28
febbraio

GABRIELE CIRILLI NUOVO PREZZEMOLINO DI RAI1: IN CANTIERE UNA MINISERIE E ‘C FACTOR’ CON CARLO CONTI IN GIURIA

Gabriele Cirilli

Ne è passato di tempo da quando vestiva i panni della borgatara romana Kruska, l’amica di Tatiana, a Zelig. Ora Gabriele Cirilli è diventato il nuovo “prezzemolino” di Rai1 grazie al successo ottenuto con la partecipazione a Tale e quale show. Dopo l’indimenticabile performance del Gangnam Style, il comico è stato scelto per la conduzione di Red or Black al fianco di Fabrizio Frizzi che venerdì scorso ha debuttato con un discreto 17.19% di share. Da domenica, inoltre, sarà tra i protagonisti dell’ottava stagione di Un medico in famiglia, di cui fa parte dal 2009 nel ruolo di Dante Piccione.

Lo abbiamo visto anche interpretare Claudio Villa nella miniserie Volare – La grande storia di Domenica Modugno e per i prossimi mesi Cirilli si dividerà tra recitazione e conduzione. Ad attenderlo, infatti, una fiction in due puntate dal titolo Il sindaco, versione moderna di Camillo e Peppone, come ha svelato al Tempo:

“E’ ambientata nella provincia italiana di cui voglio raccontare i problemi più attuali e scottanti. Non ci saranno casi gialli [...] Io sarò il protagonista, il sindaco che è anche farmacista”.

Cirilli vorrebbe al suo fianco Flavio Insinna ed Enrico Brignano. Un trio perfetto per l’attore visto che tutti e tre provengono dalla scuola di Gigi Proietti. Ma Gabriele non conosce crisi e ha in cantiere anche un programma dedicato ai nuovi comici, dal titolo C Factor, sempre sulla rete ammiraglia di mamma Rai.

“A maggio, su Rai1, sarò al timone di una trasmissione dedicata ai comici di casa nostra. Il titolo provvisorio è C Factor, dove C sta per comicità. Saranno 4 puntate durante le quali giovani comici sconosciuti avranno modo di farsi conoscere e valutare da una giuria nella quale, per adesso, l’unico nome certo è quello di Carlo Conti“.

Conti e Cirilli torneranno quindi a lavorare insieme in questo progetto che nasce da un’idea di entrambi.  Considerato che il cabaret televisivo per eccellenza, Zelig, non se la sta passando bene, Rai1 ne troverà l’erede?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Tale e Quale Show 2017
Tale e Quale Show 2017: al via la nuova edizione dedicata a Gigi Sabani. Spunta l’ipotesi di una versione nip


Ron
DM LIVE24: 2 MARZO 2014. C-FACTOR DIVENTA C-TALENT? – DEGLI ESPOSTI LASCIA APT – RON: ALEMANNO NON ERA IL COMPAGNO DI DALLA


carlo-conti
CARLO CONTI A MAGGIO IN PRIME TIME CON SI PUO’ FARE. SCETTICO SU C FACTOR


Non Sparate sul Pianista
NON SPARATE SUL PIANISTA: STASERA SU RAI1 IL PILOT DEL NUOVO GAME SHOW DI CARLO CONTI

12 Commenti dei lettori »

1. Peppe93 ha scritto:

28 febbraio 2013 alle 12:42

Ma perchè non far condurre a veri conduttori? I comici devono capire che la conduzione è una cosa divrsa e sicuramente questo programma andrà male come quello di Giusti. Cirilli sembra stia diventando il nuovo Pupo di Rai 1. Quanto mi danno fastidio queste cose.



2. Max Parigi ha scritto:

28 febbraio 2013 alle 12:51

Peppe93: concordo pienamente!! Essere conduttori non è più un ‘arte e una professione, chiunque viene sbattuto davanti ad una telecamera a parlare a vanvera…e i risultati si vedono!!
..e poi Cirilli è veramente odioso e spocchioso!



3. Nina ha scritto:

28 febbraio 2013 alle 12:58

Personaggio sopravvalutato e insopportabile. Lo detesto dai tempi di Tatiana e mai guarderò una sua trasmissione.



