26
settembre

LA NUOVA VELINA ALESSIA REATO NON SI SENTE UNA RACCOMANDATA: ”BRUTTA COSA L’INVIDIA. BERLUSCONI NON E’ MAI STATO A CASA NOSTRA”

Alessia Reato e Giulia Calcaterra- Veline di Striscia

Spesso le elezioni si portano dietro a lungo strascichi polemici, siano esse politiche o semplici concorsi televisivi. Veline non ha sfatato questo mito alimentando forse più che mai qualche giro di dicerie in più del normale vespaio che scuote la conquista di un titolo mediaticamente così importante. Tocca già, dopo pochi giorni dall’incoronazione, ad Alessia Reato il compito di difendersi da quelle che, a suo dire, sarebbero voci infondate.

Non è la solita campagna ‘neofemminista’ a metterla al centro della ribalta ma qualche commentino su una sua presunta sponsorizzazione dai piani alti, nata a seguito di un collegamento, tutto da dimostrare nel concreto, tra il padre e Silvio Berlusconi. La nuova velina di Striscia la Notizia mette le carte in tavola e cerca di spiegare ad Oggi da dove possono essere nati questi sospetti:

”Fino a due minuti prima dell’elezione eravamo le favorite del web. Brutta cosa l’invidia. Berlusconi l’ho visto a L’Aquila quando c’è stato il terremoto, lui era premier e io e la mia famiglia vivevamo in una tendopoli. Non è mai stato a casa nostra come dicono sul web.”

La Reato non le manda a dire nemmeno a chi la ritiene un semplice ‘capriccio erotico’ spalmato in una fascia oraria molto seguita. Per smentire la fama delle veline come ragazze non troppo colte, per dirla con una fine litote, o almeno per provare a convincere della bontà della sua preparazione al ruolo dichiara:

Ci consigliano anche libri da leggere. [..] Per passatempo (finora ho letto, ndDM) cose leggere, tipo Fabio Volo.”

E’ chiara e sicura della sua relazione sentimentale. Si sente quasi di garantire che non finirà nelle maglie di qualche personaggio dello spettacolo o del calcio. Nelle sue parole è come se ci fosse qualche frecciatina…

Massi non lo lascio. Siamo felici da un anno e mezzo. Lui ne ha dieci più di me, con un coetaneo non ci starei mai. Neanche con un cinquantenne però. [...] Solo il 20% delle veline è stato con un calciatore.”

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


alessia-reato-e-giulia-calcaterra-veline cacciate
STRISCIA LA NOTIZIA CERCA UNA NUOVA VELINA


Shaila Gatta, veline
Striscia la Notizia: Shaila Gatta e Mikaela Neaze Silva sono le nuove veline – Foto


Striscia la Notizia, le veline Irene e Ludovica con Ficarra e Picone
Striscia la Notizia: addio in lacrime per le veline Irene e Ludovica


Striscia la Notizia | Piero Chiambretti
STRISCIA LA NOTIZIA: PRONTE LE NUOVE VELINE. CHIAMBRETTI E HUNZIKER ALLA CONDUZIONE

24 Commenti dei lettori »

1. Pippo76 ha scritto:

26 settembre 2012 alle 19:58

C’è qualcosa che non quadra.
La Reat* dice

Berlusconi l’ho visto a L’Aquila quando c’è stato il terremoto, lui era premier e io e la mia famiglia vivevamo in una tendopoli. Non è mai stato a casa nostra come dicono sul web.”

Sul corriere della sera
” il presidente del Consiglio andrà proprio a L’ Aquila, dove qualcuno si è già mosso per trovargli una casa che lo ospiti nei mesi che verranno e che saranno decisivi per la ricostruzione: era stato il presidente, in effetti, a dire tempo fa che avrebbe cercato una base strategica in Abruzzo per seguire più da vicino i lavori. Così, Marco Reat*, imprenditore della Kirby (aspirapolveri) anche lui in vacanza in Costa Smeralda, nei giorni scorsi avrebbe offerto direttamente al premier la sua villa con piscina non lontano da Coppito, la caserma della Finanza dove si è appena svolto il G8.”
—-
Allora,il ragionamento è semplice. Se il padre aveva una villazza che poteva addirittura offrire al presidente del Consiglio con tanto di piscina..come mai lei dice che stavano in tendopoli? Mi sembra strano davvero.



2. Pippo76 ha scritto:

26 settembre 2012 alle 20:00

Anche la Velina bionda tra scatti osè e storie di maltrattamento del cane legato con una corda non se la passa bene..



3. giudy ha scritto:

26 settembre 2012 alle 20:06

@pippo76 BRAVISSIMO. Ma poi cosa dovevamo aspettarci? Che dicesse: si è vero sono raccomandata? Dai, è sotto gli occhi di tutti, inutile neghi una cosa così tangibile. Anche sul discorso “ci consigliano libri da leggere” ci sarebbe da dire qualcosa: o queste Veline sono tutte con quoziente intellettivo uguale a 0 (vedi le altre che stanno a Pechino Express) o Ricci deve cambiare il loro tutor perchè i risultati (purtroppo) non si notano…



4. raffa ha scritto:

26 settembre 2012 alle 20:09

concordo con giudy e se posso permettermi:basta a quelle che rispondono alle critiche dicendo:è tutta invidia…ma de che?!?



