Alessandro Cattelan



3
marzo

ALESSANDRO CATTELAN A DM: HO PREFERITO SKY ARTE ALLE GRANDI PRIME SERATE. A XFACTOR 7 VORREI JOVANOTTI IN GIURIA, BEN VENGA THE VOICE

Alessandro Cattelan

Parlo un po’ a voce bassa perchè mia figlia dorme“. Alessandro Cattelan è quello che si dice un bravo ragazzo. Rinviato, per il momento, il grande salto, il timoniere di X Factor da stasera sarà in prime time su Sky Arte alla guida di Potevo Farlo anch’io. In compagnia di Francesco Bonami, critico ed esperto d’arte di fama internazionale, ci mostrerà con ironia e anticonvezionalità i segreti che fanno di apparenti semplici “trovate” (che “potevo fare anch’io“) delle straordinarie opere d’arte contemporanea. “Proprio il fatto che sia particolare e nuovo mi ha spinto in questa avventura. Dopo X Factor la tentazione di strafare era tanta ma poi ho preferito dedicarmi a qualcosa di un po’ più piccolo ma che fosse nelle mie corde. Inoltre, Potevo farlo anch’io mi ha permesso di imparare delle cose che non sapevo. Sono convinto che, quando hai la possibilità, bisognerebbe fare ciò che ti diverte.”

E cosa hai scoperto sull’arte contemporanea?

Io ne sapevo pochissimo e facevo parte di coloro i quali di fronte alle opere diceva: “Potevo farlo anch’io”. A differenza dell’arte classica, più esplicita, l’arte contemporanea nasce da un’idea, spesso nascosta. Questo significa che per poterla apprezzare devi entrare nel meccanismo. Inoltre ho scoperto che la maggior parte delle opere, oltre all’idea, hanno una lavorazione fisica non facile. Dunque sono opere che “non potevo fare anch’io”.

A proposito, hai mai conosciuto il tuo omonimo Maurizio Cattelan?

Sì, quando era fidanzato con Vicky (Cabello, ndDM) a qualche festa di Mtv. La prima volta che l’ho visto eravamo in un bagno di un locale di Lisbona. Facevamo la pipì l’uno di fianco all’altro.

Cos’è che “potevi fare anche tu” nella vita ma non l’hai fatto?

Non ho grossi rimpianti. Ho sempre provato a fare quello che volevo, anzi a volte ho fatto cose che pensavo di poter fare e poi non ero capace.

Ad esempio?

La parentesi musicale. Poi non lo so… Ci sono tante cose che uno prova a fare per passione ma non è detto che quello sia il tuo mondo.

Ti ritroviamo su Sky Arte ma solo poche settimane fa è stato fatto il tuo nome come nuovo volto di Rai1 e de Le iene….




9
dicembre

LE IENE ALLA DOMENICA DA GENNAIO. CHI VORRESTE ALLA CONDUZIONE?

Le Iene

Manca poco a domenica 13 gennaio, data fissata per lo start della nuova edizione de Le Iene Show, che dovrà vedersela con il ritorno di CentoVetrine in prime time su Canale 5. Eppure non c’è ancora l’ufficialità sulla coppia di conduttori che affiancherà Ilary Blasi.

Se per Teo Mammucari – come rivela Maurizio Caverzan su Il Giornale – sembra fatta, malgrado l’impegno del conduttore su Canale 5 con The Illusionist-La Grande Magia, resta il punto interrogativo sul terzo protagonista. A sorpresa negli ultimi giorni è spuntato il nome di Marco Bocci. Per l’interprete di Squadra Antimafia si tratterebbe di un vero e proprio debutto alla conduzione.

Ben più abituati ai palcoscenici televisivi sono le altre papabili Iene: i Soliti Idioti Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio e il conduttore di X Factor Alessandro Cattelan. Quest’ultimo, sebbene possegga il curriculum più prestigioso, difficilmente potrebbe cedere alle lusinghe di Mediaset. C’è chi ipotizza altresì una possibile turnazione di volti  così come accadrà in primavera con Colorado.