4. Marco82 ha scritto:

28 febbraio 2013 alle 13:13

In realtà questo è un format Prodotto dalla Fuchsia Productions per Keshet Broadcasting che si chiama “YOU MUST BE JOCKING”.
Cirilli lo spaccia come idea sua, un pò come ha fatto Cenci con i maghi ed i bambini

oppure è copiato da questo format:
http://en.wikipedia.org/wiki/Last_Comic_Standing



5. Mattia Buonocore ha scritto:

28 febbraio 2013 alle 13:17

@Marco82 non l’hai neanche visto e soprattutto i dettagli noti sono veramente pochi e già parli di copia? Mi pare quasi assurdo



6. marco82 ha scritto:

28 febbraio 2013 alle 13:24

voglio dire che se tu li vedi come ho fatto io, visto che lavoro in quel settore format e leggi due righe di quello di cirilli è uguale…

più che latri voglio sottolineare che non è un’idea originale come vogliono spacciare…perchè nel mondo già esiste…



7. luca_parma ha scritto:

28 febbraio 2013 alle 13:42

Avanti così! Continuiamo a puntare su professionalità e simpatia.
Gira che ti rigira son sempre le solite facce.



8. Max Parigi ha scritto:

28 febbraio 2013 alle 14:41

Marco82: se è per questo, non c’è un programma o format nuovo che non sia già stato sperimentato e testato già nel tempo…
dai tempi di Tortora e del suo Portobello molte idee sono state copiate e sviluppate e trasformate…quindi bisogna solo aspettare e capire come sia stata sviluppata e perfezionata un’idea già esistente.



9. Critico Tritatutto ha scritto:

28 febbraio 2013 alle 16:34

Come non dar ragione a Nina…

A me era un po’ simpatico agli esordi nelle tv locali,poi stop.

Come ho già detto una volta: “Tale & Quale” ,è servito a lui per rilanciarne la carriera da tempo appannata senza passare dal “via” [reality in stile Isola,per capirci].

Ha fatto quella scemenzina di imitazione di PSY ed eccolo qui a tutte le ore e in tutti i programmi.



10. gianni ha scritto:

28 febbraio 2013 alle 17:01

inguardabile nei panni di Villa, praticamente non faceva Villa ma se stesso con quella risatina idiota. Non è nè un bravo attore nè un presentatore



11. Gah! ha scritto:

28 febbraio 2013 alle 17:03

Io adpetterei prima di mettere la mano sul fuoco per Gabriele Cirilli. “Red or Black? – Tutto o niente” non e’ partito per niente male … ma la seconda puntata di domani bissera’ il buon risultato della prima???
“Volare-La grande storia di Domenico Modugno”: di certo non si puo’ attribuire a lui lo straordinario successo di questa fiction,dove e’ comparso pochissime volte nei panni di Claudio Villa …
Dopo il periodo no degli show comici(esempio piu lampante: Zelig Circus) gli affidano un programma in prima serata da condurre da solo dove l’unica garanzia puo’ essere Carlo Conti in giuria???

Il Gangnam Style gli ha portato fortuna e successi, ma aspetterei prima di puntare su di lui…



12. Gianni ha scritto:

1 marzo 2013 alle 01:41

Assurdo! Di tutti i comici uno che è assolutamente fastidioso a tutti (no, scherzo…solo a tutti quelli che conosco).
Cirilli è un miracolato. Capisco che abbia già co-condotto in Rai, me lo ricordo con la Leofreddi e poi con Frizzi ora, ma non si capisce come sia stato scelto la prima volta!
Lo ricordo sin dal suo primo monologo in un Festival dei nuovi comici, vestito da tenore di Sulmona a dire “Ma come cazzo porti quei capelli”. Non si rideva mai.
Poi Krusca….unico suo successo immediatamente trasformato in tormentone insopportabile (Chi è Tatianaaaa…un po’ un Colorado antelitteram).
Poi di nuovo il nulla…si può dire che come curriculum ha solo due pezzi.
Con la stessa meccanica ha preso il Gangnam style (con 6 mesi di ritardo rispetto a Youtube) e ne ha fatto di nuovo un tormentone infilandosi in ogni trasmissione (l’ospitata dalla Venier è stata a dir poco pietosa…insopportabile davvero quando uno vuole fare il simpatico a tutti i costi).
Proprio non capisco come il peggiore di quell’annata di Zelig sia rimasto e tanti altri scomparsi…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.