5. Gabriele90 ha scritto:

26 settembre 2012 alle 20:20

Non sapevo i fatti della villa estiva etc.. Allora è sicuramente raccomandata… Dai non può essere una coincidenza. Bello prendere in giro i telespettatori.



6. giudy ha scritto:

26 settembre 2012 alle 20:32

Il punto più ignobile, passatemi il termine, è che striscia si professa un “tg” contro le ingiustizie e i maltrattamenti agli animali. E poi mette sul tavolo una velina raccomandata e una che non si sa bene che fine abbia fatto fare al suo rottweiler. Scriviamo tutti ad Edoardo Stoppa



7. Andrea ha scritto:

26 settembre 2012 alle 20:39

Nooooo non è raccomandata nooooooooooooooooooooo



8. WFH ha scritto:

26 settembre 2012 alle 20:41

PER TUTTI I CRITICI DELLE VELINE: ammesso e non concesso che le affermazioni di Pippo76 siano vere, vorrei informare lor signori di una cosa: mia madre di cognome fa S—A e il segretario della sezione cittadina del PD fa di cognome fa S—A. Domanda banalissima: secondo voi, saranno parenti? Ovviamente no: mai sentito parlare di omonime?

Chissà quante persone si chiamano MAGGIO di cognome e chissà quante fanno di cognome S—A e chissà quante fanno di cognome REATO e chissà quante si chiamano GREGGIO. Ergo, siamo sicuri che non sia un equivoco di omonimia? Capisco che oggi la “vittoria giudiziaria” contro Sallusti ha galvanizzato come non mai i vari Pippo76, ma vorrei invitarlo a riflettere meglio: secondo lui, mia madre S—A e il politico PD S—A sono parenti solo perchè hanno lo stesso cognome?

La mia impressione è che i vari Pippo76 criticano le Veline SOLO perchè il proprietario di Mediaset si chiama BERLUSCONI: ma… possibile che nessuno si lamenti del fatto che PAOLA FERRARI, la giornalista sportiva che conduce DOMENICA SPORTIVA su Rai 2, sia la NUORA di DEBENEDETTI? Ma, dico io… con tutte le BRAVISSIME donne giornaliste ESPERTISSIME di sport che ha la RAI, proprio la NUORA di DEBENEDETTI doveva ottenere la conduzione? Sarà mica colpa di BERLUSCONI…?



9. Tripolina ha scritto:

26 settembre 2012 alle 20:53

ma certo che sono raccomandate, non sanno fare niente! :D



10. giudy ha scritto:

26 settembre 2012 alle 21:00

@WFH: Paola Ferrari era Paola Ferrari ancor prima di sposare De Benedetti. C’è una bella differenza



11. Pippo76 ha scritto:

26 settembre 2012 alle 21:00

WHF
Il padre è quello. Punto. Nessuna omonimia o altro. Adesso non lavora più per gli aspirapolveri ma fa altro. E sul suo profilo Facebook faceva gli auguri alla figlia Velina.
Ah..il figlio calciatore qualche anno fa è stato pure preso dal Milan.
Anche questa coincidenza sicuramente



12. Galaxy ha scritto:

26 settembre 2012 alle 21:24

INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI
INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI INVIDIOSI



13. giudy ha scritto:

26 settembre 2012 alle 21:29

@WFT: Senza offendere la citata, non è un attacco da un punto di vista personale ma professionale, ma vogliamo paragonare la Toffanin alla Ferrari? Ma per favore! La Toffanin non si può definire una conduttrice, né prima né dopo Piersilvio, quello che fa lei potrebbe farlo pure (meglio) la mia vicina di casa, il tuo parrucchiere o l’agente immobiliare di Pippo76



14. pier ha scritto:

26 settembre 2012 alle 21:33

PIPPO76
BASTA CON QUESTO ACCANIMENTO CON LE VELINE !!!!!!
BASTA !

PS: PIPPO TI HO RISPOSTO NEI COMMENTI SUGLI ASCOLTI EH….
:-P



15. isolano ha scritto:

26 settembre 2012 alle 21:37

giudichiamola per come balla e come fa la velina. non per queste cose che lasciano il tempo che trovano



16. WFH ha scritto:

26 settembre 2012 alle 21:42

x 14. giudy
A me non interessa la Toffanin o la Ferrari (e neppure le veline), ma è quanto meno “bizzarro” :) che la conduttrice del programma sportivo più importante della RAI sia la NUORA di DEBENEDETTI: inoltre notare che lei è LA PRIMA DONNA NELLA STORIA a condurre un programma sportivo. Insomma, è come se una donna venisse eletta “Pontefice di Santa Romana Chiesa”: un evento storico ;) ! Ergo, a me sembra BIZZARRO che, tra tutte le donne della RAI, proprio QUELLA ha “vinto” l’incarico…

Detto questo, per anni e anni la Balivo a Festa Italiana è stata MASSACRATA dalla stampa online di sinistra: oggi invece, a leggere anche solo i commenti in questo sito (e in quello concorrente), sembra che la Balivo sia IL MESSIA in grado di risollevare (ed è vero) il pomeriggio di Rai 2 dai disastri della (raccomandata) Bianchetti… insomma, da DEMONIO a MESSIA, il passaggio mi sembra eccessivo ;) e mi sembra assurdo che in Italia MAI si trovi “una via intermedia” tra la demonizzazione e la santificazione!