24
novembre

ALESSANDRO CATTELAN SBARCA SU SKY ARTE

Alessandro Cattelan

Dall’avvincente sfida consumata sul palco del Teatro della Luna di X Factor, alla critica dell’arte contemporanea sul nuovo canale Sky Arte. La terza giornata del Festival Immaginario 3.0 di Perugia ha fatto luce sul coinvolgimento di Alessandro Cattelan in un progetto della nuova rete di casa Murdoch interamente dedicata all’arte e al suo mondo intenso e suggestivo. Il direttore di Sky Arte Roberto Pisoni ha, infatti, annunciato l’intenzione dell’emittente di investire su volti nuovi e freschi, capaci di interessare una fetta di pubblico, sempre più vasta e variegata, all’emozione e al fascino dell’arte e dei suoi principali protagonisti.

“Abbiamo scelto Alessandro Cattelan come conduttore del nuovo format Potevo farlo anch’io, programma in quattro puntate che andrà in onda probabilmente da febbraio 2013“.

Il conduttore sarà affiancato dal noto critico Francesco Bonami, cultore di fama internazionale che incornicerà gli interventi di Cattelan con valutazioni mirate e rivelatrici sugli arcani e le curiosità dietro le opere e le biografie di alcuni dei più grandi artisti del nostro tempo. Sky Arte è un esperimento interessante che si pone come un’analisi approfondita dell’arte e delle sue forme attraverso un linguaggio moderno e incalzante.





23
settembre

ITALIA LOVES EMILIA: IL CONDUTTORE CATTELAN CRITICATO SU TWITTER MA IL CONCERTONE E’ UN SUCCESSO

Italia loves Emilia

Con la squillante e grandiosa voce di Zucchero insieme a Jeff Back, unico cantante straniero dei tredici big presenti sul grande palco allestito a Campovolo, è iniziato il maestoso e indimenticabile concerto-evento di Italia Loves Emilia, con ben 150mila spettatori giunti da ogni dove pur di prender parte all’iniziativa di solidarietà lanciata dai più grandi artisti musicali italiani. L’evento live dell’anno ha portato con sé lodi e polemiche, come si rispetti per qualunque manifestazione di un certo impatto.

La diretta acquistata da 50mila abbonati Sky per seguire l’evento comodamente dalla poltrona di casa si è rivelata, per alcuni, una delusione, soprattutto per una continua interferenza dei commenti pronunziati dal conduttore della serata Alessandro Cattelan, forse fin troppo presente per un evento che era pronto a parlare all’Italia con la sola forza della musica. Mentre Sky ha precisato su Twitter che l’alternanza tra live e backstage è stata richiesta dai discografici, il giovane conduttore di X Factor ha manifestato, sempre sul popolare social network, il rammarico per gli insulti racimolati nelle ultime ore, rammentando che nessuno fra gli addetti ai lavoro e gli artisti abbia percepito un euro per esibirsi sul palco più caloroso dell’Emilia. E’ proprio così? Il backstage malizioso e attaccabrighe è pronto a scommettere che non sia del tutto vero sollevando il problema di una buona fetta di guadagno della SIAE per i diritti d’autore dei brani proposti ai 150mila spettatori paganti e in delirio per i propri beniamini.

Fra i più commossi e fieri troviamo Tiziano Ferro, pronto a sottolineare il privilegio di aver preso parte a quest’importante manifestazione attraverso poche, ma incisive parole di rito: “Ci fanno tanti complimenti, ma noi siamo 13, voi 150 mila. Ci mancherete, perché nessuno di noi è mai stato davanti a un pubblico così”. Raggianti e fresche anche Giorgia e Fiorella Mannoia, pronta a rimarcare il suo carisma e la sua forte presa sul pubblico proponendo grandi successi da “Io non ho paura” a “Quello che le donne non dicono”. Di forte impatto, poi, il duetto della stessa Mannoia con Giuliano Sangiorgi impegnati nell’esecuzione di “Anna e Marco”, tributando il grande Lucio Dalla.


