Law & Order


13
marzo

LAW & ORDER – UNITA’ SPECIALE: NUOVI CASI PER OLIVIA BENSON

Law & Order: Special Victims Unit

Tra spin off, adattamenti stranieri, docu-reality, film per la tv, e opere correlate, la “famiglia” di Law & Order, storica serie televisiva statunitense trasmessa dal canale NBC, non solo si è negli anni allargata a dismisura, ma non sembra risentire affatto del passare del tempo. La serie madre (in Italia ribattezzata Law & Order – I due volti della giustizia) ha chiuso i battenti nel 2010, con all’attivo ben 20 stagioni, e Law & Order: Unità Speciale, primo spin off della serie, sembra essere destinato a bissarne il successo. Negli Stati Uniti si lavora ad una diciottesima stagione, mentre nel nostro paese tra poche ore potremo seguire, in prima visione e in prima serata su Premium Crime, il primo dei 23 episodi che compongono il diciassettesimo capitolo.




23
novembre

100% LAW & ORDER E’ IL NUOVO TEMPORARY CHANNEL TARGATO FOX CRIME

Law & Order - Unità Speciale

Per la saga di Law & Order, i canali tematici nostrani hanno rappresentato la svolta. Da tappabuchi (o quasi) dei palinsesti di Rai, Rai3 e Rete 4, con ascolti altalenanti, il telefilm sui due volti della giustizia e i suoi derivati si sono rivelati dei pezzi pregiati all’interno dei palinsesti delle seguitissime reti a base di crime e procedural.

La rivincita di Law & Order

E così, dopo CSI e NCIS, Fox Crime ha scelto di dedicare interamente a Law&Order - la serie crime più longeva della tv americana – e ai suoi spinoff la programmazione del canale 143 di Sky. Fox Crime + 2 dal 24 novembre al 7 dicembre diventa, infatti, 100% Law & Order.

Law & Order: la serie madre

Law & Order, i due volti della giustizia è ambientata a New York. Il primo episodio andò in onda su Nbc il 13 settembre del 1990. La particolarità della serie è che tutti gli episodi mostrano l’intero corso di una vicenda giudiziaria e sono strutturati allo stesso modo: nella prima parte l’attenzione si concentra sulle indagini della polizia fino alla cattura dei criminali, nella seconda il ruolo principale spetta agli avvocati che devono cercare di ottenere la condanna dei presunti colpevoli. Per 12 anni uno dei personaggi principali è stato il detective Lennie Briscoe, interpretato da Jerry Orbach. Un ruolo che lo ha fatto entrare nella classifica di Bravo Tv dei 30 migliori personaggi televisivi di tutti i tempi.

Law & Order: gli spin off


1
agosto

LAW & ORDER: DOPO VENTI STAGIONI, L’ADDIO QUESTA SERA SU RAI 3

Law and Order

E’ una delle serie più longeve della storia televisiva americana, avendo fatto il suo esordio sulla NBC nel 1990 ed avendo chiuso i battenti esattamente vent’anni dopo, nel 2010. Adesso è arrivato anche per i telespettatori italiani il momento di dire addio a Law & Order - I due volti della giustizia, che debuttò su Rai 2 nel 1993 e che termina definitivamente questa sera con un doppio appuntamento su Rai 3, rete su cui è emigrata proprio nel 2010.

La serie, i cui protagonisti sono investigatori e magistrati, per quasi metà della propria vita è stata rappresentata dal personaggio di Lennie Briscoe, detective arrivato nella terza stagione uscito nella quattordicesima, diventato volto simbolo del programma. La malattia prima e la morte poi dell’interprete Jerry Orbach ha segnato la fine di un’era e da allora il telefilm poliziesco-giudiziario ha annoverato molti altri personaggi, tra i quali il più longevo resta il tenente Anita Van Buren, interpretata da S. Epatha Merkerson.

