Alessandro Cecchi Paone



21
gennaio

AZZARDO : BOLLENTI NOVITA’. PORNOVALLETTA PER CECCHI PAONE! SCOPRI CHI E’

Alessandro Cecchi Paone @ Davide Maggio .itLe talpe di questo blog comunicano bollenti novità su Azzardo, il nuovo programma di Italia1 che prenderà il via lunedi prossimo.

Se sino ad ora si era parlato soltanto del conduttore del programma, Alessandro Cecchi Paone, è arrivato il momento di dare il giusto spazio all’ “interprete” femminile dello show.

Come ogni show che si rispetti la valletta o le vallette (veline, letterine, schedine e via discorrendo) sono d’obbligo.

In questo caso, però, si tratta di una notizia che ha dell’incredibile.

E davidemaggio.it ve la dà in anteprima!

Il Cecchi Paone insofferente nei confronti del successo facile, il Cecchi Paone che abbandona la cerimonia di consegna dei TeleGatti per la mancata premiazione de “La Macchina del Tempo” sopraffatta dal Grande Fratello, lo stesso Cecchi Paone avverso al trash e spasmodicamente amante della scienza pare abbia fatto alcuni passi indietro.

Oltre alla conduzione di un reality e alla conduzione di un quiz show (Azzardo, per l’appunto) che avra’ ad oggetto principalmente gossip ed attualità, Alessandro ha, infatti, superato se stesso

Il conduttore avrà al proprio fianco, nel nuovo quiz show di Italia1, addirittura una ex pornostar. Molto famosa, per giunta!

Una pornostar che pare non voglia mollare la televisione in cui sembra trovarsi benissimo. In effetti, di questi tempi, un film porno è forse meno volgare di certe trasmissioni.

Per la serie “Diamo il pane a chi non ha i denti”, la “valletta” di Cecchi Paone è…

SCOPRI CHI E’ LA VALLETTACLICCA QUI

[Segnalato su Magazine di Libero.it]




17
gennaio

AZZARDIAMO?

Alessandro Cecchi Paone @ Davide Maggio .itCari lettori,

mi scuso innanzitutto per i problemi sui server con i quali Vi starete probabilmente scontrando e che stanno rendendo inaccessibile davidemaggio.it.

Detto questo, cerco di soddisfare, con questo post, le richieste di un nutrito gruppo di lettori che mi ha chiesto quale sia il numero da chiamare per poter partecipare ai casting del nuovo access prime time di Italia1, Azzardo.

Qualora foste interessati, potete chiamare il numero

02 30 30 90 10

e seguire le istruzioni della segreteria telefonica.

Il costo è naturalmente a carico del chiamante ed è tariffato, secondo il listino del proprio operatore, come una normale chiamata urbana o interurbana a seconda che Vi troviate o meno nel distretto di Milano.


19
dicembre

E’ CECCHI PAONE AD AZZARDARE SU DI ITALIA1

Alessandro Cecchi Paone

Un commento di un lettore, Valerio, mi ha stimolato ad aggiornarVi sulla nuova produzione di Italia1, Azzardo.

Riesco, oggi, a darVi informazioni praticamente certe sul nuovo quiz show della seconda rete del Biscione.

Procediamo per schemi.

Conduzione : Alessandro Cecchi Paone

Produzione : Triangle Production

Collocazione : access prime time (dalle 20 alle 21). Per un mio errore materiale ho indicato come collocazione la fascia preserale ma di preserale non si è mai trattato;

Genere : quiz show

Tematiche oggetto del quiz : principalmente gossip, attualità e spettacolo;

Puntate programmate : 100 (grazie a teoeto per la segnalazione, io non ne ero a conoscenza)

Puntata zero : prevista per la prossima settimana

Prima puntata : in programma il 22 gennaio

Casting : iniziati questa settimana e curati da Triangle

  • CURIOSITA’

Questo programma, come ho avuto modo di dire, rappresenta una sorta di “toppa” per la Triangle Production colpevole d’aver prodotto il flop dell’anno Formula Segreta. Nonostante la produzione e la redazione siano rimaste le stesse, sembra ci sia stato un cambio ai vertici dell’ufficio casting del programma.