17
settembre

X FACTOR 6: TRA INTERATTIVITA’,”VOCAZIONE” E LA PROBABILE SFIDA CON THE VOICE

XFactor 6

Nella suggestiva Fonderia Napoleonica Eugenia di Milano, si è svolta in mattinata la Conferenza di presentazione della sesta edizione di X Factor (qui il nostro live), il noto talent targato Sky che riaprirà i battenti giovedì 20 settembre alle 21.10 su Sky Uno HD. Molti gli spunti e le novità presentate dalla giuria, dal conduttore Alessandro Cattelan e dai produttori e responsabili dell’ambizioso progetto nonché successo di pubblico e critica nella scorsa stagione.

Lorenzo Mieli ad di Fremantle ha rassicurato i giornalisti presenti in sala sulla “sorte” toccata a X Factor nel Belpaese, assicurando che anche in altri Paesi è in corso un passaggio di rete più elitario e mirato. La qualità, si sa, è sempre stato il marchio di fabbrica di un talent di successo e la squadra schierata da Sky e capeggiata da un’agguerrita Simona Ventura è pronta a non smentirsi, continuando ad accogliere sotto la propria ala giovani artisti pronti a sfondare nel difficile mondo dello spettacolo. Spazio anche per qualche succosa novità, come l’interattività della votazione presente via decoder Sky, via twitter e disponibile anche sugli Smartphone scaricando l’applicazione della trasmissione dotata altresì di un particolare applausometro in grado di valutare la performance appena visionata.

E la sfida con The Voice, lo storico talent concorrente di X Factor in America e che approderà prossimamente in Rai? La Ventura riconosce la validità del format avendolo già visionato e ribadisce che “In America si è puntato su un contrasto forte, ossia quello fra Britney Spears e Christina Aguilera, un po’ come Loredana Bertè e Donatella Rettore dei nostri anni ‘80″, ma inevitabilmente la forza dello show è tutta legata a una squadra vincente come quella proposta dalla versione italiana. Morgan rincara la dose sulla spiccata qualità e perfezione richiesta dai giudici, pronti a valutare la “vocazione, il potere della voce” su cui fonda il principio base dello show. L’eccentrico cantante parla anche della concorrenza di Amici che non li ha mai impensieriti sebbene il talent di Maria de Filippi si sia “ispirato” ad XFactor.





27
agosto

X FACTOR 6: IL 20 SETTEMBRE AL VIA L’EDIZIONE PIU’ SOCIAL E INTERATTIVA DI SEMPRE. NOVITA’ GIA’ DAI CASTING

X Factor 6, Alessandro Cattelan durante le audizioni di Milano

Percorso e protagonisti sono ormai noti: quattro appuntamenti dedicati ai casting (due fasi di audizioni, poi Boot Camp e Home Visit) e otto puntate ad “alta tensione” del live show; stesso conduttore (Alessandro Cattelan) e stessi giudici (Arisa, Elio, Morgan e Simona Ventura). Eppure, stando ai proclami, guai a considerare X Factor 6 un film già visto. Giovedì 20 settembre scatta su Sky Uno quella che promette essere l’edizione più social e interattiva del talent più famoso al mondo:

“Per adesso posso solo dire che sarà l’edizione più interattiva di sempre - ha dichiarato lo stesso Cattelan a Sky - Maggiore sarà il numero di piattaforme con le quali il pubblico potrà intervenire per votare e dire la sua. In più ci saranno delle novità durante la fase di selezione dei cantanti“. Quali, però, non è dato sapere: “Non vorrete mica rovinarvi la sorpresa?”.