Idem per la Perego e la d’Urso: quando c’erano loro alla domenica pomeriggio, tutti a gridar scandalo… oggi con la Panicucci invece si grida al “che bei tempi che erano quelli”: tra meno di un mese arrivano Vinci e la Scampini… vedrete che troveremo i vari Pippo76 dire “ah, i bei tempi della Panicucci” e cose simili… tornando alle veline, se Ricci (che è molto intelligente) è contento, allora buon per lui: non vedo dove sia il vostro problema… ma lamentatevi piuttosto contro i vari Fiorito, Lusi e Penati ;) !



17. WHF ha scritto:

26 settembre 2012 alle 22:54

“Solo il 20% delle veline è stato con un calciatore” – beh, sembra strano, ma è in parte così: non tutte le veline sono state con Bobo Vieri ;) ! Almeno fino ad oggi…



18. Giordi ha scritto:

27 settembre 2012 alle 10:09

sono partite male , nessuno le voleva .. tutti volevano Nausicaa ed Emma , se poi cominciano a tirarsela con sta storia dell’invidia e menzogne varie è fatta ! Non conquisteranno mai il pubblico



19. Nina ha scritto:

27 settembre 2012 alle 10:43

Penso che sia una mossa strategica del genio Ricci: ammettetelo se fossero state scelte altre due, chi mai si sarebbe sognato di parlare delle nuove veline?



20. marcko ha scritto:

27 settembre 2012 alle 10:58

wow , simpatia portami via…



21. Follo ha scritto:

28 settembre 2012 alle 08:34

ma circola voce che Alessia , la mora , sia la fidanzata del fotografo Luca De Nardo ..



22. Valerio ha scritto:

30 settembre 2012 alle 02:31

@ WFH: il tuo intervento mi sa di patacca… E tu che ne sai che si tratti di omonimia? Vivi a L’Aquila? Conosci i Reato? Mah. Comunque è un argomento di conversazione noioso e stucchevole. Allora Pippo e chi la pensa politicamente come lui non può esprimersi perché sennò gli ricordi che Berlusconi è il proprietario di Mediaset ed è per questo che criticherebbe chi ci lavora? E ’sti ca…! Guarda che chi si vuole esprimere lo fa lo stesso, tu predila come una critica a Berlusconi, si scriva quel che di scriva, non è un problema nostro.
La Ferrari è di destra, si è candidata con Storace in passato ma non fu eletta. In un’intervista disse che lei e suo suocero hanno posizioni diverse ma colloquiano con rispetto. Di certo non è in Rai per la sua parentela con De Benedetti.
COLLABORA IN RAI DAL 1988, ASSUNTA DALLA STESSA NEL 1992 (Fonte: Wikipedia); SPOSATA CON MARCO DE BENEDETTI DAL 1997 (Fonte: Archivio storico on line del Corriere della Sera).
Se sai fare due conti anche tu allora capirai che lavora in Rai da quando non era certo nuora di Carlo. Verifica le notizie prima di scrivere patacche ok?
A chi piacerebbero la Balivo e la Perego? Inorridisco… Almeno a me le loro trasmissioni trash non mancano affatto.



23. Valerio ha scritto:

30 settembre 2012 alle 02:49

@ Pippo76: con certe persone è solo tempo sprecato. Tu si vede che sei intellettualmente onesto, leggi e riporti ciò che hai letto ma devi capire che l’Italia è il paese in cui meno del 10% delle persone ha l’abitudine di leggere quotidiani (però degli ultimi scandaletti dell’estate vip sanno tutto) per cui la tua opera di informazione non può che essere vista da coloro che non leggono manco su internet (e miscredono) con fastidio e relegata a semplice «faziosità». Sarebbe come cercare un mare con un secchiello. Tempo perso amico. Per cui conviene commentare come faccio io (o almeno ci sto provando, ma certe volte è impossibile non replicare direttamente a certe castronerie) ed evitare battibecchi perché tanto continueranno a votare per l’incantatore di serpenti. Non è colpa nostra di noi di sinistra se il Berlusconi politico e il Berlusconi editore televisivo e della carta stampata sono la stessa persona (qui siamo certi, nessuna omonimia), ma vorremmo anche noi poter dire la nostra sui personaggi e sui programmi tv senza dover essere ogni volta distinti come persone che criticano sempre e soltanto per avversità politica verso quella persona lì. Se poi è inevitabile contestualizzare politicamente una notizia di tv o se Berlusconi si va a cercare con le sue forzature certe critiche beh, il problema è di chi si adatta all’attuale stato delle cose apaticamente, non nostro.



24. Valerio ha scritto:

30 settembre 2012 alle 02:51

Come cercare di svuotare il mare con un secchiello…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.