Mentre, infatti, per Formula Segreta, le selezioni erano curate nientepopodimenoche dalla sorella del celeberrimo Lucio Presta, Lucia, stavolta la casting director è un’altra!

Chissà perchè…

[Post finito con sommo piacere su DagoSpia]





16
dicembre

ARRIVA “AZZARDO”, il nuovo access prime time di ITALIA1

Italia 1 @ Davide Maggio .it

Ricordate questo mormorio…spettacolare?

“Si mormora che un conduttore un po’ suonato, ultimamente molto caro ai piani alti di Mediaset, si stia distraendo un po’ troppo dalle prove del Suo nuovo, imminente programma perchè gliene sarebbe stato proposto, in contemporanea, addirittura un altro.”

Noooo? Rinfrescatevi la memoria con questo post e con quest’altro e per punizione… tre “Ave Maria” a un “Padre Nostro”.

Buuueeene.. faaaatttto!?!

Il riferimento era al nuovo access prime time di Italia1. Una fascia oraria rimasta orfana di Pino Insegno, Ainett Stephens e il loro “Mercante in Fiera” prematuramente chiuso per motivi che tuttora cerco di spiegarmi (non credo che Italia1 si aspettasse ascolti superiori a quelli “incassati” in una fascia oraria che – Sarabanda a parte – non ha mai ottenuto risultati apprezzabili e, probabilmente, nella quale non ha mai creduto sino in fondo).

Dovrebbe partire a gennaio AZZARDO programma che avrebbe dovuto vedere alla conduzione Enrico Papi.

Il condizionale, in questo caso, è d’obbligo. Se, infatti, sino ad alcune settimane poteva darsi per certa la conduzione del realityzzato Enrico Papi, da qualche giorno questa certezza è retrocessa a mera ipotesi.

Per il momento, le uniche certezze sembra siano il titolo e la società di produzione.

Relativamente al titolo, diciamo che non sono particolarmente entusiasta per 2 ragioni :

  1. Azzardo è stato il titolo del quiz show che la Rai trasmise nel 2002 e che ebbe l’arduo compito di testare quello che poi, grazie ai successi riscossi, è diventato l’attuale preserale della prima rete, l’Eredità;

  2. Azzardo era condotto da Amadeus : trovo sbagliato dare un nome che riporti alla mente un quiz show di successo targato RAI e, per giunta, condotto con ottimi risultati da quel presentatore che passato a Canale 5, a condurre la stessa fascia oraria, si è dovuto confrontare con un sonoro flop! Indelicato, insomma!

La seconda certezza, come ho accennato, è la casa di produzione.

Qui, mi sorge un dubbio.

Il programma del quale parliamo sarà prodotto da Triangle Production, la società di produzione di Silvio Testi che ha realizzato per Canale 5 anche il flop dell’anno e, nemmeno a farlo apposta, nella stessa fascia oraria. Formula Segreta.

Bene! Anche AZZARDO versione RAI era prodotto da Silvio Testi. Il dubbio, dunque, che si tratti dello stesso format, o quanto meno di uno molto simile, è forte.

Se così dovesse essere, assisteremmo a una sorta di copia de L’Eredità.

A questo punto che lo facciano condurre ad Amadeus che, tanto, non potrà rubare la scena a Gerry Scotti sino al prossimo aprile quando vedrà la luce l’ennesimo preserale della stagione 2006/2007 di casa Mediaset.

  • CURIOSITA’

La Triangle Production ha un “debito” con 12 concorrenti di Formula Segreta (sempre che i miei dati non sia errati).

Mi spiego meglio…

Ci sono 12 concorrenti che furono convocati, a tempo debito, dalla redazione del programma per la registrazione delle puntate ma che sono stati prontamente ricontattati per il lieto annuncio : la chiusura del programma e la conseguente “caduta nel nulla” della convocazione.

Questi 12 personaggi dovrebbero essere i primi ad AZZARDARE su Italia1.

Il titolare di questo blog è “custode” di 2 dei 12 nominativi. Sarebbe carino far venire fuori gli altri 10.

  • AGGIORNAMENTO del 16 dicembre 2006, h. 23

Prende sempre più corpo l’ipotesi che a condurre Azzardo sia Alessandro Cecchi Paone.

Come riferisce il nostro lettore Teoeto, pare siano previste 100 puntate.


