ultimo Annuncio Rai1

La Rai non sembra amare particolarmente i festeggiamenti, gli anniversari e le cerimonie in genere. Basti pensare al 60° compleanno della tv completamente ignorato nel 2014, al raffazzonato show per il ventennale di Porta a Porta, ai David di Donatello scippati senza troppa fatica da Sky, o al Premio Regia Televisiva, misteriosamente sparito dal palinsesto. In un’azienda allergica ai cerimoniali, con sempre meno memoria per il suo passato, inutile dunque aspettarsi grande attenzione verso lo storico pensionamento delle annunciatrici tv.


22
aprile

ANNUNCI TV: DA GIUGNO LA RAI MANDERA’ IN PENSIONE LE “SIGNORINE BUONASERA”

Claudia Andreatti

Da dive della tv degli anni ’60 e ’70, a volti rassicuranti e familiari negli anni ’80 e ’90, sino a diventare presenze evanescenti e anacronistiche nei primi anni del nuovo millennio. E’ questa la triste parabola delle annunciatrici tv della Rai, destinate al pensionamento dal prossimo mese di giugno. Nell’opera di restyling della nuova dirigenza, tra reti digitali da accorpare, tg da rimodulare e contenuti da rivedere, sembra, infatti, non esserci più spazio per le “signorine buonasera”.