Benché ormai conclusa, la serie ambientata a New York ha lasciato tracce di sé anche nei cinque spin off che ha generato. Il primo è Law & Order: Unità vittime speciali, partito nel 1999 e ancora in produzione, trasmesso in Italia in chiaro da Rete 4. C’è stato poi Law & Order: Criminal Intent, prodotto dal 2001 al 2011, trasmesso sempre da Rete 4, in cui è stato usato l’approccio psicologico alle indagini piuttosto che quello processuale che caratterizza le altre.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





26
gennaio

MEDIASET PREMIUM FA INCETTA DI SERIE TV PER IL 2012. ALCATRAZ E SMASH DEBUTTANO FREE

Smash, la serie di Steven Spielberg su Mediaset Premium

Se i diritti per la trasmissione delle partite di calcio sono un terreno fertile per la battaglia tra le due maggiori pay tv italiane, non è meno combattuta la ‘guerra’ delle serie tv. Sky nell’ultimo anno ha potuto garantire alcuni dei titoli più attesi (Glee, Flash Forward e Terra Nova tra gli altri) grazie al pacchetto dei tre canali Fox e nonostante il contratto oneroso con cui Mediaset si era aggiudicata la library di Warner e Universal. Ma il gruppo di Cologno per il 2012 ha notevolmente potenziato i magazzini di Premium, rifornendolo di titoli e autori piuttosto chiacchierati.

Si parte da Alcatraz, ultima creatura di J.J.Abrams, che sta incuriosendo buona parte del pubblico in attesa di vedere l’episodio pilota il prossimo 30 gennaio su Premium Crime. Da un altro colosso del cinema e della tv come Steven Spielberg, arriva la serie evento Smash, un musical che mostra il dietro le quinte di uno spettacolo teatrale a Broadway, e che segna il ritorno sul piccolo schermo di Debra Messing (Will&Grace) e, per cinque episodi, di Uma Thurman. La serie sarà in onda sul canale Mya dal 19 febbraio. In entrambi i casi, sia per Alcatraz che per Smash, i debutti saranno free, cioè visibili da tutti sul canale 309 del digitale terrestre.

Il 6 aprile su Premium Crime debutta Person of Interest, dai produttori esecutivi J.J. Abrams e Jonathan Nolan (fratello del più famoso Christopher Nolan). Tra i protagonisti Michael Emerson, l’enigmatico Benjamin Linus di Lost. Il 4 maggio sarà la volta di 2 Broke Girls che andrà ad occupare la seconda serata di Mya. Si tratta di una fortunata sitcom sulla vita, le aspirazioni e le delusioni di due  cameriere di una tavola calda di Brooklyn, una di umili origini e l’altra proveniente da una famiglia agiata ma caduta in rovina. La serie sarà preceduta in prima serata da Suburgatory, la storia di un padre che si trasferisce dal centro di New York in periferia con la speranza di dare un futuro migliore alla figlia sedicenne.


5
agosto

DM LIVE24: 5 AGOSTO 2011. I PROMO DI BAILA, IL CACHET DI DI CAPRIO, IL DEBUTTO IN USA DI FRANCO NERO IN LAW & ORDER, IL TRASFERIMENTO DI THE MENTALIST SU RETE4

Diario della Televisione Italiana del 5 Agosto 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Leonardo Di Caprio il più pagato

luro ha scritto alle 09:15

È Leonardo DiCaprio la star più pagata di Hollywood: quest’ anno ha guadagnato 77 milioni di dollari. A dirlo è la classifica redatta annualmente dalla rivista Forbes. Dietro di lui c’è Johnny Depp con poco più di 50 milioni di dollari.

  • Promo di Baila

fabioterr ha scritto alle 12:56

Ecco il promo di Baila:

  • Franco Nero debutta in Law & Order

lauretta ha scritto alle 14:57

Franco Nero debutterà negli Usa in ‘Law & Order: Special Victims Unit’, primo spin-off di una delle serie tv americane più longeve, in un ruolo ispirato allo scandalo sessuale che ha visto coinvolto l’ex direttore del Fondo Monetario Internazionle Dominique Strauss-Kahnn. (fonte TMnews)





29
luglio

FRANCO NERO SARA’ LO ‘STRAUSS KAHN’ DI LAW & ORDER SPECIAL VICTIMS UNIT

Franco Nero come Strauss Kahn per Law & Order

Ultimamente il rapporto tra cronaca e televisione è diventato strettissimo, evidenza ormai sotto gli occhi di tutti. Non c’è scandalo o delitto che non conosca una tale rielaborazione catodica da passare inosservato anche al più disinteressato osservatore. In questo turbolento cortocircuito tra realtà e fiction poteva dunque l’incredibile vicenda del presunto stupro compiuto da Strauss Kahn non ispirare la serialità?

Non si tratta ancora di una vera e propria fiction sulla storia della camera d’albergo, ma forse è solo questione di mesi, giusto per avere qualche dettaglio in più. Il plot dello scandalo sessuale internazionale più grosso degli ultimi mesi però sembrerebbe aver ispirato i creatori di Law & Order che hanno chiesto a Franco Nero di calarsi nei panni di un politico accusato di stupro e ricattato proprio da una cameriera d’hotel.