20
luglio

E’ EVA HENGER LA P0RNOVALLETTA DI CECCHIPAONE

Eva Henger





5
luglio

OPEN SPACE, l’IPER REALITY GAYO di CECCHI PA(V)ONE

Alessandro Cecchi Paone @ Davide Maggio .it

“Sono arrabbiatissimo e l’ho detto dal primo momento. Trovo assurdo che siano stati fatti questi accoppiamenti. Cosa c’entra il “Grande Fratello” con la cultura; facciamo una fatica terribile per fare cultura e poi si fa scegliere la gente tra il nostro programma e il ‘Grande Fratello”.

Per chi non lo ricordasse, queste furono le parole pronunciate (non proprio a bassa voce) da Alessandro Cecchi Paone durante l’edizione del 2001 del Gran Premio Internazionale della Televisione (il TELEGATTO, per intenderci). Parole che accesero un polemica serrata dell’allora “etero fuori / gayissimo dentro” presentatore de La Macchina del Tempo.

Un astio smisurato nei confronti dei reality show, una forma (televisiva) di intrattenimento che s’affacciava, all’epoca, per la prima volta, nel panorama televisivo italiano.

Sembra però che Cecchi Pa(v)one, dopo il passaggio a nuova vita (anzi, ad altra sponda),  abbia subito una metamorfosi impressionante

Pensate… a 5 anni di distanza, lui che odiava i reality, ne ha ideato uno e si appresta a condurlo da settembre.

OPEN SPACE è il titolo del Suo nuovo show.

12, i protagonisti, che si incontreranno in un loft per confrontarsi, scambiarsi esperienze e approfondire temi di attualità.

Fin qui…nulla di strano (per quanto estremamente contraddittorio)!

Ma poteva, secondo Voi, l’ormai orgogliosamente gayo presentatore farci mancare qualcosa che non ci ricordasse i Suoi appetiti sessuali?

No!

Questo show che di “open” avrà ben più di uno space sarà, infatti, un grande spazio quotidiano in prima serata, dove ragazzi e ragazze, etero, gay e trans, si mostreranno in tutta la loro splendida naturalezza. In diretta.
Un laboratorio della vita nel quale mostrare quanto le diversità siano normale ricchezza della nostra vita di tutti i giorni. Un melting pot socioculturale per guardare da vicino la tanto discussa comunità GLBT (non a caso l’emittente che trasmetterà il programma è Gay TV).

Non finisce qui … Cecchi Pa(v)one è andato oltre. Ha detto che non trattasi di un reality ma di un IPER REALITY, coniando questo nuovo termine che dovrebbe differenziare i comuni reality dal Suo Open Space.

La differenza starebbe :

  1. nella vita quotidiana dei protagonisti che è parte essenziale del programma (perche’ negli altri cosa si fa, si vegeta!?!);
  2. nei principali media (stampa, tv e internet) che i partecipanti potranno liberamente utilizzare/guardare;
  3. nell’interattivita’ con il pubblico che potra’ intervenire con sms, mms, email, webcam e chat;
  4. nell’abolizione di televoto e nominations;
  5. nell’ammissione di amici e parenti all’interno del loft.

Insomma, come dice lo stesso Paone, si tratterà di uno spazio fisico e mentale aperto (come suggerisce il titolo del programma) che prende le distanze dai reality “classici” che, polemicamente, definisce “sceneggiature sotto vuoto”.

Non sono assolutamente d’accordo!

Badate bene, qui non si critica la “categoria” di cui il Pa(v)one è un portabandiera…ognuno è libero, per quanto mi riguarda, di fare tutte le sacrosante scelte che vuole! 

Critico, però, l’atteggiamento di Cecchi Paone che, dopo il Suo coming out, ha fatto della propria omosessualità il leit motiv non solo della sua vita privata ma anche di quella professionale, con la conseguenza di suscitare interesse (per i suoi “prodotti” televisivi) solo in un pubblico ristretto.

Fossi stato in lui avrei evitato di parlare di reality (non solo per ragioni di coerenza ma anche e soprattutto) visto che questo programma ha le caratteristiche più di talk show che di altro e c’avrei messo la ciliegina sulla torta chiamandolo “AMICHETTI DI ALESSANDRO CECCHI PA(V)ONE”.