D’altronde alla sesta edizione del programma manca, rispetto a X Factor 5, quell’effetto novità dell’ex show Rai proposto sulla tv satellitare, accompagnato dal rumoroso sbarco a Sky di Simona Ventura. Due fattori che animarono non poco la lunga vigilia dello show, che infatti partì subito col botto (oltre mezzo milione gli appassionati della prima puntata dei casting), per chiudere poi lo scorso 5 gennaio con più di 1 milione di telespettatori per la finale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


1
giugno

X FACTOR 6 CONFERMA TUTTA LA GIURIA E ANTICIPA A SETTEMBRE. A GIUGNO LE AUDIZIONI IN TEATRO

X Factor 6

Per quest’anno non si cambia, stessa musica, stesse facce. Per la prima volta dopo anni di disfacimenti, rivoluzioni e un via vai di volti che non sembrava avere fine, X Factor sembra aver trovato la giusta formula: la sesta stagione del talent show prodotto da Magnolia e FremantleMedia vedrà – come anticipato da Davide Maggio su Tv Sorrisi e Canzoni - confermata tutta la squadra che ha fatto grande la scorsa edizione. Oltre al conduttore Alessandro Cattelan, anche la giuria al completo formata da Morgan, Arisa, Elio e dalla campionessa in carica Simona Ventura, tornerà a cantarsela sugli schermi di Sky Uno.

Con la novità, però, che si gioca d’anticipo: la partenza è fissata per settembre, con le puntate dedicate alle audizioni, per poi arrivare alla diretta e alla finale che a questo punto – al contrario dello scorso anno - si dovrebbe tenere prima di Natale. Con la giuria già al completo e pronta a scendere in campo, la selezione dei concorrenti stanno già per entrare nella fase più viva: a giugno X Factor apre le porte al pubblico, chiamato a fare da quinto giudice nelle audizioni live.

Dopo il bagno di folla di Bari, Roma e Milano, le aspiranti popstar di X Factor arrivano a Rimini (105 Stadium, 9 e 10 giugno), Andria (Palazzetto dello Sport, 16 e 17 giugno) e Milano (teatro Nazionale, dal 22 al 24 giugno). I talenti promossi nella fase di casting si troveranno per la prima volta faccia a faccia con i “fantastici quattro” della giuria e con il pubblico: per passare alla fase successiva, quella dei Bootcamp, dovranno conquistare almeno tre sì. Tra i concorrenti che vedremo sul palco potrebbe esserci anche Fiocco di neve che, non convinta della bocciatura ricevuta lo scorso anno, si è ripresentata ai casting, ovviamente con il suo inconfondibile look.


13
aprile

X FACTOR 6: CONFERMATO CATTELAN. E LA GIURIA?

X Factor in the Sky

Squadra che vince non si cambia. O almeno non del tutto. A partire dal suo allenatore: Alessandro Cattelan sarà il conduttore di X Factor 6. Una scelta scontata ma giusta, che premia quanto di buono è stato fatto nella scorsa edizione dall’ex volto di Mtv, capace di ricoprire il doppio ruolo di arbitro e amico dei concorrenti in gara. Uno stile, il suo, definito british, un pò distaccato dalla massa ma non per questo impopolare; assolutamente credibile, proprio quello che ci voleva per la rinascita dell’X Factor in the Sky.

“Ho affrontato la mia prima edizione inizialmente come un lavoro – dichiara il neo-confermato Cattelan – e non avrei mai immaginato potesse trasformarsi in un’avventura così coinvolgente. Una settimana dopo la fine della scorsa edizione iniziavo già a sentirne la mancanza! Girare l’Italia per scovare talenti e accompagnarli fino al successo è una sensazione elettrizzante. Caparezza diceva ‘il secondo album è sempre il più difficile nella carriera di un artista’, anche bissare il successo dell’anno scorso non sarà semplice, ma siamo qui apposta per riuscirci. Avanti!”.

La squadra, dunque, inizia a formarsi. O è già formata? Confermato l’allenatore, ora l’attesa è tutta per i quattro capitani, anche se il toto-giudici quest’anno non dovrebbe regalare particolari sorprese. Ci sarà ovviamente Simona Ventura, “carica a pallettoni” per una sesta edizione che la vede giocare con lo “scudetto sul petto”; scontata anche la partecipazione di Elio e Morgan, che insieme in giuria valgono il prezzo del biglietto. Gli unici dubbi riguardano Arisa: verrà confermata?