Quando ho letto il copione ho subito capito che era la stessa storia di Strauss Kahn. Certo, il nome del personaggio è diverso, ma non potevano fare altrimenti. Diciamo che molto probabilmente hanno tratto ‘ispirazione’ da quanto accaduto all’ex direttore dell’Fmi’. Dichiarazioni a cui Franco Nero fa seguire la conferma che prenderà parte alle riprese.


15
luglio

EMMY 2011, LE NOMINATIONS: MAD MEN, BOARDWALK EMPIRE E MODERN FAMILY I PIU’ NOMINATI.

Emmy 2011

Mad Men, Mad Men e ancora Mad Men. Passa il tempo, aumentano le stagioni ma la fortunata serie di AMC non accenna a mollare la presa e incassa anche quest’anno ben 19 nominations a fronte delle tredici statuette già portate a casa nelle ultime tre edizioni. E’ il primo “verdetto” della 63esima edizione degli Emmy Awards 2011, di cui sono stati annunciati ieri i nomi degli show in lista per la tanto ambita statuetta.

Esagerando potremmo dire che in Italia gli appassioni di Mad Men si contano sulle dita di una mano: trasmesse prima da Cult e FX sul satellite, poi da Rai4 sul digitale, le vicende dei pubblicitari di New York non hanno mai trovato spazio su una rete generalista per farsi ammirare dal grande pubblico. Stesso discorso per Boardwalk Empire, in onda su Sky Cinema dallo scorso gennaio, e premiato con ben 18 nominations.

Al terzo posto con 17 nominations spicca Modern Family, la serie targata Fox trasmessa in Italia da Fox Life e Cielo. Buon piazzamento anche per 30 Rock con 14 nominations, per la novità Game of Thrones della HBO che si aggiudica 13 nomination e per Glee a quota 12. Restano quasi a secco i grandi titoli come Grey’s Anatomy con 3 nominations, Dr. House con appena 2 nominations e poi Dexter, Desperate Housewives, Fringe e Community. 10 nominations, invece, per la miniserie The Kennedys (a fine agosto su La7) con Katie Holmes. Dopo il salto le nominations delle principali categorie.


25
maggio

UPFRONT 2011/12: CRIME PER TUTTI. CBS PUNTA SU PERSON OF INTEREST, NBC SU GRIMM. TORNANO SARAH M. GELLAR E RACHEL BILSON SU THE CW

Person of Interest

Continuiamo a buttare un occhio oltreoceano, alle novità dei palinsesti americani che prossimamente verranno ad arricchire anche  la nostra tv generalista e satellitare. Dopo esserci occupati delle serie di casa Fox e Abc, è il momento di setacciare gli upfront delle altre tre reti più importanti degli Stati Uniti. A partire dalla CBS, il cuore del genere crime, dove si preferisce evitare rischi riconfermando gran parte degli show già in onda.

Gli amanti dell’investigazione condotta dalla poltrona di casa avranno di che discutere anche per il prossimo anno: nonostante il calo d’ascolti, ritroveremo senza ombra di dubbio CSI (dodicesima stagione) insieme agli spin-off di Miami (decima stagione) e di New York (ottava stagione). Il rinnovo è arrivato anche per l’inarrestabile NCIS (nona edizione) e il rispettivo spin-off NCIS: Los Angeles (terza stagione). Sempre per il genere poliziesco, ritroveremo Criminal Minds (settima stagione), The Mentalist (quarta stagione), The Good Wife (terza stagione), Blue Bloods e Hawaii Five-O (seconda stagione). Confermati anche i due reality della rete, Survivor (stagione 23) e The Amazing Race (stagione 19).

Tre le commedie, i titoli rinnovati sono quelli di How I Meet Your Mother (settima stagione),  Due Uomini e mezzo (nona stagione) e The Big Bang Theory (quinta stagione). C’è attesa invece per scoprire l”altra nuova serie firmata da J.J. Abrams, Person of Interest. Si tratta di un thriller che segna il ritorno in tv di Michael Emerson, il Benjamin Linus di Lost, nei panni di un informatico che collabora con un ex agente della CIA per prevenire i crimini del futuro. Indagini e poliziotti saranno al centro della nuova Unforgettable: protagonista è una donna detective dall’infallibile memoria.


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »