Amiche Mie



2
settembre

AMICHE MIE ED INTELLIGENCE: LIONSGATE COMPRA I DIRITTI PER LE VERSIONI AMERICANE

Intelligence "sbarca" in Usa

Reduce del successo ottenuto da Mad Men, la serie televisiva ambientata negli anni ‘60 che ha tolto dalle mani a superfavoriti avversari del calibro di Lost e Dexter (per dirne qualcuno) l’Emmy Award 2010 (per saperne di più clicca qui) come miglior serie televisiva drammatica, la Lionsgate, casa di produzione e distribuzione americana, ha deciso di puntare sulla ricerca di nuovi format da riadattare per il mercato statunitense in vista della prossima stagione televisiva.

La fortunata pesca della compagnia americana nei mari europei ha “promosso” il made in Italy raccogliendo nelle reti a stelle e strisce le italianissime “Amiche mie” serie del 2008 con Margherita Buy, Elena Sofia Ricci, Luisa Ranieri e Cecilia Dazzi ed Intelligence, la più costosa serie televisiva italiana mai realizzata. Secondo quanto affermato dal presidente della Lionsgate, Kevin Beggs, le due due fiction di casa nostra avrebbero le potenzialità necessarie per appassionare il difficile pubblico di “casa loro”.

Sembra infatti che le vicende delle quattro amiche alle soglie degli anta, tanto paragonate, tempo addietro, alle “cugine” americane di Sex and the City, possano essere materia interessante per i telespettatori americani. Idem “con patate” per l’ Intelligence di Raoul Bova. Strano ma vero, verrebbe da dire, visto che in Italia i risultati ottenuti in termini di auditel da Amiche mie furono poco esaltanti. Ascolti discreti invece per Intelligence. Se gli statunitensi siano “di bocca più buona” rispetto agli esigenti italiani non è dato sapere così come ancora nulla è noto su come e quando verranno riadattate le nostre fiction.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,