3
dicembre

DA BEAUTIFUL A DALLAS: LA RIVINCITA DEGLI ATTORI SCOMPARSI

Beautiful-Sally Spectra e Stephanie Forrester

“La morte è l’unica certezza”. Certo, uno dei principi della filosofia cristiana e kierkegaardiana non vale per lo straordinario mondo delle soap e della serialità televisiva, capace di riportare in vita e di far scomparire con la stessa rapidità i protagonisti ormai entrati nel cuore e nel vivido ricordo dei telespettatori. E così, in men che non si dica, ecco riapparire con il suo abito disadorno e la folta capigliatura di fuoco Sally Spectra, interpretata dall’attrice Darlene Conley scomparsa sei anni fa, per intrattenersi in una breve telefonata con la sua amica-nemica Stephanie Forrester (Susan Flannery), colpita da un male incurabile.

Ma come avranno fatto gli sceneggiatori e gli autori a riportare sul piccolo schermo l’irriverente Sally per reinserirla in quel guazzabuglio chiamato Beautiful? Semplice, servendosi di una controfigura. Sally, infatti, comparirà sì sulla scena, ma solo di spalle, proferendo parola però con la sua voce originale, frutto di un meticoloso lavoro di montaggio per ricreare, da una sua precedente battuta sul set, l’italianissimo “Ciao bella!” che saluterà Stephanie, ormai prossima alla fine. Inutile dire la masnada di polemiche per l’escamotage già andato in onda in America e da molti ritenuto irrispettoso e sconveniente. D’altronde Beautiful ci ha ormai abituati a tutto, come la mistica risurrezione di Taylor Hayes (Hunter Tylo) comparsa davanti agli occhi del compagno Ridge (Ronn Moss) mentre quest’ultimo era intento a dissotterrare il suo corpo e a scoprirvi, invece, una bambola di cera manco fossimo al Madame Tussauds.

Non solo Beautiful, ma anche Dallas è schiavo dei meccanismi di morte e rinascita per sfuggire da quel pericoloso labirinto chiamato noia e banalità. Nel bel mezzo delle riprese della seconda stagione, l’attore Larry Hagman, il perfido J.R., è tristemente scomparso, sconfitto da un cancro con cui lottava da anni. Che fare? Semplice, uccidere “serialmente” il personaggio che, ricordiamo, già nel 1980 era stato sparato per poi rinascere davanti al picco di ascolto più alto che il telefilm sulla dinastia degli Ewing abbia mai registrato.

Anche al cinema come in tv il controverso mondo delle morti e delle rinascite l’ha sempre fatta da padrone, ricorrendo a espedienti sempre più raffinati e arguti per far sì che tutto fosse in realtà studiato meticolosamente a tavolino. Pensiamo alla prematura scomparsa di Brandon Lee, colpito da un incidente mortale sul set de Il Corvo e ricreato digitalmente al computer per portare a termine le riprese o Heath Ledger, sostituito da uno stuolo di attori da Jude Law e Johnny Depp per concludere gli snodi narrativi portati avanti in Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo. Certo sarebbe bello se questi sinistri marchingegni funzionassero anche nella realtà, ma la fabbrica della finzione è l’unica a poter attingere al mistero assoluto della morte e della vita, così come è l’unica a giustificare 9 matrimoni, 5 figli e altrettante avventure di Ridge Forrester nell’arco di 25 anni.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Patrika Darbo, Courtney Hope
Beautiful anticipazioni: arriva Sally Spectra


Beautiful - La Spectra Gang
Beautiful: il ritorno di Sally Spectra


Jacqueline MacInnes Wood, Scott Clifton
Beautiful anticipazioni: Brooke cornuta, Katie la mette in guardia


Beautiful anticipazioni
Beautiful Anticipazioni: Quinn e Ridge scoperti? Nel frattempo Brooke si riavvicina a Bill

7 Commenti dei lettori »

1. amazing1972 ha scritto:

3 dicembre 2012 alle 13:19

j.r in dallas è stato sparato ma non è morto,quindi non è “rinato”.
al massimo lo si può dire per bobby,che fu ucciso,ma fatto rientrare un anno dopo dicendo che era stato tutto un sogno



2. peppe_89 ha scritto:

3 dicembre 2012 alle 13:23

Esperimento simile fu effettuato nella mterzastagione de “I Soprano” quando l’attrice che interpretava la madre del protagonista era morta tra la seconda e la terza stagione e fu ricreata la sua immagine al pc (con risultati, a mio dire, scadenti) e venne usata la voce di altre apparizioni.



3. Antigone ha scritto:

3 dicembre 2012 alle 13:36

Anche se nella realtà l’attrice è purtroppo deceduta, nella storyline della soap Sally non è mai stata “dichiarata morta”: si è sempre detto che si era trasferita, alle Hawaii mi sembra.



4. Marco89 ha scritto:

3 dicembre 2012 alle 13:39

Questa foto è emblematica. Quanto mi hanno fatto ridere queste due signore. Da piccolo lo vedevo sempre con mia nonna, ricordo una scena dove una delle due fece cadere in piscina l’ altra. un CULT.
E come dimenticare Sally che chiamava Mandrillo Clark…che bei ricordi, peccato i tempi passino.



5. matteo quaglia ha scritto:

3 dicembre 2012 alle 13:44

pero’ le polemiche mi sembrano veramente eccessive , quale danno potrebbe mai fare all’ immagine dell’ attrice purtroppo scomparsa che interpretava sally o alla sua famiglia utilizzare un immagine di spalle e un lavoro di montaggio per fargli dire due parole di saluto al personaggio di stephanie prossimo alla morte?? nessuna



6. ilovesimona ha scritto:

3 dicembre 2012 alle 15:50

correggete “è stato sparato”
non si può leggere!!!



7. bakmor ha scritto:

1 agosto 2013 alle 14:19

concordo con Marco_89 erano fenomenali le loro scenette e nn capisco le polemiche dopo tutto appunto nn hanno detto che era morta nella soap e quindi in teoria sarebbe ancora viva ….io piuttosto che interpretarlo come come sconveniente lo interpreterei come un tributo



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.